00 7/3/2006 4:57 PM
È proprio vero, a Crotone, quando si parla di costruzione di nuove strade, si tende a fare sempre un discorso molto superficiale e generico. Mi riferisco alle “strade” complanari, che dovrebbero essere costruite dall’Anas, per migliorare la situazione di viabilità e di sicurezza stradale, degli abitanti del quartiere Poggio Pudano. È possibile mai che nel 2006, si pensi a realizzare un progettino così superficiale in un quartiere in così forte espansione?
Perchè, invece di dare un “contentino” ai cittadini, (costruire due stradine laterali) non si pensa di fare un discorso più in grande?
Sarebbe molto più logico investire in modo serio, costruendo una strada a doppia corsia per senso di marcia, parallela all’attuale 106. Logica vorrebbe, far partire questa strada, dai pressi dell’aeroporto S.Anna, sino a congiungerla con la 106, che inizia all’altezza dall’ ipermercato Quiiper. In questo modo l’attuale 106, magari illuminata, con qualche semaforo (funzionante) ed alcuni marciapiedi, diventerebbe una vera e propria strada urbana e sicura, poiché il traffico verrebbe spostato sull’arteria ad alta velocità.
Spero che, a questa proposta, non si facciano commenti del tipo: Opera Faraonica, oppure l’impatto ambientale? O anche, troppo costosa poiché, se si devono spendere dei soldi, bisogna spenderli con criterio. Cari politici Crotonesi, abbiate il coraggio di pensare in grande. Crotone e noi crotonesi meritiamo queste opere. E’ un nostro Diritto.
Cordiali saluti.

movimentokr@libero.it


-inviata a tutti i giornali della provincia e regione-