SENTISTORIA RELOADED

SentiStoria: entità aliene, misteri archeologici, scienze di confine SentiStoria Reloaded: Ripartiamo da qui

SITO WEB => WWW.SENTISTORIA.ORG

AI NUOVI UTENTI (MA NON SOLO):
prima di partecipare si richiede la lettura del

->REGOLAMENTO<-
Entità extradimensionali, abduzioni/rapimenti alieni, incontri ravvicinati, ricercatori dell'ignoto e delle scienze di confine: raccontiamoci le nostre esperienze

Seguici anche sui canali: Telegram - Facebook

>FORUM: PAGINA INIZIALE<

>BACHECA+CHAT<

La giustizia.

  • Posts
  • OFFLINE
    Sara=2091
    Post: 18
    Post: 18
    Registered in: 12/13/2020
    Registered in: 12/13/2020
    Age: 30
    Gender: Male
    10 1/28/2021 5:31 PM
    C'è da chiedersi che origini ha il senso di giustizia,se è tipico solo dell'uomo,che cosa si intende per giustizia e se ha un denominatore comune per tutti.Chiedendo ad amici e conoscenti ho raccolto risposte diverse:c'è chi dice che è una cosa insita nell'essere umano,chi afferma che è una convenzione sociale per una buona convivenza.Tutto ciò non mi soddisfa perché se penso alla giustizia nei secoli constato che ciò che era giusto una volta adesso non è più giusto;ciò che è giusto presso alcuni popoli non è giusto per altri.Per i Romani era giusto che ci fossero gli schiavi considerati come esseri inferiori;per altri popoli era giusta la legge del taglione o la scarsa considerazione della donna;per alcune etnie è giusto offrire la propria moglie all'ospite,mutilare le ragazze;i regimi dittatoriali ritengono giuste le torture e le esecuzioni di massa.Quindi la giustizia ha un carattere sociale ma anche strettamente individuale:in un gruppo di persone c'è chi ritiene giusto agire in un modo chi in un altro.Anche il metro di misura delle pene è notevolmente diverso nelle società:ciò che per alcuni è una pena lieve per altri è una grave condanna(esempio il taglio della mano al ladro)Anche le religioni,come gli Stati hanno formulato leggi su un concetto di giustizia che non è uguale per tutti Fondamentalmente sia per gli Stati che per le religioni è giusta l'incolumità dell'individuo,spesso la libertà,l'uguaglianza,la moralità,il rispetto della proprietà altrui,l'onestà..Il solo fatto di fumare,per esempio,è un'azione non giusta perchè rovina il corpo e il portafoglio;mantenere un figlio che si droga e non vuole lavorare non è giusto ma fortunatamente la giustizia può unirsi con la carità(intesa non come elemosina ma come misericordia,bontà di cuore).La giustizia è il fondamento della misericordia(non c'è misericordia se non c'è prima giustizia poichè la misericordia è anche giustizia ed è giusto essere misericordiosi,caritatevoli).Essere caritatevoli è il modo perfezionato e sublime di essere giusti.Riflettendo bene,anche il perdono senza la misericordia diventa un'ingiustizia.Per tutti è giusto cercare di stare in pace ma solo chi usa la giustizia caritatevole è in grado di evitare litigi anche a costo di rimetterci personalmente.Questo potrebbe essere non necessario sempre,anzi,difendere il debole e chi subisce soprusi è un dovere per tutti,un atto di giustizia a cui nessuno può sottrarsi.Nel mondo il mestiere più frequente è quello del giudice perchè,anche se non lavorano nei tribunali,gli uomini emettono giornalmente decine di sentenze verso gli altri e spesso sono sentenze di condanna.La giustizia umana può sbagliare,seguire simpatie o antipatie,emettere sentenze solo per evitare scocciature ma la vera giustizia,più che dal codice civile,viene dal cuore.
  • OFFLINE
    Number-6
    Post: 443
    Post: 147
    Registered in: 12/8/2010
    Registered in: 8/29/2015
    Gender: Male
    00 2/6/2021 9:10 PM
    In realtà la moderna etologia riconosce un embrionale "senso di giustizia" anche in certe specie di animali; è indubbio però che nell'essere umano è tanto più sviluppato quanto, purtroppo parimenti altrettanto disatteso e tradito perché la nostra psicologia è molto più complessa e prona a interferenze di chi è più scaltro e disonesto.

    Bisogna distinguere ciò che è giusto per se stessi e ciò che è "bene per tutti"; la giustizia cambia anche al cambiare del "sentire comune condiviso" che è in relazione con gli usi e i costumi che cambiano nel tempo ma indubbiamente in ogni tempo ci sono dei principi di giustizia che non cambiano mai e per difendere i quali tanta gente ha dato la propria vita.

    Non ci può essere pace senza giustizia, non ci può essere giustizia senza verità, non c'è verità senza trasparenza e onestà.