Freeforumzone mobile

EURO 2004

  • Posts
  • OFFLINE
    Bea2000
    Post: 971
    Post: 856
    Age: 50
    Gender: Female
    Iper Esperto
    00 6/22/2004 11:04 PM
    E' già finita per gli azzurri!!! che dire? [SM=g28000] [SM=g28000] [SM=g28000] [SM=g28000] [SM=g28000]
  • OFFLINE
    Walker - Lugo
    Post: 32,194
    Post: 3,850
    Gender: Male
    Admin
    Iper Veterano
    00 6/23/2004 8:50 AM
    La prossima volta meno treccine e più impegno.....
  • OFFLINE
    megasite3000
    Post: 2,253
    Post: 37
    Location: COMO
    Age: 37
    Gender: Male
    Novizio
    00 6/23/2004 10:40 AM
    c'è poco da dire: ci è capitato il girone più facile di tutto l'europeo, abbiamo pareggiato con danimarca e svezia segnando 1 gol in 2 partite, e ieri abbiamo battuto a fatica (e che fatica) l'ultima classificata del nostro girone.
    Speriamo che questo europeo serva x fare esperienza, in vista dei prossimi mondiali!
  • OFFLINE
    Walker - Lugo
    Post: 32,204
    Post: 3,853
    Gender: Male
    Admin
    Iper Veterano
    00 6/23/2004 11:13 AM
    dubito che serva
  • OFFLINE
    Walker - Lugo
    Post: 32,434
    Post: 3,874
    Gender: Male
    Admin
    Iper Veterano
    00 6/26/2004 2:44 AM
    Basta un gol di Charisteas al 20' della ripresa per far fuori i campioni in carica, lenti e spenti. Storica semifinale per la nazionale ellenica.

    LISBONA, 25 giugno 2004 - Non finiscono le sorprese: dopo Spagna, Italia e Inghilterra un'altra delle favorite della vigilia (anzi, la favorita numero 1) torna a casa. La Grecia batte la Francia 1-0 e conquista la semifinale di questo Europeo in una brutta gara. Ed è stata brutta non certo per colpa dei greci.

    LA PARTITA - Dimenticate i ritmi forsennati di Portogallo-Inghilterra. Francia-Grecia comincia al piccolo trotto: le due squadre, come si suol dire, si studiano per un quarto d'ora. Poi, lentamente, inizia quello che pochi avrebbero preventivato: la Grecia prende confidenza e cresce, mentre la Francia sembra imbastita e non riesce a trovare la chiave per venire a capo dell'incontro. Chi si aspettava una Grecia chiusa a riccio si sbaglia. Certo, il 3-5-2 dei ragazzi di Rehhagel è attentissimo in copertura. Le marcature sono rigorosamente a uomo (con Seitaridis su Henry e Kapsis su Trezeguet, mentre Zidane gode alternativamente delle attenzioni di Fyssas e Katsouranis), ma la Grecia non gioca solo a distruggere. Anzi, alla fine dei 90' si può ben dire che abbia costruito (e meritato) molto più di quanto non abbiano fatto i francesi. Apre le danze Nikolaidis al 14' con un tiro potente, ma centrale. Barthez non ha problemi. Lo stesso non si può dire quando un minuto più tardi Karagounis calcia una bella punizione dalla tre quarti sinistra per Katsouranis che riesce a metterci il piede. La palla colpisce il palo e danza sulla linea prima che Barthez riesca a bloccarla.
    La Francia non riesce proprio a trovare la strada della porta. Ci prova al 25' con Henry che di testa devia un buon cross di Lizarazu da sinistra, ma Nikopolidis non ha problemi. Si deve invece impegnare ancora due volte il suo collega per salvare il risultato. Al 28' per bloccare un tiro da fuori di Katsouranis e al 37' per deviare in angolo uno spiovente-invenzione di Fyssas da sinistra. Al 43' il primo vero tiro in porta francese. Ci pensa Henry che calcia debole e centrale da fuori area dopo una lunga serpentina. Un po' poco per i campioni d'Europa in carica.

    Zidane e soci sembrano ripartire con il piede giusto nel secondo tempo. Al 4' una bella girata di Henry di poco fuori lascia sperare che i Bleus vogliano cominciare a giocare, ma è un lampo nel buio. In realtà almeno adesso i francesi riescono ad avvicinarsi alla porta di Nikopolidis, ma una volta in zona tiro sprecano malamente (Lizarazu prima e Gallas dopo al 12'). Al 15' Rehhagel toglie Nikolaidis e mette al suo posto Lakis. Sembra che la Grecia voglia difendere lo 0-0 e invece 5' dopo passa in vantaggio: Zagorakis con un numero si beve Lizarazu sulla destra e mette in mezzo un pallone preciso per la testa di Charisteas che incorna di prepotenza. Ora la Francia deve reagire. Santini prova a darle la scossa inserendo Saha per il fantasma di Trezeguet e Wiltord per Dacourt. Quindi anche Rothen per Pires, ma Nikopolidis continua la sua serata di tranquillità. Nell'ultimo quarto d'ora la Francia preme, ma la Grecia è ben disposta e non va particolarmente in sofferenza. La partita si chiude con un bel colpo di testa di Henry che gela Nikopolidis e la curva greca. Esce di poco ed è giusto così. La Grecia stramerita di passare il turno.

    www.gazzetta.it/Calcio/Europei/2506/franciagrecia.shtml