00 7/14/2006 1:11 PM
Era il 29 di Giugno, quando le istituzioni locali, la Regione Calabria, e gli imprenditori che fanno capo al progetto denominato: “Europaradiso”, si sono riuniti per la prima volta intorno ad un tavolo per discutere il da farsi del suddetto progetto.
Anche Noi del “Movimento per l’Autonomia di Crotone”, insieme agli amici del Comitato Europaradiso e Associazione Contrade Nord, eravamo presenti quel giorno all’hotel Guglielmo, sito nel capoluogo di Regione, a dimostrazione del fatto che la Città di Crotone era presente, ma soprattutto per dare il benvenuto ed i saluti da parte della popolazione crotonese, che segue con entusiasmo e con ansia l’evolversi del progetto, ai “coraggiosi” imprenditori capeggiati da David Appel.
Come tutti sappiamo la conclusione è stata positiva. La regione ha dato garanzie di rivedere l’ormai famoso vincolo: “Zps”, in tempi brevissimi; anzi si ipotizzava di farlo nella stessa giornata, ma poi si è giunti alla soluzione che nel prossimo consiglio regionale utile, sarebbe stata approvata la pratica di riperimetrazione della zps.
Ahimè sono passate due settimane, e dobbiamo registrare (come sempre) un nulla di fatto;
a questo punto veramente non si sa più cosa pensare…
Loiero ha assicurato agli imprenditori la massima celerità, considerando che quel giorno gli imprenditori avevano bisogno di una risposta, positiva o negativa.
Da quel giorno non si sono avute più notizie quindi a questo punto, preferiamo chiamare in causa gli esponenti provinciali del PDM (Megna, Lucà, Cimino, Quattromani) affinché anche loro prendano a cuore la causa Europaradiso, attivando una veloce concertazione con il loro “Capo” Loiero.
Oggi è importante tenere alta la guardia, bisogna far si che i tempi annunciati il 29 di Giugno, vengano rispettati, perché in gioco non c’è una società di calcio (la regione Calabria, infatti, fa presto a riunirsi e finanziare somme ingenti di denaro per finanziare una squadra di calcio!), ma lo sviluppo della nostra Città, della nostra Provincia, della nostra Regione, il nostro futuro, il futuro dei nostri figli…



Marco Galdieri
Segretario
Movimento per l'Autonomia
di Crotone