Luigi's Mansion 2 HD Vieni ad acchiappare i fantasmi con noi su Award & Oscar!

I Cavalier, l'Arme e l'Amore Gruppo di discussione improntato al rispetto reciproco, al piacere del dialogo, con libertà di spaziare dove ci porta il pensiero, in maniera leggera e in un'atmosfera gioviale

Rasputin il Profeta della Corte Russa

  • Posts
  • OFFLINE
    Thishar
    Post: 1,213
    Post: 1,052
    Registered in: 2/13/2005
    Location: ROMA
    Age: 29
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    Moderatore
    00 3/12/2007 10:44 AM


    Rasputin, un nome che risuona come eco mistico nella mente di chi abbia passione per il mistero, mi ricorda visi scorti in film di bassa lega o dal grande cinema distorto, molte opere teatrali, romanzi, che per quanto dimenticato ancora permea nefasta storia della grande Russia.

    Chi era Grigorij Efimovic Novykh? null'altro che un contadino, nato in un villaggio della fredda Siberia, cresciuto lavorando, analfabeta e superstizioso come molti, eppure il suo destino era pronto a mutare.
    In un freddo giorno d’inverno lui e il fratello cadono in un fiume della campagna siberiana, sarà proprio il fratello a salvarlo, entrambi s'ammalano di polmonite Grigorij (Rasputin) dalla forte tempra forgiata dai campi sopravvive, questa è la svolta , tutto comincia da un fiume gelido e tutto finirà in un fiume gelido.

    La traumatica esperienza e la malattia lo conducono o forse gli inducono addirittura spesso a crisi spirituali , questa peculiarità gli fece conquistare ben presto la fama di santone e guaritore, molte le storie sui suoi poteri si racconta che in questi anni lui stesso fu attratto da figure carismatiche e mistiche dell’epoca, una vera setta per ben spiegare la sua conversione alla fede "Clisthy, sedicenti monaci che professavano un credo al limite dell'eresia, denominati "Lottatori dello spirito" praticavano la flagellazione come penitenza fisica, riti orgiastici purificatori e vivevano alle spalle della comunità ignorante e superstiziosa, attribuendosi miracoli e guarigioni.

    Dopo un matrimonio contratto in giovane età, e la nascita di tre figli, Rasputin abbandonò la dura vita contadina e disse addio alle privazioni dedicandosi alla sua ascesa spirituale, iniziando anni di pellegrinaggio recandosi prima a Gerusalemme poi in Mesopotamia e infine nei Balcani, dopo essersi spostato a lungo tornò in Siberia fregiandosi dell'appellativo di "Starec" che in russo significa "Sant'uomo" e cominciò a muovere di villaggio in villaggio, come questi uomini solevano fare fin quando nel 1904 giunto a Mosca e fra i salotti di Pietroburgo come un ragno sembrava aver intessuto una larga tela di conoscenze e amicizie finché non giunse per lui l’invito a Corte.



    Qualcuno ha parlato di ipnosi, di carisma fuori dal comune, di sottomissione psicologica e dominazione queste le accuse fatte a Rasputin per il potere che la sua figura e parola imposero sulla coppia regale chiamato a Corte dalla Zarina Alessandra come ultima risorsa e speranza alla malattia che stava conducendo lentamente alla porta l’Erede il piccolo Zarievich, Alessio, affetto da una grave forma di emofilia.

    Tale malattia genetica, una grave insufficienza nella coagulazione del sangue, all'epoca poco conosciuta degenerava nelle corti europee a causa dei frequenti matrimoni reali tra parenti e si trasmetteva nel ramo femminile portatore sano, medici e guaritori, convocati in gran segreto al capezzale dello Zarevich nonostante cure e riti di ogni sorta erano del tutto impotenti nel contrastare questo male che si manifestava con improvvise emorragie ed ecchimosi sottocutanee, anche le più piccole ferite non guarivano spossando il corpo del bambino.

    Rasputin si trovò innanzi un bambino spaurito, accerchiato da medici e facenti tali, terrorizzato e debole, si racconta che benedisse gli strumenti medici, fece baciare al piccolo un crocifisso, ne conquistò l'attenzione e ben presto si videro i miglioramenti, cosa aveva fatto? il monaco aveva usato la psicologia aveva calmato il piccolo e ne aveva conquistato la fiducia, la calma aveva rallentato il cuore e così il circolo forsennato del sangue, donando tempo al corpo di guarire, un effetto placebo diremmo noi oggi, un acuto sotterfugio, fortuna o magia che condusse Rasputin a divenire lo Zar sopra tutti gli Zar.

    La malattia non sarà mai completamente debellata, ma fino a quando Rasputin riuscirà a mantenere il controllo sulla psicologia del fanciullo e a debellare le crisi, il suo futuro a corte è assicurato, così si installa definitivamente a corte, diviene il consigliere personale dei reali, la mano dietro il bello e il cattivo tempo in corte, l’unico a poter entrare nella stanze della coppia reale a qualsiasi ora del giorno e della notte.
    Ed ecco che un umile contadino Siberiano prende potere, conduce i fili di un gioco politico e pericoloso, allungando la sua ombra rozza e mistica sulla Corte tutta, in particolare la sua figura era apprezzata se non adorata dalle donne, molte dame di corte caddero alle sue parole di purificazione e giustizia si racconta che la prestanza fisica, la personalità diretta seppur rozza e lo sguardo ipnotico lo portò in molti letti; si mormorerà persino di una relazione tra Rasputin e la Zarina, si vocifererà che Alessio sia loro figlio naturale, che lo Zar Nicola sia sotto una maledizione, succube del Monaco in virtù di diaboliche arti magiche, che le stesse principesse reali giacciano nell’alcova del Santone, che si prestino a riti sessuali orgiastici.

    Sono calunnie infondate, maldicenze popolari amplificate dagli intrighi e dalle gelosie di corte.




    Rasputin diventa ufficialmente il Consigliere degli Zar, l’Anima Nera della politica estera, il Richeliu di Nicola II, il confidente della Zarina Alessandra, il tutore di Alessio, l’erede al trono, e il benefattore delle principesse.
    Presto l'invidia cala sulla sua posizione, i nobili ritengono ignobile che lo Zar non prenda decisioni senza consultarlo e che il suo potere pregiudichi persino le loro sicurezze imposte da secoli di aristocrazia.

    In tutto ciò la Russia è sull’orlo di una catastrofe, Nicola II è un uomo incerto, non è votato al potere, cambia idea continuamente, concede privilegi democratici per poi revocarli subito dopo, riconosce il Parlamento per poi destituirlo, coinvolge il Paese in un conflitto che costerà due milioni e mezzo di morti.
    La russia dei poveri e dei contadini soffre delle carestie e tutto questo sembra combaciare con l’ascesa al potere di Rasputin, ecco che ogni colpa trova in lui il principale indiziato e nel degeneramento di ogni certezza , il colpevole.

    E’ così che la congiura come nella più classica delle trame vien ordita ai suoi danni dai nobili di corte, invitato ad una cena nella casa di una facoltosa dama di corte, i commensali avvelenano Rasputin con il cianuro o con dell’acido prussico, che assume in grande quantità e che dovrebbe avere un effetto letale fulminante, ma dopo alcune ore il veleno non sortisce effetto, i Congiurati , . Il principe Jusupov, vicino agli Zar, con il Granduca Dmitrij Pavlovic e il deputato Puriskevic, cominciano a credere che Rasputin sia davvero dotato di poteri, terrorizzati da tale idea decidono di sparargli e più di un colpo colpisce in pieno petto il monaco, l’organizzazione del delitto non era certa, si riuniscono nuovamente, abbandonano il corpo alla mensa ma quando ritornano nella sala esso non c’è più una scia di sangue porta all’ingresso e Rasputin si sta trascinando nella neve per salvarsi, viene finito a randellate dai suoi aggressori, trasportato in carrozza e gettato in uno squarcio del fiume Nieva gelato.

    Quando il cadavere verrà ripescato, si scoprirà che Rasputin, avvelenato, colpito a morte con un’arma da fuoco, selvaggiamente percosso a randellate, era ancora vivo quando finì nell’acqua gelida, e che trovò la morte per annegamento nel corso di un fiume simile a quello da cui era scampato quando era ragazzo.Il suo corpo venne ritrovato miracolosamente conservato alcuni giorni dopo, fu fatto imbalsamare dalla Zarina, e ossequiato come una sacra reliquia per suo ordine.

    Durante la rivoluzione bolscevica di Ottobre del 1917 i suoi resti furono violati, arsi in un rogo, e le ceneri disperse al vento (Nb. È curioso questo dettaglio, nel folklore di molti popoli come nei romanzi di streghe e vampiri per evitare che tornassero dall’ultima morte venivano disperse le ceneri) in un ultimo segno di spregio per colui che, per uno strano scherzo del destino, venne considerato l’unico responsabile di tutte le colpe del regime Zarista.

    Politicamente la sua uccisione ideata per preservare il regno degli Zar o meglio il potere aristocratico, dal suo malefico influsso e per scongiurarne la fine annunciata, fu invece il primo sasso della frana e l’inizio della rivoluzione. Paradossalmente mentre la famiglia reale veniva deportata e la loro insensata e selvaggia strage era mascherata inutilmente da pubblica esecuzione, gli ideatori del complotto contro Rasputin, immediatamente allontanati dalla Madre Russia subito dopo l’assassinio da uno Zar fortemente indignato e da una Zarina addoloratissima, in terra straniera, ebbero salva la vita.

    Il Mistero permane nella profezia che Rasputin aveva declamato qualche anno prima…

    "...Sento che devo morire prima dell’anno nuovo. Voglio fare presente però al popolo russo, al Babbo, alla Madre della Russia ed ai Ragazzi, che se io sarò ucciso da comuni assassini, e specialmente dai miei fratelli contadini russi, tu, Zar di Russia, non avere paura, resta sul tuo trono e governa e non avere paura per i tuoi Figli perché regneranno per altri cento e più anni. Ma se io verrò ucciso dai nobili, le loro mani resteranno macchiate del mio sangue e per venticinque anni non potranno togliersi dalla pelle questo sangue. Essi dovranno lasciare la Russia. I fratelli uccideranno i fratelli, ed essi si uccideranno l'un l'altro. E per venticinque anni non ci saranno nobili nel Paese. Zar della terra di Russia, se tu odi il suono delle campane che ti dice che Grigorij è stato ucciso, devi sapere questo. Se sono stati i tuoi parenti che hanno provocato la mia morte, allora nessuno della tua famiglia, cioè nessuno dei tuoi figli o dei tuoi parenti rimarrà vivo per più di due anni. Essi saranno uccisi dal popolo russo... Pregate, pregate, siate forti, pensate alla vostra benedetta famiglia."

    [Modificato da Thishar 12/03/2007 10.50]

    Araldo della Corte Lilithiana in Terra


    Sacerdotessa de'


  • OFFLINE
    Thishar
    Post: 1,213
    Post: 1,052
    Registered in: 2/13/2005
    Location: ROMA
    Age: 29
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    Moderatore
    00 3/12/2007 11:06 AM


    Le Profezie


    Ecco le previsioni più esplicative di Rasputin, riferite alla sua epoca, al resto del '900 e al nostro futuro prossimo...


    RASPUTIN VENNE UCCISO NELLA NOTTE TRA IL 16 ED IL 17 DICEMBRE DEL 1916 DAL PRINCIPE FELIX JUSUPOV, MEMBRO DELLA PIU' ALTA ARISTOCRAZIA RUSSA, CON L'AIUTO DI ALTRI ESPONENTI DI PRIMO PIANO.
    POCHISSIMO TEMPO DOPO GLI ZAR FURONO DEPOSTI E, A QUASI DUE ANNI DI DISTANZA, FUCILATI.
    *Riferito alla profezia citata alla fine del primo post;


    MOLTO ESPLICATIVA ANCHE QUEST'ALTRA PREVISIONE:

    "[...] Vedo tanti e tanti uomini, intere masse di popolo e montagne di cadaveri. Tra questi ci sono molti granduchi e conti. E il loro sangue andrà ad arrossare le acque della Neva [...] "

    ECCO UN'ALTRA PROFEZIA RIFERITA ALLA RUSSIA MA ANCHE A TUTTA L'EUROPA:

    "[...] Su Pietroburgo caleranno le tenebre. Quando il suo nome sarà cambiato l’impero sarà finito. E quando il suo nome sarà ancora cambiato, sull’Europa intera starà per scatenarsi l’ira di Dio."

    IL NOME PIETROBURGO FU SOSTITUITO DAPPRIMA CON LENINGRADO, SUCCESSIVAMENTE CON STALINGRADO. EVIDENTI I RIFERIMENTI ALLA SECONDA GUERRA MONDIALE.

    ED ORA ECCOCI AI FATTI DA POCO ACCADUTI:

    QUELLA CHE SEGUE E' CHIARAMENTE UNA PROFEZIA CHE NOTIFICA L'AVVENTO DELLE PIOGGE ACIDE, DOVUTE ALL'INQUINAMENTO:

    "[...] Si ammaleranno le piante e moriranno una ad una. Le foreste diventeranno un enorme cimitero e tra gli alberi secchi vagheranno senza meta uomini storditi e avvelenati dalle piogge velenose."

    LA GUERRA FREDDA, LA SUA FINE E CIO' CHE ACCADRA' DOPO:

    "[...] Due principi sanguinari prenderanno possesso della Terra; Wiug verrà da oriente e renderà schiavo l’uomo con la povertà; Graiug verrà da occidente e renderà schiavo l’uomo con la ricchezza. I principi si contenderanno la terra e il cielo. E il terreno della grande battaglia sarà nella terra dei quattro demoni. Tutti e due i principi saranno vincitori e tutti e due i principi saranno vinti. Ma Graiug entrerà in casa di Wiug e seminerà le sue antiche parole che cresceranno e devasteranno la terra. Così finirà l’impero di Wiug... Ma giorno verrà che anche l’impero di Graiug verrà distrutto perché tutte e due le leggi di vita erano sbagliate e tutte e due producevano la morte. Nemmeno le loro ceneri si potranno utilizzare per coltivare il terreno sul quale crescerà la nuova pianta della terza luce."

    "[...] Sarà un tempo di pace, ma la pace verrà scritta col sangue. E quando i due fuochi saranno spenti, un terzo fuoco brucerà le ceneri. Pochi uomini e poche cose rimarranno [...]"

    ED ECCO COME RASPUTIN VEDEVA IL NOSTRO ATTUALE CONTESTO STORICO:

    "[...] Gli uomini stanno andando verso la catastrofe. Saranno i meno capaci a guidare il carro. Così in Russia, come in Francia, in Italia e altrove [...] L’umanità verrà schiacciata dal frastuono dei pazzi e dei malfattori. La saggezza sarà messa in catene. Sarà l’ignorante e il prepotente a dettare la legge al saggio e all’umile. "


    ED ANCORA:

    "[...] Quando si parlerà molto dell’uomo, sarà il tempo in cui si trascurerà l’uomo. E quando si parlerà tanto di benessere sarà il tempo in cui un malessere sottile serpeggerà tra le genti. Montagne di parole si spenderanno per niente e trappole di parole insidieranno le strade del buonsenso. Molti uomini verranno distrutti dalle pestilenze, molti uomini verranno distrutti dalle armi e moltissimi verranno distrutti dalle aride parole. Perché quando i tempi saranno maturi, l’uomo sarà ricco di lingua ma povero di cuore."

    UN CHIARO RIFERIMENTO AI TANTO 'SPONSORIZZATI' OGM:

    "[...] Le piante, gli animali e gli uomini, sono stati creati per rimanere divisi. Ma verrà giorno in cui non ci saranno più confini. E allora l’uomo sarà mezzo uomo e mezzo vegetale. E l’animale sarà animale, pianta e uomo. In questi corpi senza più confini vedrete pascolare un mostro chiamato kobaka."

    ED ECCO CIO' A CUI SIAMO ANDATI INCONTRO PER VIA DELLE CENTRALI NUCLEARI E A COSA STIAMO ANCORA ANDANDO INCONTRO PER VIA DELLA CRESCENTE RADIOATTIVITA' DEL TERRENO E DELLE MUTAZIONI GENERICHE:

    "[...] Sulla terra nera piangerà il sole e un fantasma vagherà per l’Europa per un’intera generazione [...] L’uomo diventerà fragile come una foglia secca e le sue ossa si piegheranno e cigoleranno come un ramo rotto. In questo tempo, la terra produrrà solo erbe avvelenate e le bestie non daranno che carne avvelenata. Avvelenato sarà l’uomo in questo tempo, perché questo sarà l’inizio dell’età dell’assenzio."

    IL PERIODO IN CUI L'UTERO SARA' COMMERCIALIZZATO...

    "[...] L’utero della donna sarà come la terra dei fiumi; sterili saranno entrambi. E questa sarà ancora una grazia perché l’utero non sterile e la terra non sterile, partoriranno dei mostri. Giorno sventurato sarà quello in cui l’utero materno sarà commerciato, come si commercia la carne dei bovini. In questo tempo, l’uomo creatura di Dio diventerà creatura della scienza."

    E I SEMPRE CRESCENTI CASI DI CANCRO...
    SI EVINCE DA QUESTA SEMPLICE FRASE CHE ANCHE I METODI PER CURARE QUESTA MALATTIA SARANNO TOTALMENTE ERRATI: SI CURERA' LA MALATTIA CAUSATA DAI 'VELENI' CON I 'VELENI' STESSI, MENTRE L'UNICA VIA SAREBBE NON PRODURRE PIU' VELENI. RIFERIMENTI ANCHE ALL'ACCANIMENTO TERAPEUTICO E ALLE SPERIMENTAZIONI.

    "[...] Con sempre maggiore frequenza vedrete impazzire le parti del corpo. Dove la natura aveva creato l’ordine, l’uomo seminerà il disordine. E molti soffriranno per questo disordine. E molti moriranno per la peste nera. E quando non sarà la peste a uccidere saranno gli avvoltoi a strappare le carni [...] Ogni uomo ha in sé la grande medicina; ma l’uomo-animale preferirà curarsi con i veleni."

    LA CLONAZIONE:

    "[...] Nasceranno dei mostri, che non saranno uomini e non saranno animali. E molti uomini che non saranno segnati nella carne né nella mente avranno il segno nell’anima. Quando poi i tempi saranno maturi, troverete nella culla il mostro dei mostri: l’uomo senza anima."

    CONSEGUENZE DEGLI OGM E DELLE RADIAZIONI, COMPRESO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO:

    "Il cibo, in questo tempo, sarà sempre più scarso, perché tutto sarà un veleno. I granai saranno pieni, le fontane daranno acqua fresca, le piante daranno frutti; ma chi mangerà quel grano e chi berrà quell’acqua, morirà; e chi mangerà di quei frutti morirà. Solo i cibi raccolti dalla generazione precedente non conterranno la morte [...] In questo tempo l’angoscia sposerà l’uomo e dalla loro unione nascerà la disperazione; una disperazione come mai si è vista sulla terra. E in questo tempo anche le stagioni saranno angosciate perché la rosa fiorirà a dicembre e la neve cadrà a giugno"

    "[...] I docili insetti diventeranno operatori di morte perché sarà l’uomo ad averli avvelenati. E l’invasione delle cavallette sarà una pioggia primaverile rispetto a questo uragano che partirà dalla terra dei fiori per estendersi fino alla terra della foglia e di là invaderà il mondo intero, seminando malattie, carestie e terrore [...] L’alchimia irresponsabile dell’uomo finirà per trasformare le formiche in mostri giganteschi che distruggeranno case e paesi; e contro le formiche giganti non servirà fuoco, né acqua. Alla fine vedrete volare le rane e le farfalle diventeranno avvoltoi e le api strisceranno per terra come serpi. E le serpi prenderanno possesso di molte città."


    CENNI AD UNA NUOVA MALATTIA, QUALE POTREBBE ESSERE L'AIDS:

    "Quando [...] gli uomini vestiranno da donna e le donne vestiranno da uomini vedrete passare la Morte cavalcando la peste bianca. E le antiche pestilenze saranno come un goccia d’acqua nel mare, rispetto alla peste bianca. Montagne di cadaveri verranno ammassate nelle piazze e milioni di uomini porteranno la morte senza volto [...] Città con milioni di abitanti non troveranno le braccia sufficienti per seppellire i morti e molti paesi di campagna saranno cancellati con un’unica croce [...] Nessuna medicina riuscirà a frenare la peste bianca perché questa è l’anticamera della purificazione. E quando nove uomini su dieci avranno il sangue marcio verrà gettata sulla terra la falce perché sarà giunto il tempo di ritornare a casa."

    IL MONDO ISLAMICO E LE NUOVE GUERRE...

    "...Maometto sposterà la sua casa, percorrendo la strada dei padri. E le guerre scoppieranno come temporali d’estate, abbattendo piante e devastando campagne..."

    INQUINAMENTO DELLE ACQUE E DELL'ARIA:

    "[...] I veleni abbracceranno la Terra come un focoso amante. E nel mortale abbraccio, i cieli avranno l’alito della morte e le fonti non daranno più che acque amare e molte di queste acque saranno più tossiche del sangue marcio del serpente. Gli uomini moriranno di acqua e di aria, ma si dirà che sono morti di cuore e di reni [...]"

    "[...] L’aria che oggi scende nei nostri polmoni per portare la vita, porterà un giorno la Morte. E verrà giorno in cui non ci sarà monte e non ci sarà colle; non ci sarà mare e non ci sarà lago che non siano avvolti dall’alito fetido della Morte. E tutti gli uomini respireranno la Morte, e tutti gli uomini moriranno per i veleni sospesi nell’aria."

    SITUAZIONE SOCIALE E POLITICA FUTURO PROSSIMO:

    "I tremori della terra in questo tempo aumenteranno; terre e acque si apriranno e nelle loro ferite inghiottiranno uomini e cose. La violenza la troverete tutte le mattine sulla porta di casa perché l’uomo ritornerà a diventare bestia e come tutte le bestie aggredirà o sarà aggredito. E quest’uomo non saprà più distinguere il bene dal male. Quello che sarà onesto; quello che sarà morale, diventerà amorale."

    COSA ACCADRA' IN ITALIA:

    "[...] Nella notte dell’uomo bruciato, il sangue scorrerà a fiumi nella Roma dei papi e dei lestofanti. Il popolo uscirà sulle piazze accecato da un odio covato da tanto tempo e sulle picche lorde di sangue vedrete le teste dei politici, dei nobili e del clero. Il corpo di un uomo venerando sarà trascinato per le strade di Roma da un cavallo bianco e sulle strade rimarrà l’impronta del suo sangue e i lembi della sua pelle[...]

    In questa notte di sangue e di magia le stelle cambieranno luce: quelli che indossavano l’abito della delinquenza indosseranno l’abito della giustizia e quelli che erano giusti diventeranno ingiusti [...] E quando sorgerà la luce del nuovo giorno, le fontane di Roma saranno piene di sangue umano, e molti corpi di potenti verranno squartati e gettati ai quattro angoli della città, affinché marciscano separati... Roma purificata non sarà più Roma. E la notte dell’uomo bruciato rimarrà a ricordare la santa insurrezione del popolo contro il lupo famelico vestito da agnello."

    CAMBIAMENTO CLIMATICO:

    "[...] Verrà il tempo in cui il sole piangerà sulla terra e le sue lacrime cadranno come scintille di fuoco, bruciando le piante e gli uomini. I deserti avanzeranno come cavalli impazziti senza cavaliere e i pascoli diventeranno sabbia e i fiumi diventeranno l’ombelico putrido della terra. Scomparirà l’erba tenera del prato e la foglia poiché regneranno i due deserti: il deserto della sabbia e il deserto della notte. E sotto il sole infuocato e il freddo glaciale si spegnerà la vita."
    "[...] I mari entreranno come ladri nelle città, nelle case e le terre diventeranno salate. E il sale entrerà nelle acque e non ci sarà acqua che non sia salata. Le terre salate non daranno più frutto e quando lo daranno sarà un frutto amaro. Per questo vedrete terreni fertili trasformarsi in paludi salate. E altre terre verranno seccate da un calore che andrà aumentando. L’uomo si troverà sotto le piogge salate e camminerà sulle terre salate e andrà ramingo tra siccità e alluvioni.
    "


    LO SPOSTAMENTO DELL'ASSE TERRESTRE, TEMA RICORRENTE IN MOLTE PROFEZIE DI NOTISSIMI VEGGENTI E PROFETI, NONCHE' DI CHI SOSTIENE DI AVER AVUTO 'CONTATTI' CON UFO:

    "[...] Passeranno i tempi del vento, del fuoco e dell’acqua; e poi ritornerà l’arcangelo. Ma tutto sarà cambiato. In Siberia crescerà la vite e molti palazzi di Pietroburgo saranno abbelliti con piante di limoni.
    La voce della Santa Madre arriverà sulla Luna e oltre. Ma non arriverà nell’intimo del cuore di ogni russo [...] Lo zar verrà allontanato dal vento. E ritornerà con il vento. E lo stesso vento porterà uno zar che non sarà più zar, ma che avrà più potere dello zar. Il nuovo zar passerà col cavallo bianco attraverso gli agrumeti e molti vecchi lo fermeranno per ricordargli che dove cresceva solamente la neve, ora germoglia l’ulivo [...] E nelle terre dell’ulivo crescerà la neve. Perché tutto in quel tempo sarà sconvolto. E le montagne le troverete dove c’erano i mari; e i mari li troverete dove c’erano le montagne.
    "


    POSSIBILI RIFERIMENTI AD UFO:

    "Alla figlia di Pietro saranno strappati i gioielli; e sui gioielli pascoleranno le pecore e ogni pietra verrà sgretolata, incenerita e dispersa, e dalla gloria non rimarrà che la cenere; alla figlia di Luigi verranno tolti gli occhi e strappate le unghie e questa percorrerà la stessa strada della figlia di Pietro; alla figlia di Enrico verrà tolto il sangue dalle vene e tutta la sua bellezza verrà trasformata in una palla di fuoco. Altre saranno le radici e sulle radici vedrete ricomparire le corone. [...] quando la figlia di Caterina renderà omaggio al grande seme dei tempi, alzate la testa verso la stella polare perché sarà da quella strada che giungerà la vita e con la vita il tempo della felicità."

    [C'E' DA SOTTOLINEARE CHE SONO IN MLTI A CREDERE IN UN POSSIBILE COLLEGAMENTO TRA ASPUTIN E QUALCHE FORMA DI VITA INTELLIGENTE PROVENIENTE DA ALTRE PARTI DELL'UNIVERSO...]

    [Modificato da Thishar 12/03/2007 11.14]

    [Modificato da Thishar 12/03/2007 11.21]

    Araldo della Corte Lilithiana in Terra


    Sacerdotessa de'


  • OFFLINE
    Thishar
    Post: 1,213
    Post: 1,052
    Registered in: 2/13/2005
    Location: ROMA
    Age: 29
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    Moderatore
    00 3/12/2007 11:31 AM
    Le Fonti usate per l'articolo..

    -Wikipedia


    Vari siti

    -articolo.Umanità dove vai? (sito www.NonsoloUfo.it)

    -le profezie (sito www.bessst.com)

    -articolo (sito www.trillermagazine.it)

    Araldo della Corte Lilithiana in Terra


    Sacerdotessa de'