I Cavalier, l'Arme e l'Amore Gruppo di discussione improntato al rispetto reciproco, al piacere del dialogo, con libertà di spaziare dove ci porta il pensiero, in maniera leggera e in un'atmosfera gioviale

L'uomo venuto dal futuro

  • Posts
  • OFFLINE
    Eadaoin
    Post: 888
    Post: 879
    Registered in: 5/23/2005
    Gender: Female
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    00 8/17/2006 12:33 AM
    “Saluti. Sono un viaggiatore temporale proveniente dall’anno 2036. Sto tornando a casa dopo aver recuperato un computer IBM 5100 dal 1975.”
    Il 2 novembre 2000 queste parole aprirono un nuovo thread in un forum statunitense.
    Inutile dire che le reazioni furono divertite ed incredule: quante volte accade che qualche burlone si inventi storie incredibile per attirare su di sé l’attenzione e vivere così un momento di celebrità nel web…
    John Titor, questo il suo nome, però rispose in modo articolato, preciso e complesso a tutte le domande che gli vennero poste, da un pubblico sempre più folto di curiosi.
    Molti, infine, cedettero alla sua versione dei fatti, credendo alle sue parole e convincendosi che John Titor fosse realmente un uomo venuto dal futuro.
    John Titor affermò di essere nato in Florida, Tampa, nel 1998 ( le ricerche fatte in questo senso, però, non rivelano l’attendibilità dell’informazione, in quanto nessuno con quel nome è registrato all’anagrafe di Tampa) e di essere entrato tredicenne nella milizia in seguito allo scoppio di una guerra civile su territorio statunitense che, secondo il suo racconto, era scoppiata tra il 2005 ed il 2006. Questo dato sembrerebbe, ora, indubbiamente contestabile, dal momento che non ci sono segnali, per lo meno evidenti, di una guerra civile nel Nord America. Titor raccontò che, in seguito ad un particolare inasprimento dei controlli governativi nei confronti del popolo americano e la conseguente perdita delle libertà civili e sociali, lo scontento della gente sfociò appunto in uno scontro fra chi sosteneva questa repressiva politica e chi ribadiva il diritto inalienabile della libertà. Alcuni studiosi oggi vedono in questo una probabile degenerazione del famigerato “Patriot Act” promulgato dall’amministrazione Bush in seguito agli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001, che in effetti limita drasticamente le libertà degli americani, violandone spudoratamente la privacy.
    Alcuni intravedono anche i semi di un possibile conflitto civile negli episodi violenti scoppiati a New Orleans in seguito all’uragano Katrina dell’estate 2005: forse Titor si riferiva proprio a tutto questo.
    Titor racconta poi di essere divenuto un militare, fa intendere che sia laureato in storia e che questo lo abbia fatto entrare nella rosa dei candidati per tornare indietro nel tempo e portare a termine una missione molto importante, recuperare un vecchio computer IBM, uno dei primissimi prototipi di pc portatili, costruiti nel 1975.
    Alla domanda del perché il recupero di un relitto tecnologico come quello, Titor sorprese tutti adducendo delle motivazioni che apparvero assurde, ma che furono in seguito confermate da ingegneri dell’IBM: il computer IBM 5100 possedeva delle caratteristiche che erano state tenute nascoste, ed in seguito rimosse di modo che alcun computer progettato successivamente le possedesse. Queste segrete proprietà della macchina risiederebbero, per Titor, nella capacità di tradurre i linguaggi UNIX, APL e BASIC tra loro. L’UNIX, nel 2038, andrà incontro ad un bug, che renderà inutilizzabile una parte di macchinari, ancora basati sulla vecchia tecnologia IBM. E questa è la parte che è stata confermata dai tecnici dell’IBM in seguito alla dichiarazione del viaggiatore del tempo. Quindi, per evitare un collasso tecnologico, Titor doveva compiere la missione di ritrovamento del prototipo del computer in questione.
    Alla domanda del perché, essendo il suo viaggio programmato per il 1975, si era fatto vivo anche nel 2000, Titor fu molto vago, rispose che doveva incontrare i suoi genitori e vedere se stesso bambino…ma molti ipotizzarono che proprio grazie a lui, alle sue conoscenze tecnologiche ed informatiche non ci furono i tanto temuti e paventati disastri informatici del millennium bug.
    Per quattro mesi Titor appassionò centinaia di navigatori internet con i suoi racconti, rispondendo a domande di ogni genere, fino a quando, nel marzo del 2001 salutò tutti con un addio definitivo, e da allora non se ne seppe più nulla.
    Descrisse in modo dettagliato e compiuto il funzionamento della “macchina del tempo” , allegando fotografie, fotocopie di manuali d’uso e documenti vari. La veridicità di questo materiale è ancora al vaglio degli studiosi, che tuttora si dividono fra increduli e convinti.
    La sua conoscenza della fisica quantistica fu sbalorditiva e molte delle teorie che descrisse nei suoi posts, allora considerate azzardate e fantascientifiche, si sono in seguito rivelate attuali e possibili, come la sua chiara esposizione del funzionamento dell’acceleratore di particelle del CERN, di cui si è iniziata la costruzione appena nel 2003, che entro il 2007 dovrebbe portare a termine il progetto di creazione di un buco nero…ed in effetti, il Cern nel 2004 ha confermata la data del 2007 come primo tentativo per sperimentare la creazione di un buco nero utilizzando un acceleratore di particelle di ultimissima progettazione e costruzione. Ipotizzando quindi che Titor non sia un uomo venuto dal futuro, bisogna comunque riconoscergli una capacità precognitiva scientifica e tecnologica impressionante.
    Titor spiegò infatti che il viaggio nel tempo era stato reso possibile proprio dalla tecnologia dei buchi neri, autentici passaggi temporali fra universi paralleli.
    Si dilungò in considerazioni molto attendibili su teorie scientifiche che nel 2000 erano ancora vacillanti, mentre stanno prendendo sempre più corpo e credibilità nel nostro presente.
    Ad un certo punto, le domande che gli venivano poste si rivolsero ovviamente al desiderio di conoscere cosa ci aspetterà nel futuro, e la risposta di Titor fu raggelante: “ Nel futuro nessuno vi ama per quello che avete fatto.”
    Titor prospettò una situazione mondiale terrificante: la guerra civile statunitense ed il suo conseguente indebolimento sulla scena politica mondiale, che sgretolò molti equilibri seppur già precari; il Medio Oriente sconvolto da conflitti sempre più acri e distruttivi, la Cina che cresce a dismisura in potenza economica, politica e bellica, l’Europa incapace di contrastarla ed allo sbando. Con la forza, infine, la Cina annette Taiwan, la Korea ed il Giappone (!!!) , si allea con la Russia che, sfruttando il caos globale, nel 2015 sgancia bombe nucleari su Europa, Africa ed Australia, causando quasi istantaneamente la morte di tre miliardi di persone.
    Titor non dice precisamente, per motivi “etici”, quando il bombardamento avrà inizio: tuttavia, si lascia sfuggire la data del 12 marzo 2015, ore 3.45, ora di Washington DC.
    Le parole di Titor:” Questo porterà il mondo in una sorta di “inverno nucleare: ci sono voluti quasi 15 anni perché il mondo ritornasse ad uno stadio di sopravvivenza decente e la società ora è decentralizzata nelle campagne, più provinciale e tranquilla e, contemporaneamente, tecnologica, anche se in maniera inferiore al passato. Le radiazioni e alcuni effetti degli impulsi elettromagnetici generati dalle armi nucleari hanno reso inutilizzabili taluni macchinari: per questo, nel 2036 c’è ancora chi usa macchine da scrivere, biciclette e vecchie stufe a legna; il lavoro manuale è molto praticato, essendo venute meno le grandi distribuzioni e la possibilità di commerciare molto al di fuori della propria realtà territoriale. La maggior parte dei territori colpiti dalle bombe è radioattiva, per cui è necessario, per esempio, depurare l’acqua con un particolare procedimento prima di berla. A tutti viene richiesto un addestramento militare ed una buona conoscenza delle armi da fuoco: questo per l’autodifesa e la sopravvivenza. Il fabbisogno giornaliero delle famiglie è prodotto direttamente con la coltivazione e l’allevamento; le comunicazioni, anche a causa di una certa diffidenza che si è instaurata tra le persone -ognuno tira l’acqua al proprio mulino- avvengono soprattutto con la Rete, unico sistema per la comunicazione, appunto, lo svago, lo studio. Sono più rapidi i trasporti, soprattutto via binario, anche se la possibilità di usufruirne non è più vasta, è però migliorata la tecnologia applicata alla medicina (l’AIDS è sconfitto, gli studi sul cancro avanzano ma si è diffusa maggiormente la Sindrome della Mucca Pazza) ed alla manipolazione genetica e sono ripresi i viaggi spaziali. E’ permessa la manipolazione spermatica e delle cellule-uovo, poiché è molto difficile procreare. C’è, accanto a questo parziale sviluppo tecnologico, una crescita della religiosità, infatti la nuova paura è che Cristo sia tornato, non ce lo abbia detto e sia molto arrabbiato e c’è una nuova interpretazione delle Scritture: la fine del mondo profetizzata da San Giovanni, per esempio, crediamo si sia concretizzata nella guerra appena conclusasi.”
    Prima di salutare tutto il suo pubblico Titor fece comprendere che noi abbiamo ancora la possibilità di modificare il futuro, ed evitare che un tale massacro si verifichi.
    Che siano state le parole di un pazzo, di un burlone, o di un vero uomo provenuto dal futuro, le sue fanno comunque riflettere, in quanto il mondo che abbiamo sotto i nostri occhi oggi non è molto diverso da quello che lui ci aveva descritto nel 2000.
    Che gran regalo ci può essere stato fatto, ma sicuramente la cieca arroganza dell’uomo non riesce a comprenderlo….
    Per chi volesse saperne di più:
    qui
    anche qui

  • OFFLINE
    LestatNotturno
    Post: 15,563
    Post: 658
    Registered in: 9/10/2004
    Gender: Male
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    Moderatore
    00 9/3/2006 11:09 PM

    L'avevo letto casualmente di corsa mentre ero in vacanza... ora me lo leggo per bene perchè voglio leggerne gli sviluppi... ti ringrazio Milady Eadaoin... per avercelo segnalato [SM=g27811]
  • OFFLINE
    Eadaoin
    Post: 888
    Post: 879
    Registered in: 5/23/2005
    Gender: Female
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    00 9/6/2006 10:51 PM
    Finalmente qualcuno si è preso la briga di leggere tutto il mio po' po' di scritto...ahahahah...che soddisfazioni da 'sta corte... [SM=g27828]
    grazie conte, galante e cortese come sempre... [SM=x131185]
  • OFFLINE
    Thishar
    Post: 1,213
    Post: 1,052
    Registered in: 2/13/2005
    Location: ROMA
    Age: 29
    Gender: Female
    Moderatore
    Condottiero/Dama
    Moderatore
    00 11/5/2006 12:31 PM
    Ecco appunto dopo secoli(MEA CULPA) ho letto tutto l'articolo, davvero interessante grazie Ea!!^_^

    [SM=x131221]

    Araldo della Corte Lilithiana in Terra


    Sacerdotessa de'


  • OFFLINE
    ConteOlag
    Post: 541
    Post: 15
    Registered in: 12/19/2002
    Location: COLLEFERRO
    Age: 43
    Gender: Male
    Abitante della Corte
    Scudiero/Ancella
    00 11/17/2006 2:15 PM
    Io ho visto un libro che parla della storia de sto tizio^^



    La sua presenza non solo rende forte il braccio,ma risalda anche la speranza
    I'm The VENERABLE MONK

    Morrigan Hell

  • OFFLINE
    Iside@
    Post: 16,995
    Post: 569
    Registered in: 12/5/2005
    Gender: Female
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    <b><font color="#6464ff"><font size=4> Moderatore <b>
    00 11/17/2006 2:29 PM
    Re:

    Scritto da: ConteOlag 17/11/2006 14.15
    Io ho visto un libro che parla della storia de sto tizio^^



    Ehm benvenuto [SM=x131179]
  • OFFLINE
    LestatNotturno
    Post: 15,563
    Post: 658
    Registered in: 9/10/2004
    Gender: Male
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    Moderatore
    00 11/25/2006 3:59 PM
    Re:

    Scritto da: ConteOlag 17/11/2006 14.15
    Io ho visto un libro che parla della storia de sto tizio^^



    Puoi citarci il tittolo se te ne ricordi Messere ConteOlag ? Con un inchino ti ringrazio...

    [SM=x131219]
  • OFFLINE
    ConteOlag
    Post: 541
    Post: 15
    Registered in: 12/19/2002
    Location: COLLEFERRO
    Age: 43
    Gender: Male
    Abitante della Corte
    Scudiero/Ancella
    00 11/27/2006 3:36 PM
    John Titor A Time Traveler's Tale
    scritt da John Titor



    La sua presenza non solo rende forte il braccio,ma risalda anche la speranza
    I'm The VENERABLE MONK

    Morrigan Hell