Freeforumzone mobile

Il latte materno ed il sangue

  • Posts
  • OFFLINE
    speranza!
    Post: 420
    Registered in: 3/6/2006
    Senior User
    00 12/6/2006 4:47 PM

    Per giainuso:

    non avevo notato che la discussione era stata chiusa,

    comunque anche questo per chi visita quel sito dovrebbe essere un segnale!





    [SM=g27827]: Speranza [SM=g27827]:
    "Due cose riempiono l'animo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto più spesso e più a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me". (Kant)
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 5,174
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 12/8/2006 9:22 AM
    Vediamo un po’ di analizzare la risposta di questi anonimi TdG.
    La “redazione” di tdgonline scrive:
    I globuli bianchi, o meglio "leucociti", Si dividono in 5 tipi cellulari, raggruppabili a loro volta in due classi principali: granulociti (neutrofili, eosinofili e basofili) e mononucleati (linfociti e monociti). I leucociti costituiscono una parte importante delle difese dell'organismo nei confronti degli attacchi esterni.
    Fino qui tutto ok. Notate adesso cosa scrivono a proposito del fatto che i globuli bianchi non rimangono sempre nel circolo sanguigno (il grassetto e le parentesi quadre sono mie, gli errori di battitura sono di tdgonline):
    Come scritto sul famoso testo di istologia "Istologia e anatomia microscopica" di Paul Richard Wheater a pag 45: "In generale, tutti i leucociti [= globuli bianchi] svolgono le loro funzioni nei tessuti e si servono del sangue unicamente come veicolo di passaggio tra i luoghi di formazione, deposito e attività. Ne consegue che un'aumentata domanda di un particolare tipo di leucociti in un luogo si riflette in un aumento del numero circolante. Per esempio, le sedi di infezioni batteriche attraggono i neutrofili, e questo spesso comporta un aumento del numero dei neutrofili nel sangue circolante (neutrofilia). Al contrario, le infezioni virali tendono a stimolare la risposta linfocitaria e determinano un aumetno del numero e della percentuale di linfociti presenti nel circolo periferico (linfocitosi). Tutti i leucociti sono dotati di movimenti ameboidi che forniscono i mezzi per la migrazione all'interno e all'esterno del sistema circolatorio e attravero i tessuti.".
    Quindi da dove provengono i globuli bianchi che si trovano nel latte materno? Ovviamente dal sangue della madre. Tdgonline prosegue:
    Premesso quanto sopra, dobbiamo dire che la Bibbia (ad esempio) non proibisce l'assunzione del midollo in cui si trovano tutti i precursori degli elementi corpuscolati del sangue [ma non è la Bibbia, bensì la WTS che – attualmente – non proibisce i trapianti di midollo], nè dei tessuti animali, in cui si trovano gli stessi leucociti; se la proibizione biblica si dovesse applicare anche al “colostro” perché contiene globuli bianchi, allora non avremmo neanche potuto cibarci di carne e saremmo tutti vegetariani (infatti i globuli bianchi sono presenti anche nella carne).
    Il punto è che non esiste “proibizione biblica” che vieti di assumere, per scopi medici, trasfusioni di sangue o di parti dello stesso. La Bibbia semplicemente diceva di “non mangiare sangue”, in quanto in tale liquido si vedeva il simbolo della vita. Volendo far dire alla Bibbia quello che non dice, e proibendo prima le trasfusioni di sangue intero, poi anche quelle dei singoli suoi “quattro componenti principali” (globuli rossi, globuli banchi, piastrine e plasma) si giunge a queste conclusioni paradossali: se è sbagliato trasfondere globuli bianchi presenti nel circolo sanguigno, perché diventa lecito nutrirsi (nel caso del neonato) degli stessi globuli bianchi, passati dal circolo sanguigno nel latte della madre?
    Non potremmo addirittura bere alcun tipo di latte, infatti non esiste un latte che sia privo di globuli bianchi al 100% , in quanto questi fanno parte della normale lattazione.
    Infatti, se si accettano come bibliche” le interpretazioni della WTS, non si dovrebbe nemmeno mangiare qualsiasi alimento in cui fosse presente qualche componente che ha avuto origine dal sangue.
    Colostro e sangue sono sostanze estremamente differenti da un punto di vista biologico.
    La composizione del colostro è simile solo per alcuni aspetti a quella del sangue, si tratta infatti di due sostanze nettamente diverse da un punto di vista biologico.
    Il colostro è il prodotto della secrezione di una ghiandola (la ghiandola mammaria), un liquido biologico, il sangue al contrario è un tessuto.
    Anche da un punto di vista macroscopico le due sostanze sono ben diverse: l'una spessa e giallastra, l'altra di color rosso intenso. Insomma, sicuramente nessuno si lascerebbe trasfondere nei propri vasi sanguigni del colostro.
    Nessuno ha mai parlato di ciò. Queste osservazioni sono solo un tentativo di deviare dall’argomento, come le seguenti affermazioni:
    Riteniamo necessario riportare quanto scritto sul testo di "Anatomia umana" edi-ermes volume 1 pag. 3-4 circa l'organizzazione della materia animata di un organismo vivente:
    "Le cellule, le più piccole unità microscopiche dotate di tutte le caratteristiche della sostanza vivente, sono le parti elementari degli organismi. Gruppi di cellule si associano in tipi morfologici e funzionali specializzati, i tessuti. [...] Con il procedere dello sviluppo i tessuti si aggregano, compenetrandosi gli uni con gli altri e si coordinano topograficamente in un certo numero di organizzazioni tridimensionali a schema fisso, gli organi. Gli organi sono unità di lavoro a funzione specializzata. Piccoli o grandi che siano, essi rappresentano parti spazialmente definite del corpo umano con situazione, rapporti, struttura e funzioni caratteristiche".
    I tessuti sono quindi "sovrastrutture" cellulari adibite a precise funzioni nell'organismo, che rivestono un significato più ampio di quello dato dalla semplice sommatoria dei singoli elementi che li compongono.
    Embè? Dopo questa dotta citazione, che non si capisce a cosa serva, la “redazione” prosegue:
    La Bibbia non condanna il nutrirsi di singoli tipi cellulari (purchè non siano estratti dal sangue),
    E questa distinzione chi l’ha stabilita? Che sia cioè lecito mangiare (o trasfondere) globuli bianchi passati nel latte materno dal circolo sanguigno, mentre non sia lecito usare gli stessi globuli bianchi estratti direttamente dal sangue?
    condanna invece l'alimentarsi di un tessuto specifico: il sangue.
    Condanna, quindi, se riteniamo tuttora valido il divieto, il mangiare sangue, e non il trasfonderlo per scopi sanitari. Mangiare e trasfondere sono due cose ben diverse. Eppure nel caso del neonato “la natura” insegna che Dio permette che il bambino si “nutra” di un componente che è passato dal sangue della mamma al suo latte (o colostro).
    Il globulo rosso o il globulo di bianco di per sè non sono sangue (se riuscissimo a sintetizzarli o ad estrarli da altri tessuti potremmo chiaramente trasfonderli),
    E questo chi lo dice? Chi sono gli anonimi autori di tali “azzardate” affermazioni? La WTS non ha mai scritto che sia possibile trasfondere globuli rossi o globuli bianchi se questi vengono estratti da altri tessuti. Quindi se qualcuno riesce ad estrarre non dalle vene ma da “tessuti” o organi (?) dei globuli rossi, questi potrebbero essere usati per delle trasfusioni? Non mi stupisce che gli autori di simili affermazioni si nascondano nell’anonimato: se si firmassero con nome e cognome verrebbero certamente convocati dinanzi ad un comitato giudiziario per rendere conto di queste loro affermazioni che contrastano con gli insegnamenti ufficiali della WTS.
    ma sangue è quel tessuto costituito dai vari componenti che si organizzano in quella data maniera. Invece il colostro è un alimento, quindi in che senso gli anticorpi assunti dal neonato trasmettono un'immunità naturale? Questi anticorpi entrano forse a fare parte del sistema immunitario di difesa del neonato sopravvivendo indenni all'acidità gastrica e ai sali biliari duodenali? La risposta è no!
    A dire il vero non so esattamente come possano i globuli bianchi presenti nel colostro sopravvivere al processo digestivo. Devo informarmi su come possa il bambino ingerire i globuli banchi e ricevere da essi l’immunizzazione contro particolari malattie.
    Presumo che tali globuli non subiscano il processo digestivo che li distruggerebbe, ma che riescano in qualche modo ad entrare (per osmosi?) nel circolo sanguigno del neonato. Consulterò un mio amico medico per sapere qualcosa di più.
    Ma il punto è che in qualsiasi modo questi globuli bianchi finiscano per entrare nell’organismo del neonato, questo sarebbe in contrasto con gli insegnamenti della WTS che mettono sullo stesso livello il mangiare e il trasfondere. Se al neonato venisse fatto bere un biberon contenente globuli bianchi estratti direttamente dal sangue della mamma, questa sarebbe una “violazione della legge di Dio”. La stessa cosa avverrebbe, secondo la WTS, se questi globuli bianchi venissero trasfusi nel neonato, o fossero in qualche altro modo introdotti nel suo corpo a scopo terapeutico.
    Invece, se gli stessi globuli bianchi dal circolo sanguigno della madre passano nel latte (o colostro) possono essere assunti, mangiati. E, secondo gli anonimi redattori di Tdgonline, se fosse possibile estrarre dal latte materno i globuli bianchi (che, lo ricordo di nuovo, vi sono entrati attraverso il circolo sanguigno) questi potrebbero lecitamente essere trasfusi nel neonato.

    Penso che di fronte a simili ragionamenti il paragone con il legalismo farisaico sia piuttosto riduttivo.
    Nemmeno i farisei più estremisti, infatti, erano mai giunti a tanto!

    Achille

    [Modificato da Achille Lorenzi 08/12/2006 9.23]

  • OFFLINE
    giainuso
    Post: 589
    Registered in: 12/3/2005
    Senior User
    00 12/8/2006 11:00 PM
    La risposta è sì !

    Invece il colostro è un alimento, quindi in che senso gli anticorpi assunti dal neonato trasmettono un'immunità naturale? Questi anticorpi entrano forse a fare parte del sistema immunitario di difesa del neonato sopravvivendo indenni all'acidità gastrica e ai sali biliari duodenali? La risposta è no!



    Risposta errata amici telespettatori,la risposta è…..Sì !!!

    Il testo “Fondamenti di Immunologia” di Abbas e Lichtman attualmente in uso presso l’università di Tor Vergata,alla pagina 178 paragrafo “Immunità neonatale” dice:”….Dopo la nascita,il neonato assorbe gli anticorpi materni dal latte di cui si nutre:anche le cellule epiteliali dell’intestino del neonato esprimono infatti FcRn(un recettore ndr),che captano gli anticorpi ingeriti e li trasportano attraverso l’epitelio nel sangue del bambino.I neonati acquisiscono così lo spettro anticorpale del siero materno,e sono anch’essi protetti dagli agenti infettivi verso cui la madre è immune.”

    Ciao
    bruno [SM=g27816]

    [SM=x570915]

  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 5,184
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 12/9/2006 6:32 AM
    giainuso ha scritto:

    Risposta errata amici telespettatori,la risposta è…..Sì !!!

    Il testo “Fondamenti di Immunologia” di Abbas e Lichtman attualmente in uso presso l’università di Tor Vergata,alla pagina 178 paragrafo “Immunità neonatale” dice:”….Dopo la nascita,il neonato assorbe gli anticorpi materni dal latte di cui si nutre:anche le cellule epiteliali dell’intestino del neonato esprimono infatti FcRn(un recettore ndr),che captano gli anticorpi ingeriti e li trasportano attraverso l’epitelio nel sangue del bambino.I neonati acquisiscono così lo spettro anticorpale del siero materno,e sono anch’essi protetti dagli agenti infettivi verso cui la madre è immune.”

    Più o meno è la stessa cosa che mi ha detto ieri un amico medico che ho consultato. I componenti del latte (o colostro) materno, come i globuli bianchi, passano indenni attraverso l'apparato digerente (che non produce ancora succhi gastrici come quello degli adulti) e vengono assorbiti dal neonato, che riceve così l'immunizzazione da particolari malattie.
    La risposta di tdgonline quindi, oltre che farisaica (peggio di quelle ufficiali della WTS), è anche palesemente errata.

    E poi, come hai fatto notare anche tu, cosa vorrebbero dimostrare con quell'enfatico (ed erroneo) "NO"?
    Che se i globuli bianchi vengono digeriti questo ne consentirebbe l'assunzione?
    Quindi adesso sarebbe diventato lecito assimilare tramite il processo digestivo qualche componente del sangue, mentre sarebbe illecito introdurre in altri modi questi stessi componenti nel corpo del neonato?
    Quindi, per esempio, mangiare SI', e trasfondere NO?

    Ahi, ahi, se alla betel sapessero chi sono coloro che scrivono certe cose..

    Achille

    [Modificato da Achille Lorenzi 09/12/2006 15.00]

  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 5,466
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 1/2/2007 10:23 AM
    Achille Lorenzi ha scritto:

    ...Ahi, ahi, se alla betel sapessero chi sono coloro che scrivono certe cose..

    Da parecchio tempo ormai il "forum" tdgonline è chiuso "per manutenzione": www.tdgonline.net/public/forum/index.php?c=1

    Mi domando se quando riaprirà ci sarà ancora quella risposta "allucinante" [SM=g27827]:

    Achille
  • secutores
    00 1/2/2007 11:59 AM
    Credo che, nonostante le citazioni eruduite fatte dai miei cari amiconi tdg, non ne capiscano il senso.
    E' incredibile come si riesca a interpretare un testo di anatomia o istologia.
    A quando la TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DI ANATOMIA?
    Sarei particolarmente curioso di fare un esame e propinare tali rivisitazioni...
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 5,892
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 2/7/2007 8:50 PM
    Achille ha scritto:

    Da parecchio tempo ormai il "forum" tdgonline è chiuso "per manutenzione": www.tdgonline.net/public/forum/index.php?c=1

    Mi sa che ormai non lo riapriranno più. Peccato, alcune volte c'erano delle risposte davvero "interessanti", tipo quella che è stata commentata in questa discussione [SM=g27828]

    Achille
  • OFFLINE
    wall.kill
    Post: 273
    Registered in: 4/22/2005
    Junior User
    00 2/7/2007 9:14 PM
    in realtà il vero schiavo fedele e discreto è già intervenuto sull'argomento qua:

    il punto di vista di Dio sull'allattamento al seno

    e anche su questo forum, qua: il punto di vista di Dio sull'allattamento al seno versione forum

    Che dimostra chiaramente come la bibbia condanni apertamente tale pratica dell'allattamento al seno, e come la natura non si possa interpretare senza la luce della parola di Dio spiegata dalla WTS.

    Scherzi a parte...
    Credo che l'argomento allattamento al seno proposto da Achille sia davvero molto forte e rilevante.
    [SM=x570892]
    -----------------------------------------
    Gianluca
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 8,348
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 1/31/2008 5:30 PM
    Achille Lorenzi ha scritto:

    ...Ho inserito queste argomentazioni nella pagina www.infotdgeova.it/sangue/latte.php

    A proposito di questo argomento, ho ricevuto qualche giorno fa un'e-mail da una persona, che dice di non essere TdG, la quale critica i contenuti della pagina. Incollo la lettera ricevuta:

    From: xxxx xxxxx
    To: achille.lorenzi@tin.it
    Sent: Wednesday, January 23, 2008 1:10 PM
    Subject: Testimoni di Geova e il colostro

    Scrivo in merito al Colostro, motivo per il quale sono entrato in questo sito. Volevo capire per quale motivo si cerca sempre di gettare fango e dubbi sull'operato dei Testimoni di Geova. Premetto di non essere un TdG, ma di conoscere molto bene il loro credo. Capisco anche che la cosa più semplice per chiunque è criticare l'operato degli altri, e sono convinto che il vostro movimento nasce dal fatto che probabilmente qualcuno di voi faceva parte di questa religione.
    Parlate del colostro come carica di Globuli bianchi e lo paragonate al sangue. Ma se è un metodo alternativo per ricevere globuli bianchi, perchè lo paragonate al sangue stesso? Non è forse meglio rispettare le credenze degli altri e considerarle persone sagge per il loro rispetto a quello che credono?
    Io so che loro utilizzano sostituti del sangue per evitare di infrangere un comando del loro Dio, quindi dov'è il problema?
    Non mi sembra che siano persone fanatiche o persone simili agli ebrei che si legano i rotoli della legge sulle fronti o considerano reato o sacrilegio nominare il nome di Dio. Mi dispiace ma non condivido affatto il vostro modo di fare ostracismo.
    Sapendo che non riceverò mai una risposta, distintamente saluto.

    ----------
    Nonostante la certezza espressa nella conclusione, ho risposto alla lettera lo stesso giorno in cui l'ho ricevuta.
    Prima di dirvi come io ho risposto, mi piacerebbe sapere come voi avreste risposto a questa lettera...

    Saluti
    Achille
  • francocoladarci
    00 1/31/2008 6:33 PM
    ACHILLE NON CI FAR STARE SULLE SPINE DICCI DICCI....
    fRANCO
    [SM=x570868]
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 8,354
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 2/1/2008 12:38 PM
    francocoladarci, 31/01/2008 18.33:

    ACHILLE NON CI FAR STARE SULLE SPINE DICCI DICCI....
    [SM=x570868]

    Beh, io mi aspettavo anche qualche vostro commento, ma, visto che nessuno dice nulla, incollo la mia sintetica risposta a questa persona.

    From: Achille Lorenzi
    To: xxxx xxxxx
    Sent: Wednesday, January 23, 2008 6:05 PM
    Subject: Re: Testimoni di Geova e il colostro

    Ho l'impressione che lei non abbia ben compreso il punto.
    Per i TdG qualsiasi metodo con cui si introducono nel corpo globuli bianchi è ritenuto illecito. Non è lecito trasfonderli e nemmeno nutrirsene.
    Per i TdG i globuli bianchi rientrano fra i cosiddetti "quattro componenti principali del sangue" che non sono permessi, secondo loro, dalla Legge di Dio.
    La questione è trattata in maniera approfondita qui: www.infotdgeova.it/sangue/ins06.php

    Se un bambino venisse quindi allattato con un concentrato di globuli bianchi, estratti dal latte materno e mescolati a del latte artificiale, i genitori verrebbero sanzionati per aver violato la "legge di Dio".
    Se gli stessi globuli bianchi vengono invece dati al bambino attraverso il latte materno, questo è considerato lecito...
    Da notare che tale ragionamento è del tutto simile a quello che viene fatto nella Torre di Guardia del 15/6/2006, dove, per "legittimare" l'utilizzo di alcuni componenti minori del sangue, si dice che questi possono essere accettati in quanto anche in natura passano attraverso la placenta dal sangue della madre a quello del neonato.
    Ma allora perché non seguire la stessa logica anche con i globuli bianchi, visto che dal sangue della madre questi "componenti principali del sangue", finiscono nel latte materno di cui il bambino poi si nutre? Veda qui: www.infotdgeova.it/sangue/latte.php
    Le posizioni farisaiche dei TdG conducono inevitabilmente a questi comportamenti illogici e contraddittori.

    Saluti cordiali
    Achille Lorenzi
    -------------
    Non ho ricevuto risposte a questa mia e-mail.

    Saluti
    Achille
    [Edited by Achille Lorenzi 2/1/2008 12:38 PM]
  • stella 12
    00 2/5/2008 11:27 PM

    Non è forse meglio rispettare le credenze degli altri e considerarle persone sagge per il loro rispetto a quello che credono?
    Io so che loro utilizzano sostituti del sangue per evitare di infrangere un comando del loro Dio, quindi dov'è il problema?
    Non mi sembra che siano persone fanatiche o persone SIMILI AGLI EBREI che si legano i rotoli della legge sulle fronti o considerano reato o sacrilegio nominare il nome di Dio. Mi dispiace ma non condivido affatto il vostro modo di fare ostracismo.



    Alla faccia del rispetto delle credenze altrui ,se uno vuole portare il rotolo della legge sulla fronte o il crocifisso al collo credo non sia un problema per nessuno magari la questione del sangue è un pò piu' complicata credo sia naturale che la questione turbi le coscienze.inoltre che ha scritto, non mi sembra che siano simili agli ebrei???? ma perché è un offesa????



    [SM=g27813]






    [SM=g27813] [SM=g27813]
    [Edited by stella 12 2/6/2008 12:09 AM]

2 / 2