00 6/23/2007 8:18 PM







Alinghi si è aggiudicato la prima finale della 32/a Americàs Cup di vela, che si è disputata nel golfo di Valencia. Gli svizzeri, che detengono il trofeo, hanno battuto Emirates Team New Zealand, vincitore della Louis Vuitton Cup, con un distacco di 35". Domenica è in programma il secondo match race della serie nella quale i neozelandesi, che hanno conquistato il diritto di sfidare i detentori del trofeo battendo nella finale della Lvc gli italiani di Luna Rossa, cercheranno di prendersi la rivincita. La finale si disputa al meglio delle nove regate, il trofeo andrà al team che arriva per primo a quota cinque successi.

LA GARA. New Zealand parte bene, conquista la destra e taglia per prima la linea di partenza. Le due barche si confrontano subito in uno speed test appassionante. SUI 100 attacca, lo scafo Kiwi si difende bene, ma a metà della prima bolina deve cedere il passo. Una volta in vantaggio gli svizzeri prendono il largo. Hutchinson cerca di mettere pressione al pozzetto di Alinghi con una serie di virate e incroci. Tuttavia Brad Butterworth non si scompone: la sua imbarcazione è più agile in manovra e nell'ultimo miglio del primo lato guadagna sempre.

Il vantaggio di Alinghi alla prima boa è di 13 secondi. New Zealand prova ad attaccare, ma si scontra con la velocità di SUI 100 nelle andature di poppa. Il pozzetto neozelandese adotta sempre la stessa tattica e costringe Ed Baird ad una serie di strambate e incroci. Lo scafo svizzero però da dimostrazione di potenza: conquista subito un buon vantaggio e guadagna altri 6 secondi alla seconda boa. Lo strapotere di Alinghi in poppa è confermato anche nell'ultimo lato. I neozelandesi girano la terza boa con un ritardo di 14 secondi, che diventano 35 al traguardo. L'ultima poppa degli svizzeri è perfetta: la velocità e la stabilità della barca sono impressionati e l'equipaggio si muove come un meccanismo perfetto.

New Zealand subisce una sconfitta netta, ma i Kiwi hanno combattuto sino all'ultimo. La barca neozelandese ha dimostrato di poter duellare con il defender nelle andature di bolina e nel terzo lato ha recuperato 6 secondi agli svizzeri. Il distacco finale è pesante, ma i neozelandesi sono in corsa. Domenica il vento dovrebbe calare di intensità e favorire New Zealand, che spera di pareggiare subito i conti con Alinghi.

canali.libero.it/affaritaliani/sport/velacoppaamerica2...
it.eurosport.yahoo.com/