Il confine del Monopoli

Mefisto e Yama: i nemici di Tex

  • Posts
  • OFFLINE
    Tidus forever
    Post: 9,705
    Registered in: 8/8/2004
    Location: VICENZA
    Age: 58
    Gender: Male
    Guardiano del faro

    Mavaffffffff!!
    00 8/9/2004 12:35 PM
    Pochi fumetti possono vantare la longevità di Tex. La sua fortunata saga è anche dovuta a storie fantastiche ed a una grande caratterizzazione dei suoi nemici; tra tutti, Mefisto e Yama, negli anni '70, hanno rappresentato qualità e avventura. Questo articolo li vuole ricordare.


    LE ORIGINI IN BREVE

    Mefisto. Chi era costui? Se ci riferiamo alla serie "gigante", appare per la prima volta nel numero 3 di Tex, nel 1959, col nome di Steve Dickart. Semplice illusionista, era una spia al soldo dei messicani durante il conflitto tra Mexico e Stati Uniti; arrestato, ricomparirà nel 1964 col numero 39: non è più un mago da strapazzo, ma ha appreso alcune tecniche medianiche grazie ad alcune conoscenze di magia nera. Apparentemente ucciso da Tiger Jack, eccolo rispuntare nel 1967 con il numero 78 e pronto a prendersi la sua vendetta: la sua conoscenza dei poteri oscuri è approfondita grazie ad un saggio tibetano, Padma, che lo inizia, suo malgrado, nella speranza di un suo ravvedimento. Mefisto arriva quasi alla vittoria, ma l'omicidio del monaco tibetano si ritorce contro di lui e dopo una terrificante visione impazzirà, finendo in manicomio. Anno 1968: nel numero 93 Mefisto fugge dalla casa di cura e si rifugia in Florida, protetto dalle mura di un castello medievale e circondato da feroci guerrieri neri seguaci del vudù: è in compagnia del diabolico Baron Samedi, alias Jean de Lafayette, ricco piantatore di Haiti, un maniaco religioso evaso assieme a lui dal manicomio criminale. Finirà in tragedia, col castello bombardato dall'esercito e che si trasforma in una diabolica tomba.


    MARZO 1971 - IL FIGLIO DI MEFISTO - TEX N° 125



    Il numero 124 si chiudeva con un avvertimento:
    "Se siete facilmente impressionabili, amici, NON leggete il prossimo numero"

    Mefisto è sepolto vivo nella cripta del castello del Baron Samedi. Incomincia l'ultima e agghiacciante storia per il nemico storico di Tex: Galep disegna in maniera sublime questo angoscioso albo che entra di diritto nella storia del fumetto mondiale! Non è una storia....leggerlo è un'esperienza allucinante, un capolavoro gotico ed horror che resiste al tempo. Le visioni infernali trasudano tensione e la grande e lugubre sfera di cristallo, sorretta da quattro braccia villose, è il sottile filo che lega Mefisto a questo mondo, prima del grande balzo verso la morte. Succede all'improvviso: i grandi e famelici topacci lo assalgono e viene divorato vivo....tra un grido d'orrore, una vana supplica e disperate invocazioni, il malvagio mago Mefisto riesce a comunicare con il figlio Blacky, avuto in passato dalla cartomante Myriam, ed a ottenere un giuramento di vendetta. Una tetra pagina accompagna Mefisto nell'ultimo viaggio: un susseguirsi di grida, disperazione e morte. Chi può dimenticare quel dito squamoso, soprannaturale, che traccia una infuocata lettera M tra i vapori che fluttuano all'interno della grande sfera sotterranea? E' così che Yama, il nome che gli stessi inferi hanno dato a Blacky, entra in contatto con il defunto padre, che ormai ha varcato in nero cancello; egli prepara i suoi piani diabolici in compagnia di Loa, sacerdotessa voodoo, a bordo di un sinistro veliero ormeggiato nella baia della savana. Lì verranno consumati i riti più diabolici: viaggi allucinanti nei Mondi di Pietra, attraverso oscuri paesaggi desolati e creature striscianti nei profondi abissi dello spazio-tempo; orribili zombie dallo sguardo vitreo, sospesi tra la vita e la morte, che uccidono senza pietà e aprono porte nella semi-oscurità, pronti a colpire; spaventose evocazioni, tra sguardi luciferini e bestie immonde. Tutto questo non basterà, perchè Tex ed i suoi pards possiedono dei magici bracciali forniti dal loro stregone indiano; ecco, allora, l'idea della trappola: condurli dov’era morto Mefisto, nel sottorraneo, affinchì diventi la loro tomba e possano soffrire una lunga agonia. Ma i nostri eroi hanno mille risorse e sfuggono all'orribile sorte; e come spesso accade, anche il più mortale nemico, sconfitto, riesce a fuggire, ma in balìa degli elementi marini, sospinto con il suo veliero da una tempesta e nel buio della notte. Per chi ama le forti emozioni, questa avventura è un passo obbligato: un capolavoro dei '70 che ci viene data da un grandissimo Galep e uno sceneggiatore senza pari, G.L. Bonelli.


    APRILE 1974 - IL RITORNO DI YAMA - TEX N° 162



    Tempesta infernale. Il veliero è sbattuto tra terrificanti ondate e folate di vento, con fulmini che si stagliano nel cielo e che si scagliano sugli alberi della nave. L'equipaggio è scaraventato in mare, compresa Loa, la sacerdotessa, che chiede aiuto a Yama, inutilmente: la sua ultima maledizione è soffocata dal mare che la inghiotte. Yama, guidato dalle potenze infernali e dallo spettro di suo padre Mefisto, invocato a grande voce, urla disperatamente: "Notte mille volte maledetta!" Quando anche lui sarà scagliato in mare, la tempesta si placherà, paga del suo debito di sangue. Svegliato da un richiamo mediatico, approda miracolosamente al largo dello Yucatan, ospitato da pacifici indios. Facendo uso delle sue doti magiche, Yama si spaccia per l'incarnazione del dio Kukulkan e inizia un traffico di diamanti per rafforzare il suo regno e per preparare l'ennesima trappola a Tex ed i suoi pards: c'è un vecchio giuramento da mantenere! Mefisto, sebbene non più di questo mondo, interagisce con Yama, apparendo sinistramente ora in braciere, ora nella sfera di cristallo: non ha ancora varcato definitamente la soglia che lo condurrà "davanti al trono di pietra di colui che regna nei neri abissi"; il suo odio è inestinguibile e "quando Tex morirà, un grande grido di gioia si leverà dai prodondi abissi e dai neri cieli". Anche questa volta Yama è sul punto di vincere, ma gli indios vengono informati sulla sinistra natura dello stregone e liberano Tex per poi scagliarsi contro Yama. E' la fine di tutto! Il suo più grande trionfo è una disfatta! Non resta che la fuga, all'interno del tempio maya, fino al fatale errore: aziona la leva sbagliata, una leva che avrebbe dovuto aprire un varco nella foresta ma che invece gli spalanca la porta per un profondo abisso; come Lucifero, eccolo precipitare nel fiume sotterraneo, attraverso un viaggio senza ritorno.


    EPILOGO

    Mefisto e Yama: due personaggi legati da un diabolico destino, segnato da odio e morte: non esiste redenzione, ma solo malvagità; irrecuperabili, senza speranza, vittime della loro brama di potere e della loro sete di vendetta. Due personaggi che hanno fatto la storia di Tex di quegli anni, ripresi in seguito, fino alla "resurrezione" ignobile di Mefisto. Ma questa è un'altra storia.....

    (dedicato a Galep, G.L. Bonelli e a tutti gli appassionati del vecchio Tex)[SM=x520499]

    [Modificato da Tidus forever 07/09/2004 15.42]



    --------------------------------------------------
    "Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
    "Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
    --------------------------------------------------
  • OFFLINE
    principenero
    Post: 36
    Registered in: 8/8/2004
    Location: SARONNO
    Age: 51
    Gender: Male
    Naufrago
    00 8/10/2004 12:56 AM
    Il mio ricordo legato a questi due personaggi risale ad almeno trent'anni fa.
    Da piccolo, mentre aspettavo di tagliare i capelli mi capitò tra le mani proprio uno di questi due fumetti esattamente quello riguardante Mefisto.
    Dire che rimasi terrorizzato nel solo sfogliare qualche pagina è dir poco.
    Sono ancora recuperabili?
    Ci sono ristampe?
  • OFFLINE
    walloz
    Post: 1,836
    Registered in: 8/8/2004
    Gender: Male
    Naufrago

    Cavaliere di Pork
    00 8/10/2004 1:09 AM
    Re:
    L'intera collana di Tex è stata ristampata più volte. Ci sono "Tex tre stelle", la prima "Ristampa" e la "Seconda ristampa", tutte ordinabili direttamente alla Sergio Bonelli Editore.

    [SM=g27817]


    Scritto da: principenero 10/08/2004 0.56
    Il mio ricordo legato a questi due personaggi risale ad almeno trent'anni fa.
    Da piccolo, mentre aspettavo di tagliare i capelli mi capitò tra le mani proprio uno di questi due fumetti esattamente quello riguardante Mefisto.
    Dire che rimasi terrorizzato nel solo sfogliare qualche pagina è dir poco.
    Sono ancora recuperabili?
    Ci sono ristampe?

  • OFFLINE
    principenero
    Post: 36
    Registered in: 8/8/2004
    Location: SARONNO
    Age: 51
    Gender: Male
    Naufrago
    00 8/10/2004 1:18 AM
    Grazie Walloz [SM=g27811]
  • OFFLINE
    walloz
    Post: 1,836
    Registered in: 8/8/2004
    Gender: Male
    Naufrago

    Cavaliere di Pork
    00 8/10/2004 1:20 AM
    Re:
    Se non ricordo male, con la "Seconda Ristampa" danno anche in allegato un disegno inedito di Claudio Villa !

    [SM=g27811]


    Scritto da: principenero 10/08/2004 1.18
    Grazie Walloz [SM=g27811]

  • OFFLINE
    clopat
    Post: 2,354
    Registered in: 8/11/2004
    Location: GENOVA
    Age: 63
    Gender: Male
    Guardiano del faro

    Sante Gaiardoni
    00 8/11/2004 4:47 PM
    Non posso fare a meno(amando tutto cio' che e' inconsueto se non paranormale)di avere un occhio di riguardo per il vecchio Mefisto(un po' meno per Yama,molto meno valido nelle arti magiche del babbo),spesso i Tex mi annoiano un po' per una certa monotonia(scazzottate,battute tra Tex e Carson etc.etc),pero' quando arriva il soprannaturale(ad esempio anche "La dama di picche")son capace di rileggermi il fumetto svariate volte,sempre con grande entusiasmo.Peccato solo che l'ultimo rientro di Mefisto(addirittura tornato dall'aldila!)sia stato demenziale


    "Aspettero'ancora qualche anno per sentirmi dire:sei grande!"
  • il maratoneta
    00 9/7/2004 9:59 AM
    Re:

    Scritto da: clopat 11/08/2004 16.47
    .Peccato solo che l'ultimo rientro di Mefisto(addirittura tornato dall'aldila!)sia stato demenziale


    sono d'accordo adoro tex ma quella volta fu veramente troppo.
    peccato perche' i primi racconti con Mefisto erano eccezionali.
    quello che mi piaceva di piu' era quello con il monaco tibetano padma. bei tempi anche per Tex.
    P.S. approposito ciao a tutti e' la prima volta che posto qui ma visto che ci sono degli amici di Tex credo che capitero' spesso.
  • Petgirl
    00 9/7/2004 10:23 AM
    Re: Re:

    Scritto da: il maratoneta 07/09/2004 9.59

    sono d'accordo adoro tex ma quella volta fu veramente troppo.
    peccato perche' i primi racconti con Mefisto erano eccezionali.
    quello che mi piaceva di piu' era quello con il monaco tibetano padma. bei tempi anche per Tex.
    P.S. approposito ciao a tutti e' la prima volta che posto qui ma visto che ci sono degli amici di Tex credo che capitero' spesso.



    Ciao Marat! Ben arrivato[SM=x520507]
    Non solo amici, ma anche amiche di Tex, è stato una mia passione di ragazzina e ti dirò che ancora oggi, se ritrovassi quei vecchi fumetti, me li rileggerei volentieri[SM=x520488]
  • OFFLINE
    Tidus forever
    Post: 9,705
    Registered in: 8/8/2004
    Location: VICENZA
    Age: 58
    Gender: Male
    Guardiano del faro

    Mavaffffffff!!
    00 9/7/2004 11:15 AM
    Re: Re:

    Scritto da: il maratoneta 07/09/2004 9.59

    P.S. approposito ciao a tutti e' la prima volta che posto qui ma visto che ci sono degli amici di Tex credo che capitero' spesso.



    [SM=x520507] Sarà un piacere discutere copn te, caro "pard"[SM=x520505] [SM=x520506] [SM=x520499]


    --------------------------------------------------
    "Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
    "Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
    --------------------------------------------------
  • OFFLINE
    focaone
    Post: 1,182
    Registered in: 8/15/2004
    Age: 61
    Gender: Male
    Guardiano del faro

    Focazza della malora
    00 9/7/2004 11:37 AM
    Mi avete messo un gran voglia di rileggermi i miei Tex ( ne ho ancora un centinaio )[SM=x520509] [SM=x520487]


    ***************************
    Usciamo a Nottingam sud,
    e andiamo a casa di mia nonna. Lei ti capira'. Ha dei parenti in citta'.
    Ad Ankara, Ankara uno Lazio zero. Scusa Ameri, per me e' molto duro.
    Altri tempi, altre situazioni, altro modo di vedere.
    Comunque, per me e'molto duro.
    Lo vedi la gente com'? felice. Guarda?
    guarda come camminano nei prati, quei due focozzoni....

    da "Nottingam" by Squallor
    ***************************
  • OFFLINE
    DoctorStrange
    Post: 128
    Registered in: 3/29/2005
    Gender: Male
    Naufrago
    00 3/29/2005 11:02 PM
    Ecco la mia personale classifica (in ordine decrescente di gradimento) delle storie che hanno avuto come protagonisti Mefisto e Yama:

    IL FIGLIO DI MEFISTO
    TERRORE SULLA SAVANA
    IL RITORNO DI YAMA
    INCUBO
    IL PONTE TRAGICO
    L'EROE DEL MESSICO (la prima storia, in cui Mefisto è un mago da baraccone)

    agli ultimi due posti , indifferentemente , I FIGLI DEL SOLE (l'ultima di GLB,) e MEFISTO! (quella di NIZZI/VILLA), stupendi disegni e storia da flop.


  • OFFLINE
    Tidus forever
    Post: 9,705
    Registered in: 8/8/2004
    Location: VICENZA
    Age: 58
    Gender: Male
    Guardiano del faro

    Mavaffffffff!!
    00 3/29/2005 11:19 PM
    Re:

    Scritto da: DoctorStrange 29/03/2005 23.02
    Ecco la mia personale classifica (in ordine decrescente di gradimento) delle storie che hanno avuto come protagonisti Mefisto e Yama:

    IL FIGLIO DI MEFISTO
    TERRORE SULLA SAVANA
    IL RITORNO DI YAMA
    INCUBO
    IL PONTE TRAGICO
    L'EROE DEL MESSICO (la prima storia, in cui Mefisto è un mago da baraccone)

    agli ultimi due posti , indifferentemente , I FIGLI DEL SOLE (l'ultima di GLB,) e MEFISTO! (quella di NIZZI/VILLA), stupendi disegni e storia da flop.



    Mi hai letto nel pensiero [SM=x520505] [SM=x520497]
    Tra l'altro MEFISTO! come inizio non era male: la magica e decadente atmosfera notturna di Parigi, la seduta medianica...poi quasi subito un disastro su tutta la linea! La resurrezione di Mefisto è stata la boiata più immonda: ritorna in vita dai regni oscuri e sembra uno qualunque...come bere un bicchier d'acqua! E poi Yama che ritorna a vagabondare con la madre, con una amnesia totale e senza nessuna spiegazione riguardo la fuga dal fiume sotterraneo. E per finire, tutta l'assurda storia nel suo insieme, con i pards completamente rincoglioniti e inutili. "I figli del sole" l'ho trovato ripetitivo: della setta woodoo non se ne poteva più (fa anche rima) e non direi che la colpa fosse nel personaggio Yama, poco carismatico, come qualcuno sostiene, rispetto a Mefisto: lo dimostra, appunto, il "Figlio di Mefisto"; direi, piuttosto, che la storia era fragile, ripetitiva e fiacca.
    Su Villa avrei qualcosa da ridire: grandi disegni, ma troppo compiacenti e troppo "belli" per spaventare o creare angoscia. Preferisco 10.000 volte le tavole di Galep ne "Il figlio di Mefisto". Come Galep, credo che col tempo migliorerà questa "carenza giovanile".

    [SM=x520499]

    [Modificato da Tidus forever 29/03/2005 23.21]



    --------------------------------------------------
    "Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
    "Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
    --------------------------------------------------
  • OFFLINE
    SPACC THE BALLS
    Post: 16
    Registered in: 9/17/2012
    Gender: Male
    Naufrago
    00 11/11/2014 11:19 PM
    Re:
    principenero, 10/08/2004 00:56:

    Il mio ricordo legato a questi due personaggi risale ad almeno trent'anni fa.
    Da piccolo, mentre aspettavo di tagliare i capelli mi capitò tra le mani proprio uno di questi due fumetti esattamente quello riguardante Mefisto.
    Dire che rimasi terrorizzato nel solo sfogliare qualche pagina è dir poco.

    Io vidi un pezzo di "il figlio di Mefisto" in una occasione simile : nella sala d'aspetto di un dottore.
    Tra riviste varie c'era, appunto, un pezzo di un Tex, solo un blocco di pagine tra le prime ( ma non le primissime, ed era privo di copertina e retro copertina, oltre che ben più di mezzo albo : in pratica non era identificabile ).

    Tempo più tardi un amico di mio fratello gli regalò alcuni fumetti, tra cui una copia del "figlio di Mefisto", e riconobbi quelle pagine lette tempo prima dal medico, così ebbi modo di leggere l'albo per intero ( e in seguito mi procurai anche i fascicoli successivi con il resto della storia ).













  • OFFLINE
    clopat
    Post: 2,354
    Registered in: 8/11/2004
    Location: GENOVA
    Age: 63
    Gender: Male
    Guardiano del faro

    Sante Gaiardoni
    00 11/13/2014 4:28 PM
    La butto li',Zagor ha molte piu' storie che vanno dall'horror alla fantascienza,eppure,pur non dispiacendomi,non mi prende come Tex,eppure e' piu' originale la sua storia,voi cosa ne pensate?


    "Aspettero'ancora qualche anno per sentirmi dire:sei grande!"
  • OFFLINE
    SPACC THE BALLS
    Post: 16
    Registered in: 9/17/2012
    Gender: Male
    Naufrago
    00 11/13/2014 7:52 PM
    Re:
    clopat, 13/11/2014 16:28:

    La butto li',Zagor ha molte piu' storie che vanno dall'horror alla fantascienza,eppure,pur non dispiacendomi,non mi prende come Tex,eppure e' piu' originale la sua storia,voi cosa ne pensate?

    Nel mio caso è sempre stato il contrario : da bambino mi piacevano tantissimo le storie di Zagor, le trovavo più emotivamente coinvolgenti e avvicentissime. Questo sempre, sia nelle storie più "fantastiche" sia in quelle più tradizionalmente western.

    Di Tex, al contrario, mi affascinavano molto le storie più "esoteriche" e misteriose ( come quelle, appunto, di Mefisto e Yama, e altre ancora come Diablero, Il Fiore della morte o Le Terre dell'abisso ) e pure quelle più "western" le trovavo spesso godibili, però... non ho mai trovato Tex così avvincente e interessante come Zagor..








    [Edited by SPACC THE BALLS 11/13/2014 7:54 PM]