00 6/15/2007 12:25 PM
NBA 2006-2007 - San Antonio chiude la serie contro Cleveland battendo per la quarta volta i Cavs: 83-82 il risultato finale. Tony Parker, autore di 24 punti, eletto MVP della finale. Per gli Spurs si tratta del quarto titolo NBA




Storico risultato per gli Spurs che si aggiudicano il loro quarto titolo NBA, portandosi così alle spalle dei Boston Celtics (16), dei LA Lakers (14) e dei Chicago Bulls (6) nella classifica delle squadre più titolate. San Antonio espugna ancora una volta Cleveland e batte i Cavs in gara-4 della serie della finale per 83-82, trascinata al successo da un Tony Parker praticamente perfetto (24 punti, 10/14 dal campo e 2/3 dalla distanza) premiato a fine match come MVP della finale e dagli indomabili Tim Duncan, autore di una doppia-doppia (12 punti e 15 rimbalzi) e Manu Ginobili, top scorer con 27 punti.

Davanti al proprio pubblico, obbligati al successo, i Cavaliers partono bene grazie alla doppia tripla firmata da Daniel Gibson (10 punti), schierato nel quintetto titolare, e Sasha Pavlovic (10-5), ma a disilludere i padroni di casa è proprio Tony Parker che in 10 minuti di fuoco mette a segno 10 punti dei 15 totali degli Spurs e regala emozioni con un contro-attacco coast to coast da brividi (16-15). Nonostante l'inizio disastroso di Tim Duncan (0/5 al tiro e 2/6 ai liberi), San Antonio regge bene il confronto e mantiene in perfetto equilibrio il match fino a quando Manu Ginobili con un secco 9-0 opera il sorpasso (25-30). Cleveland si fa prendere dal nervosismo e paga le scelte errate di LeBron James e Zydrunas Ilgauskas, registrando un pessimo 15/42 al tiro (31-39).

Ritrovato Duncan e sull'onda dello show di Parker, che chiuderà il terzo quarto con 24 punti (10/12), San Antonio vola e va in fuga (36-44), portandosi a +10 al 34° minuto di gioco e arginando il tentativo di rimonta dei Cavs partito con la tripla di Gibson. I canestri di Donyell Marshall riaccendono le speranze dei padroni di casa (56-60) che, sfruttando un momento di confusione degli Spurs, infilano un pesante 11-0 (63-60). I primi punti di San Antonio arrivano dopo ben 5'30" di gioco dell'ultimo quarto, ci pensa Duncan, Parker perde due palle importanti e sbaglia due canestri di fila, ma a mettere una pezza ci pensa Manu Ginobili che con le sue mirabili penetrazioni riporta davanti la franchigia texana (66-69). Grazie al 2+1 di Fabricio Oberto su assist di Duncan a 2'30" dalla sirena finale, gli Spurs allungano (66-72) ma vengono subito ripresi dai Cavs che accorciano poi con una tripla di James (79-81). Dalla lunetta però Ginobili non sbaglia e il canestro segnato da Damon Jones è del tutto inutile.

Francesca Ciclitira

Fonte: www.Gazzetta.it , http://it.eurosport.yahoo.com