Freeforumzone mobile

psychobilly

  • Posts
  • OFFLINE
    Beatrixxx
    Post: 12,517
    Post: 9,725
    Gender: Female
    Admin
    00 7/7/2004 8:15 PM
    allora questa è la storia dello psychobilly... è molto interessante, quindi se non la conoscete leggete!!!![SM=x297490]

    [SM=x297520]


    Lo psychobilly nasce grazie ai Meteors, band che crea questo genere mischiando il rockabilly, cioè il rock ’n’ roll dei fifties con i suoni tipici del punk.
    Il rockabilly nasce negli U.S.A., tramite la fusione dell’hillibilly dei rednecks bianchi e il blues dei neri all’inizio degli anni cinquanta; il genere verrà portato al successo grazie a rockers ribelli come Elvis Presley, Eddie Cochran o Johnny Cash. Questo stile viene ripreso da numerose band, alla fine degli anni settanta, band come Cramps, Stray Cats, Crazy Cavan, Polecats, ecc.; gli ultimi tre gruppi citati riprendono in pieno lo stile degli anni cinquanta, vestendosi come i teddy boys (teds) e usando il contrabbasso, mentre i Cramps, di New York, sporcheranno il loro suono, la loro attitudine e la loro immagine con il punk, usando vestiti di gomma e finta pelle, oggetti feticisti, trattando temi dei fifties e sixties ispirandosi all’horror dei b-movies (i film di serie b) ed ai fumetti della EC Comics.

    Il gruppo, fondato nel settantasei dalla coppia di sposi formata da Lux Interior e Poison Ivy (voce e chitarra), al contrario delle altre band di questo “rockabilly revival” non usava il contrabbasso, ma per un certo periodo c’erano solo due chitarre, suonate con tecniche come il twang e il fuzz (tecniche che richiedono l’uso di note basse della chitarra) e solo più tardi useranno il basso. I Cramps, i primi ad aver usufruito della formula rockabilly + punk, avevano un suono tetro, cupo, che sottolineava i temi delle canzoni; ma la band non era appassionata solamente del rock ‘n‘ roll degli anni cinquanta, ma anche del garage (il rock ‘n’ roll degli anni sessanta), del surf (variante al garage) e del rhythm & blues: lo dimostrano diverse cover come per esempio “Surfin’ Bird” dei Trashmen, “Girl on Death Row” di Eddy Duane (creatore del twang e del fuzz, grande ispiratore per la band), “Strichnine” dei Sonics o “Surfari” di Ward Darby and the Raves.

    Anche le altre band punk, come i famosi Sex Pistols, Clash o Ramones si ispirarono molto al vecchio rock ‘n’ roll, infatti il punk fu una ripresa di questo genere, che ormai era “degenerato” in stili commerciali che andavano bene per l’industria musicale; degli esempi: “Johnny B. Goode” di Chuck Berry e “Rock Around the Clock” rifatte dai Pistols oppure “C’mon Everybody” di Eddie Cochran modificata da Sid Vicious, secondo e scomparso bassista della band di Rotten e compagni.
  • OFFLINE
    Beatrixxx
    Post: 12,517
    Post: 9,725
    Gender: Female
    Admin
    00 7/7/2004 8:16 PM
    Nel settantanove nascono i newyorchesi Stray Cats, capeggiati dal famoso chitarrista Brian Setzer, chiamato “the rockabilly rebel”. Il trio, che si trasferì in Inghilterra, fece esaltare numerosi kids britannici con il loro classico rock ‘n’ roll; ma un altro trio londinese, nell’ottanta, formato da P Paul Fenech, Nigel Lewis e Mark Robertson, non contento della leggerezza di quel rockabilly, ispirandosi ai Cramps, decise di aumentarne la velocità, di aggiungere ritmi tribali, di appesantirlo con cori tipicamente Oi! e di trattare argomenti degni dei grandi registi horror: nacque lo psychobilly. Furono loro gli inventori del genere, tanto che la frase più famosa riguardante questo complesso è: “only the Meteors are pure psychobilly” (solo i Meteors sono puro psychobilly). Il gruppo, molto amato sin dalla nascita, era capeggiato dal cantante/chitarrista P Paul Fenech che si elesse Re dello psychobilly.

    I Meteors si muovevano nell’ambiente punk, durante la “seconda ondata”, vale a dire la nascita di quei gruppi (punk) che caratterizzeranno gli anni ottanta e inizialmente nei concerti facevano da spalla a grandi band come Cramps, Killing Joke e 999 ed anche a Screaming Lord Sutch (ormai scomparso cantante degli anni sessanta, il padre dell’”horror rock”, che inoltre aveva suonato pochi anni prima insieme ai Sex Pistols).

    Erano cupi e oscuri, ma allora stesso tempo stradaioli e concreti e questo faceva si che non solo psychos e punks li apprezzassero, ma anche skinheads, bikers, rockabillies, dark/goths, e rockers in generale. Il bassista (il contrabbasso i Meteors lo useranno più tardi) Lewis se ne andò dal gruppo per motivi di salute, per poi formare un altro gruppo psycho-rockabilly famoso nell’ambiente, i Tall Boys. Il trio aveva dato vita ad un vero e proprio movimento, infatti gia nei primi anni ottanta in Gran Bretagna, ma non solo, nacquero diverse band psychobilly, tra questi ricordiamo i Guana Batz, i King Kurt, i Coffin Nails, i Frenzy o i Pharahos per quanto riguarda il Regno Unito, mentre nel resto dell’Europa abbiamo gli Wampas in Francia, i P.O.X. in Germania, i Batmobile in Olanda, ecc.; il genere si sposterà anche in America, grazie ai Quakes.
    Tra questi gruppi ce ne fu uno che divenne tra i più grandi e tra i più apprezzati dai tutti gli psychos, i Demented Are Go, inizialmente un trio di squatters londinesi. Estremizzarono il suono dello psychobilly, avvicinandolo sempre più al punk classico, grazie agli accordi boogie distorti, contrabbasso che emette colpi secchi, la batteria suonata come se stesse ritmando una danza voodoo e la voce del cantante Mark Philips, detto Spark, che sembra provenire dall’oltretomba. I temi trattati dalla band erano i classici dello psychobilly: maniaci, zombie, mutanti, demoni venuti dall’inferno, ecc. La loro trasgressione li portò a compiere gesti fuori dal comune, come un semplice e immancabile trucco da zombie appena resuscitato, la presenza di una bambola gonfiabile sul palco, con la quale Spark fingeva degli amplessi oppure l’indimenticabile concerto ad Amsterdam, dove il cantante ubriaco gettò merda sul pubblico: il concerto fu interrotto. Ai concerti dei Demented Are Go, che ottennero un successo planetario arrivando fino in Giappone, c’erano sempre molti punks e goths, oltre chiaramente agli psychobillies.
  • OFFLINE
    Beatrixxx
    Post: 12,517
    Post: 9,725
    Gender: Female
    Admin
    00 7/7/2004 8:17 PM
    I Meteors e i “Demon Teds Are Go” sono le più grandi psycho band della storia, moltissimi gruppi si ispirano a loro ed ancora oggi sono attivi più che mai, tanto che negli ultimi anni hanno fatto uscire diversi album e hanno partecipato a numerosi festival e concerti estemporanei. Si sviluppò un movimento così forte che si crearono quasi da subito le prime etichette indipendenti che producevano e distribuivano materiale degli anni cinquanta e sessanta, neo-rockabilly e psychobilly: la ID Records, la Nervous, la Fury o la Nitro.
  • OFFLINE
    Beatrixxx
    Post: 12,517
    Post: 9,725
    Gender: Female
    Admin
    00 7/7/2004 8:18 PM
    Ma chi sono esattamente gli psychobillies?
    In realtà rispondendo a questa domanda si rischia di diventare troppo semplicisti, dando un immagine limitata di questa sottocultura, infatti, come il punk o il movimento skinhead, è qualcosa che bisogna vivere giorno per giorno, senza darsi schemi prestabiliti; comunque gli psychos hanno determinate caratteristiche nello stile e nell’attitudine: il “tipico” psychobilly possiamo definirlo come un ibrido punk rocker, dark/gothic che ha storpiato lo stile relativamente “soft” dei fifties in qualcosa di enorme impatto visivo, con l’aggiunta di una forte tendenza al macabro; gli psycho generalmente portano jeans rotti e stropicciati, giacche di pelle con spille o borchie, giubbotti bomber, scarponi (DcMartens) o le creepers, le scarpe dei teds riprese poi dai punks, il tutto decorato con strisce di finta pelle leopardata, zebrata o tigrata, immagini di teschi o di scene apocalittiche, tatuaggi di demoni punk, la palla numero otto del biliardo, o la ragnatela sul gomito, tipica degli skinheads e infine il famoso “quiff”, cioè una cresta che finisce con un ciuffo (usata molto dai punks degli anni ottanta) colorata con i colori più assurdi o capelli a spatola che sembrano sfidare la legge di gravità.

    Inoltre lo psychobilly, come genere, è apolitico, la politica nel 99% dei casi non viene mai trattata dalle band, infatti anche per questo è stata una valida alternativa al punk hard core politicizzato di moltissime band degli anni ottanta.
    Nell’ottantaquattro gli psychos ottennero una sala da ballo nel Clarendon Hotel, a Hammersmith nell’ovest di Londra, dove si tenne fino al novanta il Klub Foot, un festival di puro caos, frequentato da punks, psychos, skins goths e rockabillies, riuniti nel wrecking (naufragare), il ballo psychobilly simile al pogo in cui bisogna agitare le braccia come un furioso zombie; qui si esibirono la maggior parte dei gruppi (psycho) della scena mondiale.

    Nella seconda metà degli anni ottanta nacquero gruppi che portarono il genere a velocità e potenza che sfiorano l’hardcore; band come gli inglesi Skitzo, gli irlandesi Klingonz, i tedeschi Mad Sin o i danesi Nekromantix; complessi ispirati molto dal punk, basti pensare all’immancabile cover di “Too Drunk to Fuck” dei Dead Kennedys fatta dai Klingonz ad ogni concerto o alla presenza dei Mad Sin ai concerti di Cock Sparrer, Misfits od Oxymoron.
    Lo psychobilly è un genere troppo onesto, demenziale e macabro, insomma troppo punk per essere cagato dall’industrie discografiche, infatti è sempre stato un genere oscuro, conoscerlo significa prima essere entrati in profondo contatto con il punk e i relativi generi, o al massimo con il rockabilly o il rock ‘n’ roll degli anni sessanta, che ha avuto anch’egli un revival negli anni settanta/ottanta.
    L’unica eccezione riguarda i King Kurt, che verso la fine degli anni ottanta hanno ottenuto un contratto con la EMI, quindi un major e l’apparizione su Top of the Pops (il programma televisivo famoso in tutto il mondo che trasmette i gruppi o artisti più famosi del momento), dove suonarono “Destination Zululand”. In questo periodo il movimento subì un declino, molte band si sciolsero, il Klub Foot chiuse per sempre, quindi diventò sempre più difficile venire a conoscenza dello psychobilly da parte dei giovani kids.
  • OFFLINE
    Beatrixxx
    Post: 12,517
    Post: 9,725
    Gender: Female
    Admin
    00 7/7/2004 8:19 PM
    Nonostante ciò lo psycho non sparì totalmente, anzi, le band nate in questo periodo di “crisi” fecero si che il genere ritrovò un discreto successo nella seconda metà degli anni novanta, perciò nacquero altri gruppi, come i Tiger Army negli States, gli Os Catalèpticos in Brasile, gli Astro Zombies (il titolo di una canzone dei Misfits) in Francia, gli Evil Devil in Italia, oppure festival diventati oggi meta per gli psychos di tutto il mondo: lo Psychobilly Meeting di Calella in Spagna, il Satanic Stomp di Gutersloh in Germania o il Wrecker’s Ball di Santa Ana in California. Un contributo a questa “rinascita” lo sta dando anche la Hellcat Records, l’etichetta discografica indipendente di Tim Armstrong, il cantante/chitarrista dei Rancid, che ha pubblicato nel novantanove il primo disco dei Tiger Army, nel duemilauno il secondo disco, “Tiger Army II: the Power of Moonlite” e il sesto disco dei Nekromantix, “Return of the Loving Dead”, che inoltre sono stati l’unico gruppo psychobilly ad aver vinto un Grammy (il premio della musica). Anche il bassista dei Rancid, Matt Freeman, ha formato una psycho band, i Devil’s Brigade, che faranno uscire presto un disco.

    In Italia, negli anni ottanta, la scena era abbastanza buona, c’erano diversi kids ed anche gruppi validi, come i Tribal Noise, di Abbondante, l’ex-bassista dei Nabat (uno dei primi e più importanti gruppi Oi! italiani) e del futuro chitarrista di Ligabue, Federico Poggipollini, gli Stompin’ Mad Bats, ex-band dell’attuale chitarrista degli Evil Devil, TankaEvil, apparsi nella compilation “the Best of Fury Psychobilly” con la canzone “the Taste of Sin” e i Cyclone, gruppo romano di fine anni ottanta/inizio novanta; la nostra nazione non fu da meno per quanto riguarda la crisi dello psychobilly, ma, come nel resto del mondo, sta vivendo pure lei una rinascita, grazie a nuovi gruppi come gli Evil Devil appunto, gli Hormonas, i Mutzhi Mambo, i Kim’s Teddy Bear, gli Spamabilly e altri.

    Alcuni di questi gruppi collaborano con le grandi band storiche dello psychobilly, come i Meteors, i Demented Are Go, i Frantic Flinstones o i Nekromantix. Ci sono tutte le caratteristiche per un ritorno al passato, quando lo psychobilly era uno di quei generi che non mancavano dai gusti musicali dei kids ribelli!

  • OFFLINE
    Beatrixxx
    Post: 12,517
    Post: 9,725
    Gender: Female
    Admin
    00 7/7/2004 8:21 PM
    allora, che ne pensate dello psychobilly come genere musicale e come scena???

    lo ascoltate???


  • OFFLINE
    Svag3llo
    Post: 20,452
    Post: 495
    Location: GENOVA
    Age: 37
    Gender: Male
    00 7/7/2004 9:18 PM
    lo conosco solo di nome,devo provvedere a scarikare qualkosa.
  • OFFLINE
    Svag3llo
    Post: 20,452
    Post: 495
    Location: GENOVA
    Age: 37
    Gender: Male
    00 7/8/2004 1:03 PM
    sto sentendo l' ultimo cd dei tiger army,nn è male.
  • OFFLINE
    Beatrixxx
    Post: 12,517
    Post: 9,725
    Gender: Female
    Admin
    00 7/8/2004 2:50 PM
    si', neanch'io conosco molto della musica psycho

    più che altro sono attratta dal lato estetico e dalle immagini psychobilly... cmq so che i gruppi migliori (a detta di chi se ne intende sono: i Nekromantix, Mad Sin, Hormonas, Evil Devil, Demented Are Go, e appunto i Tiger Army!!!
    *-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*
    quando il sistema ti chiude ogni spazio non rimane che la musica per esprimere la tua rabbia ---Virus 1984

    nè dio nè stato...
    nè servi nè padroni!!!!

    Anche noi con la nostra musichetta siamo di quelli, esponenti clown di quella razza di folli che non e' a casa sua da nessuna parte.
    Quelli che hanno un sogno dietro gli occhi, che non sono felici perché hanno trovato un lavoro.
    Si, forse abbiamo ancora qualcosa da dire, perchè stiamo ancora sanguinando.
    La nostra musica, il nostro modo di esprimerci non é finito, viviamo e cerchiamo di vivere nel miglior modo possibile secondo il nostro pensiero, non solo politici, non solo musicali, non solo esistenziali e assolutamente non venduti!!! ---Kina

    [Modificato da Beatrixxx 08/07/2004 14.51]

  • OFFLINE
    roi david 17
    Post: 4,582
    Post: 1,086
    Location: VIGEVANO
    Age: 41
    Gender: Male
    00 7/8/2004 3:21 PM
    i Kim's Teddy Bears sono una figata!![SM=x297484]
    tra l'altro se vi capita qualche concerto vicino andate a vederli xchè dal vivo sono veramente bravi[SM=x297424]

  • OFFLINE
    Malozzo
    Post: 652
    Post: 12
    Location: NAPOLI
    Gender: Male
    00 2/22/2005 9:15 PM
    demented are go!!! sempre eheheh...


    se volete..andate ancora + in fondo..in un altro sottogere..
    cercate in rete il termine gothabilly...
  • OFFLINE
    Straight'n'Rebel
    Post: 1,983
    Post: 1,972
    Gender: Male
    00 10/16/2005 8:08 PM
    Grandi i Demented! Certo che anche i Mad Sin non scherzano affato!
  • OFFLINE
    Zero.Rulez
    Post: 234
    Post: 204
    Age: 31
    Gender: Male
    00 12/23/2005 10:35 PM
    Re:
    Lo detesto con tutto il cuore. Buffonesco e poseristico (nel vero senso della parola, non nell'accezione di "falso"), lo trovo troppo strano e amatoriale...
  • OFFLINE
    jackthestripper
    Post: 48
    Post: 34
    Location: VENTIMIGLIA
    Age: 36
    Gender: Male
    00 2/2/2006 10:56 PM
    beh...lo psycho è divertente è leggero..insomma ovvio che non è per tutti cosi pero ad esempio ai tempi mi ricordo che mi ero totalmente stufato di argomenti pesanti di odio di cose che mi incupivano sempre di piu insomma la musica che ascolti un po rispecchia cio che sei o cio che pensi tantopiu il punk e l'hc con testi molto particolari rischiano di diventare col tempo una gabbia a che però non volevo smettere di sentire un certo tipo di ritmo veloce o lento o strano ma che fosse sempre inerente alla mia personalità e viste cmq le influenze rock'n'roll di little richard chuck berry jerry lee lewis ecc..che si insinuavano come una malattia dentro di me il salto mi venne facile da ammortizzare al volo quando mi capitò appunto di ascoltare per la prima volta i VIOLENT FEMMES che non si possono definire psychobilly ma forse piu rockabilly con qualche tocco country credo...anche se non mi piacquero subito granche poi ascoltandoli
    mi son cominciati a piacere...da li non ricordo bene i passi che ho fatto ma arrivai a sentire i demented are go..reverend horton heat..i mad sin appunto...e via dicendo con tutti gli altri gruppi che ha nominato beatrixxx e alla fine bo...mi prende...è un genere assurdo che prende per mano certe mie fantasie che prima trovavo un po vaghe certi pensieri associati prima al nulla ora posso condividerli con qualcosa di reale che esiste e c'e effettivamente molti psycho che ho conosciuto sono dei tipi proprio strani ma non voglio dire son degli scoppiati o son dei pazzi cioe proprio è strani la parola giusta da usare...io personalmente mi guardo piu felice ora allo specchio di quando portavo creste colorate e nella mia testa aleggiava odio e sentore di insoddisfazione mentre l'hc scoppiava i miei timpani
    massì...lo psycho è solo divertente e pazzo...tutto il resto vien da sè [SM=x297533] prendiamolo con leggerezza [SM=x297529]

    @se vi interessa ci sono anche gruppi come
    long tall texans
    frantic flinstones
    phantom rockers
    screaming kids
    speed devils
    the atomiks
    the blasters
    the deadbillys
    the hillbillys
    the griswald
    the monsters(storicissimi)
    the mummies(anche loro )
    the sharks
    the surf rats
    whashington dead cats

    non aspettatevi di poterli definire psychobilly o questo o quello..hanno sonorità particolari ciascuno troppo differenti e particolari ma piu o meno siamo li..
    Scusate se qualcuno dei gruppi che ho scritto c'era gia ho messo quelli che mi sembrava non fossero stati citati ma meritino di esserlo :)
  • OFFLINE
    Beatrixxx
    Post: 12,517
    Post: 9,725
    Gender: Female
    Admin
    00 2/3/2006 12:11 AM
    Re:

    Scritto da: jackthestripper 02/02/2006 22.56
    ai tempi mi ricordo che mi ero totalmente stufato di argomenti pesanti di odio di cose che mi incupivano sempre di piu insomma la musica che ascolti un po rispecchia cio che sei o cio che pensi tantopiu il punk e l'hc con testi molto particolari rischiano di diventare col tempo una gabbia



    su questo ti do completamente ragione... io adoro l'hc.. pero' mi rendo conto che il periodo in cui lo ascoltavo di più era proprio il mio periodo di incazzatura con il mondo...

    l'hc lo continuo ad ascoltare, ma in maniera un po' più disincantata adesso.. e anche se di psychobilly al momento non ascolto molto penso che comunque sia un bel genere...

    grazie per le info!!
  • OFFLINE
    jackthestripper
    Post: 48
    Post: 34
    Location: VENTIMIGLIA
    Age: 36
    Gender: Male
    00 2/4/2006 12:13 AM
    io non ci riesco...se mi rimetto a ascoltarlo è perche c'e qualcosa che non va e sarebbe sempre quel fenomeno che ho gia citato come back to primitive alla fine cambi come persona cambi come modo di vedere le cose cambia cio che vuoi essere e diventare e nei tuoi pensieri non c'e piu rabbia ma c'e altro che senso ha ascoltare hc in modo disintossicato ? l'hc non è bello è veloce diretto non ha troppa musicalità credo che ascoltare un pezzo hc sia per un motivo particolare non voglio certo sputare nel piatto dove ho mangiato ma passare dall'hc a un genere piu divertente per me è stato davvero un gran passo..tornare ai nerorgasmo grandi diffusori di rabbia come in sto periodo non la vedo una gran cosa, non riesco a non ascoltarli alimentano l'odio so che sto sbagliando ho fatto un passo indietro non uno in avanti l'hc non è per tutti ha troppo significato...credo che non abbia molto senso ascoltarlo in modo disintossicato e anche di rifugiarcisi in momenti come il mio in cui o t'anestetizzano o i nervi fanno scintille
    cmq son sempre punti di vista [SM=x297424]
  • OFFLINE
    jackthestripper
    Post: 48
    Post: 34
    Location: VENTIMIGLIA
    Age: 36
    Gender: Male
    00 2/4/2006 1:39 AM
    scusate non so che cazzo stavo leggendo ma ho scambiato la parola disincantato con la parola disintossicato [SM=x297432]
  • OFFLINE
    Straight'n'Rebel
    Post: 1,983
    Post: 1,972
    Gender: Male
    00 2/4/2006 12:20 PM
    beh cmq c'è hc e hc, per me dipende.. io lo ascolto anche se sono particolarmente felice.
  • OFFLINE
    whthppnsnxt
    Post: 2,608
    Post: 2,173
    Location: LA SPEZIA
    Age: 36
    Gender: Male
    00 2/4/2006 2:15 PM
    la roba che finisce in billy non ha il dono della sintesi, pezzi lunghi e concerti interminabili.

    io sono per il shorter, faster, louder.

    i mummies sono fighi, ma non c'entrano proprio nulla con la robabilly, è garage punk anni 90 molto bello.
  • OFFLINE
    jackthestripper
    Post: 48
    Post: 34
    Location: VENTIMIGLIA
    Age: 36
    Gender: Male
    00 2/4/2006 4:24 PM
    gia li ho scritti perche mi piacciono da paura a volte mi sembrano sul genere altre volte dico proprio ma non centrano un cazzo col billy mi hanno sempre dato dubbio ma se mi dici cosi mi fido [SM=x297424]
    cmq di fondo è verissimo i suoni psycho spesso sono davvero interminabili ma basti pensare che gruppi come i batmobile ad esempio hanno preso molto dai ritmi dei riti voodoo quindi martellanti ossessivi che ti entrano proprio nel cervello e se non ne sei preso bene rischiano di diventare FASTIDIOSI
  • OFFLINE
    Straight'n'Rebel
    Post: 1,983
    Post: 1,972
    Gender: Male
    00 2/5/2006 8:38 PM
    ma dei tiger army che mi dici? a me piacciono, anche se non sono prettamente psycho.
  • OFFLINE
    TheYoungOnes
    Post: 799
    Post: 791
    Age: 37
    Gender: Male
    00 2/6/2006 12:01 AM
    a me piacciono i meteors da morire, poi demented are go, king kurt, frantic flinstones, mad sin, cramps e in italia i bone machine.
    il 25 marzo a reggiolo suonano i frantic flinstones
  • Kadalthewizard
    00 2/6/2006 4:30 PM
    lo psycho forse è leggermente piu salvabile tra il *billy, pero anche questo va preso a piccole dosi (max 3 pezzi) senno si cade nella categoria stracciapalle sia dal vivo che in disco.. dal vivo c'è l'attenuante se il gruppo riesce ad essere wild.. i teddy bears rientrano tra questi, anche se mi riservo un completo giudizio vistoc he non li sento da un po e non so come sono evoluti.. i cramps dal vivo sno il top per il genere..
  • OFFLINE
    jackthestripper
    Post: 48
    Post: 34
    Location: VENTIMIGLIA
    Age: 36
    Gender: Male
    00 2/6/2006 6:51 PM
    è cosi per tutte le cose credo, c'e un mio amico che da che ascoltava gli avengers insieme a me ora s'e messo a ascoltare rep
    quando vado da lui mi mette su snoop dog si ok...bei video la musica non è male le puttanazze negre gli danno 10 punti ma è sempre rep m'ascolto 2 pezzi e poi si possono pure sparare per me che c'ho bisogno d'ascoltarmi un po di psycho
    ovviamente fatta eccezione per il mitico BBBBBATTIATO [SM=x297452]

    CUCURUCUCUCU... [SM=x297455] ...CU
  • OFFLINE
    desd
    Post: 124
    Post: 123
    Age: 34
    Gender: Female
    00 4/7/2006 11:18 AM
    ...qualcuno sa qualcosa degli HORMONAS???? O DEI NEKROMANTIX??
    ve li consiglio perche son veramente furiosi... [SM=x297468]

  • OFFLINE
    whthppnsnxt
    Post: 2,608
    Post: 2,173
    Location: LA SPEZIA
    Age: 36
    Gender: Male
    00 4/7/2006 1:42 PM
    gli hormonas purtroppo suonano ogni 5 minuti a spezia, pure queste mese. i nekromantix sono passati solo una volta, spero per non tornare mai più.
  • OFFLINE
    shaddabassman
    Post: 520
    Post: 517
    Location: ACCETTURA
    Age: 44
    Gender: Male
    00 5/15/2006 9:48 PM
    genere carino,anche se niente di speciale...avendo notato ora questo posto non ho letto prima,cmq ho sentito solo i tiger army e i nekromantix...e devo dire che son bravi...
    che noia... [SM=x297501]
  • OFFLINE
    shaddabassman
    Post: 520
    Post: 517
    Location: ACCETTURA
    Age: 44
    Gender: Male
    00 5/15/2006 9:51 PM
    ah e gli horrorpops?
    dallo stile mi sembrano un po psyco...anche se un po piu sul r'n'l...boh...
  • NoWinners
    00 10/12/2006 5:53 PM
    bello lo psycho. ascolto di tanto in tanto demented are go, mad sin, un po' i meteors e adesso mi devo sentire bene i nekromantix
  • OFFLINE
    !max75¡
    Post: 409
    Post: 409
    Location: ROMA
    Age: 45
    Gender: Male
    00 10/12/2006 6:59 PM
    Sono d'accordo anche io sul fatto che ci vuole anche il divertente e il leggero nella
    musica. Non bisogna appesantire il cervello. Poi il genere puo' piacere e non, secondo i gusti.

    Cosi' mi e' venuta in mente la psychobilly.

    In questi giorni ho scaricato un po di roba, The meteors, Blitzkid, Tiger Army, The Cramps...
    Ascoltando qualcosa anche dei "The astro zombies" (Psychobilly/Rockabilly) , "reverend horton heat" (revival rockabilly)

    Partendo da questo contesto:


    Lo Psychobilly è un genere musicale che prevede la fusione del British Punk degli anni 70 con il Rockabilly degli anni 50.

    Il genere è caratterizzato da testi che trattano di Horror, Violenza, Sesso e altri temi considerati un taboo. La musica Psychobilly è generalmente suonata con contrabbasso piuttosto che col basso elettrico.


    Origini
    Il termine “psychobilly„ è stato usato per la prima volta da Wayne Kemp quando suono' la canzone "One Piece at a Time" di Johnny Cash, uno dei pezzi della top ten nel 1976,
    dove fa riferimento ad una “Psychobilly Cadillac„, anche se questa canzone, musicalmente non ha niente a che fare con lo Psychobilly.

    Il termine è diventato di uso comune alcuni anni più tardi,
    quando i The Cramps hanno descritto la loro musica come “Psychobilly,

    e “Rockabilly Voodoo„ nei loro concerti. Anche se i The Cramps hanno rifiutato l'idea di essere parte della scena psychobilly, artisti come Screamin' Jay Hawkins e gli Stray Cats, sono considerati importanti precursori del genere.

    Musicalmente parlando, il genere affonda la radici nel Garage Rock degli anni 60 e il Pub Rock degli anni 70. La primissima band psychobilly è considerata ufficialmente quella dei The Meteors, formati a Londra nel 1980.

    Il gruppo era composto da un membro che faceva parte del movimento Rockabilly,
    un altro che faceva parte della subcultura Punk e l'ultimo e l'ultimo, un fan dei film Horror, le loro idee musicali caratterizzarono cosi la scena Psychobilly fino ad oggi. I Meteors inoltre hanno inventato il concetto psychobilly=apolitico,

    incitando i loro fans di non mettere in mezzo la politica, per evitare le dispute fra i fans, come stavano diventando
    comuni nella scena punk dell'epoca.