00 1/27/2004 10:05 PM
Ti amo, i tuoi occhi mi dicono che non puoi essere ver-
so di me indifferente, ammiro il tuo sguardo, la tua imma-
gine e per questa ragione ho deciso di volerti chia-
ramente parlare, dirti tutto quello che un uomo puo pro-
vare, vorrei che tu aprissi le tue fresche co-
lorite labbra per dirmi di si, sollevandomi da tante ango-
sce, vorrei affondare delicatamente nella tua fi-
gura, sperando che il tuo cuore non mi sfug-
ga. Abbi la gentilezza di dirmi se sei gia impe-
gnata, se la tua grazia e gia stata conqui-
stata, allora mi farei forte, dopo aver sfondato il cu-
mulo di ostacoli e superata la barriera di ge-
lo tuo, mi accontenterei di porre le mie labbra sui tuoi se-
ducenti occhi e sulle tue dolci labbra, restando sere-
ni, mentre le tue mani accarezzano le mie pal-
lide mani, sembrera' di vivere un istante idea-
le, voglio sperare che mi farai gentilmente una se-
ria dichiarazione, in modo che ogni dubbio si sciol-
ga, affinche il piacere piu grande sia appagato.

Rileggi ora la poesia, una riga si, una riga no.

[SM=g27830] [SM=g27830] [SM=g27830]
Mino