Freeforumzone mobile

DA QUESTO RICONOSCERANNO... cortesia in sincerità

  • Posts
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 329
    Registered in: 7/13/2004
    Senior User
    00 10/2/2004 6:10 AM

    Sono felice di dare io l'abbrivio a questa sezione testimoniando che

    il primo TG che mi ha contattato era un pacioccone sincero
    e darei chissà cosa per reincontrarlo


    L'approccio ovviamente non funzionò, neanche quando gli dissero di farsi sostituire dall'anziano, neanche dopo i contatti nella Sala del regno, neanche quando arrivò il sorvegliante viaggiante...
    Ma non è questo che conta. Io sono convinto che Dio scruta le intenzioni per giudicare di merito o colpevolezza. E mentre i TG sono convinti che "la buona fede non basta" e che quindi io, se non ci ripenso sarò distrutto, io, da parte mia sono convinto che ci rivedremo tutti in paradiso a ridere come matti delle nostre piccolezze. Ma proprio tutti e in prima fila coloro che in qualsiasi modo hanno amato Gesù facendosi suoi seguaci.
    Ciò detto, e con sincero abbraccio per tutte le persone, distinguerò sempre loro che amo dalle loro idee che amerò se vere. E se queste e solo queste mi sembreranno portatrici di errori inesattezze e falsità, proprio per amore alle persone le combatterò, come esorta a fare la Bibbia. La connivenza interiore, e quindi la responsabilità, tra un'idea falsa e il suo portatore la lascerò a Dio.

    Poiché faccio anche da moderatore di questa sezione, invito caldamente tutti i postanti a mostrare analoga empatia per le persone dei Testimoni di Geova e a riempire questa sezione con tutto ciò che trovano di bello e di buono realizzato dai Testimoni.

    Da questo gli "atei-agnostici-laici-pagani-miscredenti-bravagente" capiranno se siamo davvero, non in facciata ma nel profondo del cuore, seguaci di Gesù-Amore. Il criterio enunciato da Gesù non vale solo all'interno della NOSTRA denominazione religiosa.
    Il resto sono chiacchiere, sia davanti agli occhi di Dio e degli Uomini.
    Auguri e grazie!
    Berescitte
    ----------------------
    est modus in rebus
  • Vilandra2
    00 10/2/2004 3:01 PM
    Grazie
    ringrazio a chi ha pensato a questo angolo, ossia che non ho buttato gran parte della mia vita giù per la toilette, ma che qualcosa di buono c'è...

    grazie...


    (esprimo solo una piccola perplessità;[SM=g27818] vederla moderata da beriscitte, che in altri forum quando chiedevo di trovare un lato positivo tra i TdG, sembrava non esistesse... ; ma ora sono felice di sapere che anche tu caro amico, trovi qualcosa di positivo e non solo critiche, Grazie)

    [SM=g27838] da Vilandra
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 331
    Registered in: 7/13/2004
    Senior User
    00 10/2/2004 5:09 PM
    Caro Vilandra 2, Bery si sente utile ma non necessario
    Basta che fai caso alla sottolineatura (che non sarà mai abbastanza insistinta) che io faccio ogni tanto tra errore ed errante, tra TG e WT, tra fedeli e dirigenza, ecc... e potrai capire che i miei modi bruschi li riservo sempre ed esclusivamente alle idee che, se le ritengo false, è dovere che le combatta (come chiunque altro, altrimenti vorebbe dire che non abbiamo amore per i nostri simili). E che tale impegno per contrastarle o estirparle sia a beneficio e quindi dettato dall'amore per le persone va da sé
    S. Agostino diceva di "ucciderle" perché siano salvati gli erranti. Nella sua lingua è splendido:

    errores interficiantur
    errantes vivificantur


    Ciò precisato debbo dichiarare (e spero che qualcuno lo ricorderà e mi toglierà questo peso) che io non amo fare il moderatore, poiché faccio le cose con scrupolo e fare il moderatore richiede l'impegno di leggere assolutamente tutti i post del proprio settore e ricevere le antipatie di chi si è costretti a moderare. Perciò ho dato la mia disponibilità, sia in questa sezione che in quella dottrinale A MODO DI SUPPLENZA, CIOE' IN ATTESA CHE BRACCIA E SPALLE PIU' VALIDE E GENEROSE MI SOSTITUISCANO.

    Se nessuno si farà mai avanti scuserò sia le mie inadempienze che le mie adempienze rimandando a questo post.
    Grazie perciò per la manifestazione della tua perplessità che mi ha dato occasione di questa puntualizzazione.
    Ciao.

    ________________________
    PS Sapevi che nel forum di Martella tempo addietro è stato proprio "pacebene", un altro membro del GRIS di Roma ad aprire un thread inteso a raccogliere proprio le positività dei TG? E sai che la cosa si è insabbiata perché, nonostante lui abbia cominciato e abbia ricevuto perfino le lodi di qualche TG, non c'è stato chi ha continuato a postare?
    E' vero che potrei tignosamente portare avanti questo settore da solo (come ho già fatto esaminando passo passo alcune pagine di Ragioniamo) ma non è giusto che sia così. Questo invito ci impegna tutti come cristiani. Se non saremo tutti a fare un piccolo sforzo di ricerca vorrà dire che il nostro amore (sia il mio che il tuo) è difettoso, sia che chi si affaccia a leggere e tira di lungo sia un "cristiano" o un "membro della cristianità".

    [Modificato da berescitte 02/10/2004 17.19]

    ----------------------
    est modus in rebus
  • Vilandra2
    00 10/3/2004 9:59 AM
    il Buono

    Secondo me, alcune cose che la WTS ha insegnato/e sta insegnando, e che dei TdG hanno scritto metaforicamente parlando nei loro cuori, ha reso costoro delle brave presone...
    quand'ero a scuola, mi dicevano che la ripetizione è la madre della memoria,
    alle adunanze certi condotte di vira cristiane vengono continuamente ripetute, e questo X me stanno servendo; che poi sia stata demoralizzata per altri motivi, e che certuni al vertice hanno fatto delle grandi neffandezze questo è un altro paio di maniche...
    ma è bello analizzare anche ciò che di buono ha tirato fuori da persone con il cuore puro... che veramente cercano e cercavano di servire Dio, e non l'uomo come si sta rivelando ultimamente...
    è bello, sapere che non tutti gli anni sono stati buttati via...

    Forse io e Berescitte ci siamo capiti male, e/o spiegati male... spero che prima o poi riusciremo a capirci... [SM=g27822] [SM=g27828]

    Anche perchè ai messaggi buoni non tutti si è riecettivi allo stesso modo... parlavo proprio ieri con una sorella... in una famiglia i figli pressapoco vengono allevati allo stesso modo, c'è chi gli insegnamenti dei genitori li mette in pratica e c'è chi fa di testa sua...

    Quindi i principi Bibblici insegnati anche dalla WTS sono buoni, ma c'è chi poi invece di seguirli fa di testa sua... ma non è la colpa se di colpa si vuol parlare di chi cerca di insegnare la Bibbia...

    questo è un mio pensiero...

    Con affetto da Vilandra
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 337
    Registered in: 7/13/2004
    Senior User
    00 10/4/2004 9:42 AM
    Giusto ma... altro sono i principi biblici altro quelli non biblici
    Vilandra dici...
    >Quindi i principi Bibblici insegnati anche dalla WTS sono buoni, ma c'è chi poi invece di seguirli fa di testa sua... ma non è la colpa se di colpa si vuol parlare di chi cerca di insegnare la Bibbia...
    _______________________

    R
    Il tuo discorso è condivisibile a condizione che la WT dimostri che lei "cerca di insegnare la Bibbia" in tutto e per tutto; come del resto assicura in Ragioniamo p. 389 dicendo "Le loro credenze sono basate esclusivamente sulla Bibbia", il che può anche concedersi in intentione come intenzione, ma va verificato se la cosa corrisponde in executione come capacità di farlo.

    Ma questo forum, come il precedente, come quello archiviato gestito da Francesca, che sono appunto critici nei confronti di dottrina e prassi dei TG (io direi sempre della WT!) hanno cercato di dimostrare che non tutto ciò che la WT insegna e da cui trae norme costrittive che lei presenta come volontà di Dio e insegnamento biblico DI FATTO LO E'.

    Se questo è ben dimostrato, bisogna che la WT o si ridimensiona scendendo dal suo piedistallo di sedicente "Canale" (cf P. 16/17 di Rivelazione il suo grandioso culmine è vicino!) e diventa una studiosa della Bibbia in gara con altri cristiani che l'amano non meno di lei e in vari punti ne traggono una esegesi diversa; o si deve prendere la responsabilità dei danni che, inculcando per bibliche norme e principi che la Bibbia non supporta affatto, lei procura ai suoi fedeli Testimoni e a chiunque altro riesce a catturare al suo millantato credito di sedicente "biblista" inquinandogli se non stravolgendogli del tutto il credo che aveva.

    Con raddoppiato affetto di rimando.
    Bery
    ----------------------
    est modus in rebus
  • Vilandra2
    00 10/4/2004 5:39 PM

    Caro Berescitte,
    vedi ci sono persone come me che sono state allevate solo con il credo della WTS, o perchè sono nate da genitori TdG, o perchè erano troppo piccoli per dire no io lì non ci entro...
    e ci sono anche quelle persone sensibili che sono forse stata contattate dai TdG in un momento di sconforto che hanno e io mi metto in prima linea il condizionamento mentale, ove la religione non è un aspetto a se stante, ma un modo di vita... cioè un tutt'uno con la persona...
    quindi non riesco ancora a dividere le due cose... ed è per questo che ho al momento ancora bisogno di trovare il buono da ciò che mi è stato insegnato... del marcio ne sto scoprendo ogni giorno, in depressione ci entro già di nuovo per la mia malattia che essendo già cambiata la temperatura mi costringe a una specie di arresti domiciliari forzati... quindi pochi contatti esterni, la mente si fossilizza a pensare... e pensare che ho buttato 34 anni inutilmente, ti lascio pensare dove si va a finire con la depressione...

    ho bisogno, tanto bisogno di trovare il buono, o qualcosa di buono quindi non solo critiche.... nei miei anni trascorsi... per non arrivare a scelte estreme di vita... innopportune...

    allora per me personalmente, un mio lato positivo, o buono come lo vuoi definire è il mettermi in guardia contro certa musica...
    di cui ultimamente si sente a certi telegiornali, o in certe riviste, essere musica legata a riti satanici...
    l'essere dentro tra i TdG, io personalmente, quando scrivevano nelle riviste di quest'argomento o ne parlavano ai discorsi... li ho fatti miei...

    poi c'è chi li ascolta, ma sono fatti loro...
    ecco perchè dico per me questo è un lato buono appreso lì dentro...

    lo so caro Berescitte, non è facile farsi capire attraverso lo scritto, anche perchè per chi non ha mai vissuto dento i TdG, non è facile comprendere per quanta empatia abbia...
    comunque ti ringrazio per gli sforzi che stai facendo...
    con affetto
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 411
    Registered in: 7/13/2004
    Senior User
    00 10/20/2004 11:40 AM
    Ed ecco un fioretto che riguarda i giovani colto dal Forum Principale
    Sembra che il CD, nel libro "Prestate attenzione a voi stessi ed a tutto il gregge, USA, 1991, p. 24." spiega come interessare i giovani e farli avvicinare alla "verità". (dò per buona la citazione poiché non lo posseggo) suggerisca...

    «Fateli sentire desiderati e necessari nella congregazione. Aiutateli a capire che possono essere utili e di incoraggiamento per altri con la loro presenza e partecipazione alle adunanze e al servizio di campo.
    Ingegnatevi di trovare qualche compito da affidare ai giovani esemplari, ad esempio reggere i microfoni, riordinare i bagni dopo ogni adunanza e mettere a posto le sedie. Elencate alcuni compiti adatti alla vostra congregazione".
    ____________________________________________

    Ebbene io penso che sia lodevole il fatto di considerare questi umili servizi come una sorta di premio/privilegio concesso ai giovani che si sono distinti. Penso anche che abbia una valenza pedagogica enorme per dei giovani la assegnazione di privilegi/servizi così umili.
    In casa cattolica diciamo che "servire Deo regnare est", riecheggiando Gesù che disse "chi tra voi comanda sia come colui che serve". Fare il "servizio" non solo a parole ma nella concretezza di "riordinare un bagno" credo che sia una trovata molto evangelica a cui fare tanto di cappello.
    Bery
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 412
    Registered in: 7/13/2004
    Senior User
    00 10/20/2004 11:57 AM
    Tanto per fare un rapido mazzo su aspetti macroscopici...
    Personalmente penso che, posto che i soggetti non lo facciano per esibizionismo-reclamistico ma convinti di dover presentare al prossimo una testimonianza convinta del fatto che la religione abbia loro cambiato la vita anche nel modo di proporsi al prossimo, sia da elogiare:

    - la dedizione all'opera di predicazione e di studio (5 ore settimanali nella Sala, studio privato, ministero di campo che tende all'ideale additato di "pioniere a tempo pieno")

    - il nitore e l'educazione con cui si presentano (la differenza con la sciatteria e strafottenza di tanti giovani della "cristianità" non educati è abissale*. Penso solo alla noncuranza di invadere una piazza facendo intasare il traffico all'uscita dalla scuola, con occhio di sfida agli automobilisti che hanno pagato il bollo di circolazione)

    - l'interesse prevalente per la causa del regno che pervade ogni loro scelta di vita (ho conosciuto un giovane pioniere che aveva aperto un'impresa di pulizie per avere tempo da dedicare alla predicazione. E quando ci siamo incontrati sembrava un principe non uno che manovra stracci e detersivi)

    - l'onestà e competenza (quando ci sono ovviamente) nell'esercizio della propria professione, come pure nel restituire valori trovati (esclusa dall'elogio la parallela reclamizzazione di dire "sa, noi lo facciamo perché siamo Testimoni")

    _________________
    * Naturalmente detesto il fatto che sembra che i TG non capiscano che questo comportamento non deriva dalla religione della cristianità ma dal libero rifiuto di certi giovani di seguire l'educazione religiosa ricevuta. E a loro parziale scusante va anche detto che attulmente ci toviamo in clima generalizzato di umanità sciroccata, selvaggia e tutta presa dalla mania dei propri diritti (salvo isole di buona volontà contro corrente).
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 429
    Registered in: 7/13/2004
    Senior User
    00 10/26/2004 3:04 PM
    COMUNICAZIONE
    Come Moderatore di questa sezione mi sono visto costretto a cancellare un post di Vilandra che non rientrava nelle finalità esplicite della sezione.

    Ti chiedo scusa, Vilandra, ma credo che la tua recriminazione, su cui non mi pronuncio e spero che possa "rientrare" nell'alveo del rispetto comune (come ci ha insegnato ieri il grande Sonny che pure avevo "moderato" proprio qui) vada fatta in altra sede.

    Questo post resterà on line per una settimana dopodiché lo cancellerò.
    Con cordialità.

    [Modificato da berescitte 27/10/2004 9.09]

    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    Seabiscuit
    Post: 277
    Registered in: 8/6/2004
    Junior User
    00 10/26/2004 3:30 PM
    Volevo solo segnalare che la WTS nel ultima pagina della rivista Svegliatevi! publica le lettere che i lettori inviano alla sede...CI SI TROVANO PURE LE CRITICHE ;-)




  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 325
    Registered in: 7/17/2004
    Senior User
    00 10/26/2004 8:53 PM
    Critiche?

    Scritto da: Seabiscuit 26/10/2004 15.30 Volevo solo segnalare che la WTS nel ultima pagina della rivista Svegliatevi! publica le lettere che i lettori inviano alla sede...CI SI TROVANO PURE LE CRITICHE ;-)

    Mi potesti fare un esempio di critiche pubblicate in questa rubrica? Io ricordo che non appena venne inserita la rubrica su Svegliatevi! spesso venivano pubblicate delle lettere abbastanza critiche. Poco tempo dopo però si cominicarono a pubblicare solo lettere molto positive e di critico mi pare non sia rimasto più niente...

    Comunque in questa sezione del forum non si dovrebbe parlare di critica [SM=g27817]

    Ciao
    Achille
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 430
    Registered in: 7/13/2004
    Senior User
    00 10/27/2004 9:19 AM
    SOLLECITO (temporaneo, sarà cancellato se arriverà materiale...)

    Amici foristi

    Come potete vedere questo thread è molto frequentato da occhi giustamente curiosi...

    Chiedo a tutti un piccolo sforzo per... arricchire la vetrina così che non siano delusi.*

    Grazie!

    Bery

    _______________________
    * Confidiamo nella nobiltà d'animo di tutti i TG. Ma se a qualcuno di loro venisse in testa di strumentalizzare questi post citandoli potati ad arte (come fa spesso il loro beneamato CD con gli Autori) lo faremo nero...
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    Seabiscuit
    Post: 286
    Registered in: 8/6/2004
    Junior User
    00 10/27/2004 1:48 PM
    critiche sulla Svegliatevi!
    Svegliatevi del 22.11.04

    Lettera critica inviata da un lettore:

    L’articolo conteneva alcune informazioni sbagliate sulla sindrome delle gambe senza riposo. Soffro di una forma grave di questa malattia, e le cause presentate nell’articolo erano fuorvianti. Si tratta di una malattia neuromuscolare.



    Seabiscuit
  • OFFLINE
    Achille Lorenzi
    Post: 327
    Registered in: 7/17/2004
    Senior User
    00 10/27/2004 6:09 PM
    Re: critiche sulla Svegliatevi!

    Scritto da: Seabiscuit 27/10/2004 13.48
    Svegliatevi del 22.11.04
    Lettera critica inviata da un lettore:
    L’articolo conteneva alcune informazioni sbagliate sulla sindrome delle gambe senza riposo. Soffro di una forma grave di questa malattia, e le cause presentate nell’articolo erano fuorvianti. Si tratta di una malattia neuromuscolare.
    Seabiscuit

    Si, ma io intendevo critiche ad insegnamenti e dottrine. Questi sono argomenti che non intaccano in alcun modo il "credo" dei TdG. Per esempio, lettere come quelle pubblicate nella Svegliatevi! dell'8//6/83 (che puoi leggere qui: http://www.infotdgeova.it/carnivori.htm), sono anni che non vengono più pubblicate dalla WTS.

    Comunque come dicevo qui siano fuori tema.
    Se ne può riparlare eventualmente in un'altra sezione del forum.

    Ciao

    [Modificato da Achille Lorenzi 27/10/2004 18.09]

  • OFFLINE
    maurizio pederzini
    Post: 42
    Registered in: 7/15/2004
    Junior User
    00 12/1/2004 3:14 PM
    Scelta socialmente positiva e ragionevole della W.T. (anticoncezionali)

    Ciao a tutti.
    La scelta fatta dalla "Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova", riguardo all'uso degli anticoncezionali per limitare le nascite o controllarle da parte dei suoi aderenti, mi sembra molto positiva. Dà un'indicazione ragionevole perchè consente alle singole coppie sposate, di programmare la crescita della propria famiglia, nei tempi più favorevioli alle condizioni di vita e quindi di mantenimento decoroso dei figli.
    Pongono due divieti. Il divieto di usare "pillole" o metodi che procurino in qualche una interruzione di gravidanza. E la chiusura delle tube o dei canali spermatozoici, perchè Dio "Geova" non consente la menomazione riproduttiva permanente.
    Ecco una risposta della rivista "Torre di Guardia" alla domanda di un lettore:

    ......."Da questo si può desumere che, se usati regolarmente per il controllo delle nascite, entrambi i principali tipi di pillola sembrano efficaci nell'impedire il concepimento nella maggioranza dei casi, e quindi non sono abortivi. Comunque, dato che la minipillola (quella con il solo componente progestinico), permette con maggiore frequenza l'ovulazione, c'è una maggiore possibilità che a volte impedisca una gravidanza interferendo con l'annidamento nell'utero di una vita già concepita. Studi scientifici mostrano che normalmente (senza modificazioni uterine indotte da pillole anticoncezionali) "il 60 per cento degli ovuli fecondati va . . . perso prima del primo ciclo mancato". Ad ogni modo, il fatto che questo succeda è ben diverso dal caso in cui si sceglie di far uso di metodi anticoncezionali che hanno maggiori probabilità di impedire l'annidamento di un ovulo fecondato..........
    Ci sono quindi precisi aspetti di carattere morale che una coppia deve prendere in esame quando valuta con il medico la possibilità di usare pillole anticoncezionali."
    -----------------------------------

    Mi sembra una scelta socialmente utile e aperta alla scelta personale dei coniugi.

    Ciao
    Maurizio
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 580
    Registered in: 7/13/2004
    Senior User
    00 12/2/2004 9:26 AM
    In questa faccenda della contraccezione (ben diversa da quella dell'aborto)io distinguo quello che la sola ragione mi indicherebbe da ciò che mi indica la fede, espressa per mezzo del Magistero cattolico.

    Procedendo solo razionalmente non vedo come si possa sempre e assolutamente contrastare l'uso degli anticoncezionali non abortivi (vedrei la proibizione piuttosto come qualcosa di pedagogico per i giovani, come invito a maggiore serietà).

    Se però riconosco la funzione interpretativa del pensiero di Dio svolta dal Magistero debbo stare alla convinzione che sono da escludere in ogni caso e quindi, in caso di debolezza, da accusarsene come trasgressione dalla moralità.

    Forse è per questo che i TG non arrivano a questa seconda fase. Il CD a quanto pare esalta le "elevate norme di Geova" seguite dai suoi seguaci ma esse non arrivano all'eroismo prospettato (anche se seguito a fatica e da pochi) dal cattolicesimo.*
    Ma se il loro CD un giorno ci ripensasse, avremo che Maurizio toglierà il suo post di elogio.

    _______________
    * Non va dimenticato però che esiste un libero scambio di opinioni in merito tra teologi che non vengono esautorati dal Magistero perché distinguono doverosamente vari gradi di responsabilità nell'atto anticoncezionale. Un atto, che spesso rientra tra la venialità nell'imputazione, anche perché comporta con sé la positività comunque dell'espressione amorosa tesa al rinsaldare l'unione sponsale, può fugare tentazioni di infedeltà, elimina l'apprensione di una gravidanza a vari titoli non sostenibile nella situazione concreta della coppia eccetera... Non si tratta cioè di un atto che (beninteso, se fatto tra coniugi!) si possa qualificare come "malvagio".
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    maurizio pederzini
    Post: 45
    Registered in: 7/15/2004
    Junior User
    00 12/6/2004 2:04 AM
    anticoncezionali
    >>> Il CD a quanto pare esalta le "elevate norme di Geova" seguite dai suoi seguaci ma esse non arrivano all'eroismo prospettato (anche se seguito a fatica e da pochi) dal cattolicesimo.*
    ----------------------------------------
    IO ho posto in essere un dato che mi sembrava ragionevole e socialmente utile, senza fare paragoni con altre confessioni religiose. Ma visto che le hai fatte, caro Bery, debbo prendere atto che, la lettura della "Parola di Dio" del Magistero cattolico, supera nel fondamentalismo, da te chiamato "eroismo" in questa circostanza, i Testimoni di Geova.

    >>>Ma se il loro CD un giorno ci ripensasse, avremo che Maurizio toglierà il suo post di elogio
    ---------------------------------
    Certo, toglierò il post di elogio su questo punto, come avrei fatto se fossimo stati "forensi" quando nel 1983 il Magistero cattolico tolse la scomunica "vitando" (canone 2267) "Fideles vitare debent" identica al comportmento che i TdG oggi hanno con gli apostati,
    Gli eretici, scomunicati, bollati come "vitando" dovevano essere evitati da tutti, l'ostracismo, come oggi per i TdG, anche dai famigliari.

    Ciao
    Maurizio
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 591
    Registered in: 7/13/2004
    Senior User
    00 12/6/2004 12:52 PM
    Chiariamo i livelli

    La scomunica è una direttiva pastorale.
    Nelle direttiuve pastorali il Magistero si comporta secondo la sua discrezionalità storico sociale. Non è legato da nessuna norma divina.
    Paragonare un ripensamento pastorale (e troppi altri se ne potrebbero addurre!) a un cambiamento dottrinale è confondere, livellandoli, due piani differenti: precisamente il piano del diritto ecclesiastico, su cui la Chiesa è sovrana e può emettere nuove regole e abrogarne di antiche, con quello del diritto divino, sul quale la Chiesa non ha giurisdizione e, come corpus dirigente, invita all'obbedienza a costo della vita.

    E' la confusione dei due piani che permette ai protestanti di rimproverare la Chiesa per i suoi cambiamenti storici, credendo che siano disobbedienze a Gesù.
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    maurizio pederzini
    Post: 46
    Registered in: 7/15/2004
    Junior User
    00 12/6/2004 2:33 PM
    Cerco di capire i ....
    Non vorrei che questo tema diventi un "tormentone" tra noi. IO ho posto un dato socialmente positivo nelle norme dei tdG. Quello dei contraccettivi. IL fatto che vada a differenziarsi con altre confessioni religiose, potrà sembrare una contraddizione scritturale, ma è certamente da sottolineare come "Non solo critica".
    Affermi:
    >>>La scomunica è una direttiva pastorale.
    Nelle direttiuve pastorali il Magistero si comporta secondo la sua discrezionalità storico sociale. Non è legato da nessuna norma divina.
    --------------------------------
    L'Encilopedia del CRISTIANESIMO, (De Agostini) Con prefazione di Carlo Maria Martini, afferma alla voce "PASTORALE":
    "....Compresa come azione ecclesiale, la pastorale ha come compito proprio la proclamazione del VANGELO con fatti e parole..."

    IL Prefetto dell'Archivio Segreto Vaticano, Mons. Angelo Mercati nel Dizionario Ecclesiastico UTET afferma, alla voce SCOMUNICA:
    " Il diritto della Chiesa a scomunicare si fonda, in modo generale, sulla potestà concessale da GESU'CRISTO di esercitare sui fedeli un potere giurisdizionale (Mt.XVI, 19); in modo particolare, sull'epresso comando di Gesù di tenere il fratello che non ascolta la Chiesa (Mt.XVIII, 17)...

    Nel tuo scritto sembri sminuirne l'accostamento a norme "divine", ma mi sembra che la scomunica, prenda, dalla norma evangelica di Matteo.
    E la stessa "pastorale" nascendo da Gregorio Magno (590-604)prende dalle "Pastorali" di Paolo.

    Rimane il fatto oggettivo che, nella Chiesa prima, e con i tdG ora, tante persone hanno sofferto e stanno soffrendo.
    Per niente!!

    Rimanendo sugli anticoncezionali. Assegno un punto in favore alla "Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova"

    Ciao
    Maurizio
    __________________________
    [Proprio perché in questo thread il dibattito sarebbe fuori posto stoppo qui ricordandoti che pastorale viene dalla funzione del pastore del gregge. Il pastore non solo parla di Vangelo ma fornisce anche indicazioni concrete di azione/governo in relazione a quel fine generale che comprende anche le cose più spicciole (come l'addobbo del luogo sacro, i tempi e i modi della catechesi, la funzioe educativa dell'oratorio e del cinema, il governo insomma della Chiesa universale, e per un parroco porzioncina particolarissima della Chiesa locale che è la diocesi. Lo stile di un parroco costituisce il suo modo di far pastorale. Se io fossi un prete rientrerebbe nella mia scelta pastorale quella di partecipare al forum, ritenendolo una forma di comunicazione della verità evangelico/cattolica. E sarebbe anche scelta dettata dalla pastoralità quella di incontrarmi o no con i foristi quando si deciderà di mangiare insieme una pizza.]
    Ciao - Bery

    [Modificato da berescitte 07/12/2004 14.08]

  • OFFLINE
    ganlioclo
    Post: 133
    Registered in: 10/1/2004
    Junior User
    00 3/6/2005 11:35 PM
    Quando ero tdg ero stressata nel far sì...
    ...di seguire a puntino le sfumature del cristianesimo:
    mi chiedevo addirittura se i miei "motivi" fossero puri nel compiere una buona azione o nell"andare a predicare...quindi non mi accontentavo di fare bene una cosa e questo atteggiamento masochista lo avevo in tutti gli aspetti della mia vita...quindi questo produce persone affidabili,oneste all"inverosimile ecc...
    per contro vai incontro a depressione e frustrazione nello scontrarti con le circostanze della vita.
    Posso dire con certezza che il tdg convinto e praticante è una persona onesta,precisa e sincera...quindi i tdg meritano assolutamente di essere aiutati ...[SM=g27836]

    ganlioclo
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 1,034
    Registered in: 7/13/2004
    Veteran User
    00 3/16/2005 12:01 PM
    Se nessuno tira la carretta ci penso io... almeno sotto Pasqua
    E' vero che tra noi cattolici il sentirsi più buono è specifico del tempo natalizio ma tant'è..., e poi Pasqua è più importante del Natale e stimola la... risurrezione.

    Riprendo dunque, a distanza di molto tempo, questa sezione e questo thread. Anche se devo esprimere la mia perplessità per tale disinteresse diffuso, dimostrato dai foristi. Giacché se è vera quell'immagine reclamistica di perbenismo che la Socità WT coltiva continuamente (vedi quegli attestati sparsi nelle riviste, tipo: tutti dovrebbero essere come voi... allo stadio, dopo il convegno, non c'era neanche la cartina di una caramella... ha restituito il portafogli trovato, e dentro c'era una bella somma... magari avessi tutti gli operai coscienzioni come i Testimoni... ecc...) se è vera, dicevo, ci sarebbe da aspettarsi che fossero molti gli ex che, restando geovisti di dentro, venissero a testimoniare i benefici perlomeno di formazione morale che la WT ha impartito loro.

    Invece no, perché? Preferiscono starsene in disparte, come disso o disassociati a rivangare il passato o vogliono gettarsi tutto dietro le spalle cercando un nuovo reinserimento nella società?

    Mah, sia fatta la loro libertà! Io tiro fuori un'altra cosina meritevole e chiedo aiuto ai più volenterosi perché io non ho fatto direttamente l'esperienza nel Movimento.

    Dunque io direi che una cosa lodevole coltivata strenuamente dai Testimoni di Geova è la preoccupazione per la rettitudine della fede, non solo propria ma anche dei propri fratelli, e di quelli che ancora non sono nel movimento.
    La prima, spinge i padri a farsi catechisti della propria famiglia (magari si facesse anche in casa cattolica!);
    La seconda li spinge ad andare in soccorso di quei fratelli che vedono minacciati nella loro "integrità" da dubbi inculcati da estranei (non si fanno problema di accorrere su invito telefonico se un TG si trova in difficoltà perché sta parlando con un cattolico ben preparato. Di corsa arriverà il fratello che ha più accurata conoscenza a dargli man forte). Il che, anche se per me è ovviamente a servizio dell'errore, dice coerenza e amore a ciò che si crede. Quindi merita rispetto e ammirazione.
    La terza li spinge a dedicare tutte quelle ore di tempo che sappiamo alla predicazione (e anche qui direi che se ogni parrocchia avesse solo 5 adulti che facessero altrettanto con la stessa assiduità, avremmo di sicuro meno "lontani" nelle nostre untità territoriali).

    C'è da imparare in questo.
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    Pino53
    Post: 55
    Registered in: 10/9/2004
    Junior User
    00 3/16/2005 5:31 PM
    DA QUESTO RICONOSCERANNO... cortesia in sincerità
    E' vero Bere,anche se nell'errore i tdg si comportano così per fede.Io avendo il concetto di Chiesa simile a loro mi sforzo di portarlo nella mia parrocchia cioè interessandomi dei fedeli,specialmente delle famiglie che hanno più bisogno di aiuto a livello pratico e di conforto spirituale.Ti devo dire che nella nostra parrocchia S.MARIA DEL SOCCORSO,la missione cittadina è stata di grande aiuto.Certo si può fare molto di più. GIUSEPPE
  • OFFLINE
    catechista
    Post: 27
    Registered in: 1/25/2005
    Junior User
    00 3/19/2005 8:26 PM
    Anch'io ci sto. Il discorso dei meriti non è ipocrita. Per esempio un amore superlativo alla Bibbia
    Credo che l'amore alla Bibbia, che naturalmente non è esclusivo dei Testimoni ma in genere va riconosciuto a tutti i protestanti, derivi molto dal fatto che il protestantesimo sia stato deprivato sia del Magistero che dei Sacramenti. Presso i Testimoni è venuta meno anche l'attività caritativa e le celebrazioni cultuali e le feste.

    Tutto insomma si è concentrato sul Libro sacro della Bibbia come unica ricchezza e fonte di contatto con Dio.
    Quindi l'attaccamento eccezionale alla Bibbia da parte loro è ben comprensibile.
    Tuttavia va detto che anche presso noi cattolici la Bibbia è in grandissimo onore; basti pensare che viene da sempre posta sull'altare del sacrificio, proprio a rappresentare la Parola del Signore accanto al Corpo sotto le sacre specie. E viene incensata in riferimento al suo Autore e portata in processione e il libro viene rivestito di pietre preziose.

    Tuttavia bisogna ammettere che, fuori della celebrazione per la maggioranza dei cattolici la Bibbia resta sugli scaffali, seppure è presente in casa.
    Quindi ben venga questo salutare schiaffo morale da parte dei Testimoni di Geova. Schiaffo che speriamo fraterno, come noi fraternamente ammiriamo la loro devozione alla Parola di Dio.
    ___________________________________________________
    La verità vi renderà liberi (Gv 8:32) - La libertà vi renderà veri (Kate)
  • OFFLINE
    Polymetis
    Post: 515
    Registered in: 7/8/2004
    Senior User
    00 3/20/2005 12:19 AM


    Tuttavia bisogna ammettere che, fuori della celebrazione per la maggioranza dei cattolici la Bibbia resta sugli scaffali, seppure è presente in casa.



    Come diceva Paul Claudel, un grande poeta cattolico francese: “Il rispetto dei cattolici per la S. Scrittura è senza limiti; esso si manifesta soprattutto con lo starne lontano”.

    A presto

    ---------------------
    Ά όταν έκτιζαν τα τείχη πώς να μην προσέξω.
    Αλλά δεν άκουσα ποτέ κρότον κτιστών ή ήχον.
    Ανεπαισθήτως μ' έκλεισαν απο τον κόσμο έξω
    (Κ. Καβάφης)
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 1,067
    Registered in: 7/13/2004
    Veteran User
    00 3/23/2005 12:07 PM
    Io proporrei anche la tensione continua verso il Regno come fattore di elogio. Il che è indipendente dalla giustezza o meno dell'idea che essi hanno di regno. Basta che sia quel qualcosa che il Signore ha promesso come premio a chi si impegna a fondo nella sua Vigna e che si consegue oltre la vita attuale.

    Qualcuno ha scritto che il credente dovrebbe essere uno che ha i piedi in terra e la testa in cielo, oppure uno che fissa sempre la stella del senso ultimo della vita (che è ultraterreno e dato dalla fede) per dirigere verso di essa la propria condotta e le proprie scelte.
    Ebbene (a parte il fatto che lo fanno molti cristiani d'ogni denominazione) bisogna forse ammettere che nei TG questa tensione è superlativa e più universale. Probabilmente il fatto si spiega perché molti sono convertiti da una vita praticamente lontana da Dio e tale tensione superlativa è normale in tutti i convertiti che scoprono la dimensione spirituale e religiosa della vita.

    Anche se da parte sua la ditta WT sfrutta tale tensione e sentimento religioso a fini economici
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    libmarco
    Post: 15
    Registered in: 5/8/2005
    Junior User
    00 5/11/2005 12:06 AM
    Re:
    a volte quando mi è capitato di conversare con un TG pur mantenendo fede alle mie idee e soprattutto mantenendole saldamente con lui non ho potuto fare a meno di constatare la dedizione che alcuni hanno del loro "apostolato". forse cado nel ridicolo ma quando vedo delle persone così sincere..così inoffensive e semplici..difendere alcune tesi strampalate.. mi verrebbe di abbracciarmeli uno ad uno..e magari dirgli che hanno ragione..così da farli sentire compiaciuti con sè stessi. infatti..e questo lo sappiamo tutti.. il geovismo è un rifugio-trappola dove molti..che si sentono particolarmente insoddisfatti vanno a ripararsi..non sapndo però di essere entrati nella tana del lupo..
    è allora che mi lascio vincere..dal lato umano..troppo umano di alcuni di loro..che sosterrebbero con lo stesso candore di quando raccontano una bella favola le loro tesi sul sangue o sul giudizio che deve venire..
    Dio..il Dio di tutti gli uomini li benedica specialmente..
    -----------------------------------------------
    odio ciò che dici..me darei la mia stessa vita per darti la possibilità di dirlo..
    (Voltaire)
  • OFFLINE
    petitio
    Post: 95
    Registered in: 10/25/2004
    Junior User
    00 5/11/2005 3:32 PM
    Tana del lupo eh?
    E osi dirlo con quell'avatar che hai scelto?[SM=g27827]

    Ma sì, anch'io non posso non associarmi a questi "meriti" così palpabili e ben reclamizzati.
    Vorrei ricordare - mi sembra che ancora non sia stato fatto - la famosa onestà professionale. Questa pure è reclamizzata ad oltranza. Non so quanto reale. Ma sì, se insomma riuscirò a trovare un meccanico Testimone onesto gli porterò la mia macchina anche se dovessi recarmi fuori della mia città. Si sarebbe fatto un affezionato cliente a vita.[SM=g27836]

    Basta che poi non osi farmi il collegamento dicendo che quindi con ciò si dimostra che lui è portatore della vera religione[SM=g27835]
    _________________________
    Man hu? Cos'è?
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 1,353
    Registered in: 7/13/2004
    Veteran User
    00 5/31/2005 9:17 AM
    Non tutto il male vien per nuocere...
    Il referendum sulla fecondazione assistita, per i TG che non vanno mai a votare*, crea il paradosso di un merito immeritato, o di un bene indirettamente provocato ma senza averne l'intenzione e perciò, se la coscienza deve avere il suo valore sovrano contro un piatto ed ottuso legalismo, senza effettivo merito davanti a Dio.
    Non votare, questa volta, è contribuire a non far raggiungere il quorum e perciò a bocciare le intenzioni referendarie (oggettivamente cattive). E' quindi come se si votasse per il mantenimento della legge 40 che, come sappiamo, di fronte alle pretese abrogazioni postulate dal referendum, è minor male se viene mantenuta così com'è (il che permetterà miglioramenti successivi più pensati e eticamente pesati).

    Insomma questa astensione dei nostri fratelli Testimoni di Geova dal voto possiamo attribuirla loro a merito per la nostra... immeritata benignità.[SM=g27835] E siamo sicuri che, a referendum fallito, tutte le creature umane salvate dal futuro prevedibilissimo massacro, saranno loro avvocati un giorno davanti al trono di Dio, ricordandoGli questo immeritato merito.[SM=g27838]
    ______________________________
    * Il che non siamo mai riusciti a capirlo, sia perché una situazione sociale migliore favorisce la predicazione del Regno (non ricorrono alla giustizia per far valere i loro diritti contro l'intolleranza?), sia perché il contenuto di certe leggi ha ben poco di politico.

    [Rivedendo quanto sopra a cose fatte, ci rallegriamo per l'involontario aiuto che i TG ci hanno dato con il loro astensionismo e promettiamo di contraccambiarlo con volontario studio e ricerca bereana ulteriore al fine di renderli liberi dalla falsa religione - Bery, Petitio e gli amici del GRIS di Roma]

    [Modificato da berescitte 30/06/2005 10.33]

    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    berescitte
    Post: 1,523
    Registered in: 7/13/2004
    Veteran User
    00 6/30/2005 10:29 AM
    Siamo a fine Giugno e Bery si avvia a ricevere la medaglia d'oro...
    ... assegnatagli dalla WT di brooklyn, nonostante il suo essere "oppositore" per l'onestà con cui ammette ciò che c'è da ammettere e per aver trovato negli stampati geovisti forse più titoli di merito di quanti non ne abbiano saputo trovare gli stessi fedeli TG che, con tutta evidenza, visitano moltissimo questa sezione ma non ci scrivono niente (nonostante che potrebbero farlo con tutto agio utilizzando il nick name).
    ___________________________________________
    E passiamo all'ultima vecchia scoperta...

    ... rileggendo vecchi articoli della TORRE (ma anche di recenti) mi sovviene l'acuta e puntuale introspezione psicologica dei meccanismi mentali di fronte alla analisi di certi valori.

    E' indubbio che la WT si serva di esperti del settore che riescono sia ad essere completi, senza trascurare quasi nessuno degli aspetti che meritano una illuminazione o una risposta, sia ad essere persuasivi, giostrando l'argomento in maniera non utante né rimproverativo ma sempre rispettoso, incoraggiante e ben argomentato.

    Voglio dire che se ad esempio volete aiutare i figlioli a smettere di fumare, il diabetico a seguire una certa dieta, i giovani a stabilire rapporti dialogici con i genitori o un comportamento di autodifesa dei propri valori di fronte alle seduzioni e provocazioni dei compagni...
    ... sì, potete ricorrere utilmente a certe pagine della TORRE DI GUARDIA e di SVEGLIATEVI.

    PS
    Gentile richiesta alla WT.
    Si prega segnalare al nostro forum quando uscirà il numero della Torre ove troveremo scritto: "Perfino un forista oppositore del sito di Achille ammette che..."
    ----------------------
    est modus in rebus
  • OFFLINE
    petitio
    Post: 141
    Registered in: 10/25/2004
    Junior User
    00 9/9/2005 1:17 PM
    Siamo in clima amichevole e non di critica
    e perciò come tale credo che possa essere annotato un fattore positivo che, nonostante sia ricavato da una volontà umoristica dice una profonda realtà di merito.

    Si tratta della barzelletta che ha citato un forista di recente.
    Due persone cadono simultaneamente da un grattacielo... stesso peso, stessa età, stesso vestito, stesso tutto... solo una differenza, uno è Testimone e l'altro cattolico.
    Chi dei due toccherà per primo il suolo?
    ???????????????????????????
    Il cattolico! perché il Testimone approfitterà dell'occasione per... rendere testimonianza ad ogni finestra.

    E' squisita! e noi del GRIS la adopreremo nelle conferenze per disilludere i cattolici in ascolto che li si viene a blandire o a far credere che Dio è del tutto contento di loro.
    Lo sarà quando, olre che andare a Messa la domenica e poco più si fermeranno anche loro a fare apostolato per il Regno ad ogni occasione. Il Regno di Dio verso cui siamo incamminati tutti non è privativa dei Testimoni. E' solo diverso il modo di concepirlo. La vigna in cui siamo chiamati per costruirlo è simile.
    _________________________
    Man hu? Cos'è?