00 5/29/2005 12:09 AM
Eurolega: via libera agli extracomunitari
28 May 2005 by Stefano Pucci


L'assemblea di Euroleague approva l'abolizione di ogni limite sulla eleggibilità degli atleti


"L'Assemblea di Euroleague che si è tenuta oggi a Barcellona ha approvato, a larghissima maggioranza, l'abolizione di ogni tipo di restrizione relativamente alla eleggibilità dei giocatori a partire dalla prossima stagione sia in Euroleague che in Uleb Cup.
Ricordiamo che sino a questa stagione era consentito il tesseramento di soli 2 atleti extracomunitari e la presenza illimitata di atleti cosiddetti "Bosman A"e "Bosman B".
La decisione della Assemblea di Euroleague di non prevedere più alcuna restrizione sulla eleggibilità dei giocatori è stata assunta alla luce delle recenti sentenze riguardanti atleti extracomunitari che avevano ottenuto di essere considerati come comunitari e delle diverse legislazioni esistenti nei vari paesi dell'Unione Europea e non.
A Barcellona era presente il Presidente della Lega Basket Serie A Enrico Prandi ed erano rappresentate direttamente le società Benetton Treviso, Fortitudo Climamio Bologna e Montepaschi Siena mentre la Scavolini aveva delegato il presidente di Lega Prandi"

Questo il comunicato che sancisce di fatto la liberalizzazione di tutti gli stranieri per le partite di Eurolega.
E' una decisione che forse farà discutere perchè penalizza fortemente le squadre italiane a meno che non venga cambiato il regolamento del nostro campionato.
Attualmente la lega sta andando, giustamente ma a fatica, nella direzioen opposta, cercando di aumentare il numero di italiani.
Sarebbe opportuno quindi lasciare anche per la serie A il numero libero di extracomunitari, fermo restando il numero minimo di italiani a referto. In questo modo si farebbe forse un passo indietro tornando alla vecchia suddivisione tra italiani e stranieri, annullando gli effetti della sentenza Bosman.
Questa scelta permetterebbe di poter scegliere liberamente i propri stranieri e di aumentare quindi le possibilità di creare squadre competitive per la rassegna continentale.