00 3/25/2004 8:46 PM

Visiterà tutti e cinque i continenti


E' ufficialmente iniziato il cammino verso Atene 2004. Davanti ad oltre 10mila persone, nel tempio di Era ad Olimpia, è stata accesa la fiamma olimpica. L'accensione è avvenuta direttamente dal sole, tramite un sistema di specchi per sfruttarne la rifrazione. La torcia, che sarà consegnata all'ex campione del mondo di giavellotto, il greco Gatsioudis, per la prima volta visiterà tutti e cinque i continenti rappresentati dagli anelli olimpici.
Tra eccezionali misure di sicurezza ha preso il via giovedì mattina il viaggio della fiaccola olimpica che è stata accesa ad Olimpia nel corso di una cerimonia alla presenza delle massime autorità greche e del presidente del Cio, Jacques Rogge. La fiamma olimpica verrà portata da oltre 11mila tedofori e toccherà per la prima volta i 5 continenti e 15 città tra cui Roma, sede dei giochi del 1960, il 28 giugno, prima di tornare ad Atene per la cerimonia inaugurale prevista per il 13 agosto. Nel corso della cerimonia Rogge ha espresso il suo convincimento che la fiamma olimpica possa unire le società e portare un messaggio di pace e di serenità. Inoltre il presidente del Cio ha dichiarato di volere un ritorno al passato dei Giochi, ossia più umani e meno legati a sponsor e tecnologia. Nessun accenno invece sui problemi, che sembrano ancora gravi, dei ritardi nei lavori sugli impianti che ospiteranno i giochi (sono solo 3 su 33 infatti gli impianti le cui opere sono già terminate) e sul problema legato alla sicurezza. Sono stati effettuati negli ultimi giorni simulazioni di attentati terroristici nella capitale greca, nella quale aumenta la paura di possibili attacchi durante lo svolgimento dei Giochi.




Il tuo cuore è libero, abbi solo il coraggio di seguirlo



Amministratrice di: