Testimoni di Geova Online Forum Questo forum nasce con lo scopo primario di analizzare e confutare le critiche rivolte ai cristiani testimoni di Geova e ristabilire la verità relativamente a luoghi comuni e disinformazione varia, diffusi in ambienti pubblici

Informazione interessante. La migliore eclisse di Luna documentata che trovo.

  • Posts
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,274
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 74
    00 10/19/2021 7:22 PM
    BM 33066 o Lbat 1477, [Strassmayer Cambyses n° 400]

    Tempo fa, qualcuno si è dato un gran da fare per ridurre al massimo la "credibilità" del diario astronomico noto come BM 33066 a noi più noto come: "Strassmayer Cambyses n° 400".

    La finalità di quel "qualcuno", era quella di rendere poco credibile che il secondo anno di Ciro II [538bc] fosse l'anno nel quale il Conquistatore di babilonia emanò il decreto che liberava i popoli tenuti prigionieri in Babilonia, inclusi [e soprattutto] gli Israeliti, i quali, nel settembre/ottobre del 537bc arrivarono a Gerusalemme riedificando l'altare per i sacrifici a Geova e completarono il loro esilio di 70 anni dal 607bc.

    In effetti, il "Diario astronomico" BM 33066 è "molto" difficile da comprendere. Richiede impegno pazienza, e una buona dose di intuitiva investigazione di carattere esegetico.

    Nel "faticoso" lavoro di aggiornare tutta la mia ricerca in tale contesto Neo-babilonese, sto preparando una "presentazione in diapositive" che dimostrano il cubito astronomico Babilonese essere una misura di 4 gradi, contro i "due" gradi con i quali sarebbe tutt'oggi contestata la datazione di Gerusalemme distrutta nel 607bc e durante il 18° anno di Nabucodonosor II.

    Per capirsi: "dimostrare" che il cubito astronomico babilonese misurava 4 gradi angolari, renderebbe tutte le misure finora verificate in base al cubito di due gradi, inesatte, e non più idonee a "dimostrare" una datazione (il 587c) che in ultima analisi contrasta con chiare informazioni storiche della Bibbia.

    Lascio parlare le "diapositive"


    Queste, sono le "due" eclissi di Luna, una parziale, e l'altra Totale, che sono registrate come essere state "osservate" nel BM 33066. Primo passo era determinate con accuratezza, che in effetti fu un quel mese e anno che tali fenomeni di eclissi si verificarono (le eclissi di luna si vedono abbastanza spesso).
    Guardate sotto, come era descritto il primo giorno di quel quarto mese del 523bc (e settimo anno di Cambise II)


    Nel quarto riquadro della seconda colonna, sono riportate le "informazioni" astronomiche che identificano quel "primo giorno del quarto mese de settimo anno di Cambise II... semplici vero? sono spiegate (con la necessaria interpretazione su verifica astronomica) nella foto sotto.


    Eppure, ci sono ben tre riferimenti di misurazione di astri in precisi gradi, 27°, 13° e 11° che hanno potuto permettere di identificare ciò che fu "osservato" in quella notte.
    Identificato che sia proprio il quarto mese del settimo anno di Cambise II, per il successivo "X" decimo mese, ho verificato [seguendo le istruzioni astronomiche che sono nel Diario], l'eclisse TOTALE che ci fu il 10 gennaio del 522bc (ma sempre entro il settimo anno di Cambise II). è descritta qui sotto.


    Io stesso sono restato "sorpreso" di quanto accuratamente era stata descritta quell'eclisse, di righe Reverse 21 e 22, che che trovo descritta da A. Sachs e da H. Hunger come segue [traduzione da inglese]:
    "Mese decimo, notte del quattordicesimo giorno, quando 2 e 1/2 Bēru [o 5 ore], rimanevano al sorgere del sole.
    La Luna diventa un totale eclisse; al sud e al nord il vento soffiava
    ".


    Questo è il "miglior" coccio che meglio presenta la parte Reverse del BM 32066. Lo scriba [forse un Persiano] che lo incise, non era abile come lo scriba del periodo Seleucide che copiò il VAT 4956, Ho "faticato" non poco a poterlo comprendere abbastanza, nel contesto della mia ricerca "indipendente" del periodo storico preso in esame.
    Al riguardo, di grande aiuto, è stato il "faticoso" lavoro di coloro che ne già e più professionalmente effettuata la traslazione e la traduzione dei segni logografici cuneiformi che furono incisi. Sotto, è come i segni cuneiformi sono stati resi "più leggibili" con una presentazione detta a "LineArt". In fondo, le prime due righe descrivono l'eclisse parziale di 16 luglio del 523bc (o settimo anno di Cambise II, il quarto mese). Le ultime due righe, descrivono l'eclisse "totale" di 10 Gennaio 522bc e sempre nel settimo anno di Cambise ii,


    Di meglio , non so fare. sia rifiutata, perché non sono "laureato", o riconoscuto oo accreditato come studioso in merito....
    Questo è ciò che io vedo. Questo è ciò che io mostro.

    Ai "posteri" ogni ardua sentenza"...

    [intervento speciale per il forum e per chi ne fosse interessato].

    monseppe2.


    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    Amalia 52
    Post: 29,832
    TdG
    00 10/19/2021 8:22 PM
    Un lavoro colossale il tuo.Chissà quante notti insonni, e ore impiegate per fare tutte queste ricerche. [SM=g2037512]
  • OFFLINE
    Angelo Serafino53
    Post: 5,236
    Location: BARI
    Age: 68
    TdG
    00 10/19/2021 9:29 PM

    Tavoletta astronomica (BM 33066) citata dalla rivista torre di guardia

    *** w11 1/10 p. 28 Quando fu distrutta l’antica Gerusalemme? Parte I ***
    La conferma di una tavoletta cuneiforme: Una tavoletta astronomica babilonese d’argilla (BM 33066) conferma che Ciro morì nel 530. Anche se contiene alcuni errori sulle posizioni astronomiche, la tavoletta riferisce di due eclissi lunari che dice siano avvenute nel settimo anno di Cambise II, figlio e successore di Ciro. Secondo gli studiosi, tali eclissi furono visibili a Babilonia il 16 luglio 523 e il 10 gennaio 522. Questo colloca l’inizio del settimo anno di Cambise nella primavera del 523 e, di conseguenza, il suo primo anno di regno nel 529. L’ultimo anno di Ciro sarebbe quindi stato il 530 e il suo primo anno di regno a Babilonia il 539.


    *** it-1 p. 613 Cronologia ***
    Una tavoletta babilonese d’argilla aiuta a stabilire un collegamento fra la cronologia babilonese e quella biblica. Questa tavoletta contiene i seguenti dati astronomici per il settimo anno di Cambise II, figlio di Ciro II: “Anno 7, Tammuz, notte del 14, 12⁄3 doppie ore [tre ore e venti minuti] dopo l’arrivo della notte, un’eclissi lunare; visibile per tutta la sua durata; arrivò fin sulla metà settentrionale del disco [lunare]. Tebet, notte del 14, due doppie ore e mezzo [cinque ore] di notte prima del mattino [nell’ultima parte della notte], il disco lunare era eclissato; [svolgimento] visibile per tutta la durata; l’eclissi è arrivata a coprire la parte meridionale e quella settentrionale”. (J. N. Strassmaier, Inschriften von Cambyses, König von Babylon, Lipsia, 1890, n. 400, righe 45-48; F. X. Kugler, Sternkunde und Sterndienst in Babel, Münster, 1907, vol. I, pp. 70, 71) Queste due eclissi sono identificabili con le eclissi lunari che furono visibili a Babilonia il 16 luglio del 523 a.E.V. e il 10 gennaio del 522 a.E.V. (Theodor von Oppolzer, Canon der Finsternisse, 1887, trad. inglese di O. Gingerich [Canon of Eclipses], 1962, p. 335) Questa tavoletta permette quindi di fissare l’inizio del settimo anno di Cambise II nella primavera del 523 a.E.V. Questa è una data confermata dalle osservazioni astronomiche.



    l'importanza di questa tavoletta è che ci permette di agganciarci con la cronologia biblica
    [Edited by Angelo Serafino53 10/19/2021 9:35 PM]
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,274
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 74
    00 10/19/2021 11:53 PM

    Adesso le potete pure vedere. 😎

    Le inesattezze che riferiscono, in realtà, sono solo la difficoltà di capire cosa indicano i numeri riferiti. Come nell'esempio che è nella seconda foto. 27, 13 11. Sono gradi, ma per capire a quali astri quelle misure si riferivano, si deve sapere come osservavano il cielo di allora (senza computer), e come lo discrivevano.

    Capito quello, serve un buon programma che mostri il cielo come se fosse osservato in quel momento.

    Per questo mi ci sono voluti 20 anni di ricerca per ottenere risposte che siano ora inconfutabili.

    Ma senza le precise informazioni storiche della bibbia mi sarebbe stato impossibile raggiungere questi risultati in modo scientificamente corretto

    Pur privo di ogni costoso mezzo, ho potuto avere tutti ciò che serviva per dare risposte difficili.

    Il merito va tutto al Dio di verità, Geova.

    Io ho solo fatto la fatica di mettere insieme ciò che mi veniva fatto trovare.

    Nessuna menzogna contro la verità può restare celata per sempre, il giusto vive per fede, il saggio rafforza la fede con la conoscenza della verità, accertandosi di ogni cosa.

    La porta del regno millenario si sta aprendo. La forte fede, di coloro che hanno creduto fino ad ora, pur non vedendo, sta per essere premiata. Non c'è più il tempo per il dubbio. Ora è il tempo delle certezze. Ma solo chi persevera (nella verità), sarà salvato.

    monseppe2


    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    Giandujotta.50
    Post: 36,648
    Moderatore
    00 10/20/2021 9:28 AM
    Quanto mi piacerebbe capirci quacosa!
    complimenti Monseppe, hai un cervellone!!

    [SM=g1871116]
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,274
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 74
    00 10/22/2021 5:52 PM
    Re: "ERRORI" o "difficili verifiche astronomiche"?
    Giandujotta.50, 20/10/2021 09:28:

    Quanto mi piacerebbe capirci qualcosa!
    complimenti Monseppe, hai un cervellone!!
    [SM=g1871116]



    [SM=g27988] Io direi... sincero amore di ricercare ciò che è vero.
    Riguardo al "cervellone", non è più grande degli altri...; forse, come disse un antico scienziato [Newton], "Ho potuto vedere lontano, salendo sulle spalle dei giganti!".

    Riguardo a "capirci qualcosa", prendi solo atto di come sia presentata qui la cosa; confrontala a come presentano gli stessi problemi, ma con la finalità di discreditare la Bibbia e le sue veraci promesse, e leggi il tutto col tuo cuore.

    Negli scorsi 100 anni, WT è stata esemplare e coraggiosa, come una forte torre, nel difendere ciò che è vero, seppure senza ancora avere assolute "certezze" di carattere scientifico su questo argomento. Continuare a seguirne i consigli, è cosa utile per ognuno di noi.

    Piccoli errori, li facciamo tutti, forse per i miei, ci vorrà un libro. Per esempio, io di solito non solo "leggo" ma anche "esamino" ciò che leggo. Trovo una "piccola" precisione da fare.

    Nell'articolo di WT riportato da Serafino, trovo scritto. "12⁄3 doppie ore [tre ore e venti minuti]". Sono, infatti, tre ore e 20 minuti, ma si scrive come:
    "1 [Bēru o doppia ora] e 2/3 due terzi di [Bēru] o doppia ora]"; ritengo però che possa trattarsi di un "errore di stampa".

    [SM=g7422] però l'ho visto! [SM=x1408447] [SM=x1408443]

    Riguardo agli "errori" del BM 33066, ne trovo "risolvibili" due in questa diapositiva che aggiungo, sempre relativamente alla verifica delle due eclissi di Luna sopra già mostrate.
    Capirete perché ancora nessun "tenace" oppositore mi abbia mai "contestato o trovato in evidente errore"



    Come dice la bibbia:
    (1 Tessalonicesi 5:19-21) "...Non spegnete il fuoco dello spirito. 20 Non disprezzate le profezie. 21 Verificate [accertatevi] ogni cosa e attenetevi a ciò che è eccellente".


    "*** nwt 1 Tessalonicesi 5:21 *** [nota in calce]
    [O “accertatevi”, “mettete alla prova”]. ogni cosa".

    monseppe2

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    Giandujotta.50
    Post: 36,648
    Moderatore
    00 10/23/2021 8:06 AM
    Caro Monseppe, certamente la tua non è solo curiosità ma un interesse straordinario per tutto ciò che riguarda il nostro cielo fisico..
    devi anche avere un bel cervello, comunque! il mio non ci arriva! 😁
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,274
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 74
    00 10/23/2021 1:17 PM
    Re:
    Giandujotta.50, 23/10/2021 08:06:

    Caro Monseppe, certamente la tua non è solo curiosità ma un interesse straordinario per tutto ciò che riguarda il nostro cielo fisico..
    devi anche avere un bel cervello, comunque! il mio non ci arriva! 😁



    Eppure sei migliore di me [SM=g27988] grazie.

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    Angelo Serafino53
    Post: 5,236
    Location: BARI
    Age: 68
    TdG
    00 10/23/2021 1:35 PM

    quindi tutto questo per arrivare.......

    *** it-1 p. 613 Cronologia ***
    Poiché il settimo anno di Cambise II iniziò nella primavera del 523 a.E.V., il suo primo anno di regno fu il 529 a.E.V. e il suo anno di accessione o ascesa al trono, coincidente con l’ultimo anno di Ciro II come re di Babilonia, fu il 530 a.E.V. L’ultima tavoletta datata al regno di Ciro II è del 5° mese, 23° giorno, del suo 9° anno. (R. A. Parker e W. H. Dubberstein, Babylonian Chronology, 626 B.C.–A.D. 75, 1971, p. 14) Dato che il nono anno di Ciro II come re di Babilonia fu il 530 a.E.V., il suo primo anno secondo questo calcolo fu il 538 a.E.V. e il suo anno di accessione il 539 a.E.V.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,274
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 74
    00 10/23/2021 7:45 PM
    Re:
    Angelo Serafino53, 23/10/2021 13:35:


    quindi tutto questo per arrivare.......

    *** it-1 p. 613 Cronologia ***
    Poiché il settimo anno di Cambise II iniziò nella primavera del 523 a.E.V., il suo primo anno di regno fu il 529 a.E.V. e il suo anno di accessione o ascesa al trono, coincidente con l’ultimo anno di Ciro II come re di Babilonia, fu il 530 a.E.V. L’ultima tavoletta datata al regno di Ciro II è del 5° mese, 23° giorno, del suo 9° anno. (R. A. Parker e W. H. Dubberstein, Babylonian Chronology, 626 B.C.–A.D. 75, 1971, p. 14) Dato che il nono anno di Ciro II come re di Babilonia fu il 530 a.E.V., il suo primo anno secondo questo calcolo fu il 538 a.E.V. e il suo anno di accessione il 539 a.E.V.





    Sì, e no.

    Bisogna tenere conto, che "per i Babilonesi", il primo anno "ufficiale di regno" o "accessione" per i Babilonesi, era con la festa di Akitu, in aprile, quando il re (anche se conquistatore), era riconosciuto e accettato dai babilonesi come tale.

    In base a questo conteggio "Babilonese", il primo anno di accessione di Ciro II fu nell'aprile del 538bc, Quando, secondo la storia, "per conquista" Ciro II accedeva come re su Babilonia, e mentre per "i babilonesi", stava solo "ascendendo (da ottobre del 539bc)" su Babilonia. è solo una differenza di 6 mesi, non altera i tempi che sono conteggiati.

    contando "babilonese", [che vuol dire confusione ;-)], i nove anni Ciro II sarebbero così:

    accessione (aprile)...538bc......537bc...536bc..535bc..534bc...533bc....532bc...531bc, .........530bc-- sua morte in battaglia.
    .............1° anno....................2° anno-...3°........4°.......5°........6°.......7°..........8°........9° (aprile)° ---MA-muore "prima di aprile"

    e sempre in nono anno di regno su babilonia--

    Quando la bibbia riferisce il secondo anno di Ciro II, è riferito su usanze ebraiche e non babilonesi.
    per gli ebrei, uno "conquistatore" o "successore al trono" era re con effetto immediato, o suo primo giorno di regno, indipendentemente dal mese dell'anno.

    L'incertezza, infatti fra 539bc e 538bc al riguardo, è causata spesso da questo particolare do di contare gli anni di regno di un re in quel periodo e secondo la etnia (per i persiani uno iniziava ad essere re per successione o su accessione).

    (per non contare, che per i Babilonesi, un nuovo anno cominciava in aprile, mentre per gli ebrei incominciava in sett/ottobre..

    sostanzialmente resta giusto ciò che è scritto (da WT). Dipende dal soggetto (storico) come sia conteggiato.

    Ma sai la bibbia dice che Geova creò la terra in sei giorni.... Gli evoluzionisti lo dicono in milioni di anni...

    Ma quando si parla del veniente regno millenario di Geova, [o dopo ormai 108 anni che a Gesù è stato data l'autorità di regnare], si deve essere più precisi e più... "scientifici", appunto perché è messa in dubbio la sua parola e i suoi "tempi".



    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.