00 5/21/2020 8:20 PM
Da Ippia.biz.: da lunedì 25 si riparte con Taraanto, Follonica ed Albenga...
ADESSO E’ VERO: LUNEDI’ 25 SI RIPARTE

Intesa Speranza-Bellanova e via libera alle corse a porte chiuse. Tocca subito a Taranto, Albenga e Follonica.

"Soddisfazione" da parte dei Ministri Bellanova e Speranza per la ripresa delle corse ippiche rigorosamente al chiuso a partire dal 25 maggio. La decisione è stata assunta oggi dal Ministero della Salute di concerto con il Ministero dell'Agricoltura.
Naturalmente, la ripresa delle corse è condizionata al rispetto da parte degli Ippodromi delle "Linee Guida per la ripresa delle attività ippiche" coerenti con le indicazioni del Comitato tecnico scientifico perché sia garantito "il massimo livello di sicurezza a tutte le attività oggetto di riapertura".

Questo il testo con il quale il Mipaaf ha comunicato di aver finalmente sbrogliato la matassa. Dopo il “totodata” infinito, la comunicazione tanto attesa è arrivata: le corse così potranno riprendere già da lunedì prossimo. Nella mattinata di giovedì era giunta l’autorizzazione formale all’ippodromo di Taranto per effettuare nella giornata odierna la dichiarazione dei partenti che sarebbe stata ritenuta valida solo se fosse arrivato “l’emanando decreto” cosa che poi, come abbiamo appena visto è accaduta.

Cosa ha contribuito a sbloccare una situazione che fino a poche ore fa sembrava irrimediabilmente in fase di stallo? Difficile dire quale sia stata la fatidica goccia. Certo il lavoro era iniziato giorni addietro. La lettera del Ministro Bellanova aveva smosso pesantemente le acque. Poi sono arrivate le linee guida del protocollo sanitario e infine l’atto conclusivo al quale hanno probabilmente contribuito anche le manifestazioni che si sono svolte nella mattinata di ieri in contemporanea a Milano, Napoli, Siracusa Pisa e Siena e che avrebbero vissuto un secondo atto oggi a Roma e domani a Bologna.

Il popolo ippico in questa circostanza si è riscoperto piuttosto unito ha saputo tramutarsi da “invisibile” a “visibile” e certamente anche questo ha avuto la sua influenza.

Questa mattina quindi ci saranno i partenti a Taranto. Probabilmente domani arriveranno quelli di Albenga e Follonica, gli altri due campi in calendario per la giornata di lunedì. Poi a stretto giro dovrebbe toccare anche agli altri. Le società di corse stanno nel frattempo perfezionando i rispettivi protocolli sanitari, non sempre facili da attuare, che dovranno essere posti a conoscenza delle autorità sanitarie locali il cui parere non sarà vincolante per la ripartenza, ma che comunque potrebbero poi in seguito proporre delle ispezioni per verificare che quanto stabilito dai protocolli sia realmente posto in essere.

Trovata finalmente la data della ripartenza ora bisogna andare avanti con le altre esigenze del settore anche queste indifferibili. Il calendario, innanzitutto, con annesso il recupero dei percorsi classici e poi la riapertura progressiva al pubblico. Nella fase tre dal 14 giugno potrebbe essere consentito l’accesso a un pubblico contingentato. Riapriranno le agenzie e si potrà ricominciare anche a parlare di riforma per le scommesse. Nel frattempo il palinsesto complementare, ancora in fase sperimentale, potrà espletare appieno il suo ruolo. Da fare ce n’è veramente tanto: per ora godiamoci il ritorno in pista.

Luigi Migliaccio
[Edited by zebu 5/22/2020 5:14 PM]