Amici di Maria de Filippi Il Forum dedicato al bellissimo programma di canale 5

Lungomare

  • Posts
  • arychan
    00 7/24/2006 11:52 PM


    Ogni città ha la sua periferia fatta di strade anonime e casermoni popolari, il mondo chiuso nei pomeriggi al baretto sotto casa e il futuro immaginato in una fuga mai realizzata. Ci sono quartieri più duri di altri, quelli ripuliti e quelli abbandonati, quelli fatti di piccole casette abusive e quelli delle palazzine occupate. Alcuni sono talmente tanto lontani dal centro che non si sa più se siano la fine o l’inizio di un’altra città.
    Le periferie si assomigliano tutte si dice, Ostia ha il mare ed è diversa da tutti gli altri quartieri di Roma.
    Qui vivono Roberto e i suoi amici. Hanno meno di trent’anni e la faccia tosta di chi sa fare il duro. Sono ragazzi che pensano in grande, ma si ostinano a non voler crescere. Hanno poca cultura e un po’ della boria dei bulli di quartiere. Eterni adolescenti, fanno i gradassi con la vita, rischiando talvolta di bruciarla in un attimo. Gli occhi però sono ancora puliti. Passano le loro giornate sulle panchine del lungomare di Ostia perdendo tempo tra sogni, desideri e noie. Si fanno grandi con storie di risse e bravate in moto e poi con le loro donne fanno i duri prendendo in giro l’amore. Scegliere tra bene e male sembra sempre possibile quando si è giovani, ma poi gli eventi ci inducono ad imboccare una strada. Roberto sta per fare il “salto di qualità” nel mondo della criminalità quando una serie di eventi personali lo porta ad una drammatica promessa e alla scelta definitiva per il bene.

    I ragazzi di "Amici" sono: Antonio Baldes, Romina Carancini, Andrea Cardillo, Francesco De Simone, Maria Stefania Di Renzo, Leonardo Fumarola, Irene Guglielmi, Monica Hill, Claudia Mannoni, Valeria Monetti, Enrico Pittari, Veronica Rega, Marianna Scarci, Timothy Snell.
    Presentato da Giampaolo Angelucci e Maurizio Costanzo
    Attori I ragazzi di "Amici" e Aldo Donati
    Regia di Patrick Rossi Gastaldi
    Scritto da Maurizio Costanzo e Alex Britti
    Musiche di Alex Britti
    Scenografie di Mario Catalano
    Coreografie Steve La Chance
    Costumi Katia Viva
  • arychan
    00 7/24/2006 11:52 PM
    testi delle canzoni di lungomare
    LUNGOMARE

    Quante volte mi ritrovo
    Parcheggiato neanche bene
    Nella mia vecchia macchina
    Che fumo e guardo il mare
    Un amico mi saluta
    Un’antica compagnia
    Quante volte mi domando cosa ci sto a fare
    Ancora qui
    Sul lungomare
    Però dopo mi capisco
    Io qui ci son cresciuto
    Ogni angolo, ogni bar
    Mi saluta senza dire una parola che non sia
    Una costante nostalgia
    Ogni volta che mi trovo a camminare
    Sul lungomare
    Quante storie ho visto nascere
    E morire in un istante
    Quante corse in moto e a piedi
    Per sfuggire a una volante
    Con gli amici ad aspettare
    L’arrivo dei turisti
    Anche questa vita ti può capitare
    Sul lungomare
    Però c’è qualcosa qui
    E in altri posti non la sento
    Sarà l’aria che respiro
    O qualcosa che è più dentro
    E nell’anima d’altronde
    Non ci posso comandare
    E mi ritrovo dopo tutto ancora qui
    Sul lungomare


  • arychan
    00 7/24/2006 11:56 PM
    C’È TEMPO
    C’è tempo
    Prima dell’amore
    Quel tempo
    Serve per giocare.
    Non voglio
    Essere già grande
    Ma solo quando…
    Sarà passata una stagione fastidiosa
    Avrò trovato un lavoro dignitoso
    Avrò accanto una femmina amorosa
    Almeno un sogno sarà esaudito
    E perciò adesso sapete che vi dico?
    C’è tempo
    Prima dell’amore
    Quel tempo
    Serve per giocare.
    Non voglio
    Essere già grande
    Ma solo quando…
    Avrò accanto un maschio rispettoso
    Essere donna non sarà pericoloso
    Sarò la mamma di un pupo pacioccoso
    Avrò raggiunto un domani garantito
    E perciò adesso sapete che vi dico?
    C’è tempo
    Prima dell’amore
    Quel tempo
    Serve per giocare.
    Non voglio
    Essere già grande
    C’è tempo
  • arychan
    00 7/25/2006 12:00 AM
    L’AMORE TRA COATTI
    Ragazzì che viaggi sculettando
    Girando per l’IKEA o giù di lì
    M’hai fatto ricordà proprio de’ quanno
    Stavo a un passo dal volette dì…
    …Ma poi svanì
    T’ho detto: bella, lo sai che m’arisurti
    T’ho visto e l’occhi mia ce so’ solo pe’ te
    Te porto a guardà er mare fa la schiuma
    E poi si voj la faccio io pe’ te
    Ma com’è bello l’amore tra coatti
    A noi ce piace l’esplicidità
    Parlamo dritti al core come matti
    S’ennamoramo al volo
    E trallalà
    E proprio bello l’amore tra coatti
    È amore forte che de più nun se po’
    E agli invidiosi e a chi ce vole male
    io tra un po’ je mando a dì…
    …Ma poi svanì
    Macho de merda
    Che vai pe’ il lungomare
    Lasceme perde nun batte i pezzi a me
    che so’ di classe e tanto ci so’ fare
    Non posso annà con uno come te
    A sgallettata che balli in discoteca
    Facendo crede che ce l’hai solo te
    Ti credi bella ma finirai in bacheca
    Ci vuol ben altro pe un fico come me
    Ma com’è bello l’amore tra coatti
    A noi ce piace l’autenticità
    Noi semo boni
    Volemo bene a tutti
    Però dai retta a me nun t’allargà
    E proprio bello l’amore tra coatti
    È amore forte che de più nun se po’
    E agli invidiosi e a chi ce vole
    male
    io tra un po’ je mando a dì…
    …Ma poi svanì!
  • arychan
    00 7/25/2006 12:02 AM
    TI VORREI PIU’ VICINO
    Lo vorrei qui vicino
    Però è troppo lontano
    E non chiedo nemmeno
    Perché
    Certe volte il destino
    Ti ha già preso la mano
    E ti porterà altrove
    Con sé
    Ho sofferto abbastanza
    Per amore e per altro
    Però adesso ho capito
    Come si fa
    Dai prendiamoci per mano
    Stiamo più vicino
    Se il destino arriva
    Insieme ci troverà
    Prendiamoci per mano
    Formiamo una catena
    Se restiamo insieme
    Più facile sarà
    Ma perché impazzire
    Dietro ad un cellulare
    Preferisco staccare
    E va
    Questo aggeggio infernale
    Ci dovrebbe far bene
    Ma io invece sto male
    Per te
    Un messaggio qualunque poi
    Diventa importante
    E vedrai che qualcosa cambierà
    Ok,
    Se hai un altro colore
    Ok,
    Se hai un altro Dio
    Ok,
    Se vivi in un'altra società
    Si, dai
    Vieni anche tu.
    Ti voglio guardare
    Come se ci fossimo sempre guardati
    Si, dai
    Forse non lo sai
    Che t’innamorerai
    Forse non lo so che m’innamorerò
    M’innamorerò della tua diversità
    Di come sei
    Di come è giusto che tu sia
    Dai,
    Vieni anche tu
    Ti voglio parlare
    Come se ci fossimo sempre parlati
    Si, dai
    Forse non lo sai che presto scriverai
    La storia del futuro
    Ok,
    Si invece io lo so
    Che insieme scriveremo
    La storia del futuro.
    Dai prendiamoci per mano
    Stiamo più vicino
    Se il destino arriva
    Insieme ci troverà
    Prendiamoci per mano
    Formiamo una catena
    Se restiamo insieme
    Più facile sarà
  • arychan
    00 7/25/2006 12:02 AM
    MANNAGGIA A TE
    Mannaggia a te
    Te vojo ancora bene
    Però ricordo
    Tutte le pene
    Ma quanto tempo è già passato
    Da quando m’hai accannato
    Me dici dajie
    Rimanemo amici
    Io amica tua?
    Macchè che cosa dici?
    Mannaggia a te.
    L’indifferenza
    Come amica tua
    Nun ci ho pazienza.
    Nun me volè male
    Scusa se insisto.
    Sai che te dico?
    Che chiss’è visto s’è visto!
    I tuoi discorsi
    Intelligenti
    Sono come un pugno
    Dritto sui denti
    Amici adesso
    Amici mai
    Io preferisco
    Che te ne vai
  • arychan
    00 7/25/2006 12:03 AM
    PENSARE IN GRANDE
    Grande, grande, alla grande, in grande
    Per vivere bisogna pensare in grande
    Grande, grande, alla grande, in grande
    Per vivere bisogna pensare in grande
    La vita che facciamo
    È solo di passaggio
    Vediamo tante cose
    Ma guardiamo solo il peggio.
    E’ l’ora di gridare
    Giù dalle brande.
    Ragazzi cominciamo
    A ragionare in grande.
    Grande, grande, alla grande, in grande
    Per vivere bisogna pensare in grande
    Grande, grande, alla grande, in grande
    Per vivere bisogna pensare in grande
    Stanco di guardare
    I soldi da lontano
    Non credo alla fortuna
    Né alle cose piano piano.
    E datti una mossa
    Spalanca le serrande
    E’ ora di cominciare
    A ragionare in grande
    Grande, grande, alla grande, in grande
    Per vivere bisogna pensare in grande
    Grande, grande, alla grande, in grande
    Per vivere bisogna pensare in grande
    A voi non vi capisco
    C’è troppa delusione
    Ma presto me ne vado
    Ballerò in televisione.
    Niente compromessi
    Non tolgo le mutande
    Ma voglio cominciare
    A ragionare in grande
  • arychan
    00 7/25/2006 12:03 AM
    EVERYBODY MOO
    Ue,
    eccoci? che succede:
    “Ladies and gentleman,
    boys and girls,
    welcome to the hottest night in town.
    She's gonna rock the place tonight - it's Lola!”
    “Fare l'amore.
    Non tanto per fare.
    Comunicare.
    Senza parlare.
    Solo con ah, ah...”
    “Everybody moo...”

  • arychan
    00 7/25/2006 12:04 AM
    IL CIELO DI ROMA
    Ma proprio adesso che parlo così
    Tu sorridi e mi sfuggi
    Come faccio a parlare d’amore
    Se poi te ne andrai
    Ho trovato persino il coraggio
    Per dire ti amo dovunque sarai
    Ma se il cielo di Roma mi aiuta
    Tu non te ne vai
    Quanto sei stupido se fai così
    Me ne vado ma torno
    Se mi vuoi bene sarai nei miei sogni
    E sempre con me
    E’ difficile avere un amore sincero
    E se c’è tu non lo butterai
    Ma se il cielo di Roma mi aiuta
    Tu mi aspetterai
    Noi due così vicini
    Ma quanti inutili anni a guardarci
    E non parlare mai
    Noi due eterni bambini
    Ma questo è un cielo fantastico e
    Ci difenderà
    Noi due così vicini
    Ma quanti inutili anni a guardarci
    E non parlare mai
    Noi due eterni bambini
    Ma questo cielo di Roma è importante
    Questo cielo ne ha già viste tante
    Ma questo è un cielo fantastico
    E ci difenderà.
  • arychan
    00 7/25/2006 12:04 AM
    CI SPORCHIAMO LE MANI
    E allora ragazzi cosa si fa?
    Il guadagno è sicuro
    Il futuro di meno
    Buttare giù un muro
    Si però, non esser sereno
    Ma senti chi parla…
    Non eri tu quello
    Che voleva abitare
    In un grande castello?
    Ora hai frenato
    Che ti è successo?
    Parlavi alla grande un esempio per tutti
    Dimostralo adesso…
    Io vi chiedo perdono
    Voglio sentirlo da voi
    Non sono sicuro
    Qualche dubbio ce l’ho
    Ci sporchiamo le mani
    Oppure no?
  • arychan
    00 7/25/2006 12:05 AM
    COCCA
    Cocca
    Ho affittato una cabina
    Sul lungomare
    A pochi metri
    Da dove m’innamorai di te
    Cocca
    Da quando m’hai lasciato
    Io me sento ‘no sfigato
    Come se tutta la vita
    Fosse crollata
    Addosso a me
    Non vojo vive solo de’ memoria
    Se sei ‘na stella spegnete pe’ me
    Pe’ colpa tua nun vivo più ‘na storia
    Penso a ‘na donna e ancora penso a te
    Cocca
    In pochi metri
    Quanti ricordi
    Che vorrei cancellare
    Ma troppe cose qui
    Mi parlano ancora
    Di te
    Cocca
    Io pure c’ho provato
    A famme piacè n’antra
    Però me so’ tradito
    E l’ho chiamata come te
    Nun vojo vive solo de’ memoria
    Ma giuro nun c’ho forza pe’ cambià
    La vita mia s’è persa in una storia
    Che nun riesco ancora a cancellà
    Cocca
    Se sei ‘na stella spegnete pe’ me

  • arychan
    00 7/25/2006 12:06 AM
    FIORE DE RAP
    Fiore de zucchina
    Io preferisco
    Vedette la mattina
    C’hai sempre sonno
    Nun c’hai voja da fa’ niente
    Sei imbambolato
    Sei proprio un deficiente
    Fior de lasagna
    Ma non lo vedi
    Che qui è tutta ‘na lagna
    Sei un coatto
    Se co’ l’amici
    Parli male della donna
    Ma poi quanno stai male
    Vieni a piagne
    Sotto ‘sta gonna
    Un ragazzino
    Fai finta d’esse omo la per là
    Ma nun te piji mai ‘na responsabilità
    A finto duro
    Che quando servirebbe veramente
    Tu stai nascosto
    Te fai coprì da tutta l’altra gente
    Io te conosco
    Se er vero omo
    Nun se tira indietro
    Tu dietro ce sei nato
    L’omo è de roccia
    Ma tu sei de vetro
    A belle
    Ma che ve sete messe ‘n testa d’esse er capo?
    Guarda che tutto quello che sapete
    È solo perché io ve l’ho imparato
    A morìammazzato
    Proprio tu voi damme ‘na lezione
    Parli d’amore e non sei preparato
    Nun te scordà che pure ar CEPU
    T’hanno bocciato
  • arychan
    00 7/25/2006 12:07 AM
    QUANDO MENO TE LO ASPETTI
    Quando meno te lo aspetti
    C’è qualcosa che non va
    Un momento stai ridendo
    Ma qualcosa cambierà
    Quando vedi tutto storto
    Solo il buio intorno a te
    Ma qualcuno sta arrivando
    E l’angoscia non c’è
    Per non essere banale
    Questa vita cosa fa?
    Si concede solamente
    All’imprevedibilità
    Per non essere banale
    Non mi riconosco più
    Io mi arrendo lascio il posto
    All’imprevedibilità
    All’imprevedibilità
    All’imprevedibilità
  • arychan
    00 7/25/2006 12:08 AM
    DONNA COME
    Donna come le lacrime
    per qualcuno che non arriverà.
    Donna in mezzo a una strada
    che aspetta invano un po’ di libertà.
    Donna che si consola
    e compra scarpe che non metterà,
    ma chiude gli occhi e poi vola.
    Diventa tutto più leggero,
    un sogno che diventa vero.
    I giorni passano e piano piano
    tutto resta uguale
    e non cambierà.
    Butterai via un’altra illusione,
    butterai via il triste che c’è.
    Lascia che sia, la tua decisione
    a scegliere tra bene e male.
    A scegliere cos’è normale.
    Solamente se credi in te
    tutti i sogni ti diventeranno realtà.
    Donna scusa una domanda:
    dimmi cos’è la felicità?
    Una storia rubata
    che ti emoziona per la novità?
    Un mela mangiata
    t’ha fatto andare via dal paradiso,
    ha fatto un graffio sul tuo dolce viso.
    I giorni passano
    e piano piano
    tutto resta uguale.
    E non cambierà.
    Butterai via un’altra emozione.
    Butterai via la noia che c’è.
    Lascia che sia la tua convinzione
    a scegliere tra il bene e il male.
    A scegliere cos’è normale.
    Solamente se credi in te
    tutti i sogni ti diventeranno realtà.
    Non illuderti per quello che ti dicono
    Perché c’è sempre troppa semplicità
    Non gasarti mai per quello che ti dicono
    Tutto quello che hai dentro
    rimane sempre l’unica verità
    Butterai via un’altra illusione
    Ma solamente se credi in te
    Tutti i sogni diventeranno realtà.
  • arychan
    00 7/25/2006 12:09 AM
    IL CIELO DI ROMA (Reprise)
    L'ultima cosa
    Prima di andare via.
    È che la vita è fantastica.
    Ma c'è chi non se ne accorge nemmeno e la vive a metà.
    Quando invece bisogna apprezzare ogni giorno di più
    La vita che hai.
    E se il cielo di Roma ti aiuta,
    Di più ne vivrai.
    Solo adesso ho trovato il coraggio
    Per fare una scelta di vita così
    Ma questo cielo di Roma è importante
    Questo cielo ne ha già viste tante
    Ma questo è un cielo fantastico
    E ci difenderà