Legacy of Magic - Forum di Gioco Forum ufficiale del gdr online Legacy of Magic

Genesi Maledetta Xante

  • Posts
  • OFFLINE
    XanteII
    Post: 223
    Registered in: 8/5/2017
    Gender: Male
    Junior User
    00 12/26/2020 4:15 PM
    Ecco di seguito la mia proposta di genesi per il mio PG:

    Il mutaforma, più volte avuto modo di attingere alla discrepanza, al suo potere, ne conosce le lande discriminanti e la sua nefasta progenie, può, dopo UN turno di concentrazione farsi da tramite tra le due dimensione, aprendo uno squarcio che sarà una temporanea porta tra la dimensione terrena e quella demoniaca, Sarà possibile vedere dentro lo squarcio e spiare la landa demoniaca per tutta la durata dell’evocazione.
    La durata di questo squarcio è pari ad un numero di turni pari a 1+D2 o comunque sino all’attraversamento, eventuale, del demone. [Non sempre i demoni arrivano in tempo per attraversare lo squarcio, o si possono perdere in lotte e battaglie per la possibilità di fuga del singolo individuo. Se ne evince che il demone che attraversa sarà comunque il più forte di quelli richiamati dal potere del portale]
    Da questa porta sarà possibile la fuga di un unico demone, il potere attinto per l’attraversamento costerò al mezzodemone -10PF e al passaggio avvenuto lo squarcio si chiuderà nuovamente. Il demone non sarà controllabile direttamente dall’evocatore, ma sarà legato a questo da un compito, un unico compito da svolgere prima di essere libero di vagare nella dimensione a suo piacimento in un numero di giorni pari al livello del PG evocatore.
    I demoni evocati non avranno alcuna sudditanza verso l’evocatore ma avranno la consapevolezza che alla morte di questi ogni demone evocato sarà immediatamente richiamato nella discrepanza essendo venuto meno il suo veicolo, saranno quindi restii a rivoltarsi contro di lui se non in aperta difesa della loro incolumità.
    Il mutaforma può a sua volta richiamare il demone dentro la discrepanza una volta svolto il suo compito, aprendo un nuovo varco dentro il quale la creatura verrà risucchiata, questo passaggio inverso costerà al mezzo demone -20PF
    Il mutaforma può eseguire questa evocazione solo UNA volta a settimana, segnato in scheda, e non sarà mai possibile che più di DUE demoni evocati si trovino contemporaneamente nell’Aengard.
    Essendo questa, come altre, un’abilità che richiede un determinato controllo, sarà legata strettamente all’esperienza del mutaforma in questo rituale quindi più sarà usato e più diverrà utile al suo scopo.
    Fino a 20 utilizzi: Dado 10 <5 evoca demone come da descrizione. >5 arriveranno dalla discrepanza solo parole, e nozioni più o meno comprensibili a discrezione del master
    Da 20 a 30 utilizzi: Dado 10 <5 Evoca demone come da descrizione. >5 arriveranno parole che saranno comprensibili dal mezzodemone e utili per apprendere la lingua demoniaca
    Da 30 a 40 utilizzi: Dado 10 <3 Evoca demone come da descrizione. >3 Concetti e parole comprensibili e utili a conoscere la lingua demoniaca e i demoni della discrepanza
    Da 40 a 50 utilizzi: Dado 10 NON Evoca demone solo con dado critico 1 Riceve sempre parole utili a comprendere la lingua demoniaca.
    Da 50 Utilizzi. Evoca sempre il demone e riceve nozioni e parole ormai comprensibili in demoniaco [Lingua Acquisita livello base]
    Xante / Marco
  • OFFLINE
    Koko_
    Post: 932
    Registered in: 10/18/2016
    Location: MILANO
    Age: 30
    Gender: Female
    Senior User
    00 12/26/2020 6:21 PM
    Re:
    Ciao come promesso non ti ho fatto aspettare per alcune considerazioni. Per il momento metto il progetto in pausa, aperto ad altre vie o correzioni in luce alle limitazioni tecniche che sono emerse cercando di approfondire la proposta.

    Quando hai una correzione o una nuova proposta a seconda di cosa sarà tuo desiderio fare puoi usare comunque questo post




    *~*~*~*
    Keiko
    *~*~*~*


    Rendez-vous rendez-vous, rendez-vous au prochain règlement,
    rendez-vous rendez-vous, rendez-vous sûrement aux prochaines règles
  • OFFLINE
    XanteII
    Post: 226
    Registered in: 8/5/2017
    Gender: Male
    Junior User
    00 1/9/2021 3:51 PM
    Dopo il confronto con il Moderatore e dopo il suo permesso ripropongo la mia genesi, totalmente rivista.


    GENESI MALEDETTA:

    Il mutaforma, più volte avuto modo di attingere alla discrepanza, al suo potere, ne conosce le lande discriminanti e la sua nefasta progenie, può, dopo UN turno di concentrazione farsi da tramite tra le due dimensione, aprendo uno squarcio che sarà una temporanea porta tra la dimensione terrena e quella demoniaca. Questo varco ha come durata massima in turni Livello PG/3 arrotondato per eccesso e costerà all’evocatore [-10 PF per lo sforzo magico]
    Durante questa apertura la discrepanza si fonderà alla dimensione Aengardiana come in un limbo nel quale solo chi legato alla stirpe demoniaca avrà visione totale di quanto accade tutto intorno, cogliendo lo spazio coinvolto dall’evocazione come una vera e propria porzione di discrepanza aperta e visibile, in questa porzione, inevitabilmente i demoni accorreranno attratti dalla possibilità di una fuga o comunque dal potere dell’evocazione. Vedranno nell’evocatore il vero tramite di questa possibilità e quindi non saranno mai aggressivi nei suoi confronti, per quanto mai soggetti alla sua volontà diretta se non per una forma di tacito accordo, saranno quindi restii a rivoltarsi contro di lui o contro chi da lui protetto nel richiamo se non in aperta difesa della loro incolumità.
    Potranno però sfogare direttamente la loro nera essenza su tutto quanto, inconsapevole, è rinchiuso in questo spaccato dimensionale . I demoni si avventeranno così su qualsiasi PG coinvolto in questo limbo e non protetto dalla volontà del castatore. [ Un solo PG a richiamo si potrà proteggere, volontà espressa tramite contatto fisico, costa al mutaforma -10 PF] Lo attaccheranno sia con parole, che rumori ,che fisicamente, per quanto mai la vittima ne percepirà alcun danno fisico diretto, essendo inconsistente e intangibile alle creature della discrepanza in questa stato di limbo inconsapevole. Il PG subirà perciò tutto quanto è l’infausto retaggio di questi esseri, subendone l’influsso malevolo che potrà essere percepito a seconda di un tiro Dado 10 secondo lo schema: [I possibili punti forza persi verranno recuperati in auto rigenerazione pari a 2 PF al giorno]

    Dado 10 : Con esito da 1 a 3 = Malessere acceso e invalidante [-12 PF] sentiranno voci non comprensibili, suoni, versi animaleschi tutto intorno a loro e nella loro mente, che renderanno il soggetto inabile a comprendere e razionalizzare ciò che lo circonda. Terrore

    Dado 10 : Con esito da 4 a 7 = Malessere leggero [-6 PF] confusione mentale, smarrimento, dolore morale, senso di essere sporcati nell’animo, di peccato, di dolore e male assoluto. Angoscia opprimente

    Dado 10 : Con esito da 8 a 10 = Malessere lieve non invalidante. Straniamento

    Chi legato alla discrepanza [ I Mutaforma ] sarà immune agli effetti, ma ne gioverà in maniera atavica, provando piacere in qualsivoglia sfogo delle creature sugli esseri inermi e inconsapevoli, sarà un piacere non legato al comune godimento di un essere mortale, ma qualcosa di inficiante nel marchio come comunanza di intenti e partecipazione, sentendo vago smarrimento e abbandono di un’appartenenza quando lo squarcio verrà meno.
    L’area soggetta all’incanto sarà determinata, avendo un raggio che ha per centro il castatore e una misura, in metri, pari al suo Livello.
    In questa dimensione oltre l’ovvia dicotomia ambientale l’evocatore può continuare ad interagire con quelli della dimensione aengardiana come al solito ma sarà percepito, in quanto tramite con la discrepanza, come entità fonte di magia malevola da chi ne abbia facoltà.
    Xante / Marco
  • OFFLINE
    Koko_
    Post: 946
    Registered in: 10/18/2016
    Location: MILANO
    Age: 30
    Gender: Female
    Senior User
    00 1/9/2021 6:37 PM
    Buonasera,
    ho letto la genesi ed è un progresso non indifferente. La trovo molto interessante anche se ho qualche cosina da chiarire qui e là (piccolezze, ad esempio non sono punti forza ma punti ferita). Mi prendo un po' per rifletterci perchè su alcuni pezzi la forma dello scritto è un po' ambigua. è un testo molto lungo e complesso che potremo di certo semplificare.

    Agli immuni oltre ai Mutaforma intanto metterei i PG con punti mente >30 rispetto al Mutaforma, ma ci voglio riflettere un attimo. Inoltre l'area può essere occupata da PG ma anche di PNG, specificherei bersagli piuttosto che PG.
    I danni sono di tipo magico o di spossatezza fisica dovuta all'interazione con i demoni nel limbo?
    Una dicitura semplificata che richiama quella di Artiglio della mente, piuttosto che 3 tipi di dado, come la vedi eventualmente?




    *~*~*~*
    Keiko
    *~*~*~*


    Rendez-vous rendez-vous, rendez-vous au prochain règlement,
    rendez-vous rendez-vous, rendez-vous sûrement aux prochaines règles
  • OFFLINE
    XanteII
    Post: 227
    Registered in: 8/5/2017
    Gender: Male
    Junior User
    00 1/9/2021 7:10 PM
    Grazie per la risposta solerte.

    Hai ragione sui punti ferita, sorry e si se si puù semplificare molto meglio, anche per renderla semplice ai master, non voglio maledizioni ogni volta che devono mettersi a leggerla.

    Alla questione mente onestamente avevo pensato in origine, non l'ho legata a questo perchè ho creduto che non dipenda da Xante. Lui è tramite, un richiamo per i demoni che sarebbero quelli che creerebbero il danno. quindi dare a qualcuno la possibilità di avere più punti mente di un demone mi pareva fuori contesto, non possiamo sapere quale tipo di demone viene richiamato da questo incanto e daremmo per scontato che siano tutti dei demoni di classe bassissima.

    Ho usato il dado dieci per legarla più a una questione di fortuna. Tipo il numero di demoni che accorrono, più o meno concentrati su uno più che su un altro a seconda del dado. Renderla anche più "dinamica" per una possibile convalida.
    Non so cosa ne pensi di questo mio modo di vedere la cosa?

    P.S.
    Danno di tipo spossatezza, non sono tangibili ai demoni se no sarebbe devastante, subiscono solo da un punto di vista mentale e di sensazioni negative. Quindi si legherei alla spossatezza anche per rendere plausibile il malessere che ne segue.
    [Edited by XanteII 1/9/2021 7:17 PM]
    Xante / Marco
  • OFFLINE
    Koko_
    Post: 947
    Registered in: 10/18/2016
    Location: MILANO
    Age: 30
    Gender: Female
    Senior User
    00 1/9/2021 7:45 PM
    Forse ho capito meglio che intendi, ma salvo limitarne la durata le immunità si devono poter concedere in qualche modo. La Skill è molto interessante ma va alleggerita un po' per risultare giocabile. è un po' questo che mi rende perplessa, danno da spossatezza magica, non fisica, a cui però non c'è immunità per questo secondo me diciture simili ad artiglio della mente per il danno sarebbero più indicate perchè altrimenti diventa un cast di tipo mentale, quindi dovrebbe essere tamponabile con barriere di medesima sorta lasciando solo il malessere emotivo dal percepire i demoni, è così che la intendi?

    Hai pensato anche a un nome?





    Intanto per alleggerirla inizierei dal togliere il superfluo

    Durante questa apertura la discrepanza si fonderà alla dimensione Aengardiana come in un limbo nel quale solo chi legato alla stirpe demoniaca avrà visione totale di quanto accade tutto intorno, cogliendo lo spazio coinvolto dall’evocazione come una vera e propria porzione di discrepanza aperta e visibile, in questa porzione, inevitabilmente i demoni accorreranno attratti dalla possibilità di una fuga o comunque dal potere dell’evocazione. Vedranno nell’evocatore il vero tramite di questa possibilità e quindi non saranno mai aggressivi nei suoi confronti, per quanto mai soggetti alla sua volontà diretta se non per una forma di tacito accordo, saranno quindi restii a rivoltarsi contro di lui o contro chi da lui protetto nel richiamo se non in aperta difesa della loro incolumità.
    Potranno però sfogare direttamente la loro nera essenza su tutto quanto, inconsapevole, è rinchiuso in questo spaccato dimensionale . I demoni si avventeranno così su qualsiasi PG coinvolto in questo limbo e non protetto dalla volontà del castatore. [ Un solo PG a richiamo si potrà proteggere, volontà espressa tramite contatto fisico, costa al mutaforma -10 PF] Lo attaccheranno sia con parole, che rumori ,che fisicamente, per quanto mai la vittima ne percepirà alcun danno fisico diretto, essendo inconsistente e intangibile alle creature della discrepanza in questa stato di limbo inconsapevole. Il PG subirà perciò tutto quanto è l’infausto retaggio di questi esseri, subendone l’influsso malevolo che potrà essere percepito a seconda di un tiro Dado 10 secondo lo schema: [I possibili punti forza persi verranno recuperati in auto rigenerazione pari a 2 PF al giorno]
    ->
    La discrepanza subentra(//non si fonde, è ovunque, come il sottosopra siamo noi a non percepirla nè vederla//) alla dimensione Aengardiana come in un limbo nel quale solo chi legato alla stirpe demoniaca avrà coscienza di quanto accade tutto intorno, cogliendo lo spazio coinvolto dall’evocazione come porzione di discrepanza aperta e visibile, in questa porzione, inevitabilmente i demoni accorreranno attratti dalla possibilità di una fuga. Vedendo nell’evocatore il tramite non saranno ostili nei suoi confronti nè si rivolteranno contro di lui o contro chi da lui protetto nel richiamo [ Un solo PG a richiamo si potrà proteggere, volontà espressa tramite contatto fisico, costa al mutaforma -10 PF].
    Potranno però sfogare direttamente la loro nera essenza su tutto quanto, inconsapevole, è rinchiuso in questo spaccato dimensionale . I demoni si avventeranno così su qualsiasi PG coinvolto in questo limbo( e non protetto dalla volontà del castatore // via abbiamo capito). Lo attaccheranno sia con parole, che rumori ,che fisicamente
    (, per quanto mai la vittima ne percepirà alcun danno fisico diretto, essendo inconsistente e intangibile alle creature della discrepanza in questa stato di limbo inconsapevole//anche questo non mi sembra necessario). Il PG/PNG subirà perciò tutto quanto è retaggio di questi esseri, subendone l’influsso malevolo a seconda di un tiro Dado 10 secondo lo schema: [I possibili punti ferita persi verranno recuperati in auto guarigione 2 PF al giorno]


    , ma ne gioverà in maniera atavica, provando piacere in qualsivoglia sfogo delle creature sugli esseri inermi e inconsapevoli, sarà un piacere non legato al comune godimento di un essere mortale, ma qualcosa di inficiante nel marchio come comunanza di intenti e partecipazione, sentendo vago smarrimento e abbandono di un’appartenenza quando lo squarcio verrà meno. ->Percependola, oltre a vederla con le relative familiarità del marchio.

    Toglierei anche opprimente, dal senso di angoscia, così come il sentirsi sporchi dentro.

    Come si comporta la skill in relazione ad altre skill quali senza paura e di simile natura?Le difese mentali in generale?
    forse se riesci a darmi direzione in quel senso riesco a fare una stesura migliore intanto se mi fai queste correzioni vediamo se il testo diventa più limpido




    *~*~*~*
    Keiko
    *~*~*~*


    Rendez-vous rendez-vous, rendez-vous au prochain règlement,
    rendez-vous rendez-vous, rendez-vous sûrement aux prochaines règles
  • OFFLINE
    XanteII
    Post: 228
    Registered in: 8/5/2017
    Gender: Male
    Junior User
    00 1/10/2021 2:32 PM
    Il mutaforma, più volte avuto modo di attingere alla discrepanza, al suo potere, ne conosce le lande discriminanti e la sua nefasta progenie, può, dopo UN turno di concentrazione farsi da tramite tra le due dimensione, aprendo uno squarcio che sarà una temporanea porta tra la dimensione terrena e quella demoniaca. Questo varco ha come durata massima in turni Livello PG/3 arrotondato per eccesso e costerà all’evocatore [-10 PF per lo sforzo magico]
    Durante questa apertura la discrepanza subentra alla dimensione Aengardiana come in un limbo nel quale solo chi legato alla stirpe demoniaca avrà coscienza di quanto accade tutto intorno, cogliendo lo spazio coinvolto dall’evocazione come porzione di discrepanza aperta e visibile, in questa porzione, inevitabilmente i demoni accorreranno attratti dalla possibilità di una fuga. Vedendo nell’evocatore il tramite non saranno ostili nei suoi confronti nè si rivolteranno contro di lui o contro chi da lui protetto nel richiamo [ Un solo PG a richiamo si potrà proteggere, volontà espressa tramite contatto fisico, costa al mutaforma -10 PF].
    Potranno però sfogare direttamente la loro nera essenza su tutto quanto, inconsapevole, è rinchiuso in questo spaccato dimensionale . I demoni si avventeranno così su qualsiasi presente coinvolto in questo limbo e lo attaccheranno sia con parole, che rumori ,che fisicamente. Il PG/PNG subirà perciò tutto quanto è retaggio di questi esseri, subendone l’influsso malevolo a seconda di un tiro Dado 10 secondo lo schema: [I possibili punti ferita persi verranno recuperati in auto guarigione 2 PF al giorno]

    Dado 10 : Con esito da 1 a 3 = Malessere acceso e invalidante [-12 PF] sentiranno voci non comprensibili, suoni, versi animaleschi tutto intorno a loro e nella loro mente, che renderanno il soggetto inabile a comprendere e razionalizzare ciò che lo circonda.

    Dado 10 : Con esito da 4 a 7 = Malessere leggero [-6 PF] confusione mentale, smarrimento, dolore morale, di peccato, di dolore e male assoluto.

    Dado 10 : Con esito da 8 a 10 = Malessere lieve non invalidante. Straniamento

    Chi legato alla discrepanza [ I Mutaforma ] oltre ad essere immune agli effetti, ma ne gioverà in maniera atavica, provando piacere in qualsivoglia sfogo delle creature sugli esseri inermi e inconsapevoli, sarà un piacere non legato al comune godimento di un essere mortale, ma qualcosa di inficiante nel marchio come comunanza di intenti e partecipazione, sentendo vago smarrimento e abbandono di un’appartenenza quando lo squarcio verrà meno. Percependola, oltre a vederla con le relative familiarità del marchio.
    L’area soggetta all’incanto sarà determinata, avendo un raggio che ha per centro il castatore e una misura, in metri, pari al suo Livello.
    In questa dimensione oltre l’ovvia dicotomia ambientale l’evocatore può continuare ad interagire con quelli della dimensione aengardiana come al solito ma sarà percepito, in quanto tramite con la discrepanza, come entità fonte di magia malevola da chi ne abbia facoltà.



    Buon giorno
    Ti posto nuovamente la skill con le correzioni richieste.
    Il nome si, l’ho pensato e mi piacerebbe fosse “Radici Oscure” o “Radici del Male” Legandola a questo “ritorno” ,anche se temporaneo ,alle radici della nostra razza, la discrepanza.
    Per quanto riguarda la mia interpretazione Sulle skill di difesa legabili a queste proposta, credo che tutte quelle che necessitino di una piena consapevolezza del pericolo che si stia correndo, come ad esempio “Senza Paura”, che mi pare sia legata a qualcosa che si vede e quindi resistervi, non siano utili a scampare agli effetti, questo perché i Pg non avrebbero nulla che li facesse sospettare di ciò che gli stia accadendo, se non quel senso di “oppressione” legato si a delle voci e rumori ma che sarebbero già, quindi, dentro la loro testa e quindi avrebbero già un effetto nel momento stesso che qualcuno provi a resistervi. Certo tutto ciò che invece può essere evocato in maniera autonoma, senza che i pg ne abbia percezione si, quello potrebbe essere utile a schermarsi, ora non ricordo se ci sono skill di questo genere, quale potrebbe essere per la magia la barriera superiore, soprattutto skill che siano di razza e quindi io no ne so gli effetti.

    Ora ripeto, per quanto mi riguarda posso tranquillamente legare la skill alle possibilità dell’Artiglio della mente, se non l’ho fatto prima è stato per una mia personalissima interpretazione, ma se per te va bene , per me non ci sono problemi anzi, sarebbe anche più semplice gestirne sia per me che per i master. E in questo senso mi permetto di postare anche la skill rivista sotto quell’aspetto:



    Il mutaforma, più volte avuto modo di attingere alla discrepanza, al suo potere, ne conosce le lande discriminanti e la sua nefasta progenie, può, dopo UN turno di concentrazione farsi da tramite tra le due dimensione, aprendo uno squarcio che sarà una temporanea porta tra la dimensione terrena e quella demoniaca. Questo varco ha come durata massima in turni Livello PG/3 arrotondato per eccesso e costerà all’evocatore [-10 PF per lo sforzo magico]
    Durante questa apertura la discrepanza subentra alla dimensione Aengardiana come in un limbo nel quale solo chi legato alla stirpe demoniaca avrà coscienza di quanto accade tutto intorno, cogliendo lo spazio coinvolto dall’evocazione come porzione di discrepanza aperta e visibile, in questa porzione, inevitabilmente i demoni accorreranno attratti dalla possibilità di una fuga. Vedendo nell’evocatore il tramite non saranno ostili nei suoi confronti nè si rivolteranno contro di lui o contro chi da lui protetto nel richiamo [ Un solo PG a richiamo si potrà proteggere, volontà espressa tramite contatto fisico, costa al mutaforma -10 PF].
    Potranno però sfogare direttamente la loro nera essenza su tutto quanto, inconsapevole, è rinchiuso in questo spaccato dimensionale . I demoni si avventeranno così su qualsiasi presente coinvolto in questo limbo e lo attaccheranno sia con parole, che rumori ,che fisicamente. Il PG/PNG subirà perciò tutto quanto è retaggio di questi esseri, subendone l’influsso malevolo: Malessere acceso e invalidante [-12 PF] sentiranno voci non comprensibili, suoni, versi animaleschi tutto intorno a loro e nella loro mente, che renderanno il soggetto inabile a comprendere e razionalizzare ciò che lo circonda. [I possibili punti ferita persi verranno recuperati in auto guarigione 2 PF al giorno]

    La vittima può tentare d'opporsi a questo potere in questo modo:
    Nel caso in cui la vittima abbia pt mente pari o superiori al mutaforma non vi sono effetti.
    - differenza pt mente fra mutaforma e vittima maggiore di 30, non può schermarsi
    - differenza pt mente fra mutaforma e vittima minore di 30, quest'ultima tira D30 con risultato utile se maggiore di 20

    Chi legato alla discrepanza [ I Mutaforma ] oltre ad essere immune agli effetti, ma ne gioverà in maniera atavica, provando piacere in qualsivoglia sfogo delle creature sugli esseri inermi e inconsapevoli, sarà un piacere non legato al comune godimento di un essere mortale, ma qualcosa di inficiante nel marchio come comunanza di intenti e partecipazione, sentendo vago smarrimento e abbandono di un’appartenenza quando lo squarcio verrà meno. Percependola, oltre a vederla con le relative familiarità del marchio.
    L’area soggetta all’incanto sarà determinata, avendo un raggio che ha per centro il castatore e una misura, in metri, pari al suo Livello.
    In questa dimensione oltre l’ovvia dicotomia ambientale l’evocatore può continuare ad interagire con quelli della dimensione aengardiana come al solito ma sarà percepito, in quanto tramite con la discrepanza, come entità fonte di magia malevola da chi ne abbia facoltà.


    Tengo a sottolineare che i punti ferita non sono il principio primo di questa mia Skill, li ho messi perché è plausibilmente giusto, secondo me, che un’”invasione” demoniaca per quanto intangibile sia in qualche modo deficitari per chi ne subisce, ma per me la cosa fondamentale è il rapporto più intimo che il mio PG andrebbe a creare con la discrepanza stessa e i suoi abitanti. Un modo per arricchire un Bg che è già molto legato a questo aspetto. Voglio anche chiederti se posso legare questo apprendimento con la futura nuova evocazione del demone di razza, vorrei usare quel frangente per poter in qualche modo stabilire questa sua possibilità, sempre che la skill venga poi accettata naturalmente.
    Xante / Marco
  • OFFLINE
    Koko_
    Post: 948
    Registered in: 10/18/2016
    Location: MILANO
    Age: 30
    Gender: Female
    Senior User
    00 1/11/2021 11:16 AM
    Eccomi, allora, terrei la prima versione ora che sto iniziando a inquadrare la skill, metterò comunque al corrente la gestione dell'alternativa secondaria sul dado, che comunque non vedrei così, simile ma non esattamente così.

    Passo all'ultima revisione, se per te va bene, poi la manderei. In ogni caso certo, se approvata è un buon spunto per riprendere contatto con l'animale di razza anche e forse più maturamente da parte di Xante.

    Note sulle mmodifiche:
    -ho parametrizzato la durata, capisco l'intenzione di voler rapportare questa skill al livello del Mutaforma e alla sua maturità ma ad ora è una skill che può potenzialmente durare l'intera quest e non si associa al costo della skill stessa.
    -Ho cambiato gli effetti che erano descritti in più pezzi, e soprattutto esiti che non si capiva se seguissero il dado. Ho aggiunto la nota all'artiglio.
    -Ho compreso la questione indipendente dalla mente, ed in questa proposta ho lasciato che vi fosse tuttavia la possibilità dell'immunità generata dal dado, proprio perchè una skill priva di immuni non è contemplata, e sicuramente non a quel prezzo.
    -Ho rimosso l'imposizione razziale, comprendendone l'immunità e allargandola a discrepanti vari comunque il percorso di un Mutaforma ha coerenza con il suo vissuto. Chi ad esempio ne è totalmente distante non ha senso abbia tutto questo "beneficio" altrimenti la razza deve cambiare di conseguenza ed è discorso già datato nel momento in cui la via scelta è neutrale, finanche con possibili note positive, è un gioco che è bello solo se accolto nelle piene sfaccettature.
    -Ho rimosso la percezione di Xante come veicolante di malvagità perchè per me ha più senso sia l'area intera ad esserne pregna.


    Fammi sapere cosa ne pensi della mia proposta, rileggerò per vedere se il risultato è alleggerito e di facile assimilazione come speravo

    Radici Oscure
    Il mutaforma, più volte a contatto intimo con la Discrepanza, dopo UN turno di concentrazione può farsi da tramite con essa assottigliando la separazione tra le due dimensioni e permettendo interazione dei Discrepanti alla nostra piana. Questo varco ha come durata massima in turni 1+D(Livello PG/3 arrotondato per eccesso) e costerà all’evocatore [-10 PF]. Per tutta la durata del varco la discrepanza subentra alla dimensione Aengardiana come in un limbo nel quale solo chi legato geneticamente alla Discrepanza (altri demoni PNG, Mutaforma) avrà coscienza di quanto accade cogliendo lo spazio coinvolto dall’evocazione come porzione di discrepanza aperta e visibile; in questa porzione, i demoni accorreranno attratti dalla possibilità di una fuga e vedendo nell’evocatore il tramite non saranno ostili nei suoi confronti nè si rivolteranno contro chi da lui protetto nel richiamo [ Un solo PG a richiamo per volontà espressa tramite contatto fisico, costa al mutaforma -10 PF].
    I demoni si avventeranno così su qualsiasi essere presente coinvolto in questo limbo e lo attaccheranno sia con parole, che rumori ,che fisicamente con contatto diretto generando la fredda sensazione di artigli che cercano di rovistare nelle carni. L'entità e il contatto che portano al malessere e alla percezione è regolato secondo lo schema di un D10:

    Dado 10 : Con esito da 1 a 3 = Malessere acceso e invalidante [-12 PF] più esseri si concentreranno sulla persona rendendo il soggetto inabile a comprendere e razionalizzare ciò che lo circonda. Contatto diretto alle carni.

    Dado 10 : Con esito da 4 a 7 = Malessere leggero [-6 PF] un solo essere si concentrerà sulla persona causando confusione mentale, smarrimento. Contatto diretto alle carni.

    Dado 10 : Con esito da 8 a 10 = Non invalidante. Assenza di contatto diretto con i Discrepanti. Senso di straniamento, percezione dell'ostilità nell'area.

    [I possibili punti ferita persi verranno recuperati in auto guarigione 2 PF al giorno]

    Chi legato alla discrepanza [ Mutaforma/DemoniPNG/MarchiatiPG-PNG ] percepirà una sensazione di comunanza di intenti nell'area, risultando immune allo smarrimento e consapevole di quanto accade con le relative familiarità del marchio e le reazioni portate dall'ONGAME.

    L’area soggetta all’incanto ha un raggio in metri pari al Livello dell'evocatore ed è percepibile magicamente (e negativamente per chi ne ha la possibilità) per tutta la durata dell'incanto malgrado il velo della Discrepanza non sia visibile ad occhio nudo per chi non ne è immune.

    *~*~*~*
    Keiko
    *~*~*~*


    Rendez-vous rendez-vous, rendez-vous au prochain règlement,
    rendez-vous rendez-vous, rendez-vous sûrement aux prochaines règles
  • OFFLINE
    Koko_
    Post: 949
    Registered in: 10/18/2016
    Location: MILANO
    Age: 30
    Gender: Female
    Senior User
    00 1/12/2021 9:36 PM
    Dopo brevi trattative sui turni (non sono d'accordo con te ma farò di tutto affinché tu possa esprimere la tua opinione) ti allego la versione approvata, nella forma e contenuti, insieme alla gestione. Fammi sapere quando ne avrai dato spazio in note e provvederò a modificare i segni particolari.

    In bocca al lupo con il suo utilizzo!



    Radici Oscure
    Il mutaforma, più volte a contatto intimo con la Discrepanza, dopo UN turno di concentrazione può farsi da tramite con essa assottigliando la separazione tra le due dimensioni e permettendo interazione dei Discrepanti alla nostra piana. Questo varco ha come durata massima in turni 2+D(Livello PG/3 arrotondato per eccesso) e costerà all’evocatore [-10 PF]. Per tutta la durata del varco la discrepanza subentra alla dimensione Aengardiana come in un limbo nel quale solo chi legato geneticamente alla Discrepanza (altri demoni PNG, Mutaforma) avrà coscienza di quanto accade cogliendo lo spazio coinvolto dall’evocazione come porzione di discrepanza aperta e visibile; in questa porzione, i demoni accorreranno attratti dalla possibilità di una fuga e vedendo nell’evocatore il tramite non saranno ostili nei suoi confronti nè si rivolteranno contro chi da lui protetto nel richiamo [ Un solo PG a richiamo per volontà espressa tramite contatto fisico, costa al mutaforma -10 PF].
    I demoni si avventeranno così su qualsiasi essere presente coinvolto in questo limbo e lo attaccheranno sia con parole, che rumori ,che fisicamente con contatto diretto generando la fredda sensazione di artigli che cercano di rovistare nelle carni. L'entità e il contatto che portano al malessere e alla percezione è regolato secondo lo schema di un D10:

    Dado 10 : Con esito da 1 a 3 = Malessere acceso e invalidante [-12 PF] più esseri si concentreranno sulla persona rendendo il soggetto inabile a comprendere e razionalizzare ciò che lo circonda. Contatto diretto alle carni.

    Dado 10 : Con esito da 4 a 7 = Malessere leggero [-6 PF] un solo essere si concentrerà sulla persona causando confusione mentale, smarrimento. Contatto diretto alle carni.

    Dado 10 : Con esito da 8 a 10 = Non invalidante. Assenza di contatto diretto con i Discrepanti. Senso di straniamento, percezione dell'ostilità nell'area.

    [I possibili punti ferita persi verranno recuperati in auto guarigione 2 PF al giorno]

    Chi legato alla discrepanza [ Mutaforma/DemoniPNG/MarchiatiPG-PNG ] percepirà una sensazione di comunanza di intenti nell'area, risultando immune allo smarrimento e consapevole di quanto accade con le relative familiarità del marchio e le reazioni portate dall'ONGAME.

    L’area soggetta all’incanto ha un raggio in metri pari al Livello dell'evocatore ed è percepibile magicamente (e negativamente per chi ne ha la possibilità) per tutta la durata dell'incanto malgrado il velo della Discrepanza non sia visibile ad occhio nudo per chi non ne è immune.

    *~*~*~*
    Keiko
    *~*~*~*


    Rendez-vous rendez-vous, rendez-vous au prochain règlement,
    rendez-vous rendez-vous, rendez-vous sûrement aux prochaines règles
  • OFFLINE
    XanteII
    Post: 229
    Registered in: 8/5/2017
    Gender: Male
    Junior User
    00 1/12/2021 10:05 PM
    grazie grazie grazie grazie :D
    Sono felicissimo di questa genesi e della solerzia che hai avuto per lavorarci su e proporla.

    Grazie grazie grazie...<3

    Appena ho scritto in note ti dico. Non vedo l'ora di usarla *_*
    Xante / Marco