00 6/25/2005 7:10 PM
LA LIPU SI COMPLIMENTA CON L'ASSESSORE BONELLI.

La LIPU- Lega Italiana Protezione Uccelli esprime vivo apprezzamento per la decisione dell'Assessorato all'Ambiente della Regione Lazio di revocare la direttiva emanata dalla precedente giunta regionale sul controllo delle popolazioni di animali selvatici, all'interno dei Parchi, tramite abbattimenti selettivi.
"Si trattava - dichiara Stefano Risa della LIPU Lazio - di un documento del tutto scorretto, in cui la questione degli abbattimenti selettivi di fauna selvatica nelle aree protette , teoricamente finalizzati alla conservazione delle specie, veniva affrontata in modo superficiale e privo di rigore scientifico, senza indicare a quali specie la direttiva potesse riferirsi e quali metodi dovessero essere utilizzati per l'abbattimento.
Inoltre la direttiva presentava la grave mancanza di non sottolineare che prima di ogni azione cruenta e indiscriminata andrebbero attuati , come da leggi nazionali, percorsi e metodi ecologici.
La verità è che dietro questo genere di provvedimenti si celano escamotage per consentire indebitamente l'attività venatoria pura e semplice. A questo si aggiunge il livello molto basso tenuto nella nostra Regione nel campo della gestione faunistica. Prova ne sono altri tipi di abbattimenti selettivi ammessi negli scorsi anni fuori dalle aree protette. Quindi, che si pensi ad una caccia sostanzialmente libera ne danno prova i comunicati di critica, non uno solo pervenuto dal mondo agricolo o da esponenti politici a questo vicino.
Bene ha fatto dunque l'Assessore Bonelli a cancellare il provvedimento e a ripristinare un regime di correttezza e rispetto per la natura".

LIPU-Ufficio Regionale Lazio tel/fax: 06/32110752
ur.lazio@lipu.it oppure www.lipu.it