Luigi's Mansion 2 HD Vieni ad acchiappare i fantasmi con noi su Award & Oscar!

I Cavalier, l'Arme e l'Amore Gruppo di discussione improntato al rispetto reciproco, al piacere del dialogo, con libertà di spaziare dove ci porta il pensiero, in maniera leggera e in un'atmosfera gioviale

Bizzarrie in una Tomba

  • Posts
  • OFFLINE
    Thishar
    Post: 1,213
    Post: 1,052
    Registered in: 2/13/2005
    Location: ROMA
    Age: 29
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    Moderatore
    00 11/5/2006 6:12 PM



    C'è una chiesa sul promontorio che domina la baia di Oistin nell'isola caraibica delle Barbados; nel cimitero lì accanto c'è una tomba, una cripta di pietra costruita con forza, vuota e abbandonata fin dal 1820.

    E' costruita in grossi blocchi di pietra, saldamente cementati insieme, ed è incassata per sessanta centimetri di profondità nella solida roccia calcarea.
    Il pavimento misura tre metri e mezzo per circa due e lo si raggiunge scendendo parecchi scalini, un tempo l'ingresso era chiuso da una grande lastra di marmo che sigillava la cripta finchè non fosse stato necessario riaprirla per sistemarvi un'altra bara.

    Tra il 1812 e il 1820 questa fortezza della morte venne violata da persone non autorizzate o da "qualcosa" che disperse e mise in disordine le bare che vi riposavano.
    Ogni volta che la tomba veniva riaperta le casse non venivano più trovate al loro posto, eppure i muri erano intatti e la lastra di chiusura al suo posto.

    Il Mistero della tomba delle Barbados è ancora oggi inspiegato come lo era per gli isolani nel 1820, quando la famiglia Chase, proprietaria della cripta, la abbandonò impaurita e disperata per riseppellire i propri avi in un altro punto del camposanto. Dopo la rimozione delle SEI bare le manifestazioni ebbero fine.
    Nessuno è riuscito a fornire un'attendibile soluzione degli strani scherzi che improvvisamente avevano cominciato ad affliggere la tomba. ma un fatto potrebbe essere significativo: gli eventi si verificarono solo quando la Cripta divenne proprietà delle famiglia Chase e le ossa di un precedente occupante furono lasciate indisturbate.


    La Tomba fu fatta costruire nel 1724 dall'Onorevole James Elliott, e il 14 maggio vi venne deposto il corpo di sua moglie Elizabeth. Non sembra che egli venisse sepolto lì e la tomba non venne riaperta fino al 1807, per essere trovata vuota. Non si sa cosa sia successo delle ossa della povera Elizabeth.

    Nella Cripta vennero sepolte le spoglie della Signora Thomassina Goddard, e l'anno successivo la cripta passò nelle mani della famiglia Chase.



    22 Febbraio 1808

    Il sepolcro viene aperto per ricevere la bara di Mary Ann Maria Chase, figlia dell'Onorevole Thomas Chase.

    6 Luglio

    La tomba viene riaperta per depositarvi il feretro di un'altra figlia di Chase, Dorcas di cui non si conosce l'età, entrambi i feretri prima posativi erano al loro posto indisturbati.

    9 agosto 1812

    il sepolcro viene riaperto per accogliere il corpo di Thomas Chase e uno spettaccolo sorprendente attende i dolenti, le bare delle due figlie di Chase sono poggiate in verticale al muro di nord-est, con la testa in basso.

    Un attento esame della cripta non rivelò nulla che spiegasse quella profanazione. Le bare delle bambine vennero rimesse accanto a quella della signora Goddard, che non era stata toccata e il pesante feretro fasciato di piombo di thomas Chase venne portato dentro da otto uomini e deposto sul pavimento. I dolenti si ritirarono e gli scalpellini cementarono la lastra di marmo.


    4 Anni dopo, il 22 Settembre 1816

    La cripta venne riaperta per accogliere la piccola cassa di Samuel Brewster Ames, la lastra di chiusura fu rimossa e i dolenti sbirciarono dentro. Lo spettacolo era raccapricciante.
    Tutte le bare eccetto quella della Signora Goddard erano state spostate, la sua era disintegrata e le altre erano disposte in giro in verticale.

    Nessuno sapeva che fare: i feretri vennero rimessi nelle posizioni originali, i muri, il tetto e il pavimento vennero esaminati e infine la gente se ne andò sconcertata. Di nuovo gli scalpellini cementarono la lastra d'entrata.


    17 Novembre

    Fu necessario riaprire la tomba due mesi dopo per portarvi il corpo di samuel Brewster ucciso durante una rivolta degli schiavi, nessuna delle persone più intimamente coinvolte ha lasciato una descrizione delle loro reazioni agli strani fatti che coinvolsero la tomba e la sua profanazione, ma possiamo immaginare l'attesa trepidante all'ennesima riapertura dell'entrata sigillata.

    La lastra venne messa in un canto e i componenti della famiglia poterono guardare. La precedente confusione regnava di nuovo, le bare erano appoggiate ai muri l'una sull'altra. solo i Resti della signora Goddard erano indisturbati. I feretri dei Chase vennero rimessi ai loro posti e le ossa della signora Goddard, che erano cadute fuori dalla bara ormai marcita, vennero avvolte in un panno e appoggiate contro un muro. Gli scalpellini sigillarono il sepolcro.


    Come afferma un cronista dell'epoca, Sir Robert H.Schomburg, questi fatti misteriosi suscitarono "grande meraviglia" sull'isola, e inoltre "non sono stati osservati indizzi che la cripta sia stata aperta senza l'autorizzazione della famiglia"

    La Famiglia Chase era ansiosa di conoscere la verità e vennero promosse accurate indagini per sapere se nella tomba fosse entrata qualche persona non autorizzata. Ma un esame minuzioso stabilì che non era possibile, i muri erano solidie intoccati, la lastra dell'entrata era sicura.


    Tre anni dopo, 17 Luglio 1819

    La morte di un altro membro della famiglia Chase, Thomassina chase, richiese l'apertura della tomba. Allora l'inverosimile storia era conosciuta in tutta l'isola e il governatore, Lord Combermere, che si trovava sul luogo colse l'occasione per presenziare al funerale.
    Quando la lastra fu spostata ci si trovò di nuovo di fronte all'abituale confusione, solo le spoglie della Goddard non erano state spostate, la pesante bara di Thomas Chase era in piedi contro un muro mentre le altre erano state spostate in un sacrilego disordine.

    Venne portato dentro il feretro della signora Clarke e le sei bare furono risistemate: le tre degli adulti sul pavimento, che occupavano per intero, con le tre dei bambini appoggiate sopra. sotto gli occhi di Lord Chambermere su e tra le brare venne sparsa sabbia fine per evidenziare eventuali impronte di chiunque entrasse, e la lastra d'entrata venne ricementata. Il Governatore vi appose il suo sigillo in presenza di numerosi testimoni, tra cui il Parroco e due notabili del luogo.


    L'Ultimo episodio, 18 Aprile 1820

    Dalla relazione scritta di Sir Robert Schomburgh:

    "Nele 1820 Lord Combermere risiedeva nelle vicinanze della chiesa, e venuto a sapere di questi fati misteriosi, fece inaspettatamente richiesta al parroco perchè la tomba fosse aperta. Con sbalordimento di tutti i presenti, i feretri, in numero di cinque o sei, furono trovati disseminati in giro; uno dei più grossi era rovesciato dul fianco di traverso al passaggio in modo che, se la porta non fosse stata aperta verso l'esterno, non sarebbe stato possibile entrare a meno di non spostare la lastra, con tutto il suo peso, verso l'alto.
    I segni particolari (ndr: la sabbia fine) lasciati nell'occasione precedente erano intatti e, poichè era la quarta volta che accadeva un fatto del genere senza che se ne potesse spiegare la causa, la famiglia decise di togliere le spoglie dei suoi cari dalla cripta , alcuni dei quali vennero sepolti nel cimitero adiacento alla chiesa."




    Sir Algernon E,Aspinall, nella sua Pocket Guide to the Weat Indies (Guida tascabile alle indie Occidentali, 1854) scrive che la cripta fu riempita e sigillata perchè dopo questi fatti, si temeva che potesse nascere un'eccessiva agitazione tra la popolazione.

    Tutto quello che conosciamo su questo episodio ci viene dai resoconti scritti dal Reverendo Thomas Orderson, che lasciò diverse relazioni, che purtroppo non concordano completamente tra loro; inoltre lo schizzo che egli fece delle posizioni delle bare appena collocate differisce dal disegno fatto
    dall'onorevole Nathan Lucas.


    _Le spiegazioni_

    Quale possibile spiegazione si poteva trovare per le starne bizzarrie che colpivano i feretri nella cripta Chase?


    Un fatto significativo sembra essere quello che la profanazione colpisse solo i membri della famiglia Chase. Per una volta la regola che è meglio preferire le spiegazioni naturali a quella soprannaturali non sembra funzionare.si dovette ben presto scaratere l'ipotesi che la violazione fosse stata perpretata dai nativi, dovuto sia al loro terrore superstizioso che li avrebbe dissuasi dall'intrufolarsi in una tomba, sia dal fatto che l'entrata non era stata forzata.
    Le manifestazioni che si erano verificate lungo un periodo di sei anni non potevano essere opera umana.


    Arthur Reece, su "Once a week" dell'11 Marzo 1864 afferma che Thomas Chase era un uomo dal carattere duro, probabilmente crudele, che potrebbe essersi fatto diversi nemici tra i nativi; inoltre, Reece scrive che sia lui che Dorcas Chase commisero suicidio, che in particolare la figlia si fosse lasciata morire di fame a causa della crudeltà del padre, " Ragion per cui gli altri cadaveri erano desiderosi di cacciarla via".
    Tuttavia le affermazioni di Reece non sono avvalorate da alcun documento delle autorità del tempo.


    Restano solo altre due spiegazioni <>.
    Secondo un'ipotesi le bare vennero smosse da fenomeni telluraci, il che a priva vista sembra un'ottima soluzione. Ma consideriamo attentamente: se quel che accadde fu causato dai sommovimenti della terra,significa che questi furono confinati a quei pochi metri quadrati, perchè non furono avvertiti da nessun'altra parte e che si sfogarono ripetutamente in quell'unico punto preciso.

    Anche un'inondazione, che avrebbe potuto far fluttuare le bare nella cripta, è una soluzione improponibile.
    Non furono trovate tracce d'acqua e la posizione della tomba in cima al promontorio rende improbabile un'inondazione e se fosse successo sarebbe stata di un'intensità tale da sollevare i feretri oltre il livello del suolo, ovvero molto più su dei sessanta centimetri di profondità in cui la tomba è incassata nella dura roccia.
    NAthan Lucas presenziando all'apertura del 1820 scrive;
    "Non c'era ombra di acqua nel sepolcro ne segni che ci fosse mai stata; per di più è in un cimitero pianeggiante, non sorge in un declivio né accanto ad un corso d'acqua."


    A questo punto resta solo il soprannaturale.

    Sir Arthur Conan Doyle suggerì che le manifestazioni furono opera di forze desiderose di accelerare la decomposizione dei cadaveri della famiglia chase, e si accanirono particolarmente contro i feretri di piombo, un punto difficile da prendere in considerazione in quanto non si sa esattamente quali fossero le bare piombate.

    Se questa è la soluzione giusta, queste "forze" raggiunsero il loro scopo quando le bare furono sepolte nella terra, ed è significativo che in seguito le manifestazioni cessarono.

    C'è un solo indizio in questo mistero: solo la famiglia Chase ne venne coinvolta. Ma anche questo non ci porta molto lontano, perchè non conosciamo praticamente alcunchè della storia della famiglia. A quanto pare erano persone che suscitarono l'odio di qualcuno o di "qualcosa", che sfogò la sua vendetta sui loro cadaveri. A eccitare la nostra immaginazione rimane il mistero di cosa causò le manifestazioni nella cripta, e a quanto sembra, una risposta vale l'altra.

    [Tratto da "I grandi Misteri Insoluti", articolo di Rupert Furneaux, ricomposto da Thishar]

    [SM=x131220]


    Araldo della Corte Lilithiana in Terra


    Sacerdotessa de'


  • OFFLINE
    Thishar
    Post: 1,213
    Post: 1,052
    Registered in: 2/13/2005
    Location: ROMA
    Age: 29
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    Moderatore
    00 11/6/2006 2:25 PM
    E voi cosa ne pensate?

    Naturale o soprannaturale?
    [SM=x131193]

    Araldo della Corte Lilithiana in Terra


    Sacerdotessa de'


  • OFFLINE
    "Palantir"
    Post: 20,751
    Post: 15,634
    Registered in: 5/11/2002
    Location: ROMA
    Age: 49
    Gender: Male
    Amministratore
    Paladino/Nobildonna
    00 11/6/2006 7:48 PM
    Innanzi tutto mi congratulo con te Thishar, davvero un ottimo lavoro il tuo.

    venengo invece alla questione, beh, per mia indole direi subito soprannaturale!
    ovviamente per la stranezza in sé della cosa che sembra a tutti gli effetti derivante da altro che l'umana ragione non può comprendere.
    tuttavia lascio aperta una porta al naturale che ritengo plausibile per due semplici motivi, il primo tecnico, mentre il secondo legato ancora al soprannaturale.
    1) ( possibilità naturale)Potrebbe esserci una fonte energetica particolare, forse magnetica. Le bare che hanno il piombo o una mescola particolare in qualche lega metallica potrebbero essere soggette a spostamenti dovuti ad attrazione o flusso energetico. tesi che può essere comprovata dal non spostamento della bara dell'altra signora, la signora Goddard, che come dice il resoconto fu trovata con la bara ormai marcita, e se avesse avuto una componente interna metallica, non sarebbe marcita, appunto.

    2)(possibilità soprannaturale) Sono scettico sul disturbo dei morti ad opera di morti, e sul disturbo delle bare e dei corpi, al massimo nel regno degli spiriti sono essi a poter essere tormentati, non i loro corpi. In più se ci fosse una sorta di maledizione dei Chase, sarebbe da riscontrare nelle morti in successione, prima delle figlie e poi del capostipite della famiglia, infatti non c'è maledizione peggiore di veder morire i propri figli. Quindi se di maledizione di tratta, l'hanno avuto i vivi, o quando erano vivi.

    Seppure la mia indole mi porta a contemplare sempre una possibilità ultraterrena, in questo caso penso che all'interno della tomba sia una corrente energetica a crear sonquasso, mentre la componente soprannaturale ha contribuito alla morte nel giro di pochissimi anni di gran parte della famiglia, (penso che la tesi della maledizione sia attendibile)

    Sir Palantir


  • OFFLINE
    Thishar
    Post: 1,213
    Post: 1,052
    Registered in: 2/13/2005
    Location: ROMA
    Age: 29
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    Moderatore
    00 11/7/2006 11:27 AM
    Grazie dei complimenti Pal^__^ come sempre troppo buono.

    La tua teoria è molto interessante, non avevo pensato alla correlazione fra il metallo e le correnti magnetiche.

    Araldo della Corte Lilithiana in Terra


    Sacerdotessa de'


  • OFFLINE
    texhpe
    Post: 1,138
    Post: 15
    Registered in: 10/12/2006
    Location: SANTA LUCIA DI PIAVE
    Age: 45
    Gender: Male
    Abitante della Corte
    Scudiero/Ancella
    00 2/16/2007 8:00 PM
    soprannaturale ..... [SM=x131193]
    ma la tomba era sottoterra nella dura roccia........forse dovremmo dire sottonaturale [SM=x131203]
    scusate la battuta è più forte di mè ho l'indole del giullare

    LA FELICITA' NON E' DIETRO LA CURVA..........LA FELICITA' E' LA CURVA

    Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket