Vox Juvenum Il forum dei giovani

Arresto giudice in Calabria...

  • Posts
  • OFFLINE
    MS85
    Post: 3
    Registered in: 11/10/2006
    Junior User
    00 11/10/2006 3:58 PM
    Nella retata della polizia nel Vibonese, in Calabria, sono finiti in manette personaggi di spicco, tra cui anche un giudice del tribunale di Vibo. Le accuse a suo carico sono le più svariate: corruzione,truffa, falso e abuso d'ufficio...
    Cose che un giudice dovrebbe rifuggire...


    http://img1.freeforumzone.it/upload1/1146759_1090777_Logo20for20mod.jpg
  • OFFLINE
    enrico2910
    Post: 345
    Registered in: 8/13/2006
    Senior User
    00 11/12/2006 11:16 AM
    Viva la magistratura. Marò che depressione, che sconforto. Che amarezza! :Sm22:
  • OFFLINE
    GLuca87
    Post: 84
    Registered in: 10/21/2005
    Junior User
    00 11/12/2006 12:53 PM
    Cmq nn c'è da stupirsi...è logico ke la mafia influenzi un po tutta la società. sicuramente ci saranno anke poliziotti corrotti ma nn solo..purtroppo questa è la realtà.
    Naturalmente bisogna combattere la mafia e nn lasciare ke tutto vada come deve andare facendo finta di niente.




  • OFFLINE
    enrico2910
    Post: 353
    Registered in: 8/13/2006
    Senior User
    00 11/12/2006 6:44 PM
    Come si combatte la mafia?
    Magari questo merita una discussione a parte. Ma voi come combattereste la mafia?
  • OFFLINE
    lorenzo5891
    Post: 3
    Registered in: 10/16/2006
    Junior User
    00 11/14/2006 5:33 PM
    Personalmente preferisco un mafioso convinto che un giudice corrotto...Uomo (o in questo caso donna) che si spaccia per una paladina della giustizia e poi e una "cinghiala" come veniva chiamata dagli stessi Mancuso...Una persona così non è ne carne e nè pesce...Una persona senza onore...Vuoi fare l'uomo di legge? Allora prendi esempi da gente quali Falcone e Borsellino...O se no fai la mafiosa e basta, ma per lo meno non spacciarti per quello che non sei...





    "...Spesso mi chiedono cosa c'è da vedere laggiù. Forse l'unica risposta possibile è che non si scende in apnea per vedere, ma per guardarsi dentro..."