00 5/24/2020 12:47 PM
Ciao a tutti ragazzi, finalmente si ritorno al piacere di scrivere un report e rendervi partecipi di una mezza giornata di pesca. Non vado come di solito di notte, però la voglia era tanta... mi preparo le mie due canne preferite e cioè la mitica Italcanna "Futura" da 190 e la Shimano "Antares" da 170 ....vado a comprare il bigattino e via a mare.
Si raggiunge lo spot verso le 10.30 e incomincio a sistemare le canne sul tripode, preparo le armature per la lunga distanza, quindi shock leader adeguato e piombo da 4 once con innesco del bigattino su due ami da 8 a gambo lungo e relativi popup. Si fanno diversi lanci, mentre il tempo passa...canne morte e trscorre il tempo fra una sigaretta e l'altra... finalmente una leggera tocca... sto attento alla mangiata e a sfruttare il momento per ferrare..dopo qualche istante la Futura si inarca e zac ferro...allamato... Whow beccatoooonel ...sembrava un piccolo treno merci ...molto combattivo...con la dovuta cautela me mo porto a riva ed appare una bella leccia stella che si fa ammirare per la sua argentea livrea. La metto nel secchione e mi rimetto in pesca ..dopo ciò il nulla. L'unica nota negativa e ch mi si è rotta la Antares... per me è stata una sorpresa perchè le canne li tratto molto bene. Bhè doveva andare così.. ma non me lo so spiegare. Da questa rottura mi sta balenando in testa di comprere una tre pezzi "Vector C3" della italcanna voi cosa mi consigliate? Mi servono le grandi distanze. Un abbraccio a voi tutti alla prossima.



Quant'è bella giovinezza... che ci fugge tuttavia...chi vuol esser lieto sia ...di doman non v'è certezza ....(Lorenzo..Il Magnifico)


Ah...non credea mirarti...sii bella oh istinto fior.....(Vincenzo Bellini)