00 5/16/2005 12:58 AM
Sorprese e Delusioni
08 May 2005 by Stefano Pucci


Serie A Tim 2004/2005: Regular season

Il campionato regolare è finito, ci aspettano i playoff, ma prima di addentrarci nel prevedibilmente emozionante finale di stagione vediamo, squadra per squadra, quali sono state le Sorprese e Delusioni della regular season:

Benetton Treviso

Siskauskas Ramunas
L’arma in più di Treviso. Già si sapeva che era un ottimo elemento, ma ha avuto una annata veramente ottima anche se macchiata da qualche infortunio di troppo. Sublime cecchino

Marconato Denis
Sarebbe troppo facile dire Ilunga, ma da lui non è che ci si aspettasse molto.
Dico Marconato perché su di lui le aspettative erano molto alte. E’ reputato il miglior centro italiano, è nel pieno della maturità, avrebbe dovuto essere il leader della squadra.
Ha invece fatto una annata discreta, ma senza infamia e senza lode.


Climamio Bologna

Lorbek Erazem
Ad inizio stagione sembrava avesse le valigie pronte, partita dopo partita ha convinto pienamente ed ha confermato i progressi costanti che lo porteranno a sperare addirittura nel draft NBA

Cotani Simone
Più sfortunato di Fantozzi o più “delicato” della principessa sul pisello?
Di fatto una stagione persa per l’ala che doveva sostituire Delfino


Montepaschi Siena

Stefanov Vrbica
Il suo lo ha sempre fatto. Impegno e serietà anche quando la barca affonda

Galanda Giacomo
Potevamo citare Myers, Bootsy, o tanti altri, scegliamo Malanda perché non ne ha proprio azzeccata una. Da colonna azzurra ad una pioggia di virgole nei tabelloni. Annata orribile


Armani Jeans Milano

Singleton James
Ha sorpreso soprattutto per la sua atleticità, veramente spettacolare. Se saprà crescere ancora diventerà un giocatore fondamentale

Blair Joseph
Arrivato in Italia a suon di milioni doveva essere la punta di diamante di una Milano scoppiettante. E’ scoppiato lui. Si dice che il suo basso rendimento sia dovuto a problemi personali, comunque una brutta annata.



Vertical Vision Cantù

Kaukenas Rimantas
Il lituano che non ti aspetti, Vero motore di una Cantù che arriva sempre puntuale al finale di stagione. Probabilmente la vera sorpresa del campionato

Blizzard Brett
Dall’autore della promozione di Jesi ci si aspettava di più. Quantomeno ci si aspettava che mettesse ogni tanto in dubbio il posto da titolare di Rogers, invece niente, nessun acuto


Lottomatica Roma

Giachetti Jacopo
Nella mediocrità generale è riuscito spesso a mettersi in luce. Arriverà nel giro azzurro, meritatamente.

Edney Tyus
Disastro totale. Non salviamo niente, gioco, rapporti personali, prospettive. Il vero motivo del flop di Roma


Sedima Roseto

Woodward Duane
Inizia molto male ma appena riesce a sistemarsi fisicamente da a Roseto la marcia in più per arrivare ai Playoff. Ottimo


Traina Brad
Giunto a Roseto come il salvatore della patria ha rimediato qualche figuraccia ed è ripartito


Pompea Napoli

Spinelli Valerio
Al primo anno di A1 si mette in evidenza per la sua fantasia. Sarà il nuovo Pozzecco?

Trepagnier Jeff
I suoi colpi di testa rovinano il clima nel momento migliore di Napoli. Molto deludente perché si aspettava da lui il salto di qualità per la squadra partenopea. Al posto del salto ha fatto un tuffo….


Scavolini Pesaro

Smith Charles
L’annata di Pesaro è stata piena di alti e bassi, durante gli alti di Eurolega il protagonista è stato lui. Onori.

Mottola Hanno
Partito a razzo si è poi spento subito. Conferma che può essere solo un gregario e non certo una stella.


Navigo.it Teramo

Thomas Jamel
Il migliore di Teramo, da lui dipendevano spesso le sorti della squadra.

Hughes Rick
Doveva essere il leader ed invece, non per colpa sua, è stato addirittura tagliato. Peccato


Villaggio Solidago Livorno

Nicholas Drew & Shumpert Preston
Lasciatemene citare 2. Pochi ad inizio campionato si aspettavano da loro gioco e numeri di così alto valore

Fantoni Tommaso
Doveva essere il giovane emergente del 2005 ed invece èè stato una occasione persa


Air Avellino

Middleton Larry
Classe di ferro 1965. 40 anni ed è ancora ad alto livello. Standing Ovation

Massie Christopher
Da grande sorpresa dell’anno passato a grande delusione di quest’anno. Le mezze misure mai?


Bipop Carire RE

Gli italiani Gigli, Boscagin e Mordente, trascinatori della Bipop finalista di Coppa Italia

Gli americani Hines Samuel, Sims e Simon deludentissimi oltre ogni aspettativa



Casti Group Varese

Bolzonella Federico
Un giovane che si sta mettendo in evidenza . Speriamo che abbia la possibilità di crescere ancora

Meneghin Andrea
Devo infierire? Possiamo definirlo una delusione o una costante?
Peccato sciupare così la classe cestistica


Snaidero Cucine Udine

Diciamo Mian per patriottismo

Gorenc Boris ma più che una delusione è una conferma



Lauretana Biella

Austin Mario
Si pensava che fosse valido, ma ha dimostrato di avere una classe che opportunamente educata potrà garantirgli un futuro da leader in Europa

Belcher Cookie
Dopo tanti anni gloriosi il fisico non ce l’ha più fatta . Peccato veramente


Eurofiditalia Reggio Calabria

Shaw Casey
Una stagione da incorniciare, trascinatore della squadra destinato per il prossimo anno ad una squadra di livello.

Drew Bryce
Da punta di diamante a oggetto dei rimpianti reggini


Sicc Cucine Jesi

Tutt Raymond
Qualche partita buona l’ha fatta, salviamolo dal mucchio

Diciamo la Società. Hanno dato l’impressione di non averci capito niente tutto l’anno, dalla scelta di Boni, a Rombaldoni al cambio di allenatore. Hanno navigato a vista e si sono persi