Luigi's Mansion 2 HD Vieni ad acchiappare i fantasmi con noi su Award & Oscar!

I Cavalier, l'Arme e l'Amore Gruppo di discussione improntato al rispetto reciproco, al piacere del dialogo, con libertà di spaziare dove ci porta il pensiero, in maniera leggera e in un'atmosfera gioviale

Si aprano le porte a Primavera e si festeggi l'Alban Eiler..

  • Posts
  • OFFLINE
    Thishar
    Post: 1,213
    Post: 1,052
    Registered in: 2/13/2005
    Location: ROMA
    Age: 29
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    Moderatore
    00 3/22/2007 12:04 AM
    Le feste della Ruota dell'Anno



    All' interno dell'anno, il Paganesimo riconosce otto feste principali, otto giorni speciali, ognuno dei quali simboleggia e celebra un evento stagionale.
    Queste feste sono anche chiamate Sabba.
    Ora sgombrate la testa da quello che avete sempre sentito in merito a questa parola: il diavolo non c'entra, non si mangiano i bambini, non si profanano tombe e non ci sono messe "strane".
    Le feste cattoliche che tutti conoscono, e su cui si basano i nostri odierni calendari, sono state sovrapposte a queste piu' antiche celebrazioni pagane, per farne cadere i festeggiamenti in favore della loro religione, cercando cosi' di allontanare ulteriormente le reminiscenze pagane e i relativi rituali.
    Ma non ci sono riusciti del tutto...



    C'e' da aggiungere che in molte feste contadine della nostra penisola (e anche oltre) si possono ritrovare elementi di queste celebrazioni, magari nascosti sotto il velo del folclore o della "ritualità" cristiana.
    Il sabba e' una festa, e' vita, gioia, luce, e anche ombra. Si celebrano le stagioni, i passaggi, gli Dei, la natura sono feste solari, per cui diversi pagani consigliano quando possibile di celebrarli durante le ore diurne.
    Si puo' ballare, cantare, banchettare, ma anche pregare e meditare. Si puo' festeggiare in gruppo, o da soli. Non ci sono "regole" o pratiche valide per tutti, solo l'evento che il sabba celebra.

    I sabba come abbiamo detto sono otto, suddivisi in quattro maggiori e in quattro minori. Nomi e particolarità possono naturalmente variare da Tradizione a Tradizione; le basi delle feste, legate al ciclo naturale, rimangono comunque sostanzialmente le stesse.



    L’equinozio di Primavera o Alban Eiler ("Luce della Terra", Eiler o Eilir significa in gallese rigenerazione,o primavera e rappresenta la preadolescenza), veniva festeggiato il 20 di Marzo, momento in cui giorno e notte sono in perfetto equilibrio.




    21 Marzo Equinozio di Primavera - Primera - Alban Eiler - Ostara

    Equinozio deriva da “equum nocti” ovvero “uguale alla notte”, infatti giorno e notte hanno la stessa durata. Questo raro bilanciamento perfetto dei giorni solstiziali era considerato dai popoli antichi un momento potente per i riti sacri. L'equinozio di Primavera è chiamato anche degli Alberi, Anna Perenna (antichissima divinità romana femminile festeggiata nel bosco sacro a lei dedicato alle idi di marzo) o Lady Day, che significa giorno della Dea Luna.



    I Piccoli Misteri Eleusini venivano festeggiati in questo mese posto sotto il dominio di Marte simbolo delle forze maschili fecondatrici.
    Astrologicamente parlando ci troviamo sotto il segno dell'ariete che racchiude questo simbolismo maschile. E' la festa degli opposti, della dualità delle forze maschili e femminili rappresentate dal giorno e la notte che hanno la stessa durata e dell’equilibrio cosmico che producono garantendoci vita e abbondanza

    Si celebra la fertilità, la crescita e la vita sia degli uomini che della natura. I simboli della fertilità sono il coniglio, i fiori e le uova. Queste ultime sono la rappresentazione della Dea (l'albume) e del Dio (il tuorlo) mentre il guscio fusione perfetta di due simboli geometrici (il cerchio e la piramide) congiunge e protegge i due elementi. Tutto cio' che vive ha origine dalle uova, mammiferi, esseri umani e piante che attraverso il seme, che ha la stessa struttura di un uovo (la vita protetta da un guscio esterno) perpetua la vita vegetale. Un'antica usanza e' quella di colorare, decorare le uova, e offrirle in segno di buon augurio di prosperità'. Le famose uova di pasqua, derivano proprio da questa vecchia consuetudine.



    [Modificato da Thishar 23/03/2007 13.01]

    Araldo della Corte Lilithiana in Terra


    Sacerdotessa de'


  • OFFLINE
    Iside@
    Post: 16,995
    Post: 569
    Registered in: 12/5/2005
    Gender: Female
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    <b><font color="#6464ff"><font size=4> Moderatore <b>
    00 3/22/2007 11:19 AM
    [SM=x131197] EVVIVA! [SM=x131197]