Testimoni di Geova Online Forum Questo forum nasce con lo scopo primario di analizzare e confutare le critiche rivolte ai cristiani testimoni di Geova e ristabilire la verità relativamente a luoghi comuni e disinformazione varia, diffusi in ambienti pubblici

La prima coppia umana fu creata predisposta a morire o a vivere a tempo indeterminato?

  • Posts
  • ONLINE
    I-gua
    Post: 13,144
    Age: 42
    00 1/10/2021 6:35 PM
    Re: Re: Re: Re:
    claudio2018, 10.01.2021 18:32:

    È un osservazione interessante, infatti il verso di Genesi 3:22 dice : "affinché lui non stenda la mano per prendere anche il frutto dell’albero della vita e mangi e viva per sempre.⁠.⁠.”.

    Dio dovette ricorrere di fatto ad un impedimento verso un' azione di Adamo che avrebbe significato per lui vivere in eterno ma a quanto pare non era il nutrirsi in sé di quei frutti che dava la vita eterna ma quel gesto era evidentemente un' azione legale che avrebbe in qualche modo vincolato Dio a rispettare un patto un po' come la firma di un contratto vincola il venditore a cederti la casa che ti vende

    Per cui mangiare di quell'albero era solo un simbolo di ubbidienza e di una buona relazione , di concordia legale e mangiarne era come sottoscrivere un contratto tra chi dà la vita eterna e chi la riceve e impedirne l'accesso tolse i presupposti perche Dio si dovesse sentire obbligato verso una sua qualche promessa di vita eterna in relazione a quell'albero





    Interessante riflessione


    -------------------------------
    Ospite (utente non TdG)
    -------------------------------

    KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

    ΑΩ alla regia.
  • OFFLINE
    geremia60(2019)
    Post: 2,491
    Location: MILANO
    Age: 61
    00 1/10/2021 6:36 PM
    Re: Re: Re:
    I-gua, 10/01/2021 18:12:




    Dio non ha creato nessuno immortale.

    Non so se questo è chiaro.


    Ha creato TUTTI i suoi Figli (persone spirituali e persone carnali) perfetti e con l’IDENTICA speranza iniziale di vita eterna

    Così essere perfetto con speranza di vita eterna MIKAEL, così esseri perfetti con speranza di vita eterna gli Angeli, così esseri perfetti con identica speranza originale di vita eterna Adamo ed Eva, così essere umano perfetto con originale speranza di vita eterna Gesù il Messia.

    Tutti questi possono morire, e 2 sono già morti, ma non sono stati creati in origine con una durata di vita pre-limitata.

    Speranza di vita eterna non significa immortali E non significa creati con un tempo di vita limitato, predefinito


    Immortali: per grazia e dono divino (meritato) oltre a YHWH solo il GLORIFICATO Gesù e gli Unti eletti con lui coeredi del Regno

    Ma chi ti ha fatto lo studio?



    GLI ANGELI FURONO CREATI con la vita eterna immortale , dopo non fu così per ogni nuova creazione perchè Dio si propose di porre davanti una scelta agli umani, ( e indirettamente agli angeli ) la cui vita eterna nel caso umano non è solo una questione biologica ..ma dipende dal governo di Dio .


    Gli angeli non ne avevano bisogno, lavevano e Dio non gliela toglierà prima di aver provato la indipendenza voluta ,la loro sfida .. riguardo a chi ubbidiente per gioco forza di cose
    ------------‐-----------------------
    Ospite (utente non TdG)
  • OFFLINE
    geremia60(2019)
    Post: 2,491
    Location: MILANO
    Age: 61
    00 1/10/2021 6:40 PM

    claudio2018, 10.01.2021 18:32:
    È un osservazione interessante, infatti il verso di Genesi 3:22 dice : "affinché lui non stenda la mano per prendere anche il frutto dell’albero della vita e mangi e viva per sempre.⁠.⁠.”.

    Dio dovette ricorrere di fatto ad un impedimento verso un' azione di Adamo che avrebbe significato per lui vivere in eterno ma a quanto pare non era il nutrirsi in sé di quei frutti che dava la vita eterna ma quel gesto era evidentemente un' azione legale che avrebbe in qualche modo vincolato Dio a rispettare un patto un po' come la firma di un contratto vincola il venditore a cederti la casa che ti vende

    Per cui mangiare di quell'albero era solo un simbolo di ubbidienza e di una buona relazione , di concordia legale e mangiarne era come sottoscrivere un contratto tra chi dà la vita eterna e chi la riceve e impedirne l'accesso tolse i presupposti perche Dio si dovesse sentire obbligato verso una sua qualche promessa di vita eterna in relazione a quell'albero



    infatti lo avevo commentato prima che Dio si doveva fare carico di mantenere in vita chi lo aveva abiurato

    ma non credo sia neppure questo, ma solo nel senso obbligato a dargli vita eterna biologica... avrebbe continuato a vivere senza invecchiare, morendo comunque per tutto il resto ..non aveva senso lasciarglielo fare

    Non è riferito
    ------------‐-----------------------
    Ospite (utente non TdG)
  • OFFLINE
    verderame.1958
    Post: 3,091
    00 1/10/2021 6:52 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    I-gua, 10/01/2021 18:28:




    Abbi pazienza Verderame

    È già molto bello se qì riusciamo a mettere in evidenza l’interpretazione dello Schiavo Fedele e Saggio e distinguerle dalle interpretazioni personali (legittime, per carità)




    "Facendo questo, Dio sorprese Adamo dicendo qualcosa di cui né egli né sua moglie Eva erano a conoscenza prima; cioè che nel mezzo del giardino vi era l’“albero della vita” e che avere il privilegio di mangiare di quest’albero significava che colui che ne mangiava meritava la vita eterna nel paradiso."

    Se diamo per buona questa interpretazione, questo significa che fino a che non hanno mangiato dall'albero della vita non avevano nessuna vita eterna in loro, dovevano meritarsela; quindi non avendola meritata sono morti "naturalmente," oppure Dio ha tolto loro qualcosa di biologico per farli morire?



    ----------------------------------------------------------------------------------------------------------
    La vita è piacevole. La morte è pacifica. È la transizione che crea dei problemi.

    Isaac Asimov
  • ONLINE
    I-gua
    Post: 13,144
    Age: 42
    00 1/10/2021 6:56 PM
    Re: Re: Re: Re:
    geremia60(2019), 10.01.2021 18:36:



    GLI ANGELI FURONO CREATI con la vita eterna immortale , dopo non fu così per ogni nuova creazione perchè Dio si propose di porre davanti una scelta agli umani, ( e indirettamente agli angeli ) la cui vita eterna nel caso umano non è solo una questione biologica ..ma dipende dal governo di Dio .


    Gli angeli non ne avevano bisogno, lavevano e Dio non gliela toglierà prima di aver provato la indipendenza voluta ,la loro sfida .. riguardo a chi ubbidiente per gioco forza di cose




    No. Se gli angeli fossero stati creati immortali, non potrebbero morire.

    E invece anche gli angeli muoiono.

    IMMORTALE è più che altro un titolo che attesta la completa fiducia da parte di Dio, una garanzia .

    Tant’è che Gesù fu creato con la speranza di vita eterna e ricevette solo dopo essere risorto il dono dell’immortalità
    -------------------------------
    Ospite (utente non TdG)
    -------------------------------

    KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

    ΑΩ alla regia.
  • OFFLINE
    verderame.1958
    Post: 3,091
    00 1/10/2021 6:59 PM
    Re: Re: Re: Re: Re:
    I-gua, 10/01/2021 18:56:




    No. Se gli angeli fossero stati creati immortali, non potrebbero morire.

    E invece anche gli angeli muoiono.

    IMMORTALE è più che altro un titolo che attesta la completa fiducia da parte di Dio, una garanzia .

    Tant’è che Gesù fu creato con la speranza di vita eterna e ricevette solo dopo essere risorto il dono dell’immortalità




    Immortale significa autosufficiente per vivere, Dio può distruggere anche un immortale.




    ----------------------------------------------------------------------------------------------------------
    La vita è piacevole. La morte è pacifica. È la transizione che crea dei problemi.

    Isaac Asimov
  • OFFLINE
    geremia60(2019)
    Post: 2,491
    Location: MILANO
    Age: 61
    00 1/10/2021 7:02 PM
    Re: Re: Re: Re: Re:
    I-gua, 10/01/2021 18:56:




    No. Se gli angeli fossero stati creati immortali, non potrebbero morire.

    E invece anche gli angeli muoiono.

    IMMORTALE è più che altro un titolo che attesta la completa fiducia da parte di Dio, una garanzia .

    Tant’è che Gesù fu creato con la speranza di vita eterna e ricevette solo dopo essere risorto il dono dell’immortalità


    gli angeli non muoiono di morte naturale deve essere qualcosa di creato

    Dio avrebbe potuto pure crearli con vita limitata, ma non vi erano dei presupposti che potevano giustificare tale mancanza di fiducia mossa da satana verso tutti gli incorrotti fino a quando gli va bene.. infatti ad Adamo gli andò male nella prova,perdendo la moglie e perse

    ------------‐-----------------------
    Ospite (utente non TdG)
  • OFFLINE
    Seabiscuit
    Post: 33,062
    Moderatore
    00 1/10/2021 7:31 PM
    Re: Forse infine riusciamo a capirci
    I-gua, 10.01.2021 18:25:




    Ma in questa frase è contenuto ciò che io personalmente ritengo non coerente con le spiegazioni scritturali dello SFS

    (Forse infine riusciamo a chiarirci)

    L’effetto limitativo “ te lo sei inventato tu, non è scritturale. Dalle scritture si intende, come spiega lo SFS che in origine per Adamo ed Eva non ci fosse nessun “effetto limitativo” iniziale, questo significa speranza di vita eterna: nessun effetto limitativo da togliere, piuttosto è più semplicemente è stato negato il privilegio e la prospettiva di vita eterna, a motivo della disubbidienza e ribellione in Eden.


    Poi se tu vuoi credere che Dio dispose un “effetto limitativo” quando creò Adamo ed Eva, credici pure...

    Ma il tuo ragionamento non mi convince né è in accordo con l’insegnamento scritturale dello SFS

    Oppure tu nelle Scritture leggi che Dio creò Adamo ed Eva predisponendo un “effetto limitativo” sulla loro speranza di vita? Dove?


    Tutto qui.



    Non mi pare che mi discosto da quanto dice l'organizzazione. Se mi faresti capire in cosa sarei il primo a ricredermi, perché non ho alcun problema a riconoscere un errore.

    Con effetto limitativo intendo nient'altro che la loro vita dipendeva dall'ubbidienza e mancata questa quel corpo perfetto iniziasse a morire perché privo della fonte vitale di Dio

    Tornando alle scritture, capisco proprio da queste che Dio creò l'essere umano mortale e che la vita dipendeva solo dall'ubbidienza. Solo con l'albero della vita potevano avere la certezza che da lì in poi non morissero. Adesso invece sappiamo che Dio "stacco la spina" e cosa successe? Iniziarono ad invecchiare. Ora ti chiedo: perché iniziarono ad invecchiare? Cosa successe a quel corpo perfetto?
    [Edited by Seabiscuit 1/10/2021 7:40 PM]
    ________________________________

    Forum Testimoni di Geova Online
    ________________________________

    "Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
  • OFFLINE
    claudio2018
    Post: 3,774
    Location: BOCA
    Age: 50
    10 1/10/2021 7:48 PM
    Re: Re: Forse infine riusciamo a capirci
    Seabiscuit, 10/01/2021 19:31:

    sappiamo che Dio "stacco la spina" e cosa successe? Iniziarono ad invecchiare. Ora ti chiedo: perché iniziarono ad invecchiare? Cosa successe a quel corpo perfetto?

    Non credo si possa sapere. Qualcosa a livello genetico probabilmente. Forse Dio dopo la disubbidienza inscrisse nei loro geni un limite al rinnovamento cellulare che prima non c'era. Questo sarebbe in armonia con la definizione di "uomo perfetto. O se questo limite esisteva l'atto di mangiare il frutto dell'albero della vita avrebbe fatto conseguire ad Adamo l'atto da parte del Creatore di rimuovere questo limite. In ogni caso credo si trattasse di una questione genetica . Anche oggi mi pare che la scienza riconosca che l'aspettativa di vita è inscritta nel dna per cui chi ha parenti longevi può aspettarsi di arrivare anche a cent'anni
    [Edited by claudio2018 1/10/2021 7:49 PM]
  • OFFLINE
    geremia60(2019)
    Post: 2,491
    Location: MILANO
    Age: 61
    00 1/10/2021 8:03 PM
    Re: Re: Re: Forse infine riusciamo a capirci
    claudio2018, 10/01/2021 19:48:

    Non credo si possa sapere. Qualcosa a livello genetico probabilmente. Forse Dio dopo la disubbidienza inscrisse nei loro geni un limite al rinnovamento cellulare che prima non c'era. Questo sarebbe in armonia con la definizione di "uomo perfetto. O se questo limite esisteva l'atto di mangiare il frutto dell'albero della vita avrebbe fatto conseguire ad Adamo l'atto da parte del Creatore di rimuovere questo limite. In ogni caso credo si trattasse di una questione genetica . Anche oggi mi pare che la scienza riconosca che l'aspettativa di vita è inscritta nel dna per cui chi ha parenti longevi può aspettarsi di arrivare anche a cent'anni




    mi spiace in questo caso è Dio ad essere ingiusto, poichè non ce ragione di togliergli la vita eterna per la ragione di aver scelto di andare via dalla casa del padre, , (tanto sarebbe morto lo stesso ucciso o x altra causa ) ; quando fu il padre a dirgli: scegli se andartene oppure no, se te ne vai, perderai la mia benedizione e la protezione che ti offrivo, e quando deciderai di andartene me lo farai sapere violando il mio comando di non mangiare di quel frutto di quell'albero

    l'uomo era perfetto moralmente, non centra la questione fisica

    Voi fate come se aveva la vita eterna e Dio doveva solo confermargliela... ma non ha senso, se la aveva biologicamente che cosa doveva confermargli??

    Poteva solo toglierla; cosa molto ingiusta; il che renderebbe inutile quel secondo albero.

    essere ubbidienti fino a quando va tutto bene ..non garantiva più il dono della vita eterna , vedi Giobbe; per così dire un altro Adamo; con l'uomo è cambiato il rapporto che vi era tra Dio e le nuove creature...evidentemente non andava più tutto bene nel reame invisibile .. ancora prima che venisse creato Adamo , ... satana non spunta dal nulla x arrivare a manifestarsi a quei livelli così subdoli di corruzione; perciò doveva aver iniziato da prima nel reame degli angeli, ciò costringendo Dio a porre anticipatamente una scelta netta e chiara nella creazione dell'uomo, e che coinvolse pure l'angelo malvagio in quel principio in cui si manifestò nettamente nella pratica come bugiardo..e omicida .
    [Edited by geremia60(2019) 1/10/2021 8:26 PM]
    ------------‐-----------------------
    Ospite (utente non TdG)
  • ONLINE
    I-gua
    Post: 13,144
    Age: 42
    00 1/10/2021 8:17 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    verderame.1958, 10.01.2021 18:59:




    Immortale significa autosufficiente per vivere, Dio può distruggere anche un immortale.




    infatti, come ho detto...

    IMMORTALE è più che altro un titolo che attesta la completa fiducia da parte di Dio, una garanzia .
    -------------------------------
    Ospite (utente non TdG)
    -------------------------------

    KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

    ΑΩ alla regia.
  • OFFLINE
    geremia60(2019)
    Post: 2,491
    Location: MILANO
    Age: 61
    00 1/10/2021 8:30 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
    I-gua, 10/01/2021 20:17:



    infatti, come ho detto...

    IMMORTALE è più che altro un titolo che attesta la completa fiducia da parte di Dio, una garanzia .



    stai trasformando il ricevere il dono,come qualcosa che già hai e ti viene garantito che non la perderai, cosa inverosimile,..poichè non ce nessuna garanzia, perchè dipende da te, e se Dio non vuole guardare nel tuo futuro che garanzia dovrebbe,potrebbe darti?
    ------------‐-----------------------
    Ospite (utente non TdG)
  • OFFLINE
    claudio2018
    Post: 3,774
    Location: BOCA
    Age: 50
    00 1/10/2021 8:33 PM
    Re: Re: Re: Re: Forse infine riusciamo a capirci
    geremia60(2019), 10/01/2021 20:03:

    l'uomo era perfetto moralmente, non centra la questione fisica

    Era senz'altro perfetto moralmente prima di peccare ma non si può escludere la questione fisica dal momento che il peccato influisce anche fisicamente sul corpo. Il come non lo sappiamo ma certamente un corpo che vive per sempre è un corpo che può definirsi perfetto o mantenuto tale dal Creatore in virtù di una buona relazione con lui. Interrompendo tale relazione Dio ha reso l'uomo come l'animale ovvero lo ha assoggettato a una vita con una durata biologica definita. L'imperfezione consiste quindi anche nell'essere più simili agli animali che a Dio tendendo piu ad agire per istinto e con una vita con una durata biologicamente definita come nel caso degli animali
    [Edited by claudio2018 1/10/2021 8:34 PM]
  • OFFLINE
    geremia60(2019)
    Post: 2,491
    Location: MILANO
    Age: 61
    00 1/10/2021 8:37 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Forse infine riusciamo a capirci
    claudio2018, 10/01/2021 20:33:

    Era senz'altro perfetto moralmente prima di peccare ma non si può escludere la questione fisica dal momento che il peccato influisce anche fisicamente sul corpo. Il come non lo sappiamo ma certamente un corpo che vive per sempre è un corpo che può definirsi perfetto o mantenuto tale dal Creatore in virtù di una buona relazione con lui. Interrompendo tale relazione Dio ha reso l'uomo come l'animale ovvero lo ha assoggettato a una vita con una durata biologica definita. L'imperfezione consiste quindi anche nell'essere più simili agli animali che a Dio tendendo piu ad agire per istinto e con una vita con una durata biologicamente definita come nel caso degli animali



    parti sempre dal presupposto che aveva già la vita di tipo eterna, cosa che io escludo per tanti ovvi motivi, almeno x me.

    ehmm. non mi sento una persona che agisce per istinto solo perché la mia vita è limitata come quella degli animali
    [Edited by geremia60(2019) 1/10/2021 8:45 PM]
    ------------‐-----------------------
    Ospite (utente non TdG)
  • ONLINE
    I-gua
    Post: 13,144
    Age: 42
    00 1/10/2021 8:41 PM
    per me hai perso ogni credibilità
    Seabiscuit, 10.01.2021 19:31:



    Non mi pare che mi discosto da quanto dice l'organizzazione. Se mi faresti capire in cosa sarei il primo a ricredermi, perché non ho alcun problema a riconoscere un errore.

    Con effetto limitativo intendo nient'altro che la loro vita dipendeva dall'ubbidienza e mancata questa quel corpo perfetto iniziasse a morire perché privo della fonte vitale di Dio






    Caro Sea, io ci ho provato

    funziona con i più umili

    che si danno la pena di rispondere domande infantili

    dalla risposta schietta e concisa, se la tua convinzione è chiara e non nebulosa
    e la risposta è chiara e non nebulosa

    allora si può confrontare questa risposta, con quella dell'Organizzazione
    ma fai lo sfuggente, che si ritira e poi riappare...

    poi scrivi una cosa, e dici che ne intendevi semplicemente un'altra. Vedi tu.

    se sei grande e maturo ti bastino le indicazioni che ti ho dato, per fare questo esercizio di confronto, senza che ti si imbocchi inutilmente.

    [SM=g7401]

    ti basti sapere che per l'Organizzazione Il proposito originale di Dio era che l’uomo vivesse per sempre. Essendo perfetto, il primo uomo Adamo aveva l’opportunità di godere una vita senza fine continuando ad ubbidire a Dio. Se tu sei convinto di questo, sei in linea con l'interpretazione dello SFS, altrimenti no e va bene così se tu sei convinto di avere la verità come dicevi.

    Vita senza limiti temporali pre-impostati... questa è la condizione di chi, quale Figlio di Dio, visibile o invisibile, è stato creato con la speranza di vita eterna come Adamo, Eva, gli angeli, Gesù (prima della sua gloriosa risurrezione): una vita senza fine continuando ad ubbidire a Dio.

    Stessa condizione per la grande folla dopo il Millennio, per i miti che erediteranno la terra: non un'esistenza di migliaia d'anni e poi Dio ti da la corona di vita per toglierti la limitazione mortale.
    Non una vita a durata pre-limitata. come invece succede nella nostra condizione di imperfezione: limite temporale pre-impostato e in più malattie e degenerazione.

    niente di tutto questo. prospettiva di vita eterna a condizione di ubbidire a Dio, e fine della vita altrimenti.

    Dio non ha creato i suoi Figli, da Gesù sino ad Adamo, con l'idea che sarebbero vissuti per un migliaio d'anni, ma non in eterno. Prima o poi sarebbero morti naturalmente essendo quello il corso della vita.

    questo si discosta dagli insegnamenti dell'Organizzazione.
    per il resto arrangiati non sono certo io che devo rifarti lo studio, richiesto poi con un tono supponente.

    Seabiscuit, 09.01.2021 11:32:




    Non te ne voglio. Hai qualche difficoltà a comprendere quello che scrivo. Quanto da me scritto e che hai quotato, non va contro quanto dice l'organizzazione. Mostrami in quali punti mi discosterei. Dai non è difficile








    Sin dall'origine Dio ha riposto piena fiducia nei suoi Figli, gli ha dato il privilegio della speranza di vita eterna, senza limiti di tempo pre-stabiliti. Tradita la fiducia, tolto il privilegio. Finita la prospettiva di vita eterna e condanna a morte. La morte è la conseguenza del peccato.

    quindi, giusto per semplice curiosità (poi sono affari tuoi):


    la prima coppia umana fu creata predisposta a morire o a vivere a tempo indeterminato?


    se la domanda in questo momento della vita è troppo difficile, basta dire: la domanda è troppo difficile. E va bene anche così.




    [SM=x1408425]
    [Edited by I-gua 1/10/2021 9:09 PM]
    -------------------------------
    Ospite (utente non TdG)
    -------------------------------

    KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

    ΑΩ alla regia.
  • ONLINE
    I-gua
    Post: 13,144
    Age: 42
    00 1/10/2021 8:47 PM
    Come ti dicevo Geremia
    mi scuso perché ero in ballo con la questione di Sea (per me conclusa ora)
    non ho ancora letto i tuoi post

    magari li leggo con calma

    [SM=g1871112]
    -------------------------------
    Ospite (utente non TdG)
    -------------------------------

    KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

    ΑΩ alla regia.
  • OFFLINE
    claudio2018
    Post: 3,774
    Location: BOCA
    Age: 50
    00 1/10/2021 8:48 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Forse infine riusciamo a capirci
    geremia60(2019), 10/01/2021 20:37:

    parti sempre dal presupposto che aveva già la vita di tipo eterna, cosa che io escludo per tanti ovvi motivi, almeno x me.

    Quella era la sua prospettiva prima di peccare. Dio gli disse che quella prospettiva sarebbe cambiata solo nel momento in cui si sarebbe mostrato disubbidiente. Quindi l'albero della conoscenza del bene e del male era una prova e l'albero della vita doveva essere una conferma. Che l'uomo sia stato messo sullo stesso piano degli animali lo conferma anche il libro di Ecclesiaste : entrambi devono morire (Ecclesiaste 3:19,20)

    Prima del peccato invece l'uomo poteva diventare simile a Dio anche nel senso di non dover morire. Con questo non dico che il perfezionamento fisico non potesse essere attuato in seguito, ovvero solo dopo aver dimostrato piena ubbidienza oppure se era un dono già presente nel corpo di Adamo ma questo non cambia molto perché in seguito al peccato qualcosa cambiò nel corpo di Adamo e lui divenne (o rimase) "come" un animale
    [Edited by claudio2018 1/10/2021 9:03 PM]
  • OFFLINE
    verderame.1958
    Post: 3,091
    00 1/10/2021 9:53 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Forse infine riusciamo a capirci
    claudio2018, 10/01/2021 20:48:

    Quindi l'albero della conoscenza del bene e del male era una prova e l'albero della vita doveva essere una conferma.



    Scusa Claudio, da cosa deduci che l'albero della vita doveva essere una conferma?

    Non mi sembra che Dio avesse fatto una promessa ad Adamo che superato il tempo di prova di un tot d'anni, avrebbe avuto la conferma di una vita eterna, lasciandogli mangiare da tale albero. Il racconto non lo dice.

    Il racconto di Genesi è chiaro a riguardo: di ogni albero Adamo poteva mangiare, all'infuori di quello del bene e del male. Non gli dice che anche questo era riservato per più tardi, per consacrare la sua vita eterna.
    Per me fino a quando lo lasciava mangiare da tale albero Dio lo assicurava di ricevere una vita perfetta continua. Un simbolo di approvazione.





    ----------------------------------------------------------------------------------------------------------
    La vita è piacevole. La morte è pacifica. È la transizione che crea dei problemi.

    Isaac Asimov
  • OFFLINE
    claudio2018
    Post: 3,774
    Location: BOCA
    Age: 50
    00 1/10/2021 10:10 PM
    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Forse infine riusciamo a capirci
    verderame.1958, 10/01/2021 21:53:



    Scusa Claudio, da cosa deduci che l'albero della vita doveva essere una conferma?

    Non mi sembra che Dio avesse fatto una promessa ad Adamo che superato il tempo di prova di un tot d'anni, avrebbe avuto la conferma di una vita eterna, lasciandogli mangiare da tale albero. Il racconto non lo dice.

    Il racconto di Genesi è chiaro a riguardo: di ogni albero Adamo poteva mangiare, all'infuori di quello del bene e del male. Non gli dice che anche questo era riservato per più tardi, per consacrare la sua vita eterna.
    Per me fino a quando lo lasciava mangiare da tale albero Dio lo assicurava di ricevere una vita perfetta continua. Un simbolo di approvazione.



    Si dicendo che potevano nutrirsi di ogni albero sembra indicare che già mangiavano il frutto dell'albero della vita. Comunque il modo in cui è tradotto Genesi 3:22 sembra indicare che non l'avevano ancora mangiato

    Si legge:

    "Dopodiché Geova Dio disse: “L’uomo è diventato simile a uno di noi nel conoscere il bene e il male. Ora, affinché lui non stenda la mano per prendere anche il frutto dell’albero della vita e mangi e viva per sempre.⁠.⁠.”

    Se già si nutrivano di quell'albero forse si sarebbe compreso chiaramente se anziche mettere la parola "anche" lo scrittore avesse messo la parola "ancora"

    Sembra trasmettere l'idea di un'azione non ancora compiuta fino a quel momento

    Genesi 2:15 fa riferimento ad una possibilità ma non a se e quando venne attuata

    [Edited by claudio2018 1/10/2021 10:11 PM]
  • ONLINE
    I-gua
    Post: 13,144
    Age: 42
    00 1/10/2021 10:19 PM
    claudio2018, 10.01.2021 22:10:

    Si dicendo che potevano nutrirsi di ogni albero sembra indicare che già mangiavano il frutto dell'albero della vita. Comunque il modo in cui è tradotto Genesi 3:22 sembra indicare che non l'avevano ancora mangiato

    Si legge:

    "Dopodiché Geova Dio disse: “L’uomo è diventato simile a uno di noi nel conoscere il bene e il male. Ora, affinché lui non stenda la mano per prendere anche il frutto dell’albero della vita e mangi e viva per sempre.⁠.⁠.”

    Se già si nutrivano di quell'albero forse si sarebbe compreso chiaramente se anziche mettere la parola "anche" lo scrittore avesse messo la parola "ancora"

    Sembra trasmettere l'idea di un'azione non ancora compiuta fino a quel momento

    Genesi 2:15 fa riferimento ad una possibilità ma non a se e quando venne attuata




    infatti... e che dire di quei alberi di vita in Cielo? gli Unti ne dovranno recarvisi per l'eternità come simbolo di approvazione divina e del dono dell'immortalità? dovranno mangiare quei frutti per l'eternità?


    8 Solo quei cristiani unti che veramente “lavano le loro lunghe vesti” in modo da essere puri agli occhi di Geova hanno il privilegio di “andare agli alberi della vita”. Ricevono cioè il diritto alla vita immortale nella loro posizione celeste. (Confronta Genesi 3:22-24; Rivelazione 2:7; 3:4, 5).




    e che dire della "corona della vita" che si riceve una volta passata la prova finale a fine millennio?

    frutti dell'albero della vita e corona della vita

    entrambe medesima funzione: simbolo che si è guadagnati l'approvazione divina e si è idonei per la speranza di vita eterna
    [Edited by I-gua 1/10/2021 10:26 PM]
    -------------------------------
    Ospite (utente non TdG)
    -------------------------------

    KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

    ΑΩ alla regia.
9