00 12/1/2005 12:58 PM

La tradizione esoterica occidentale,come la nostra religione esteriore,è giudeo-cristiana. Sopprimere la Chiesa,se fosse possibile,sarebbe l'opera più nefasta. Possono sognarlo solo gli insensati o gli ignoranti. Ma,confessiamolo,la Chiesa pietrificata,indurita e ottenebrata,oggi è soltanto un governo politico,senza fede creatrice e senza vita radiosa. Domina ancora le anime timorate,ma non regna più sugli spiriti liberi. Governa soltanto sulle coscienze che non sanno riflettere,e le volontà che non sanno più volere. Per quale ragione,allora continua a conservare un prestigio che si impone a tutti? Perchè attraverso la sua tradizione,possiede i simboli della più antica saggezza. Aggiungiamo che quella tradizione e quei simboli,interpretati e applicati in senso nuovo e veramente universale,la porterebbero a un rinnovamento radicale e completo del suo spirito,del suo dogma e della sua organizzazione. Ora non prenderà mai quella decisione da sola,il suo potere le basta. Battezza,sposa,seppellisce e fa politica. Di che altro ha bisogno? Fino al momento in cui un movimento spiritualista indipendente e di una portata trascendente non attraverserà il mondo laico, la Chiesa non abbandonerà neppure uno iota del suo dogma,né un articolo del suo potere, Ma supponiamo che l'elité del mondo laico,e, alla sua testa l'Università che è il cervello pensante di questo mondo attuale,tenga il seguente linguaggio"Infedele alla sua missione,la Chiesa non ha saputo adattare le verità del mondo interire e del mondo divino ai bisogni dell'umanità moderna. Voi tutti,capi e dignitari della Chiesa,venite meno a questo dovere,nonostante le meravigliose virtù e le generose aspirazioni di un gran numero di preti intelligenti,nonchè la fede fervente di quelle migliaia di anime semplici che attendono da voi il pane della vita. Ebbene quelle verità noi li applicheremo alla scienza,all'arte e all'organizzazione sociale e vi dimostreremo in tal modo con la nostra religione laica,che possiamo fare a meno di voi".
Il giorno in cui un gruppo autorizzato e influente parlerà così e agirà di conseguenza,la Chiesa ,spaventata, e minacciata nel suo potere spirituale,sarà costretta a trasformarsi da capo a fondo. Ma fino a quel momento continuerà a sorridere,a disprezzare.e a governare anime inerti con dogmi inariditi.
Combattere,da una parte,l'ateismo che si nasconde sotto la maggior parte delle dottrine universitarie,come un pricipio d'anemia e come un veleno mortale,diffondere in ogni opera la vita dell'Anima e la scienza dello Spirito;d'altra parte scacciare l'intolleranza e la dominazione romana della Chiesa,affinchè si costituisca una Chiesa veramente Universale,questo dovrebbe essere il duplice programma e l'azione concordata di tutti coloro che sognano,conoscono e vogliono la salvezza. La dissociazione crescente,di cui l'Europa ci offre lo spettacolo,e che si ripercuote in modo spaventoso in Francia,ha come motivo primordiale quel duello tra la Scienza e la Religione,rappresentato dall'Università e dalla Chiesa. E' una battaglia accanita,senza soluzione possibile,dato che i due avversari hanno forze uguali; una battaglia che si ingaggia non soltanto nelle istituzioni,ma,in qualche modo,in ogni coscienza,paralizzando le anime,imbastardendo i caratteri. Che lo vogliamo o no,noi camminiamo sotto il segno di Mosè e di Cristo. Ma è arrivato il momento di arricchire questa tradizione con una nuova sintesi del Cristianesimo e dell'Ellenismo,compresi ambedue nelle loro profondità esoteriche e nelle loro applicazioni viventi: Questa impresa è possibile soltanto mediante i principi ontologici,i quali sotto una forma o un'altra,furono le forze direttrici di tutti i profeti e di tutti gli ispirati.
Ecco la verità che il XIX secolo agonizzante dovrebbere trasmettere al XX.affincè si innalzi armato,e marci alla conquista dell'avvenire.
Questa grande opera è il segreto delle generazioni future. Il mio compito è quello di intuirla e di invocarla,non di compierla. Se ormai ho deciso di parlare ai miei fratelli soltanto con il verbo dell'arte e sotto il velo trasparente della poesia,rendo,con questo libro,un omaggio diretto e supremo alla Luce,che mi ha permesso di non disperare in un tempo di disperazione,e di rivivere della vera vita,della vita totale,in un tempo di dissoluzione e di morte.
(Parigi,marzo 1898)
E'douard Schuré
"Dedica alla gioventù Libera" tratto dal libro"Santuari d'Oriente"

<< Con il libro sui " Grandi iniziati" rendevo nove anni fa,una prima testimonianza all'immemorabile e santa verità esoterica,di cui sono il più umile rappresentante. Con i santuari d'Oriente porto una seconda pietra all'edificazione del Tempio,a cui i sommi achitetti e i coraggiosi operai lavorano oggi in tutti i paesi,consciamente e inconsciamente >> Così scrive E'doard Schurè nella prefazione a questo volume,ideale proseguimento dei " Grandi Iniziati " alludendo a una verità che nasce<> e che è il nucleo vitale di tutte le religioni , << l'origine e la fine di ogni scienza >>. Dal desiderio di vedereve riconoscere personalmente le tracce di quell'antica verità nasce il viaggio dell'autore in Oriente,in Egitto,in Grecia e in Palestina alla ricerca dei santuari esistenti o in rovina che per secoli hanno custodito i simboli di una spiritualità profondissima. Quella spiritualità stessa che è alla base del cristianesimo,ma che andrebbe dissepolta e liberata dall'arido dogmatismo delle istituzioni; e svelata coraggiosamente per consentire un rinnovamento universale della Chiesa e delle coscienze

E'douard Schuré nacqe a straburgo nel 1841. Durante un soggiorno in Italia tra il 1871 e il 1873 si innamorò di una donna di origine greca che durante un viaggio in India era stata iniziata alle cosiddette scienze occulte. Fu saggista drammaturgo e poeta,ma il suo nome è legato soprattutto nelle opere nelle quali elaborò un sua sistema filosofico ed esoterico,simile ad alcuni aspetti alla Teosofia di Steiner: tra di esse i "Grandi Iniziati" è certamente la più celebre. Morì a Parigi nel 1929

Qui si sta parlando del 1800, siamo nel 2005 credo [SM=g27818] forse le avrebbe potuto dirle qualcun'altro, e invece no,la parte più scomoda è toccata a me,forse qualcuno avrà capito perchè Lucifero è stato soprannominato l'angelo ribelle,putroppo queste cose non me le ha dette nessuno,le ho dovuto scoprire da me !! www.angelinet.com/credere/fiducia1.asp

Ciao