00 5/3/2007 5:45 PM
Fonte Tgcom
Tre tappe per Piero della Francesca
Arezzo, Monterchi e Sansepolcro

Un'arte spettacolare, enigmatica e suadente, fatta di purezza formale, perfezione di regole prospettiche, colori chiari e sfumati, una luce splendida, luce "intellettuale" e non fisica, figure monumentali in atteggiamento ieratico. E' l'arte di Piero della Francesca, uno dei sommi maestri del primo Rinascimento italiano di cui ci restano poche, preziosissime testimonianze di uomo coltissimo e pittore impareggiabile avvolto ancora nel mistero nonostante una bibliografia colossale. Le caratteristiche dell'arte di Piero e, per estensione, la sua influenza nell'arte italiana del periodo sono indagate da una mostra-evento ospitata in tre sedi: Arezzo, Sansepolcro e Monterchi.

Il pubblico può seguire il pittore dai suoi luoghi d'origine, Sansepolcro e Monterchi, nel suo peregrinare verso Arezzo e Urbino dove si espresse la sua arte impareggiabile. I visitatori vengono così a contatto con il clima, la cultura,
iprotagonisti, gli scambi e gli incontri delle corti del Rinascimento beneficiate dall'arte di Piero.



Piero della Francesca e le corti italiane
Fino al 22 luglio 2007
Museo Statale d’Arte Medievale e Moderna
Arezzo, Via S. Lorentino 8

Itinerario Pierfrancescano Arezzo
Basilica di San Francesco - Cappella Bacci
Cattedrale dei Santi Pietro e Donato

Monterchi
Museo Madonna del Parto

Sansepolcro
Museo Civico

Informazioni e prenotazioni
Biglietteria Museo Statale d’Arte Medievale e Moderna
Call center: 0575 1840000
da lunedì a venerdì 9.00 - 17.00; sabato 9.00 - 13.00
Domenica e festivi: chiuso
www.mostrapierodellafrancesca.it








Il MIO PHOTOBLOG

PAINTING LIFE

CLICCA QUI' PER ENTRARE


">Fedele Dama de...