Freeforumzone mobile

Fortitudo- Roseto

  • Posts
  • OFFLINE
    Walker - Lugo
    Post: 51,596
    Post: 4,390
    Gender: Male
    Admin
    Iper Veterano
    00 5/16/2005 12:56 AM
    Fortitudo- Roseto 1 a 0
    13 May 2005 by Stefano Pucci


    Fortitudo- Roseto

    Iniziano i playoff e per la Fortitudo iniziano bene. Come da pronostico i padroni di casa si portano sull’uno a zero anche più facilmente del previsto, 95 a 84 il risultato finale di una partita molto bella e spettacolare specialmente nel primo tempo.
    E’ una vera festa dello sport, le tifoserie gemellate cantano ed incoraggiano le rispettive squadre, ma non dimenticano certo di rinsaldare il gemellaggio incitandosi a vicenda. I Rosetani espongono uno striscione che rinnova alla Fossa gli auguri per il 35° anno di attività e di contro i Fortitudini espongono un eloquente “Ignoranza e coraggio: ecco il nostro gemellaggio”.
    Il tutto descriverebbe quindi un clima di massima distensione, se non ci avessero pensato gli arbitri ad agitare gli animi con qualche fallo tecnico fischiato di troppo.

    La Climamio parte forte, e ciò che salta in evidenza è una nuova impostazione di gioco da parte di Vujanic che gioca un primo tempo davvero splendido, velocizzando il gioco appena passata la metà campo ed esaltando il gioco offensivo di questa Fortitudo versione playoff.
    Sotto canestro Bagaric, mani d’oro e piedi di piombo, è pur sempre una presenza anche se ben contrastato da un buon Di Giuliomaria, protagonista inatteso dei primi minuti rosetani, ma è soprattutto il gioco aggressivo dei bolognesi a creare subito un solco tra le due formazioni, togliendo le linee di passaggio ai rosetani e costingendoli ad attaccare da fermi, esaltando Rauf ma favorendo i recuperi con conseguenti contropiedi della squadra di casa.
    L’ex Sacramento incanta il Paladozza con la sua classe cristallina mostrando ancora un primo passo ed un rilascio degni delle più importanti platee, perfino Capitan Basile ad un certo punto allarga le braccia come a dire “.. e chi lo ferma questo!”, ma oggi è troppo solo e gli squali oggi hanno si la maglia biancoblù, ma vengono da Bologna.
    Repesa ha saggiamente ruotato i suoi uomini, lasciando minuti a tutti in previsione delle prossime battaglie a cui è attesa la Climamio. Ottime prestazioni di Vujanic, il cui “nuovo stile” ha decisamente convinto, di Smodis che oltre a fare buone cose in attacco ha completamente annullato Sesay.
    Infine medaglia d’oro al valore per Capitan Basile che nel secondo tempo si lancia con coraggio a bloccare un inferocito Smodis che voleva esprimere a modo suo la propria linea di pensiero differente dall’arbitro che gli aveva appena fischiato un tecnico per simulazione.
    Matjaz…. devi una cena al Baso!


  • OFFLINE
    Walker - Lugo
    Post: 51,597
    Post: 4,391
    Gender: Male
    Admin
    Iper Veterano
    00 5/16/2005 12:57 AM
    Fortitudo - Roseto : 2 a 0
    16 May 2005 by Stefano Pucci


    Sedima Roseto- Climamio Bologna : 72 a 77


    I timori evidenziati da Repesa durante la conferenza stampa di gara 1 non erano infondati.
    La Climamio si porta a casa il 2 a 0, ma quanta fatica per mettere sotto un avversario indomabile che grazie sopratutto ad un 2° quarto perfetto prende un buon vantaggio e costringe i Bolognesi ad una rincorsa che viene premiata solo sul finale.
    72 a 77 è quindi la sentenza di una partita che ha visto un inizio lento nel punteggio ma pieno di combattività, con le due squadre che si sono scambiate parziali altalenanti, mostrando alterne quanto deboli supremazie.
    Chiuso il primo quarto con la Fortitudo avanti 16 a 10, il 2° periodo ha visto i rosetani prendere il largo (31 a 10) sopratutto grazie a Woodward che con 19 punti finali resterà il miglio marcatore abruzzese.
    Nel secondo tempo inizia la lenta rimonta bolognese che macina poco gioco ma riesce grazie alla determinazione dei suoi assi a riportarsi in partita, Basile si danna sui 2 lati del campo, Smodis riesce da solo a tener testa ai lunghi di Roseto e Vujanic costrige il pericolo pubblico n°1 Rauf a sfiancarsi in difesa rendendo nullo il suo apporto offensivo.
    E' proprio quando quest'ultimo cade e si scaviglia che la squadra di casa perde completamente la testa, il gioco non scorre più ed alla fine prevale la Fortitudo, aggiudicandosi la gara e probabilmente anche la serie.
    E' stata una partita veramente dura, onori a Roseto che si vedrà costretta ad affrontare la prossima trasferta emiliana senza il suo giocatore di maggior prestigio e probabilmente anche senza Woodward che si è infortunato a 20 secondi dalla fine, quasi a voler sancire che per i rosetani proprio non era serata.
    Qualcuno, parafrasando una frace del film "Forrest Gump" ha detto: << le partite dei playoff sono come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti tocca>>, sembra una serie finita ma staremo a vedere


    MVP: Smodis
    Quintetto ideale: Vujanic, Basile, Woodward, Smodis, Di Giuliomaria