Freeforumzone mobile

Testimone felice, scusate...

  • Posts
  • OFFLINE
    MPA
    Post: 9
    Registered in: 1/24/2006
    Junior User
    00 1/28/2006 12:39 AM
    So che alla maggioranza di voi sembrerà strano ma io sono piuttosto felice ( a parte recenti esperienze...) vivo la mia vita in allegria, felicemente sposato da oltre 15 anni, splendida carriera secolare sia io che mia moglie, tempo libero in abbondanza per fare le mie cose e parecchie "bereane" ricerche che mi portano a viaggiare in tutto il mondo.
    Da pochissimo stato nella "famigerata" tana del lupo di New York sono rimasto stupito della capacità dei simpatici vecchietti nell' aver creto tutto questo.
    Ringrazio i "fantastici 4" che prendono la direttiva in sala da me..sapete quante volte li ho criticati? Eppure erano al freddo insieme a me, e gestiscono da soli, con la loro istruzione secolare minima una congregazione di 80 membri oserei dire con un discreto successo. Io gestisco un'azienda con una 40ina di dipendenti, coadiuvato da fior di ingegneri eppure faccio fatica..
    mah...sarò l'eccezione che conferma la regola?
    ha..dimenticavo...da ragazzo mi hanno perfino disassociato e ho vissuto qualche annetto a spese dei miei TDG anch'essi, facendo quello che volevo , capodanni, natali, compleanni..serate in discoteca e non quelle provinciali...aaa il JimmiZ di Montecarlo..quante storie...un pò di droga, alcol, un amico morto di aids (ma non per colpa sua).
    Ora che qualche annetto sulle spalle l'ho messo (non tantissimi he!)e mi guardo dietro, che vi devo dire...a me i tdG, accidenti,mi piacciono!
  • parliamonepino
    00 1/28/2006 1:16 AM
    Caro MPA,
    Ci sono anche atei che vivono felici, anche cattolici, anche evangelisti.
    Come ci sono "testimoni", cattolici, atei, evangelisti che non sono felici.
    E' l'uomo che fa la differenza, non il suo credo religioso.

    Sono stato felice quando ero tdG e lo sono anche adesso che mi trovo in un'altra posizione.

    E' l'uomo che fa la differenza.
    Ho imparato bene questo concetto, facendo il motivatore commerciale.
    Un Saluto
    Giuseppe Lupo
  • OFFLINE
    MPA
    Post: 13
    Registered in: 1/24/2006
    Junior User
    00 1/28/2006 7:35 AM
    ciao
    giusto.
    essendo la sezione "non solo critica" rivolta ai tdg ho ovviamente parlato di noi.
    La gente vive felice in innumerevoli situazioni...tra queste ci sono tanti tdG e io sono uno di loro
  • OFFLINE
    Muscoril
    Post: 363
    Registered in: 7/8/2004
    Senior User
    00 1/28/2006 8:35 AM
    Anche io, ma ...
    Caro MPA,
    mi fa piacere che tu possa vivere serenamente la tua vita come TdG. Pure io per 40 anni, di cui gli ultimi 30 da anziano( anche da prima, quando non esisteva tale disposizione), ho vissuto serenamente da TdG. Amando i fratelli, e scusa la presunzione, convinto di esserne ricambiato.

    Probabilmente, almeno per me, le cose continuerebbero così, se non fossi casualmente venuto a conoscenza di alcuni fatti che riguardavano la WTS. E questo non è avvenuto facendo ricerche “apostate”, ma da buon TdG (quale mi consideravo) le mie ricerche le ho iniziate su materiale della WTS con spiacevoli sorprese, allargandole poi anche ad altre fonti. Non è stato un periodo per me facile.

    Concludendo, non sono state le persone con cui avevo a che fare che hanno cambiato la mia (felice) posizione, ma la consapevolezza di cosa risultava essere realmente la WTS. In coscienza ho dovuto operare i cambiamenti che ritenevo giusti. Ho lasciato quella “felicità” per vivere ora altrettanto felicemente, sempre credente, ma non legato a religioni organizzate.

    Vorrai scusare l’intervento un po’ troppo autobiografico e anche un po’ OT, volevo solo dire che può esserci molta differenza fra “l’ambiente” in cui possiamo vivere felicemente, e l’Organizzazione che tale ambiente gestisce, e ritengo valido questo per qualsivoglia realtà.

    Un caro saluto dal vecchio
    Matisse con intestazione Muscoril
    La verita' non danneggia mai una giusta causa. M. K. GANDHI
  • .gandhi.
    00 1/28/2006 9:02 AM
    Caro MPA, leggendoti mi sono sinceramente rallegrato, perchè ho detto: finalmente qualquno che vive la sua esperienza e professione di fede nella WTS con serenità.
    Io personalmente sono TDG da 15 anni, lo sono ancora.
    Chiaramente le esperienze sono personali e soggettive, io a differenza tua non sono mai stato disassociato e in questi 15 anni ho fatto il pioniere per 13, ho rinunciato per il servizio a tempo pieno alla possibilità di studiare e avere oggi una attività che desse soddisfazioni e stima di me. Ti vorrei inoltre precisare che tutto questo non l'ho fatto perchè a me piaceva, perchè a me piacesse uscire in predicazione ogni giorno, rinunciando al tempo libero per me e la mia famiglia. L'ho fatto perchè credevo fermamente che la WTS rappresentasse l'unico canale che Dio ha provveduto per comunicare col genere umano.
    Pure economicamente sono stato penalizzato, perchè io quando alle assemblee dicevano che impegnarsi nel lavoro secolare era sbagliato, ubbidivo. Anch'io ho una attività in propio che non ho mai ingrandito per fare il pioniere. Quando mi dicevano che bisogna avere l'occhio semplice ubbidivo. Quando vedevo delle evidenti ingiustizie perpretate dagli anziani io non li criticavo, perchè i vecchietti di Broklin ci hanno insegnato che se tu critichi gli anziani farai la fine di Cora, l'oppositore di Mosè che Dio ha ridotto in un mucchietto di polvere.
    Quando ho desiderato leggere il libro di Franz, Crisi di coscienza, non l'ho fatto perchè se l'avessi fatto sarei diventato apostata, meritevole di distruzione.
    Quando ho provato un anno fa a guardare questo sito, avevo il cuore che mi batteva forte perchè avevo paura di fare la fine degli apostati, e infatti smisi di guardare, ubbidendo ai nostri cari vecchietti e privandomi di conoscere molte cose che avrebbero cambiato la mia vita.

    Allora a questo punto ti vorrei chiedere: ma tu non ti senti in colpa per essere qui a parlare con chi Dio ha già giudicato come apostata? I tuoi anziani sanno che stai dialogando con dei rinnegati di satana? Quando vai all'assembrea, quella nuova di un giorno, non ti senti in colpa per non avere l'occhio semplice ed essere invece impegnato nel lavoro, cosa sbagliata?
    Ti faccio queste domande perchè sono convinto che la felicità sia sì una cosa si personale, ma se sei TDG, sei felice solo ed escusivamente se non fai le cose come te le dice la WTS, e tu ne sei l'esempio!


    Grazie e ciao da gandhi

    [Modificato da .gandhi. 28/01/2006 9.09]

  • OFFLINE
    Alex.71
    Post: 130
    Registered in: 10/12/2004
    Junior User
    00 1/28/2006 9:21 AM
    Mha...
    Ciao MPA,
    sarò diffidente ma a me questa storia puzza di strategia teocratica. Dimmi come fai a coniugare il lavoro con la predicazione?
    E i tuoi genitori TdG non credo che siano stati esemplari se ti davano tutti quei soldi per discoteca (a Montecarlo), droga, alcol ecc. ecc.
    Forse mi sbaglio [SM=x570868]
    Mha...
    Ciao
    Alex
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 3,041
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 1/28/2006 9:32 AM
    .gandhi. ha scritto:

    ...Allora a questo punto ti vorrei chiedere: ma tu non ti senti in colpa per essere qui a parlare con chi Dio ha già giudicato come apostata? I tuoi anziani sanno che stai dialogando con dei rinnegati di satana?

    Domanda molto interessante. MPA si è presentato dicendo di essere entrato in questo forum non volontariamente ma solo per fare chiarezza. Adesso che la chiarezza relativa alla sua situazione familiare è stata fatta, dobbiamo pensare che la sua partecipazione ad un forum "apostata" sia volontaria?
    In tal caso, come concilia MPA il suo discutere con ex membri con gli insegnamenti dell'organizzazione che vietano i contatti non assolutamente indispensabili con chi non è più parte del gruppo?

    Non ho mai conosciuto, nella vita reale, un TdG che accetta gli insegnamenti dell'organizzazione e che, ciò nonostante, parla e discute apertamante con ex TdG...

    Magari si potrebbe discutere di questo in un'altra sezione, visto che in questa ("Non solo critica..." ) si dovrebbero trattare solo gli aspetti positivi esistenti fra i TdG.

    Achille
  • OFFLINE
    Mazzingazeta
    Post: 5
    Registered in: 1/23/2006
    Junior User
    00 1/28/2006 10:34 AM
    Ciao MPA, mi fa piacere che ti trovi bene nella tua posizione.
    Io non sono mai stato tdg, però ne ho conosciuti tanti e quasi tutti insitono nel farmi credere di essere felici. Quasi ad ogni incontro enfatizzano questo aspetto e io mi chiedo: fa parte di una stategia teocratica?
    E' vero che non bisogna generalizzare, anch'io sono del parere che non è la religione a rendere felici.
    Ho conosciuto un pioniere con la quale, nonostante le mie critiche alla società, siamo stati per un lungo periodo in ottimi rapporti (spero non era apparenza!!!). Insomma...ognuno ha il suo carattere!
    Vorrei però che tu rifletti su questo: se io dicessi ad una persona che tra una settimana vincerà un premio milionario, la renderò felice [SM=x570889] . Se poi questa persona scopre che era solo uno scherzo, chiaramente, ci resterà male! [SM=x570881]
    Credo che molta gente sta nella settimana [SM=x570889] nel dubbio [SM=x570868] e nella scoperta [SM=x570876] !

    Stammi bene in ogni caso!
  • OFFLINE
    MPA
    Post: 24
    Registered in: 1/24/2006
    Junior User
    00 1/29/2006 11:45 AM
    ciao a tutti,
    Devo ripondervi a tutti contenporaneamente perchè sono appena tornato quindi abbiate pazienza.

    Cominciamo da Achille:
    Come hai fatto notare sono presente nel forum per fare chiarezza sulla mia nota vicenda familiare, non ho avuto bisogno di chiedere il permesso a nessuno ma ne ho parlato e ad alto livello. Ho ricevuto CONSIGLi e non imposizioni in merito.
    Ritengo questo contatto assolutamente indispensabile per i seguenti motivi:
    1)Ho la possibilità di monitorare le notizie relative a mio padre e le motivazioni psicologiche che vi spingono a discutere delle dottrine dei tdG. Questo mi può suggerire che tipo di problematiche avete e forse trovare una motivazione che spiga un individuo a compiere un atto criminale.
    2)Ho la possibilità di fare domande relative a questioni religiose non tdG che mi incuriosicono.
    Come avrai notato non ho fatto interventi dottrinali, non uso scritture per cui non vedo che tipo di incompatibilità ci sia se la mia presenza qui è espressa in questi termini.
    Achille, forse te ne dovrai fare una ragione ma molti tdG non sono terrorizzati dagli insegnamenti degli "apostati". Questi accettano le dottrine dei tdG per scelta ponderata e Bereana, hanno un'istruzione secolare piu' che discreta e hanno letto il libro di Franz, e libri di persone che a livello mondiale godono di considerazione senz'altro maggiore come Bertrand Russel,nietzche ecc, senza smettere di essere tdG o cristiani.
    Noi ci evolviamo.
  • OFFLINE
    MPA
    Post: 25
    Registered in: 1/24/2006
    Junior User
    00 1/29/2006 11:55 AM
    caro Ghandi,

    Se i tdG sbagliano nel giudicare gli "apostati" non spetta certo a me stabilirlo. Sarà Dio che Giudicherà sia te, che me, che il CD. Stanne certo.
    Se mi chiedi : andresti a mangiare la pizza con un apostata? ti risponderei di no. Che tipo di amicizia potrebbe esserci tra persone che hanno deciso di seguire due strade diverse?
    Non per questo odio gli apostati. Gesu' ha lasciato le cose nelle mani di Dio, io cerco di imitarlo.
    Vivi felice e aspetta, forse scopriremo chi ha ragione.

  • OFFLINE
    hushai
    Post: 306
    Registered in: 8/24/2005
    Senior User
    00 1/29/2006 11:58 AM

    Ritengo questo contatto assolutamente indispensabile per i seguenti motivi:
    1)Ho la possibilità di monitorare le notizie relative a mio padre e le motivazioni psicologiche che vi spingono a discutere delle dottrine dei tdG. Questo mi può suggerire che tipo di problematiche avete e forse trovare una motivazione che spiga un individuo a compiere un atto criminale

    Scritto da MPA(grassetto mio)


    Se non interpretato male le tue parole, e non credo assolutamente di averlo fatto, le tue affermazioni sono gravissime e insensate.
    Chiedo che tu chiarisca immediatamente quanto scritto. Credo sarà altrimenti necessario prendere seri provvedimenti di fronte a parole così sconsiderate ed offensive.

    Attendo con ansia.

    Cordialmente.
    Hushai
  • OFFLINE
    MPA
    Post: 26
    Registered in: 1/24/2006
    Junior User
    00 1/29/2006 12:01 PM
    ancora due cose caro ghandi.
    Il materialismo è una condizione mentale, l'occhio semplice idem.
    Io sono imprenditore come lo erano mio nonno e mio padre prima di me.
    Lo è mia sorella e mia zia.
    Il cento che ognuno di noi da, DEVE essere il NOSTRO cento.
    E soilo noi sappiamo quanto è.
    Quindi no, non mi sento in colpa. Mi sentivo in colpa da ragazzo, quando la mia vita era solo materiale, ora ho imparato che quello che ho adesso, domani può sparire per cui non mi affido alle cose materiali. Altrimenti sarei un materialsta.
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 3,059
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 1/29/2006 12:03 PM
    MPA ha scritto:

    ...Ritengo questo contatto assolutamente indispensabile per i seguenti motivi:
    1)Ho la possibilità di monitorare le notizie relative a mio padre e le motivazioni psicologiche che vi spingono a discutere delle dottrine dei tdG. Questo mi può suggerire che tipo di problematiche avete e forse trovare una motivazione che spiga un individuo a compiere un atto criminale.

    Alt! Non tollero che vengano fatte simili illazioni sui partecipanti a questo forum. Si sta insinuando che qualcuno che partecipa a questo forum possa avere compiuto un'azione criminale. Si cerca di "crimininalizzare" in questo modo gli ex membri in generale, insinuando che le loro "problematiche" possano aver indotto qualcuno a commettere un infame reato.
    Simili insinuazioni e illazioni non possono essere tollerate o ammesse in questo forum. Se MPA è entrato in questo forum per insultare ed offendere la reputazione degli ex membri che vi partecipano, ebbene questa sua presenza non è più gradita. Se MPA ha delle accuse o dei sospetti su qualcuno, esprima queste accuse o sospetti nelle sedi più opportune, ma non si permetta di venire qui ad esternare simili infamanti sospetti!

    Achille/moderatore
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 2,586
    Registered in: 7/13/2004
    Veteran User
    00 1/30/2006 9:58 AM
    Ma la felicità non è il criterio giusto
    Caro MPA
    Credo alla tua sincerità nel dire che sei un TG felice. Come credo ai motivi di felicità che hai elencato nel tuo post.

    Ma per me sbagli nel porre la felicità come criterio di verità e motivo di tranquillità .

    Riflettiamo insieme.

    Dio non ci chiama nella sua vigna per essere felici ma per collaborare al suo progetto, che può costarsi fatica e lacrime, e la cui felicità è rimandata all'aldilà. I profeti (e ogni cristiano è un "profeta"=colui che parla per Dio) se la sono passata male.

    Il Manzoni, ottimo teologo, finisce appunto il suo romanzo dicendo che non si sta al mondo per star bene ma per far bene.

    Un grande convertito ha scritto "se a Dio piacque nascondere la verità sotto una montagna di letame, là noi andremo a cercarla" (Leon Bloy)

    E si sa (làsciatelo dire da un ex Amministratore di condominio) che fare bene cristianamente significa tirarsi le ire di tanta gente che non cerca il bene ma il proprio vantaggio.

    Del resto (me lo permetti?) l'esca con cui il proclamatore attira il pesce non è la felicità ma la VERITA'. Come prima cosa dice "tu non possiedi il vero messaggio biblico".

    E i TG stessi, quando si apostrofano tra di loro, mica dicono "da quanto tempo sei nella felicità?" ma "da quanto tempo sei nella verità?"

    Perché (è lapalissiano ma occorre ripeterlo a quanto pare) "solo ciò che è vero può essere buono" (CEI)

    Se le persone del mondo sono felici nella loro ebetudine che fa il proclamatore geovista? si rallegra con loro o cerca di far prendere coscienza che stanno rischiando la vita e che perciò non dovrebvbero essere felici ma preoccupate e cambiare registro di corsa, e fare i relativi aggiustamenti (che costano e vanno perciò contro la loro felicità) per dedicarsi a Geova e salvarsi?

    E dopo di questo sobbarcarsi la rogna di adoperarsi il più possibile andando per le case, accettando il rischio delle porte in faccia, e il dovere di presentare un resoconto mensile, per salvare altri.

    E se ti capitasse un mormone che ti obiettasse che lui è felice? Lo lasceresti morire nella sua ignoranza di qual è la vera verità? O gli diresti (con tutto il tatto ma glielo diresti) che lui è fuori strada e che, se ne prende coscienza, capirà che non deve essere felice perché vive nell'illusione?

    E' ovvio che potrei continuare fino a farne una Bibbia...
    Ma tu sei intelligente e puoi farlo da solo...
    ----------------------
    est modus in rebus
  • aramisdherblay
    00 1/30/2006 11:52 AM
    Re:

    Scritto da: MPA 29/01/2006 11.55
    caro Ghandi,

    Se i tdG sbagliano nel giudicare gli "apostati" non spetta certo a me stabilirlo. Sarà Dio che Giudicherà sia te, che me, che il CD. Stanne certo.
    Se mi chiedi : andresti a mangiare la pizza con un apostata? ti risponderei di no. Che tipo di amicizia potrebbe esserci tra persone che hanno deciso di seguire due strade diverse?
    Non per questo odio gli apostati. Gesu' ha lasciato le cose nelle mani di Dio, io cerco di imitarlo.
    Vivi felice e aspetta, forse scopriremo chi ha ragione.





    Amicizia è una parola grossa.... mangiare una pizza non richiede di essere amici. Avrò mangiato centinaia di pizze con tante persone e non ho mai domandato se al mio tavolo fossero seduti dei TdG (che per me sono apostati), che potessero turbare la digestione della mia margherita..... Tu non mangeresti una pizza con un apostata perché è vietato dalla tua religione, inutile stare a fare tanti giri di parole.....

    [Modificato da aramisdherblay 30/01/2006 12.01]

  • aramisdherblay
    00 1/30/2006 11:56 AM
    Re:

    Scritto da: MPA 29/01/2006 11.45
    1)Ho la possibilità di monitorare le notizie relative a mio padre e le motivazioni psicologiche che vi spingono a discutere delle dottrine dei tdG. Questo mi può suggerire che tipo di problematiche avete e forse trovare una motivazione che spiga un individuo a compiere un atto criminale.



    Questa affermazione si commenta da sola. Sei entrato in questo forum chiedendo rispetto per la tua vicenda personale ma non ci stai offrendo altrettanto rispetto......

    Visto che sei un TdG felice, che ne diresti di tornare da dove sei venuto? Neppure per una pizza saresti disponibile.... Una presenza totalmente inutile, a mio modo di vedere.....

  • pcerini
    00 1/30/2006 11:56 AM
    Amicizia e amore
    Un mio pensiero.

    Le persone che sanno donare amicizia e amore,a patto che non ingannino,sono capaci di andare oltre le differenze (di eta',di religione,di politica,....),non stanno a giudicarti ma ti accettano per quello che sei.
    Ecco quali sono le persone veramente felici per me.

    Ecco una delle cose che distingue fondamentalmente un TDG e tutti gli altri settari dal resto del mondo.

    Paolo

    [Modificato da pcerini 30/01/2006 11.57]

    [Modificato da pcerini 30/01/2006 12.02]

  • aramisdherblay
    00 1/30/2006 12:00 PM
    Re: Ma la felicità non è il criterio giusto

    Scritto da: berescitte 30/01/2006 9.58
    Caro MPA
    Credo alla tua sincerità nel dire che sei un TG felice. Come credo ai motivi di felicità che hai elencato nel tuo post.

    Ma per me sbagli nel porre la felicità come criterio di verità e motivo di tranquillità .

    Riflettiamo insieme.

    Dio non ci chiama nella sua vigna per essere felici ma per collaborare al suo progetto, che può costarsi fatica e lacrime, e la cui felicità è rimandata all'aldilà. I profeti (e ogni cristiano è un "profeta"=colui che parla per Dio) se la sono passata male.

    Il Manzoni, ottimo teologo, finisce appunto il suo romanzo dicendo che non si sta al mondo per star bene ma per far bene.

    Un grande convertito ha scritto "se a Dio piacque nascondere la verità sotto una montagna di letame, là noi andremo a cercarla" (Leon Bloy)

    E si sa (làsciatelo dire da un ex Amministratore di condominio) che fare bene cristianamente significa tirarsi le ire di tanta gente che non cerca il bene ma il proprio vantaggio.

    Del resto (me lo permetti?) l'esca con cui il proclamatore attira il pesce non è la felicità ma la VERITA'. Come prima cosa dice "tu non possiedi il vero messaggio biblico".

    E i TG stessi, quando si apostrofano tra di loro, mica dicono "da quanto tempo sei nella felicità?" ma "da quanto tempo sei nella verità?"

    Perché (è lapalissiano ma occorre ripeterlo a quanto pare) "solo ciò che è vero può essere buono" (CEI)

    Se le persone del mondo sono felici nella loro ebetudine che fa il proclamatore geovista? si rallegra con loro o cerca di far prendere coscienza che stanno rischiando la vita e che perciò non dovrebvbero essere felici ma preoccupate e cambiare registro di corsa, e fare i relativi aggiustamenti (che costano e vanno perciò contro la loro felicità) per dedicarsi a Geova e salvarsi?

    E dopo di questo sobbarcarsi la rogna di adoperarsi il più possibile andando per le case, accettando il rischio delle porte in faccia, e il dovere di presentare un resoconto mensile, per salvare altri.

    E se ti capitasse un mormone che ti obiettasse che lui è felice? Lo lasceresti morire nella sua ignoranza di qual è la vera verità? O gli diresti (con tutto il tatto ma glielo diresti) che lui è fuori strada e che, se ne prende coscienza, capirà che non deve essere felice perché vive nell'illusione?

    E' ovvio che potrei continuare fino a farne una Bibbia...
    Ma tu sei intelligente e puoi farlo da solo...




    Sublime!
  • OFFLINE
    sorveglione
    Post: 25
    Registered in: 4/15/2005
    Junior User
    00 1/30/2006 12:05 PM
    Re:

    Scritto da: MPA 28/01/2006 0.39
    Da pochissimo stato nella "famigerata" tana del lupo di New York sono rimasto stupito della capacità dei simpatici vecchietti nell' aver cre(A)to tutto questo.


    Simpatici vecchietti? non è stato il buon dio a creare la wt? ...finalmente un tdg realista
  • aramisdherblay
    00 1/30/2006 12:16 PM
    Re:

    Scritto da: MPA 28/01/2006 0.39
    So che alla maggioranza di voi sembrerà strano ma io sono piuttosto felice ( a parte recenti esperienze...) vivo la mia vita in allegria, felicemente sposato da oltre 15 anni, splendida carriera secolare sia io che mia moglie, tempo libero in abbondanza per fare le mie cose e parecchie "bereane" ricerche che mi portano a viaggiare in tutto il mondo.
    Da pochissimo stato nella "famigerata" tana del lupo di New York sono rimasto stupito della capacità dei simpatici vecchietti nell' aver creto tutto questo.
    Ringrazio i "fantastici 4" che prendono la direttiva in sala da me..sapete quante volte li ho criticati? Eppure erano al freddo insieme a me, e gestiscono da soli, con la loro istruzione secolare minima una congregazione di 80 membri oserei dire con un discreto successo. Io gestisco un'azienda con una 40ina di dipendenti, coadiuvato da fior di ingegneri eppure faccio fatica..
    mah...sarò l'eccezione che conferma la regola?
    ha..dimenticavo...da ragazzo mi hanno perfino disassociato e ho vissuto qualche annetto a spese dei miei TDG anch'essi, facendo quello che volevo , capodanni, natali, compleanni..serate in discoteca e non quelle provinciali...aaa il JimmiZ di Montecarlo..quante storie...un pò di droga, alcol, un amico morto di aids (ma non per colpa sua).
    Ora che qualche annetto sulle spalle l'ho messo (non tantissimi he!)e mi guardo dietro, che vi devo dire...a me i tdG, accidenti,mi piacciono!




    Non ho mai quotato tanto un forista; si vede che mi ispiri....

    Dunque: prima osservazione: la tua felicità deriva dall'essere TdG o dall'essere tutto il resto (imprenditore da più generazioni, frequentatore di Montecarlo, ecc....)?

    Seconda: dici: capacità di quattro simpatici vecchietti nell'aver creato tutto questo.... ammiri il loro spirito imprenditoriale? ma non sono i rappresentanti di dio in terra?

    Terza: Gestire delle persone con una istruzione secolare minima è possibilissimo: dipende dalle persone a gestire: sono autonome? pensano con la propria testa? hanno a loro volta una istruzione secolare degna di tale nome?
    Senza falsa modestia ma io riuscirei da solo a gestire molti più TdG (non te che sei diverso dalla media, parlo di TdG standard)....



    Se mi viene qualcos'altro in mente lo scrivo.....



    Saluti.



    Felicità... oops... serenità.
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 3,077
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 1/30/2006 1:13 PM
    MPA ha scritto:

    Come hai fatto notare sono presente nel forum per fare chiarezza sulla mia nota vicenda familiare, non ho avuto bisogno di chiedere il permesso a nessuno ma ne ho parlato e ad alto livello. Ho ricevuto CONSIGLi e non imposizioni in merito.
    Ritengo questo contatto assolutamente indispensabile per i seguenti motivi:
    ...2)Ho la possibilità di fare domande relative a questioni religiose non tdG che mi incuriosicono.
    Come avrai notato non ho fatto interventi dottrinali, non uso scritture per cui non vedo che tipo di incompatibilità ci sia se la mia presenza qui è espressa in questi termini.
    Achille, forse te ne dovrai fare una ragione ma molti tdG non sono terrorizzati dagli insegnamenti degli "apostati". Questi accettano le dottrine dei tdG per scelta ponderata e Bereana, hanno un'istruzione secolare piu' che discreta e hanno letto il libro di Franz, e libri di persone che a livello mondiale godono di considerazione senz'altro maggiore come Bertrand Russel,nietzche ecc, senza smettere di essere tdG o cristiani.
    Noi ci evolviamo.

    Incollo anche qui il messaggio inviato nella sezione "Costume e società":

    La cosa più assurda è che ci sono TdG che vogliono far credere che la WTS non proibisce le frequentazioni "apostate".
    Per esempio, poco fa ho parlato con un TdG che dice di aver detto al sorvegliante di circoscrizione che si è iscritto a questo forum e che vi discute con i partecipanti e il sorvegliante non avrebbe espresso nessuna disapprovazione.
    Di fronte alla mia reazione alquanto stupita, questo TdG mi ha suggerito di scrivere alla Betel se penso che questo comportamento non sia conforme alle direttive...

    Io mi domando: ma chi credono di prendere in giro queste persone?
    Cercano di far credere a chi non conosce la realtà del gruppo che vi sia libertà di parlare con gli ex membri e di discutere con loro (magari non di argomenti dottrinali).

    Come mai allora nella vita reale gli ex membri sperimentano il più estremo ostracismo da parte dei TdG? Perché i TdG non salutano, non parlano, non frequentano chi non è più parte del gruppo?
    E perché ci sono TdG che invece, nella realtà virtuale, fanno il contrario di ciò che avviene nella vita reale?

    E' evidente che anche questa è una strategia di facciata, per far credere agli esterni che i TdG siano persone dalla mente aperta e che non abbiano preclusioni di alcun genere verso gli ex membri.

    Ebbene, visto che la "realtà vera" gli ex membri la conoscono prefettamente, dato che la vivono, in questo forum non saranno tollerati interventi in cui si cerchi di descrivere in maniera fuorviante e mistificatrice quello che accade realmente nell'organizzazione.

    Al danno si aggiungerenbbe in tal modo anche la beffa: non solo si subisce l'ostracismo e la discrimninazione, in quanto ex aderenti, ma si dovrebbe anche accettare che qualcuno venga qui a dire che ciò non è verò, che i TdG non si comportano in questo modo, facendo quindi pensare che gli ex membri stiano mentendo!

    Se un TdG venisse a casa mia e sostenesse che non è vero che i TdG ostracizzano gli ex membri, ebbene, accompagnerei questa persona alla porta.
    La stessa cosa avviene in questo forum: se qualcuno viene qui e pretende di far credere che la realtà vissuta e sperimentata dagli ex non corrisponda al vero, ebbene, questa persona nel forum ("in casa mia") non ci rimane.

    Saluti
    Achille

    [Modificato da Achille Lorenzi 30/01/2006 13.14]

  • OFFLINE
    rambosette
    Post: 78
    Registered in: 9/12/2004
    Junior User
    00 1/30/2006 6:11 PM
    grazie Achille
    nessuna persona può sentirsi libera se non è padrona di se stessa
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 4,606
    Registered in: 7/17/2004
    Master User
    00 10/10/2006 6:30 PM
    Riprendo questa discussione per segnalare che alcuni giorni fa il collegio dei moderatori ha rimosso la bannatura di Marco Piccioni, informandone l'interessato, il quale, se vuole, può quindi riprendere a scrivere nel forum.

    Saluti
    Achille/moderatore
  • OFFLINE
    Muscoril
    Post: 856
    Registered in: 7/8/2004
    Senior User
    00 10/10/2006 6:37 PM
    Re:

    Scritto da: Achille Lorenzi 10/10/2006 18.30
    Riprendo questa discussione per segnalare che alcuni giorni fa il collegio dei moderatori ha rimosso la bannatura di Marco Piccioni, informandone l'interessato, il quale, se vuole, può quindi riprendere a scrivere nel forum.

    Saluti
    Achille/moderatore


    ********************+
    Penso che sia una buona cosa.
    Bentornato Marco, insieme a tutta la solidarietà per il terribile momento che sta vivendo la tua famiglia.

    Matisse

    [Modificato da Muscoril 10/10/2006 18.38]

    La verita' non danneggia mai una giusta causa. M. K. GANDHI
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 3,789
    Registered in: 7/13/2004
    Master User
    00 10/11/2006 5:51 AM
    Re:

    Scritto da: Achille Lorenzi 10/10/2006 18.30
    Riprendo questa discussione per segnalare che alcuni giorni fa il collegio dei moderatori ha rimosso la bannatura di Marco Piccioni, informandone l'interessato, il quale, se vuole, può quindi riprendere a scrivere nel forum.

    Saluti
    Achille/moderatore


    Magnifico!
    Ho riletto il mio parere espresso nel post del 30/01/2006 9.58 (in pagina 1) in risposta alla sua dichiarazione di felicità e non ne cambio un'et.
    Sono qui che lo aspetto.
    Come sto aspettando che vengano a dimostrarci, se possono, la loro coerenza intellettuale tra la dichiarazione di essere ancora TG e di essere aperti al pluralismo, critici nei confronti di Anziani, Betel, CD e WT, altri personaggi apparsi in questo forum ma che da quando mi hanno incrociato hanno preferito svicolare.
    Devono difendere la loro posizione se vogliono essere presi sul serio e non "puzzare di strategia teocratica" come ha scritto Alex.71 in uno dei primi post.

    PS - Beninteso. Il mio interesse al confronto dialettico sulla dottrina geovista nulla deve togliere alla empatia con cui dobbiamo tutti seguire la vicenda familiare di questo giovane (rivelatasi del resto solo di recente).

    [Modificato da berescitte 11/10/2006 9.53]

    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    MPA
    Post: 813
    Registered in: 1/24/2006
    Senior User
    00 2/10/2008 12:03 AM
    Sono venuto più volte a rileggere questa discussione.
    Ogni volta mi sono chiesto cosa mi avesse spinto a scrivere queste parole.
    Erano obbiettive?
    Sincere?
    Ormai è passato parecchio tempo dalla loro stesura.
    Ho conosciuto alcuni forumisti di persona.
    Ho scritto alcuni pensieri che contribuiscono a dare una visione delle mie odierne convinzioni religiose.
    Ma questa sera in particolare ho discusso con alcuni miei familiari proprio di quello che la sezione "non solo critica" dovrebbe evidenziare: le cose positive che riguardano i testimoni di Geova.

    Quelle che io descrivo nel mio post iniziale NON sono cose positive che riguardano i TDG. Sono peculiarità proprie della famiglia Piccioni.
    Oggi credo di poter dire che le mie esperienze e il modo in cui ho vissuto la mia religione sono dipese sopratutto dai miei genitori, da mia sorella e dall'ambiente nel quale sono vissuto.
    Ambiente inteso come "società" e non religione.

    Cosa scriverei di positivo circa i TDG oggi, dunque?

    Visto che sto scrivendo di getto, butto lì la prima cosa che mi viene in mente:
    Mio padre ha smesso di fumare per diventare un TDG.
    Era un fumatore accanito e ha fatto davvero fatica, ma è riuscito nell'intento.
    Prevengo possibili obbiezioni:
    1)Forse avrebbe smesso comunque.
    2)Molte altre religioni cristiane ottengono risultati simili o superiori.

    Fatto sta che ha smesso proprio perchè voleva diventare TDG.

    Questo è sicuramente un requisito positivo che l'organizzazione richiede a un TDG.
    E' un requisito, quindi un TDG non potrebbe rimanere tale fumando.
    Questo vale anche per altri aspetti, morali e fisici, che sicuramente possono danneggiare mentalmente e fisicamente una persona.

    Questo è un aspetto positivo che ho riscontrato.
    E che mi ha spinto a smettere pericolose abitudini che stavo intraprendendo da adolescente.

    Ora vorrei precisare alcune cose in risposta ai vecchi post:

    Achille scrive:


    La cosa più assurda è che ci sono TdG che vogliono far credere che la WTS non proibisce le frequentazioni "apostate".
    Per esempio, poco fa ho parlato con un TdG che dice di aver detto al sorvegliante di circoscrizione che si è iscritto a questo forum e che vi discute con i partecipanti e il sorvegliante non avrebbe espresso nessuna disapprovazione.
    Di fronte alla mia reazione alquanto stupita, questo TdG mi ha suggerito di scrivere alla Betel se penso che questo comportamento non sia conforme alle direttive...



    Credimi Achille, io parlai con il sorvegliante di circoscrizione del tuo forum, del contenuto e del fatto che mi ero iscritto.
    E il sorvegliante NON ha espresso disapprovazione!
    Mi incoraggiò semplicemente ad usare cautela.
    Arrivai addirittura a telefonare al reparto legale della Betel, il quale alle parole "forum" e "apostati" mi interruppe bruscamente dicendomi di parlare con il responsabile stampa della mia congregazione.
    Quindi le mie affermazioni erano veritiere.
    Evidentemente la mia sincerità nei confronti dei miei fratelli ha avuto conseguanze. Ma nulla lasciava trasparire un simile risultato.

    Muscoril e Aramisdherblay avevano ragione e condivido in pieno i loro scritti.

    Un'appunto a berescitte:


    Sono qui che lo aspetto.
    Come sto aspettando che vengano a dimostrarci, se possono, la loro coerenza intellettuale tra la dichiarazione di essere ancora TG e di essere aperti al pluralismo, critici nei confronti di Anziani, Betel, CD e WT, altri personaggi apparsi in questo forum ma che da quando mi hanno incrociato hanno preferito svicolare.



    Io mi considero tutt'ora un testimone di Geova aperto al pluralismo.
    Critico gli anziani che non fanno i cristiani.
    Non Tutti gli anziani.
    Idem per Betel, CD, Wt.

    Ho conosciuto alcuni cattolici aperti al pluralismo.
    Che criticano sacerdoti, vescovi, cardinali e papi se questi non fanno i cristiani.
    E ho conosciuto pluralisti di molte altre religioni cristiane.
    E sono sicuro che in tutte le confessioni cristiane ci sono adepti "pluralisti".

    caro Berescitte, io e gli altri pluralisti possiamo anche apparire "incoerenti" intellettualmente.
    Possiamo anche essere espulsi dalla nostra confessione e essere considerati apostati.
    Ma io ho ben in mente la gerarchia che governa l'universo.
    Avendo fede in un creatore metto Lui al comando.
    E fin quando non sarà LUI o qualcuno che può dimostrare di avere la Sua autorizzazione, a dichiarare che non può esistere un TDG poluralista, un cattolico pluralista, un avventista pluralista ecc. ecc. per me essi esistono e continueranno a farlo.
    Nessun essere umano è autorizzato a dichiarare chi può o non può credere in una dottrina o giudicare a che fede appartiene un individuo.
    Perchè io appartengo ad una fede che racchiude tutte le religioni cristiane: Il CRISTIANESIMO!
    E fino a che non infrangerò i comandi che Cristo ha dato resterò un cristiano.
    Le dottrine derivanti da interpretazioni umane delle scritture non fanno parte di questi chiari comandi.
    QUando Cristo fu assassinato, degli esseri umani, miseri e imperfetti, si arrogarono il diritto di condannarlo con accuse infamanti: Bestemmiatore, apostata, bugiardo!
    Ma il loro giudizio contava davvero poco.
    Gesù lo sapeva bene ed è per questo che poteva permettersi di perdonarli.
    Lui era il figlio di Dio.
    Quello che pensano di me, al confronto, è davvero poco importante.
    Sono convinto che si debba lottare affinchè i diritti individuali vengano rispettati dalle autorità religiose dei TDG.
    Ma non perchè i TDG non credono alla trinità, all'inferno, ad un anima immortale.
    Ma perchè cercano di impedire ad un cristiano come loro di esprimere senza problemi il credo e le dottrine che ha compreso leggendo la Bibbia.

    Spero di aver spiegato il mio punto di vista.
    E , caro berescitte, sono davvero lieto di poterti considerare un mio fratello in fede e spero che tu mi veda nello stesso modo.
    Uniti dalla fede in Cristo.

    Marco Piccioni
  • OFFLINE
    Maribella77
    Post: 37
    Registered in: 1/10/2008
    Junior User
    00 2/10/2008 12:53 AM
    Re: Re:
    aramisdherblay, 30/01/2006 11.52:




    Amicizia è una parola grossa.... mangiare una pizza non richiede di essere amici. Avrò mangiato centinaia di pizze con tante persone e non ho mai domandato se al mio tavolo fossero seduti dei TdG (che per me sono apostati), che potessero turbare la digestione della mia margherita..... Tu non mangeresti una pizza con un apostata perché è vietato dalla tua religione, inutile stare a fare tanti giri di parole.....

    [Modificato da aramisdherblay 30/01/2006 12.01]




    Quoto, caro aramisdherblay.
    Un tdg non si mette in gioco (o non SI PUO' METTERE IN GIOCO.. si pensi ciò che suggerisce meglio la ragione), lo fa a metà dando la propria testimonianza e spingendosi anche a fare dei sacrifici perchè gli altri possano accedere alla "verità" ma i loro limiti sono delineati dall'ignoranza e dai pregiudizi.
    Così come non mangerebbero con una persona APOSTATA se pur non la conoscono neppure (magari sanno che lo è da terze persone) non possono avere quell'amore PIENO a mio avviso, di cui per altro si parla nella Bibbia:

    Se do ai poveri tutti i miei averi, se offro il mio corpo alle fiamme, ma non ho amore non mi serve a nulla. 1° CO 13:3

    Chi ama tutto scusa, di tutti ha fiducia tutto sopporta mai perde la speranza. 1° CO 13:7



    Non c'è affatto bisogno di leggerlo in un libro in ogni caso perchè come "vediamo" l'amore è in tante persone, diverse per colore, religione e razza ..


    Mari
    Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi
  • OFFLINE
    Maribella77
    Post: 38
    Registered in: 1/10/2008
    Junior User
    00 2/10/2008 1:12 AM
    Re:
    MPA, 28/01/2006 0.39:

    So che alla maggioranza di voi sembrerà strano ma io sono piuttosto felice ( a parte recenti esperienze...) vivo la mia vita in allegria, felicemente sposato da oltre 15 anni, splendida carriera secolare sia io che mia moglie, tempo libero in abbondanza per fare le mie cose e parecchie "bereane" ricerche che mi portano a viaggiare in tutto il mondo.
    Da pochissimo stato nella "famigerata" tana del lupo di New York sono rimasto stupito della capacità dei simpatici vecchietti nell' aver creto tutto questo.
    Ringrazio i "fantastici 4" che prendono la direttiva in sala da me..sapete quante volte li ho criticati? Eppure erano al freddo insieme a me, e gestiscono da soli, con la loro istruzione secolare minima una congregazione di 80 membri oserei dire con un discreto successo. Io gestisco un'azienda con una 40ina di dipendenti, coadiuvato da fior di ingegneri eppure faccio fatica..
    mah...sarò l'eccezione che conferma la regola?
    ha..dimenticavo...da ragazzo mi hanno perfino disassociato e ho vissuto qualche annetto a spese dei miei TDG anch'essi, facendo quello che volevo , capodanni, natali, compleanni..serate in discoteca e non quelle provinciali...aaa il JimmiZ di Montecarlo..quante storie...un pò di droga, alcol, un amico morto di aids (ma non per colpa sua).
    Ora che qualche annetto sulle spalle l'ho messo (non tantissimi he!)e mi guardo dietro, che vi devo dire...a me i tdG, accidenti,mi piacciono!



    Sarò breve perchè mi pare che sia una conversazione "inutile" viste le motivazioni per le quali dici di leggere ed intervenire su questo forum..

    Forse TU sarai felice ma nello stesso tempo sei anche superficiale ed egoista, perchè sbatti in faccia la tua felicità a chi invece ne esce o ne sta uscendo DISTRUTTO.
    Questo "argomento" ti interessa? O meglio, oltre alla tua vita piena e soddisfacente, rifletti anche solo per un minuto a quella di chi ha vissuto in congregazione in maniera diversa dalla tua e nella quale anziani e fratelli non si son comportati con tanta apertura mentale come lo sono stati per te (volendo credere pienamente a quello che hai scritto)?
    Interessarsi, voglio precisarti da pignola, non significa semplicemente "pensarci", ma RISPETTARE quella situazione o quella persona e volendo far ciò con i tuoi interventi volti SOLO A DESCRIVERE la tua condizione di vita non fai nulla di più che spavoneggiarti, pensando magari di dare un contributo (chissà) alla statistica ..

    Mari






    Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi
  • OFFLINE
    Maribella77
    Post: 42
    Registered in: 1/10/2008
    Junior User
    00 2/10/2008 3:05 AM
    Re:
    MPA, 10/02/2008 0.03:

    Sono venuto più volte a rileggere questa discussione.
    Ogni volta mi sono chiesto cosa mi avesse spinto a scrivere queste parole.
    Erano obbiettive?
    Sincere?
    Ormai è passato parecchio tempo dalla loro stesura.
    Ho conosciuto alcuni forumisti di persona.
    Ho scritto alcuni pensieri che contribuiscono a dare una visione delle mie odierne convinzioni religiose.
    Ma questa sera in particolare ho discusso con alcuni miei familiari proprio di quello che la sezione "non solo critica" dovrebbe evidenziare: le cose positive che riguardano i testimoni di Geova.

    Quelle che io descrivo nel mio post iniziale NON sono cose positive che riguardano i TDG. Sono peculiarità proprie della famiglia Piccioni.
    Oggi credo di poter dire che le mie esperienze e il modo in cui ho vissuto la mia religione sono dipese sopratutto dai miei genitori, da mia sorella e dall'ambiente nel quale sono vissuto.
    Ambiente inteso come "società" e non religione.

    Marco Piccioni




    Caro Marco,
    ho risposto al tuo vecchio post, leggendo di sfuggita questo che ora sto quotando e vorrei darti tutto il mio appoggio per ciò che è successo alla tua famiglia in quanto qualcuno, e lo ringrazio, mi ha spiegato la tua situazione odierna.

    Ho risposto al tuo vecchio post sinceramente e non tenendo conto della realtà dei fatti odierni come ripeto, ma sinceramente.

    Io non ho grandi parole di incoraggiamento lo so, ma posso immaginare la tua sofferenza e me ne dispiace, forza!
    Tra l'altro hai coraggio, secondo me, per esserti messo in discussione
    tornando qui.

    Mari



    Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi
  • OFFLINE
    Daniela47
    Post: 1,098
    Registered in: 10/17/2004
    Veteran User
    00 2/10/2008 8:12 AM
    Quando un TDG è leale e sincero

    Caro Marco
    Devo dire che anch'io ammiro il tuo slancio di sincera autocritica che hai il coraggio di ammettere.
    Ho avuto modo di chiederti alcune cose in altra occasione che ti hanno portato a fare considerazioni leali e sincere, proprio tu che ancora ti senti TDG, ma nel senso più fiducioso della ricerca di "fede" e non nell'organizzazione che al contrario approfitta del termine "fede" PER SCOPI PARECCHIO DIVERSI.

    Quindi pur non condividendo le tue scelte religiose mi sento portata a renderti stima unita sempre alla mia solidarietà per la tua sofferenza familiare.