Testimoni di Geova Online Forum Questo forum nasce con lo scopo primario di analizzare e confutare le critiche rivolte ai cristiani testimoni di Geova e ristabilire la verità relativamente a luoghi comuni e disinformazione varia, diffusi in ambienti pubblici

> Cosa pensa Dio dell’uso sacro di statue, figure o icone? <

  • Posts
  • OFFLINE
    TNM
    Post: 2,820
    TdG
    00 10/9/2021 4:57 PM

    Cosa pensa Dio dell’uso sacro di statue, figure o icone?
    Moltissime persone che si definiscono “cristiane” fanno un uso sacro di statue, figure o icone.
    Tu sei tra questi?
    Cosa ne dice la Bibbia, il libro sacro su cui si basava l’insegnamento di Gesù Cristo?
    Vedi anche quanto ho già pubblicato in “Cosa pensava Gesù della Bibbia?”.



    DAL TESTO DEI CELEBRI 10 COMANDAMENTI
    (Esodo 20:1, 4, 5) Allora Dio pronunciò tutte queste parole:… 4 “Non devi farti immagine scolpita né rappresentazione di nessuna cosa che è nei cieli di sopra o sulla terra di sotto o nelle acque sotto la terra. 5 Non devi inchinarti davanti a esse né lasciarti indurre a servirle, perché io, Geova tuo Dio, sono un Dio che richiede devozione esclusiva…
    (Deuteronomio 5:8, 9) “‘Non devi farti immagine scolpita né rappresentazione di nessuna cosa che è nei cieli di sopra o sulla terra di sotto o nelle acque sotto la terra. 9 Non devi inchinarti davanti a esse né lasciarti indurre a servirle, perché io, Geova tuo Dio, sono un Dio che richiede devozione esclusiva…


    IL DIO DELLA BIBBIA (E QUINDI DEI CRISTIANI) VUOLE ESSERE RAPPRESENTATO CON UNA STATUA, CON UNA FIGURA O CON UN’ICONA?
    (Atti degli Apostoli 17:29) “Perciò, visto che siamo figli di Dio, non dobbiamo pensare che l’Essere Divino sia simile all’oro, all’argento o alla pietra, simile a qualcosa di scolpito dall’arte o dall’ingegno dell’uomo.
    (Salmo [di Àsaf] 78:56-58) Ma loro continuarono a sfidare l’Iddio Altissimo, a ribellarsi; non prestarono attenzione alle sue norme. 57 Si allontanarono da lui e furono sleali come i loro antenati. Furono inaffidabili come un arco allentato. 58 Continuarono a offenderlo con i loro alti luoghi; lo fecero infuriare con le loro immagini scolpite.
    (Salmo 97:7) Si vergognino tutti quelli che servono immagini scolpite, quelli che si vantano dei loro dèi senza valore...
    (Galati 5:20, 21) idolatria… 21 …e cose del genere. A questo riguardo vi avverto, come vi ho già avvertito, che chi pratica tali cose non erediterà il Regno di Dio.
    (1 Corinti 6:9-11) Non sapete che gli ingiusti non erediteranno il Regno di Dio? Non illudetevi: …né idolatri… erediteranno il Regno di Dio. 11 E alcuni di voi erano persone del genere. Ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati dichiarati giusti nel nome del Signore Gesù Cristo e con lo spirito del nostro Dio.
    (1 Giovanni 5:21) Figli miei, guardatevi dagli idoli!
    (1 Corinti 10:14) Perciò, miei cari, fuggite l’idolatria.
    (1 Corinti 8:4) …sappiamo che l’idolo non è assolutamente nulla, e che c’è un solo Dio.
    (Atti degli Apostoli 19:26) Ora potete vedere e sentire che, non solo a Efeso ma in quasi tutta la provincia dell’Asia, questo Paolo ha persuaso molte persone e le ha portate a cambiare opinione, dicendo che quelli che sono fatti da mani umane non sono dèi.
    (1 Corinti 12:2) Voi sapete che, quando eravate persone delle nazioni,* [*Cioè non credenti.] eravate sviati e indotti ad adorare quegli idoli muti...
    (Geremia 16:18) Innanzitutto ripagherò fino in fondo il loro errore e il loro peccato, perché hanno profanato il mio paese con le immagini senza vita* [*Lett. “cadaveri”.] dei loro disgustosi idoli e hanno riempito la mia eredità con le loro cose detestabili’”.
    (Geremia 51:17, 18) Ogni uomo agisce in modo irragionevole e senza conoscenza. Ogni fabbro sarà svergognato per le sue immagini scolpite, perché i suoi idoli di metallo* [*O “statue di metallo fuso”.] sono una falsità, e non c’è spirito* [*O “respiro”.] in loro. 18 Sono un’illusione, opere ridicole. Quando verrà il giorno della resa dei conti scompariranno.
    (Deuteronomio 32:19-21) Quando Geova vide questo, li rigettò perché i suoi figli e le sue figlie l’avevano offeso. 20 Così disse: ‘Nasconderò la mia faccia da loro, vedrò che ne sarà di loro, poiché sono una generazione perversa, figli nei quali non c’è fedeltà. 21 Mi hanno fatto infuriare con ciò che non è un dio; mi hanno offeso con i loro idoli senza valore. Per questo io li farò ingelosire con ciò che non è un popolo; li offenderò con una nazione stupida.
    (Geremia 4:1) “O Israele, se tornerai”, dichiara Geova, “se tornerai da me, e se toglierai dalla mia vista i tuoi disgustosi idoli, allora non sarai più un fuggiasco.
    (Abacuc 2:18, 19) Di che beneficio è un’immagine scolpita, quando a scolpirla è stato il suo artefice? Di che beneficio è una statua di metallo o un maestro di menzogne, anche se l’artefice vi ripone fede realizzando inutili dèi incapaci di parlare? 19 Guai a colui che dice a un pezzo di legno: “Svegliati!”, o a una pietra muta: “Déstati, insegnaci!” Ecco, sono rivestiti d’oro e d’argento eppure in loro non c’è respiro.
    (Salmo [di Davide] 31:6) Odio chi è devoto a idoli inutili, senza valore; quanto a me, io confido in Geova.
    (Giona 2:8, 9) Quelli che sono devoti agli idoli vani abbandonano la loro fonte d’amore leale, 9 ma quanto a me, con espressioni di gratitudine ti offrirò sacrifici. Il voto che ho fatto lo manterrò. La salvezza viene da Geova”.
    (2 Cronache 34:3, 4, 7) Nell’8o anno del suo regno, mentre era ancora un ragazzo, [Giosia] cominciò a ricercare l’Iddio del suo antenato Davide; nel 12o anno iniziò a purificare Giuda e Gerusalemme dagli alti luoghi, dai pali sacri, dalle immagini scolpite e dalle statue di metallo. 4 …Inoltre fece a pezzi i pali sacri, le immagini scolpite e le statue di metallo, riducendoli in polvere... 7 demolì gli altari e frantumò i pali sacri e le immagini scolpite, riducendoli in polvere; eliminò tutti gli altari per l’incenso nell’intero paese d’Israele, dopodiché tornò a Gerusalemme.
    (2 Re 23:24, 25) Giosìa eliminò anche… i disgustosi idoli* [*Il termine ebraico sembra affine a una parola che sta per “escrementi” e viene usato in segno di disprezzo.#] e tutte le cose disgustose che erano apparse nel paese di Giuda e a Gerusalemme; lo fece per mettere in pratica le parole della Legge scritte nel libro che il sacerdote Ilchìa aveva trovato nella casa di Geova. 25 Prima di lui non c’era stato nessun re come lui, che fosse tornato da Geova con tutto il cuore, con tutta l’anima e con tutta la forza seguendo tutta la Legge di Mosè, né ci fu un re simile dopo di lui. – #O “idoli di letame” COME IN TNM1987
    (Levitico 26:27, 30) “‘Se nonostante questo non mi ascolterete e insisterete nell’opporvi a me... 30 ...abbatterò i vostri altari per l’incenso e ammucchierò i vostri cadaveri sui resti dei vostri disgustosi idoli;* [*Il termine ebraico sembra affine a una parola che sta per “escrementi” e viene usato in segno di disprezzo.#] e io vi rigetterò disgustato. – #O “idoli di letame” COME IN TNM1987
    (1 Re 21:25, 26) In realtà non c’è mai stato nessuno così deciso* [*Lett. “che si è venduto”.] a fare ciò che è male agli occhi di Geova come Àcab, istigato da sua moglie Ìzebel. 26 Ha agito nel modo più detestabile possibile, seguendo gli idoli disgustosi, [*Il termine ebraico sembra affine a una parola che sta per “escrementi” e viene usato in segno di disprezzo.#]… – #O “idoli di letame” COME IN TNM1987
    (2 Re 21:11, 20, 21) “Manasse, re di Giuda, ha fatto tutte queste cose detestabili; ha agito più malvagiamente di tutti gli amorrei prima di lui e ha fatto peccare Giuda con i suoi disgustosi idoli.* [*Il termine ebraico sembra affine a una parola che sta per “escrementi” e viene usato in segno di disprezzo.#]… 20 Àmon continuò a fare ciò che era male agli occhi di Geova, proprio come aveva fatto suo padre Manasse. 21 Continuò a seguire in tutto la via in cui aveva camminato suo padre; servì i disgustosi idoli che suo padre aveva servito e si inchinò davanti a loro. – #O “idoli di letame” COME IN TNM1987
    (2 Cronache 15:8) Appena ebbe udito queste parole e la profezia del profeta Odèd, Asa si fece coraggio ed eliminò i disgustosi idoli da tutto il paese...
    (1 Re 15:11, 12) Asa fece ciò che era giusto agli occhi di Geova, come il suo antenato Davide. 12 ...eliminò tutti i disgustosi idoli* [*Il termine ebraico sembra affine a una parola che sta per “escrementi” e viene usato in segno di disprezzo.#] che i suoi antenati avevano fatto. – #O “idoli di letame” COME IN TNM1987
    (Atti degli Apostoli 15:19, 20) ...a quelli delle nazioni che si convertono a Dio. 20 Piuttosto, scriviamo loro di astenersi dalle cose contaminate dagli idoli...
    (Isaia 30:20-22) ...Geova, il tuo grande Insegnante, non si nasconderà più; e tu vedrai il tuo grande Insegnante con i tuoi occhi. 21 E i tuoi orecchi sentiranno dietro di te una parola: “Questa è la via. Seguitela”, se mai doveste deviare a destra o a sinistra. 22 Renderai impure le tue immagini rivestite d’argento e le tue statue placcate d’oro. Le getterai via come un panno usato durante le mestruazioni e dirai loro: “Fuori di qui!”


    > ISAIA (IL PROFETA PIÙ CITATO NEI VANGELI) SULL’USO SACRO DELLE IMMAGINI <
    (Isaia 40:18-21; 41:7, 8, 29; 42:8, 17; 44:9-20; 45:16, 20, 21; 46:6, 7; 48:4, 5; 57:13) A chi potete paragonare Dio? A cosa direste che assomiglia? 19 L’artigiano fa un idolo,* [*O “statua di metallo fuso”.] e il fabbro lo ricopre d’oro e forgia catenelle d’argento. 20 Qualcuno sceglie come propria offerta un albero, un albero che non marcisca; cerca un abile artigiano per far realizzare un’immagine scolpita che non si rovesci. 21 Non lo sapete? Non l’avete sentito? Non vi è stato detto dall’inizio? Non l’avete capito fin da quando sono state gettate le fondamenta della terra? …41:7 Così l’artigiano incoraggia il fabbro. Chi forgia con il martello rafforza chi batte sull’incudine, e dice della saldatura: “È buona”. Infine l’idolo viene fissato con chiodi perché non si rovesci. 8 “Ma tu, o Israele, sei il mio servitore, tu, o Giacobbe, sei quello che ho scelto, la discendenza del mio amico Abraamo… 29 Ecco, sono tutti un’illusione. Le loro opere non valgono niente. I loro idoli di metallo* [*O “statue di metallo fuso”.] sono vento e nulla… 42:8 Io sono Geova. Questo è il mio nome; non do la mia gloria a nessun altro,* [*O “non divido la mia gloria con nessun altro”.] né la lode che mi spetta alle immagini scolpite… 17 Si ritireranno pieni di vergogna quelli che confidano nelle immagini scolpite, quelli che dicono alle statue di metallo: “Voi siete i nostri dèi”… 44:9 Tutti quelli che fabbricano immagini scolpite non valgono niente, e i loro oggetti, a cui tengono così tanto, non saranno di nessuna utilità. Come loro testimoni, esse* [*Cioè le immagini.] non vedono e non sanno nulla. Quindi quelli che le hanno realizzate saranno svergognati. 10 Chi mai fabbrica un dio o fa un idolo di metallo* [*O “statua di metallo fuso”.] che non può essere di nessuna utilità? 11 Ecco, tutti i suoi compagni saranno svergognati! Gli artigiani non sono che uomini. Si riuniscano e prendano posizione: saranno terrorizzati e svergognati insieme. 12 Il fabbro lavora il ferro sui carboni con il suo attrezzo. Lo modella con il martello, lo lavora con il suo braccio possente. Poi gli viene fame e gli mancano le forze; non beve e si stanca. 13 L’intagliatore tende la corda per misurare, traccia il disegno con il gesso rosso. Lavora il legno con lo scalpello e lo segna con il compasso. Gli dà la forma di un uomo, una bella figura d’uomo, per collocarlo in una casa.* [*O “sacrario”.] 14 Uno che taglia cedri per lavoro sceglie un albero particolare, una quercia, e lo fa diventare robusto fra gli alberi della foresta. Pianta un alloro, che la pioggia fa crescere. 15 Così l’albero può essere utilizzato come legna da ardere. L’uomo ne prende una parte per scaldarsi; accende un fuoco e vi cuoce del pane. Poi, però, si fa anche un dio e lo adora; con il legno fa un’immagine scolpita e le si inginocchia davanti. 16 Brucia metà del legno nel fuoco; con quella metà arrostisce la carne, mangia e si sazia. Inoltre si riscalda e dice: “Ah, che bel calduccio mentre guardo il fuoco!” 17 Ma di quello che resta fa un dio, ne fa il suo idolo. Gli si inchina davanti, lo adora, lo prega e dice: “Salvami, perché tu sei il mio dio”. 18 Non sanno nulla, non capiscono nulla, perché hanno gli occhi tappati e non ci vedono, e il loro cuore manca di perspicacia. 19 Nessuno riflette nel proprio cuore, né ha la conoscenza o l’intelligenza per dire: “Ne ho bruciato metà nel fuoco, e sulle braci ho cotto il pane e arrostito la carne per mangiare. È il caso che con quello che resta io faccia una cosa detestabile? È il caso che io adori un pezzo di legno tagliato da un albero?” 20 Si nutre di cenere; il suo cuore si è ingannato e lo ha sviato. Non è in grado di salvarsi, e non dice: “Quello che ho in mano non è forse una menzogna?” ...45:16 Saranno tutti quanti svergognati e umiliati; quelli che fabbricano idoli se ne andranno con disonore… 20 Quelli che portano in giro immagini scolpite e pregano un dio che non li può salvare non sanno nulla. 21 Parlate pure, presentate la vostra causa. Consultatevi tutti insieme. Chi l’aveva predetto molto tempo fa? Chi l’aveva dichiarato fin dai tempi passati? Non sono io, Geova? Oltre a me non c’è altro Dio... 46:6 Ci sono persone che tirano fuori dalla borsa oro in abbondanza; pesano l’argento sulla bilancia. Pagano un fabbro e questi ne fa un dio, davanti al quale si prostrano e si inchinano. 7 Lo caricano sulle spalle, lo trasportano e lo collocano al suo posto, e quello rimane lì. Non si muove da dove si trova. Lo invocano, ma non risponde; non può liberare nessuno dalla sua afflizione… 48:4 Siccome sapevo quanto sei ostinato e che il tuo collo è un tendine di ferro e la tua fronte è di rame, 5 te le ho annunciate molto tempo fa. Te le ho rese note prima che accadessero, così che tu non potessi dire: ‘È stato il mio idolo a farle; sono stati la mia immagine scolpita e il mio idolo di metallo* [*O “statua di metallo fuso”.] a ordinarle’.... 57:13 Quando griderai aiuto la tua collezione di idoli non ti salverà… Chi si rifugia in me [in Geova Dio], invece, erediterà la terra... – VEDI ANCHE ISAIA 30:20-22 RIPORTATO SOPRA


    SE LI USI PUOI DIVENTARE SENZA VITA COME LORO
    (Salmo 115:3-8) Il nostro Dio è nei cieli; fa qualunque cosa egli desideri. 4 I loro idoli sono argento e oro, opera delle mani dell’uomo. 5 Hanno bocca, ma non possono parlare; hanno occhi, ma non possono vedere; 6 hanno orecchie, ma non possono sentire; hanno naso, ma non possono odorare; 7 hanno mani, ma non possono toccare; hanno piedi, ma non possono camminare. La loro gola non emette alcun suono. 8 Proprio come loro diverranno quelli che li fanno, e tutti quelli che in loro confidano.
    (Salmo 135:15-18) Gli idoli delle nazioni sono argento e oro, opera delle mani dell’uomo. 16 Hanno bocca, ma non possono parlare; hanno occhi, ma non possono vedere; 17 hanno orecchie, ma non possono sentire. Non c’è respiro nella loro bocca. 18 Proprio come loro diverranno quelli che li fanno, e tutti quelli che in loro confidano.


    PER IL DIO DELLA BIBBIA (E QUINDI DEI CRISTIANI) LE IMMAGINI SACRE CONTAMINANO I SUOI LUOGHI DI CULTO
    (Geremia 7:30) ‘Il popolo di Giuda ha fatto ciò che è male ai miei occhi’, dichiara Geova. ‘Hanno messo i loro disgustosi idoli nella casa che porta il mio nome, per contaminarla.
    (Geremia 32:33, 34) Hanno continuato a voltarmi le spalle. Nonostante io cercassi di istruirli più e più volte, nessuno di loro ascoltava per ricevere disciplina. 34 Hanno messo i loro disgustosi idoli nella casa che porta il mio nome, per contaminarla.
    (Ezechiele 5:11) “‘Perciò, com’è vero che io vivo’, dichiara il Sovrano Signore Geova, ‘dato che hai contaminato il mio santuario con tutti i tuoi disgustosi idoli e con tutte le tue pratiche detestabili, anch’io ti rigetterò. Il mio occhio non si impietosirà e non mostrerò compassione.


    L’USO SACRO DI STATUE, FIGURE O ICONE È UNA PRATICA DEMONICA
    (1 Corinti 10:20) No, però dico che quello che le nazioni sacrificano lo sacrificano ai demòni, e non a Dio; e io non voglio che siate partecipi con i demòni.
    (Apocalisse [Rivelazione] 9:20) Ma tutti gli altri uomini, che non furono uccisi da queste piaghe, non si pentirono delle opere delle loro mani; non smisero di adorare i demòni e gli idoli d’oro, d’argento, di rame, di pietra e di legno, che non possono né vedere né sentire né camminare.


    UN POPOLO DI ALLEVATORI TENTA DI RAPPRESENTARE IL DIO DELLA BIBBIA (E QUINDI DEI CRISTIANI) CON UNA STATUA
    (Esodo 32:5-10) Vedendo ciò, Aronne eresse un altare davanti a esso e annunciò: “Domani ci sarà una festa in onore di Geova”. 6 Il giorno dopo si alzarono presto e si misero a offrire olocausti e a presentare sacrifici di comunione. Poi il popolo si sedette a mangiare e a bere, dopodiché si alzò per far festa. 7 Allora Geova disse a Mosè: “Va’, scendi, perché il tuo popolo, che hai fatto uscire dal paese d’Egitto, si è sviato. 8 Hanno fatto in fretta ad allontanarsi dalla via che ho comandato loro di seguire. Si sono fatti una statua raffigurante un vitello, e continuano a inchinarsi davanti a essa, a farle sacrifici e a dire: ‘Questo è il tuo Dio, o Israele, che ti ha fatto uscire dal paese d’Egitto’”. 9 Geova disse ancora a Mosè: “Ho visto che questo è un popolo ostinato.* [*Lett. “dal collo duro”.] 10 E adesso lasciami fare, e li sterminerò nella mia ira ardente...
    (Deuteronomio 9:12-16) e Geova mi disse: ‘Va’, scendi subito da qui, perché il tuo popolo, che hai fatto uscire dall’Egitto, si è sviato. Si è allontanato presto dalla via che gli avevo comandato di seguire. Si è fatto un idolo di metallo’. 13 Geova allora mi disse: ‘Ho visto questo popolo; è proprio un popolo ostinato.* [*Lett. “dal collo duro”.] 14 Lascia che lo distrugga e cancelli il suo nome sotto il cielo… 16 Guardai, ed ecco, avevate peccato contro Geova vostro Dio! Vi eravate fatti un vitello di metallo. Vi eravate allontanati presto dalla via che Geova vi aveva comandato di seguire.
    (Neemia 9:18) ...quando si fecero una statua raffigurante un vitello e dissero: ‘Questo è il tuo Dio che ti ha fatto uscire dall’Egitto’, e commisero atti di grave mancanza di rispetto,
    (Osea 8:4, 5) ...Con il loro argento e con il loro oro si sono fatti idoli, solo per finire poi distrutti. 5 Il tuo vitello è stato respinto, o Samarìa. La mia ira divampa contro di loro. Fino a quando saranno incapaci di essere innocenti?* [*O “puri”.]
    (Atti degli Apostoli 7:39-41) I nostri antenati, però, si rifiutarono di ubbidirgli, lo respinsero e con il cuore tornarono in Egitto, 40 dicendo ad Aronne: ‘Facci degli dèi che ci guidino, perché non sappiamo cosa sia successo a questo Mosè che ci ha fatto uscire dal paese d’Egitto’. 41 In quei giorni si fecero quindi un vitello, portarono all’idolo un sacrificio e si rallegrarono di ciò che avevano fatto con le loro mani.


    IL DIO DELLA BIBBIA (E QUINDI DEI CRISTIANI) È L’UNICO DIO “PER DAVVERO”, L’UNICO “DIO VIVENTE”
    (Geremia 10:8-10) Sono irragionevoli e stupidi. Farsi guidare da un albero è un’assurdità. 9 Vengono importate lamine d’argento da Tàrsis, e oro da Ùfaz: artigiani e fabbri li usano per ricoprire gli idoli; li rivestono di filo blu e lana color porpora; sono tutti manufatti di abili lavoratori. 10 Geova invece è Dio per davvero, è l’Iddio vivente e il Re eterno...
    (Vangelo di Matteo 16:16, 17) Simon Pietro rispose: “Tu sei il Cristo, il Figlio dell’Iddio vivente”. 17 Allora Gesù gli disse: “Felice te, Simone figlio di Giona, perché non te lo hanno rivelato la carne e il sangue, ma il Padre mio che è nei cieli.
    (Vangelo di Matteo 26:63, 64) Ma Gesù rimase in silenzio. Allora il sommo sacerdote gli disse: “Ti impongo di dirci, giurando sull’Iddio vivente, se sei il Cristo, il Figlio di Dio!” 64 Gesù gli rispose: “Tu stesso l’hai detto...
    (Atti degli Apostoli 14:15) “Uomini, perché fate questo? Anche noi siamo esseri umani e abbiamo le stesse fragilità che avete voi. Vi dichiariamo la buona notizia perché abbandoniate queste cose vane e vi convertiate all’Iddio vivente, che ha fatto il cielo, la terra, il mare e tutto ciò che è in essi.
    (1 Tessalonicesi 1:9) Sono loro stessi a raccontare di come siamo arrivati fra voi e di come vi siete convertiti a Dio, abbandonando i vostri idoli per essere schiavi di un Dio vivente e vero


    IN CONCLUSIONE
    (Deuteronomio 27:15) “‘Maledetto è l’uomo che fa un’immagine scolpita o una statua di metallo, cosa detestabile per Geova, opera delle mani di un artigiano* [*O “lavoratore del legno e del metallo”.]...
    (Levitico 26:1) “‘Non dovete farvi dèi senza valore, non dovete erigervi immagine scolpita né colonna sacra e non dovete mettere nel vostro paese una pietra ornata di figure per inchinarvi a essa, perché io sono Geova vostro Dio.
    (Deuteronomio 4:15-19, 23, 25-28) “Dal momento che non vedeste nessuna figura il giorno in cui Geova vi parlò in Hòreb dal fuoco, badate bene di 16 non corrompervi facendovi alcuna immagine scolpita che abbia la forma di qualche simbolo, che sia la rappresentazione di un maschio o di una femmina, 17 la rappresentazione di qualunque animale sulla terra o la rappresentazione di qualunque uccello che vola in cielo, 18 la rappresentazione di qualunque cosa che striscia sul terreno o la rappresentazione di qualunque pesce che vive nelle acque sotto la terra. 19 E quando alzi gli occhi ai cieli e vedi il sole, la luna e le stelle — tutto l’esercito dei cieli — non lasciarti sedurre così da inchinarti a loro e servirli... 23...non fatevi alcuna immagine scolpita… 25 “Se avrete figli e nipoti e, dopo aver vissuto a lungo nel paese, agirete rovinosamente e farete un’immagine scolpita di qualunque tipo e farete ciò che è male agli occhi di Geova vostro Dio in modo da offenderlo… 28 …dèi di legno e pietra fatti da mani umane, dèi che non possono vedere né udire né mangiare né sentire odori.
    (2 Re 17:11-15) ...Avevano praticato cose malvagie per offendere Geova. 12 Avevano continuato a servire disgustosi idoli,* [*Il termine ebraico sembra affine a una parola che sta per “escrementi” e viene usato in segno di disprezzo.#] riguardo ai quali Geova aveva detto loro: “Non dovete fare questa cosa!” 13 Geova aveva avvisato più volte Israele e Giuda per mezzo di tutti i suoi profeti e visionari, dicendo: “Abbandonate la vostra condotta malvagia! Osservate i miei comandamenti e i miei decreti, seguendo tutta la legge che diedi ai vostri antenati e che vi trasmisi per mezzo dei miei servitori, i profeti”. 14 Ma loro non avevano ascoltato e avevano continuato a essere ostinati* [*Lett. “avevano indurito il loro collo”.] come i loro antenati che non avevano mostrato fede in Geova loro Dio. 15 Avevano continuato a rigettare le sue norme, il patto che egli aveva stretto con i loro antenati e le esortazioni che aveva dato per avvertirli; avevano continuato a seguire idoli senza valore, diventando loro stessi senza valore, a imitazione delle nazioni circostanti che Geova aveva comandato loro di non imitare. – #O “idoli di letame” COME IN TNM1987
    (Geremia 2:5) Questo è ciò che Geova dice: “Quale colpa trovarono in me i vostri antenati per allontanarsi da me così tanto e seguire idoli senza valore, divenendo loro stessi senza valore?
    (Geremia 10:3-6) Le usanze dei popoli sono un’illusione. Un artigiano taglia un albero nel bosco e lo lavora con il suo strumento. 4 Lo abbelliscono poi con argento e oro e lo fissano con chiodi e martello perché non cada. 5 Gli idoli sono come spaventapasseri in un campo di cetrioli: non possono parlare, e devono essere trasportati perché non possono camminare. Non abbiate paura di loro: non possono fare alcun male né alcun bene”. 6 Nessuno è come te, o Geova....
    (Geremia 10:14, 15) Ogni uomo agisce in modo irragionevole e senza conoscenza. Ogni fabbro sarà svergognato per le sue immagini scolpite, perché i suoi idoli di metallo* [*O “statue di metallo fuso”.] sono una falsità, e non c’è spirito* [*O “respiro”.] in loro. 15 Sono un’illusione, opere ridicole. Quando verrà il giorno della resa dei conti scompariranno.
    (Michea 5:13) Distruggerò le immagini scolpite e le colonne sacre che sono in mezzo a te, e non ti inchinerai più davanti all’opera delle tue mani.




    Vedi anche quanto ho già pubblicato in “Cosa significa essere “cristiani”?” e in “I celebri 10 comandamenti sono validi oggi per i cristiani?”.

    (C) 2021 Dávid Tyndale Serveto, davidtyndaleserveto@gmail.com
    Tutti i diritti sono riservati




    Cerca il tuo Vero Padre, il Creatore! Approfondisci ora studiando la Bibbia con un Testimone di Geova!
    www.jw.org/it/
    www.jw.org/it/testimoni-di-geova/chiedi-di-essere-contattato/




    [SM=g1871111]
    [Edited by TNM 10/9/2021 4:59 PM]
  • OFFLINE
    TNM
    Post: 2,820
    TdG
    00 10/9/2021 5:19 PM

    Ora "Cosa pensa Dio dell’uso sacro di statue, figure o icone?" è scaricabile anche in PDF e in versione estesa:

    www.academia.edu/56799148/Elenchi_di_versetti_biblici_Cosa_pensa_Dio_dell_uso_sacro_di_statue_figure...




    [SM=g1871111]
  • OFFLINE
    M71
    Post: 1,490
    TdG
    00 10/9/2021 8:20 PM
    Grazie TNM 👍
    -----------------------------------------------
    Forum Testimoni di Geova Online
    -----------------------------------------------
  • OFFLINE
    TNM
    Post: 2,820
    TdG
    00 10/9/2021 10:04 PM

    Grazie a te fratello mio! 💙





  • OFFLINE
    TNM
    Post: 2,820
    TdG
    00 10/14/2021 7:46 PM

    Una mia esperienza [dall'appendice del testo scaricabile in PDF; vedi sopra il link]

    Quando frequentavo il secondo anno della “scuola media” potevo astenermi dall’ora settimanale di lezione di Religione Cattolica che per la nostra classe era tenuta da un prete in abito talare. Quando questi arrivava per la sua materia, io andavo in un’altra aula dove una professoressa teneva un’utilissima lezione di Educazione Civica. Capitò a volte che l’insegnante di Educazione Civica era assente e così rimanevo nell’aula della mia classe senza essere tenuto a seguire la lezione di religione, di solito ripassavo le materie che seguivano. In queste occasioni il prete cercava di coinvolgermi ed io ne ero ben lieto. Non ero preparato e non avevo la Bibbia con me, ma alla prima occasione gli ricordai i Dieci Comandamenti come sono riportati nella Bibbia. Questi condannano la produzione e l’uso di immagini nell’adorazione e lui mi confermò il versetto ma spiegò che i cattolici non “adorano” le immagini ma le “venerano”. Io feci notare che il comandamento dice di non inchinarsi nemmeno (Esodo 20:4-5). Gli citai anche la parabola biblica che insegna l’assoluta vanità dell’idolatria (Isaia 44:14-20). Quella dell’uomo che taglia la legna e una parte la usa per cucinare e scaldarsi mentre l’altra per farsi un immagine a cui inchinarsi e rivolgere preghiere. Il prete non contestò i versetti della Bibbia da me citati, rispose soltanto che è indispensabile usare le immagini nel culto dato che “la gente ne ha bisogno e non può farne a meno, perché è ignorante”. Non ricordo cosa risposi all’epoca ma oggi aggiungerei: “Per favore mi dica: CHI avrebbe dovuto istruire i cattolici e farli uscire dall'ignoranza circa la volontà di Dio?”.

    (C) 2021 Dávid Tyndale Serveto, davidtyndaleserveto@gmail.com
    Tutti i diritti sono riservati



    Vedi anche quanto ho già pubblicato in “Cosa significa essere “cristiani”?” e in “I celebri 10 comandamenti sono validi oggi per i cristiani?”.
    independent.academia.edu/D%C3%A1vidTyndaleServeto




    [SM=g1871111]
    [Edited by TNM 10/14/2021 7:46 PM]