CISTITE INTERSTIZIALE La Cistite Interstiziale (CI) è una condizione di infiammazione cronica dolorosa della vescica.

EMG "Elettromiografia nervo pudendo" Aix en Pce: La mia esperienza

  • Posts
  • OFFLINE
    .Mariluna.
    Post: 1,188
    Registered in: 1/22/2006
    Registered in: 2/12/2006
    Location: ALBENGA
    Gender: Female
    Amministratore
    Veteran User
    00 5/12/2007 5:15 PM
    Da tempo sospettavo che la mia c.i. potesse essere provocata dal nervo pudendo, solo da poco ho avuto peggioramento sintomi con spasmi anali come punture di spilli, soffro da sempre di vulvodinia al clitoride, stesse sensazioni che ora avverto all'ano, ciò mi ha spinto a cercare dove effettuare EMG consigliata sia dal mio urologo che dal terapista del dolore, proprio per escludere o meno un possibile coinvolgimento del nervo.
    Dopo aver cercato info in largo ed in lungo ho capito che centri dove effettuano EMG seriamente ve ne sono ben pochi, in Italia c'è da Dott. Malaguti a Vigevano (trovate indirizzo nella cartella NOMINATIVI MEDICI) ed in Francia c'è questa squadra in Aix en Pce di cui tanto si parla nel sito www.pudendo.it
    Pur con mille dubbi ho optato per Aix e a dirla tutta ho prenotato anche alla svelta, unendomi ad un gruppo di Italiani che già aveva prenotato da un mese.
    Arrivata li l'impatto è stato forte, di primo impatto volevo scappare, pensando di essere finita da qualche santone di cui si parla a Striscia (ho poi capito perchè), la squadra di Aix si è di recente divisa, chi effettua EMG non lavora più presso la clinica dove poi fanno gli interventi di decompressione del nervo, quindi il Dr.de Bisschop che fa diagnostica si è ora diviso dal medico che opera, e si è (momentaneamente) staccato dalla clinica.
    Cmq, veniamo al dunque.
    Dopo i momenti di titubanza e di irrequietezza per l'interprete che mi è capitata (che non traduceva una mazza) ho deciso di fare gli esami.

    EMG è fastidiosa ma non insopportabile, per la donna vengono inseriti due aghetti nei nervi pudendi (glutei) poi una piccola pinzetta sul clitoride e vari cavetti per collegare il tutto alla macchina, poi si inviano stimoli elettrici e si vede come risponde la latenza del nervo.
    Nel mio caso sentivo scosse piuttosto forti proprio nel clitoride, si è parlato di compressione sacro spinale a sx più accentuata che a dx.
    Dopo EMG ho effettuato Echo-doppler, esame che permette di valutare le vene e le arterie che dal canale vaginale passano attraverso al nervo pudendo.
    Nel mio caso segni di compressione delle vene dilatate.
    Terzo passo si esegue un blocco del nervo pudendo con lidocaina e cortisone.
    La sensazione è personale, io non ho sentito fastidio mentre il ragazzo che era con me ha avvertito forte scossa nei nervi ad inserimento aghetti.

    Al momento sono trascorsi due giorni, non vi posso dire come sto, poichè dopo il blocco solitamente si peggiora anche per due o tre settimane in quanto il cortisone cristallizza e il nervo diviene ancora più compresso, bisogna quindi aspettare.
    Posso dire che la giornata è stata molto pesante, anche perchè non ho pernottato.
    Al momento non posso sapere se il blocco funzionerà, se mi aiuterà.
    Ieri ho avuto forte male di schiena, proprio nei due punti del nervo pudendo.
    Tali nervi passa dalla schiena e scende fino giù ai glutei ed ancora più basso.
    Non so ancora se farò gli altri tre blocchi che dovrei ripetere a distanza di un mese, poichè ancora devo valutare l'efficacia di questo blocco.
    Ad oggi posso solo dire che il mio colorito in faccia è roseo, di solito ero gialla o pallida.
    Questo lo ha notato mia mamma, il che mi fa pensare, che ora stia circolando più sangue ed essendoci più afflusso il colorito sia migliorato.
    Per chi segue con costanza, questo dato di fatto non fa una piega con ciò che disse il medico tibetano di Giulia, che abbiamo un problema di afflusso, di cattivo afflusso sanguigno nelle pelvi.

    Detto questo, lungi da me dire che tutte le c.i. siano causate da intrappolamento o compressione del nervo, come lungi da me e per ciò che ho letto consigliarvi gli interventi di decompressione (questo ognuno deve valutarlo da solo), ma io ad oggi ho chiare molte cose.
    Attualmente in base alla risposta del blocco valuterò se eseguirne ancora, e poi cercherò di trovare bravo osteopata o fisioterapista che mi aiuti in esercizi di decompressione o manipolazioni interne (attenzione fatte bene) che possano aiutare.
    Spero di aver spiegato al meglio.

    __________________________________________________

    Tutte le informazioni presenti all'interno del forum sono articoli trovati in rete o frutto di esperienze personali maturate dalle pazienti durante gli anni di malattia
    Il forum ha scopo informativo e pertanto non siamo responsabili dell'uso delle informazioni.
    Consigliamo sempre di chiedere informazioni al proprio medico curante e di non assumere farmaci senza consenso medico.


    IL MIO LIBRO SULLA C.I.
    http://www.amazon.it/ali-della-farfalla-inferno-piedi/dp/6050394563/ref=sr_1_2
  • OFFLINE
    poplife
    Post: 258
    Registered in: 12/29/2006
    Registered in: 12/30/2006
    Gender: Female
    Moderatore
    Junior User
    00 5/13/2007 12:41 AM
    Si Mari, hai spiegato molto bene. Invece il mio osteopata mi ha riscontrato numerose fibrosi a carico del muscolo ano-coccigeo; sono come delle cicatrici nel tessuto connettivo, a quanto ho capito si formano per ripetute infiammazioni. Il fatto è che assieme al tessuto cicatrizzato ci sono anche delle fibre nervose, che ne soffrono e ci fanno percepire quelle scosse che ben conosciamo. secondo lui non ho il nervo intrappolato, ma appunto quanto ho detto sopra. Anche questa potrebbe essere una teoria e spiegherebbe perchè in alcuni casi il blocco non è efficace.
    Stiamo a vedere..intanto ha cercato di sciogliermele e oggi sono un po' ammaccata, ma ho urinato solo 6 volte in tutto il giorno. Per fortuna oggi non lavoravo, senò chissà che male sedermi.
    In bocca al lupo Mari, e speriamo che ti dia sollievo!
  • OFFLINE
    .ori.
    Post: 266
    Registered in: 4/28/2006
    Registered in: 4/28/2006
    Gender: Female
    Junior User
    00 5/13/2007 10:10 AM
    POPLIFE
    hai parlato di cicatrici del tessuto connettivo,soffri anche tu di fibromialgia o di qualche malattia reumatologica?
    ORI
  • OFFLINE
    ..ALY..
    Post: 441
    Registered in: 1/23/2006
    Registered in: 2/24/2006
    Location: LODI
    Gender: Female
    Moderatore
    Senior User
    00 5/14/2007 2:26 PM
    capito mary,
    grazie per la spiegazione.
    prego per te..
  • OFFLINE
    J238
    Post: 59
    Registered in: 3/7/2006
    Registered in: 3/12/2006
    Location: GENOVA
    Gender: Female
    Junior User
    00 5/15/2007 11:18 AM
    Come a qualcuna di voi ho gia' detto qualche anno fa' ero stata presso la scuola di esteopatia di Londra, dove sei seguita da un allieva dell'ultimo anno e un'insegnante che l'aiuta a fare la diagnosi. Per loro io avevo rappresentavo una sfida. Io stessa allora non ero in possesso di tutte le info che conosco adesso.
    Non ricordo che la parola 'nervo pudendo' sia stata pronunciata, comunque 'lavoravano' sui glutei. Comprimevano alcuni punti dove mi dicevano passavano dei nervi che avevano a che fare con la vescica. Feci due cicli di trattamenti della durata di circa 3 settimane, 3 volte alla settimana (premetto che non ricordo bene, anche xche' molto stupidamente da parte mia non ho tenuto un record di tutto quello a cui mi sono sottoposta). Il primo trattamento sembro' portare dei buoni risultati, il secondo che feci circa 4 mesi dopo no. Dopo ogni 'manipolazione' avvertivo un forte bisogno di urinare.
    Ricordo anche di aver sentito sempre nel UK che l'agopuntore x quanto riguarda la CI lavora sui glutei, mentre quello da cui mi recai io lavorava su altri punti.
    J
  • OFFLINE
    poplife
    Post: 259
    Registered in: 12/29/2006
    Registered in: 12/30/2006
    Gender: Female
    Moderatore
    Junior User
    00 5/15/2007 11:49 AM
    Re: POPLIFE

    Scritto da: .ori. 13/05/2007 10.10
    hai parlato di cicatrici del tessuto connettivo,soffri anche tu di fibromialgia o di qualche malattia reumatologica?
    ORI



    non sono mai andata da un reumatologo, ma sono sicura di avere la fibromialgia..i sintomi ci sono tutti.
    Queste cicatrici sono tipiche della FM?

    [Modificato da poplife 15/05/2007 11.50]

  • OFFLINE
    .Mariluna.
    Post: 1,218
    Registered in: 1/22/2006
    Registered in: 2/12/2006
    Location: ALBENGA
    Gender: Female
    Amministratore
    Veteran User
    00 6/2/2007 5:22 PM
    EMG di IDANA a ROMA Dott. Tornali
    EMG a Roma

    Salve ragazze
    Sono tornata ieri sera da Roma dove ho fatto EMG dalla dott Tornali che lavora a Catania ma ,periodicamente, sale a Roma....non ho sentito alcun dolore xchè ha un apparecchio di nuova generazione(tra l'altro molto costoso) che nn testa il nervo con gli aghetti (glielo ho chiesto come mai nn mi metteva gli aghi e mi ha risposto che se proprio ci tenevo mi avrebbe fatto l'EMG con quelli ma nn ne vedeva la necessità)ma con elettrodi che poggia sui muscoli innervati dal pudendo(ano vagina clitoride perineo ma anche gambe) che tastano la capacità di contrarre...il referto me lo spedirà ma mi ha ,oltre al pudendo,testato anche alcuni muscoli delle gambe....io le ho chiesto di scrivermi cmq poche parole di diagnosi....eccole"Sofferenza neurogena periferica del nervo pudendo bilaterale ad eziopatogenesi compressiva e sofferenza neurogena periferica del metamero L4-L5 e L5-S1(su quest'ultimo ebbi nel '91 un'ernia che mi mandò in parestesia la gamba sx ,mi tenne a letto x sei mesi con un dolore sciatico che nulla placava ....i dolori del parto ,in seguito,furono nulla di fronte a quello).
    In conclusione x lei nn c'è intrappolamento del nervo ma sofferenza che parte da sopra ...nel mio caso poi,su S3 c'è anche una cisti su cui "pesa" la compressione sovrastante....in più io ho un abbassamento del pavimento pelvico e un rettocele (parto + stipsi cronica)....insomma molti sono i fattori che vanno a scaricare sul nervo.Cmq la dott Tornali mi è sembrata molto competente,ed ha aggiunto che la maggior parte delle persone con problemi al pudendo,hanno un probleme di discopatia o protrusione o ernia su L5-S1 o anche + su....e ieri sera,tornata da Roma,sono rimasta sorpresa di leggere un post sul sito del pudendo relativo a quanto affermato da De Bishop(neuro radiologo di Aix e Provence dove si trova il centro + accorsato x la diagnostica delle nevralgie del pudendo) che afferma ,tra le cause di problemi al nervo,discopatie,protrusioni,ernie ecc.cu L4-L5 e/o L5-S1....mi è sembrato come se lui e la Tornali si fossero parlati....devo anche aggiungere che anche sul forum americano le persone affette dalle cisti sacrali, hannoquasi sempre,x nn dire sempre, un probl ai dischi ....un caso?io nn credo....sarebbe interessante fare un sondaggio, tra quelli che nn hanno intrappolamento(che è un altro discorso),su quanti soffrono di pudendo e hanno problemi, anche alti, ai dischi....la colonna è come una catena.....se anche in alto c'è una compressione nel tempo il problema scende....io ,nn da medico ma sentendo il mio corpo, ho sempre pensato che fosse così....nonostante i vari ortop.neochir...ecc...dicessero che un probl in alto nn avesse ripercussioni....siamo un tutt'uno,nn divisi a settori e il corpo umano resta una scatola chiusa,ancora poco conosciuta nei suoi meccanismi + profondi....ti dicono che nn c'è ernia e allora i dolori nn vengono di là....ma ci rendiamo conto che parliamo di millimetri che nessuna RM è in grado di indagare (ancora)E di nervi che sono + sottili di capelli sottili.....insomma x dire che il tutto è molto + complesso di come appare in una radiografia o RM.......secondo me ancora molto si deve capire....anche se si cominciano ad allargare gli orizzonti....Per concludere questo sproloquio, voglio solo dire che io proverò il laser della dott Tornali, un tipo di laser diverso da quello che viene usato negli studi di fisioterapia e che dovrebbe rendere il nervo + forte ,una sorta di rigenerazione.... vi terrò informate,e cmq volevo informarvi della mia esperienza,anche xchè spesso ho letto nei vostri messaggi che diverse tra voi hanno problemi alla colonna.Vi terrò informate sulla cura.
    Buon fine settimana
    Ida



    __________________________________________________

    Tutte le informazioni presenti all'interno del forum sono articoli trovati in rete o frutto di esperienze personali maturate dalle pazienti durante gli anni di malattia
    Il forum ha scopo informativo e pertanto non siamo responsabili dell'uso delle informazioni.
    Consigliamo sempre di chiedere informazioni al proprio medico curante e di non assumere farmaci senza consenso medico.


    IL MIO LIBRO SULLA C.I.
    http://www.amazon.it/ali-della-farfalla-inferno-piedi/dp/6050394563/ref=sr_1_2