I Cavalier, l'Arme e l'Amore Gruppo di discussione improntato al rispetto reciproco, al piacere del dialogo, con libertà di spaziare dove ci porta il pensiero, in maniera leggera e in un'atmosfera gioviale

Il sarcofago rosso....

  • Posts
  • OFFLINE
    Knight 01
    Post: 3,934
    Post: 986
    Registered in: 5/26/2005
    Gender: Male
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    00 6/10/2005 4:53 PM
    Viene chiamato il sarcofago rosso, nome che gli deriva dal tipo di granito utilizzato per la sua costruzione. Fu scoperto nell’820 d.C. dal califfo arabo Al-Mamhun, il primo che riuscì ad aprirsi un varco nella grande piramide di Cheope.
    Questo sarcofago è un’autentica meraviglia dal punto di vista tecnico: il suo volume esterno, di poco superiore ai 2.332 litri, è esattamente il doppio del volume interno. Una precisione maniacale, anche considerando quali utensili avevano gli antichi egizi per lavorare il granito. L’archeologo Flinders Petrie sostiene che per ottenere questi risultati fosse necessaria una sega circolare in bronzo tempestata di diamanti, che poteva essere fatta ruotare tramite dei lacci attorno ad un albero di trasmissione. L’ingegnere Christopher Dunn, esperto nella lavorazione del granito, sostiene invece che per realizzare questo sarcofago (ricavato da un unico blocco scavato all’interno) senza che le pareti sottili subissero fratture, fosse necessario un trapano 500 volte più veloce di quelli moderni.
    Cosa utilizzarono gli antichi egizi? Di certo sappiamo che nessuno degli utensili ritrovati fino ad oggi sarebbe stato in grado di realizzare questa semplicissima ma straordinaria opera d’arte....allora chi ha costruito il sarcofago rosso?

    [SM=x131219]

  • RedPorsche
    00 6/10/2005 5:01 PM

    penso che abbiano arrivato a una soluzione dopo questa riunione[SM=x131182]

    poi ti rispondo seriamente piu tardi.
  • OFFLINE
    Alimede
    Post: 2,562
    Post: 1,373
    Registered in: 3/20/2005
    Location: BARI
    Age: 48
    Gender: Female
    Abitante della Corte
    Condottiero/Dama
    00 6/10/2005 8:23 PM
    Interessante quesito..[SM=x131273]
    Lascia spazio anche alla fantasia.. comunque non si può negare che la cultura degli Egiziani era molto avanzata e chissà che non avessero costruito qualche strumento a noi non pervenuto.. chissà..[SM=x131278]
    Se qualcuno a notizie mi informi [SM=x131260]



    Io mi cibo solo di ciò che mi brucia dentro e mi infiamma, poichè mi si confà il fatto di vivere di ciò di cui gli altri muoiono...
  • OFFLINE
    Eadaoin
    Post: 888
    Post: 879
    Registered in: 5/23/2005
    Gender: Female
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    00 6/10/2005 9:26 PM
    Mitica Lucie!!!! Ahahahahahahaha!!![SM=g27811] [SM=g27811]

    Ad ogni modo, c'è un fattore che noi moderni mai consideriamo di fronte alle meraviglie che ci arrivano dal passato, vale a dire, il fattore TEMPO.
    La nostra società è scandita, dominata, schiavizzata dalla frenesia, da ritmi folli ed incalzanti che impongono un utilizzo del tempo sempre più ridotto. La velocità è l'imperativo dell'era moderna.
    In passato, tutto poteva essere realizzato perchè gli antichi, appunto, ne avevano il tempo.
    Ricordo lo stupore che provai quando, verso gli undici anni, e nella magica cornice del Castello di S. Giusto a Trieste, visitando una mostra itinerante sull'Oro del Perù, vidi in una bacheca un paio di guanti aurei indossati dai sacerdoti in particolari cerimonie.
    Dio, erano perfetti. Le minuscole e minuziose incisioni, la complessità dei motivi ornamentali, sembrava che non potessero esser stati prodotti da mani umane, senza l'ausilio di strumenti di precisione.
    Eppure, l'orafo di allora poteva prendersi tutto il tempo che desiderava, e con calma e certosina accuratezza spendere anche un'intera giornata su una singola cesellatura.
    Penso anche, che con l'avvento della macchina l'uomo abbia perso molta manualità, una sorta di atrofia manuale diciamo, così come accade con la nostra sveltezza matematica se ci affidiamo troppo spesso alla calcolatrice.
    Ultima cosa: l'acqua.
    Non sottovalutiamo la potenza dell'acqua, elemento da sempre utilizzato per tagli e lavorazioni di precisione. E se uniamo l'acqua a paletti o stiletti di legno, così come è stato fatto per il taglio perfetto dei blocchi rocciosi che compongono la fortezza di Sacsahuaman,beh, il gioco è fatto.

    [Modificato da Eadaoin 10/06/2005 21.27]

  • OFFLINE
    Eadaoin
    Post: 888
    Post: 879
    Registered in: 5/23/2005
    Gender: Female
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    00 6/10/2005 10:01 PM
    (vedi sopra): così parla la mia logica razionalità.

    Però ,mi piace tanto pensare che ci siano dei misteri inspiegabili dietro tutto questo!!!

    [SM=x131247]
  • OFFLINE
    Knight 01
    Post: 3,934
    Post: 986
    Registered in: 5/26/2005
    Gender: Male
    Abitante della Corte
    Cavaliere/Damigella
    00 6/11/2005 9:55 PM
    Re:

    Scritto da: Eadaoin 10/06/2005 22.01
    (vedi sopra): così parla la mia logica razionalità.

    Però ,mi piace tanto pensare che ci siano dei misteri inspiegabili dietro tutto questo!!!

    [SM=x131247]




    ...ne abbiamo tutti un tremendo bisogno....
    [SM=x131221]
  • Telumendil
    00 8/28/2008 12:24 PM
    Ultime notizie in merito sembra proprio che abbiano utlizzato una sorta di trapano, se ne vedono le tracce da una parte del sarcofago.
    Poi, giustamente, come è stato detto tanto tempo a disposizione.

    Io li dentro ci sono stato!!!!