Freeforumzone mobile

Copia della TNM (1967)

  • Posts
  • OFFLINE
    Topsy
    Post: 132
    Registered in: 6/26/2006
    Junior User
    00 10/22/2006 10:35 PM
    Sul sito infotdgeova.it, ho trovato queste due traduzioni di Giovanni 1:1:

    "In principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la Parola era un dio" (TNM).
    "In principio era il Verbo, e il Verbo era con Dio, e il Verbo era Dio" (CEI).

    Ho trovato per puo caso, in casa,una copia del TNM del 1967 in cui il passo è riportato a questo modo(un pò sgrammaticato,in verità):

    "Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio,e la Parola era dio.Questi era nel principio con il Dio".

    Ho notato che in questa traduzione,a differenza di quella odierna,la TNM aveva omesso l'articolo "un" dinnanzi alla parola "dio",però lo ha riportato ugualmente in minuscolo.

    Topsy

    [Modificato da Topsy 22/10/2006 22.37]

  • OFFLINE
    (milky way)
    Post: 465
    Registered in: 7/13/2005
    Senior User
    00 10/22/2006 11:21 PM
    interessante......mi voglio procurare una copia non ce lo .... [SM=g27811]
  • OFFLINE
    Trianello
    Post: 1,130
    Registered in: 1/23/2006
    Veteran User
    00 10/22/2006 11:57 PM
    Io ho sia l'edizione del '67 che l'ultima. Vi assicuro che quella segnalata da Topsy è una chicca succulenta, ma non è di certo l'unica.

    -------------------------------------------

    Deus non deserit si non deseratur
    Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)

  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 4,762
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 10/23/2006 6:59 AM
    Sì, la TNM del 1967 ometteva l'articolo indeterminativo un davanti al dio (miuscolo), però metteva l'articolo determinativo il davanti al Dio (maiuscolo).
    Questa distinzione non era evidente però nella lettura, in quanto nel leggere dio oppure Dio, non si avverte la differenza.
    Nella TNM inglese però, già nel 1967, si leggeva "un dio".
    Chissà come mai nella versione italiana non hanno tratotto nello stesso modo? Forse si è trattato di un errore di traduzione (dall'inglese [SM=g27828] ), errore poi corretto nella revisione del 1987

    Ciao
    Achille
  • Citocromo c
    00 8/24/2008 11:40 AM
    Vorrei porre una domanda. Che voi sappiate, è stata pubblicata una nuova edizione della TNM? Sul sito della WTS mi sembra che siamo stati cambiati alcuni passi.
    [SM=x570901] [SM=g1543902]
  • OFFLINE
    ilnonnosa
    Post: 183
    Registered in: 1/14/2008
    Junior User
    00 8/24/2008 10:06 PM
    Re:
    Achille Lorenzi, 23/10/2006 6.59:

    Sì, la TNM del 1967 ometteva l'articolo indeterminativo un davanti al dio (miuscolo), però metteva l'articolo determinativo il davanti al Dio (maiuscolo).
    Questa distinzione non era evidente però nella lettura, in quanto nel leggere dio oppure Dio, non si avverte la differenza.
    Nella TNM inglese però, già nel 1967, si leggeva "un dio".
    Chissà come mai nella versione italiana non hanno tratotto nello stesso modo? Forse si è trattato di un errore di traduzione (dall'inglese [SM=g27828] ), errore poi corretto nella revisione del 1987

    Ciao
    Achille



    Anche la Traduzione del Nuovo Mondo delle Scritture Greche Cristiane (Nota non erano Sacre, non c’è scritto manca la parola) del 1963 edizione italiana ometteva l’articolo indeterminativo un davanti al dio (minuscolo) infatti dice: “Nel principio era la Parola, e la Parola era con il Dio, e la parola era dio”.

    Mentre già nella “New World Translation of the Chrìstìan Greek Scrìptures”, edizione del 1950 ometteva l’articolo determinative il davanti al Dio (maiuscolo) e metteva l’articolo indeterminativo un davanti al dio (minuscolo):

    “Originally the Word was, and the Word was with God, and the Word was a god”.

    Ciao. Ilnonnosa.




  • OFFLINE
    ilnonnosa
    Post: 253
    Registered in: 1/14/2008
    Junior User
    00 12/6/2008 4:05 PM
    Re: Re:
    ilnonnosa, 24/08/2008 22.06:



    Anche la Traduzione del Nuovo Mondo delle Scritture Greche Cristiane (Nota non erano Sacre, non c’è scritto manca la parola) del 1963 edizione italiana ometteva l’articolo indeterminativo un davanti al dio (minuscolo) infatti dice: “Nel principio era la Parola, e la Parola era con il Dio, e la parola era dio”.

    Mentre già nella “New World Translation of the Chrìstìan Greek Scrìptures”, edizione del 1950 ometteva l’articolo determinative il davanti al Dio (maiuscolo) e metteva l’articolo indeterminativo un davanti al dio (minuscolo):

    “Originally the Word was, and the Word was with God, and the Word was a god”.

    Ciao. Ilnonnosa.

    Notate cosa dice la Società in merito alla Bibbia:

    "Questa Società del nuovo mondo accetta la Bibbia nella sua interezza come ispirata Parola di Dio, non se ne scusa, non tenta di eliminare con spiegazioni delle parti e nemmeno torce la Bibbia per adattarla a qualche credo". (Svegliatevi! 8 agosto 1956 p. 7) [SM=x570868]

    Ciao. Ilnonnosa.










  • OFFLINE
    brunodb2
    Post: 2,936
    Registered in: 7/12/2004
    Veteran User
    00 12/6/2008 10:06 PM
    Re:

    (milky way), 22/10/2006 23.21
    interessante......mi voglio procurare una copia non ce lo .... [SM=g27811]

    Non credo sia più molto facile, ad ogni modo a beneficio tuo e di quanti non posseggono una copia della TNM, inserisco la pagina del versetto richiamato da Topsy



    Traduzione del Nuovo Mondo
    delle
    Sacre Scritture


    Resa dalla versione inglese del 1961 ma con la
    Fedele consultazione degli antichi testi
    Ebraico e greco
    - 1967 -
    p. 1082


    [SM=g1537159]

    Bruno


    ______________________________


    ---Verba volant scripta manent---
    -----
    --- www.vasodipandora.org ---
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 6,273
    Registered in: 7/13/2004
    Master User
    00 1/14/2009 2:10 PM
    In greco gli articoli indeterminativi non esistono, sono sottintesi. Perciò non costituisce alcuna "aggiunta" arbitraria esplicitarli in italiano. Ben diverso è se quello "un dio" viene percepito come "uno dei vari dèi", allora avremmo la furbata di usare "un" e di giustificarlo come "articolo idterminativo" mentre si vuole che sia capito come "numerale" il che sarebbe arbitrario poiché i numerali in greco esistono.
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    lovelove84
    Post: 773
    Registered in: 4/21/2008
    Senior User
    00 1/14/2009 2:42 PM
    scusate, ma leggendo ho notato che in GV 1:3 non c'e "altre"

    [SM=x570872]
    --------------------------------------------------
    AVER PAURA DEL DIAVOLO E' UNO DEI MODI DI DUBITARE DI DIO ...
  • OFFLINE
    (Mario70)
    Post: 2,735
    Registered in: 7/17/2005
    Veteran User
    00 1/16/2009 12:12 PM
    Re:
    lovelove84, 14/01/2009 14.42:

    scusate, ma leggendo ho notato che in GV 1:3 non c'e "altre"

    [SM=x570872]



    Bravissima hai colto nel segno, anche nella TNM moderna non c'è "altre" l'hanno messo solo in colossesi che riprende questo discorso.
    Questa scrittura per me è stata la chiave di volta per cominciare ad accettare la trinità, ne ho parlato qui:

    http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=4596727

    Ti riporto il pezzo in questione:

    "2)Giovanni 1:3:

    "Tutto per mezzo di lui fu fatto e senza di lui non fu fatto nulla di ciò che è stato fatto. "

    Con questa scrittura Giovanni chiarisce il punto:
    "Ogni cosa fatta... (dal greco ginomai = ciò che viene all'essere, chi viene all'esistenza (si usa per persone (romani 1:3); per cose (Matteo 21:19); per eventi che iniziano (marco 4:37); ma soprattutto per cose create (questi stessi versetti che stiamo esaminando))
    ... è venuta ad esistere tramite Cristo", quindi per logica Cristo non può essere una cosa creata!
    Il passo non dice: "non fu fatto nulla di ciò che è stato fatto da lui"; ma rimane generico:
    nulla di ciò che è creato (o ha avuto un inizio), è venuto ad esistere senza Cristo.

    Trovo importante ripeterlo perché questa scrittura è un po la chiave di volta per capire chi e cosa è Cristo.

    In Giovanni 1:1 si specifica chiaramente che "nel principio il logos era" dal greco en derivante da eimi = essere, esistere, il logos non ebbe un principio, ma esisteva nel principio, egli era presso (pros=verso) il padre(Dio) ed era Dio come il padre "kai theos en ho logos", nessuna confusione, nessun politeismo(un dio ecc...) Giovanni prende in prestito questa parola dall'ellenismo creando una teologia specificamente nuova, il logos quale principio che governa il creato e come legge razionale per ogni esistenza, è il figlio di Dio che si fa uomo, che viene ad abitare tra noi, egli è l'Emmanuele, il Dio-con-noi, il Dio trascendente diviene egli stesso anche creatura, per provare cosa significa essere creatura e poterci comprendere tangibilmente.
    Giovanni (e con lui tutto il NT) affronta la questione della divinità di Gesù, raramente per mezzo del titolo "Dio", ma descrive la sua divinità alla stessa maniera in cui descriveva le attività del padre: "


    Ciao
    Mario
    [Edited by (Mario70) 1/16/2009 12:14 PM]