Freeforumzone mobile

Il martellamento che il tennis fa grazie a Corriere e a Repubblica è una "strategia di marketing" vincente?

  • Posts
  • OFFLINE
    Davide
    Post: 85,260
    Gender: Male
    Hall of Fame
    00 2/19/2020 11:15 AM
    Si parla per ipotesi, seguono screenshot in allegato.
    Non vi tedio con un'intro troppo lunga, diciamo che ormai abbiamo fatto il callo a notizie quasi settimanali sull'ultima "magia" di questo o quest'altro tennista.
    Ma quali sono i pro e i contro di quella che sembrerebbe una scelta di marketing? Analizziamoli insieme.

    Pro

    - Effettivamente tieni alta l'attenzione su uno sport che è abbastanza noioso. Ossia: hai quel prodotto, cerchi di ottenere il massimo nonostante uno spettacolo che non è esattamente degno di nota, generalmente parlando (qui non si nega che alcuni passaggi di partite siano spettacolari).
    - Cercando di sponsorizzare grandi nomi si lancia il messaggio per cui la carriera tennistica è fattibile.
    - Viene valorizzato uno dei pochi lati spettacolari di quello sport: i virtuosismi.
    - Continuando a martellare sulla beneficenza e quanto sono bravi e buoni i tennisti si offre al fruitore degli articoli e dei video una buona immagine della disciplina sportiva.

    Contro

    - Troppi articoli e tutti identici (spesso concentrati su un solo scambio) alla lunga fanno pensare male a chi si interessa di altri sport e fanno storcere il naso agli altri (della serie "checcefrega?").
    - Chi vedrà una partita di tennis dopo l'hype creato si renderà conto che c'è una grande differenza fra quanto presentato e la realtà dei fatti (partite lunghe, noiose, praticamente delle "tiritere").
    - Le combine nel tennis sono abbastanza frequenti. Il fatto che Djokovic e altri facciano molta beneficenza e che i media li mettano perpetuamente in primo piano non cela ciò che succede nel mondo tennistico. Credo che questo alla lunga venga capito da chi ha un minimo di dimestichezza con internet (cercate "tennis" e "combine" su Google News, solo nel mondo anglosassone il problema viene affrontato seriamente a livello mediatico).

    Topic correlato: "La doppia faccia della pallavolo: cosa si nasconde dietro al buonismo e alle belle parole".

    I seguenti allegati non sono un grande esempio, sono solo screenshot di quattro articoli di oggi, messi fra i primi delle rispettive homepage. In realtà l'articolo tennistico schiaffato subito davanti al lettore è settimanale e a volte bisettimanale. Spesso, parlo da giornalista, sono pezzi senza contenuti, del tipo "visto che bello?".
    Arriviamo al punto: se e ripeto se si tratta di una strategia di marketing, conviene veramente?

  • OFFLINE
    Iuzzolino
    Post: 5,048
    Age: 39
    Gender: Male
    Hall of Fame
    00 2/25/2020 12:22 PM
    Tutto giusto, ma direi anche che c'è il fattore-patetico: cosa vuoi ottenere facendo vedere che Djokivic gioca per strada a tennis con dei bambini?

    "E' stato tutto spontaneo. Stavo tornando a casa con le racchette, quando per caso ho visto dei ragazzini giocare a tennis senza una rete. Allora gli ho detto che sarei andato io a prendere una rete e che l’avrei sistemata tra due lampioni in modo da giocare per bene"

    Io quando l'ho letto sono scoppiato in una risata fragorosa tanto che dove lavoro mi hanno chiesto se andava tutto bene. [SM=g6025825]
    Tennis sport bello (che però procura problemi fisici) ma molto noioso.



    [SM=x49409] BASKET CONNECTION, FIERI DI NON FARE SCHIFO [SM=g6025825]
  • OFFLINE
    Davide
    Post: 85,455
    Gender: Male
    Hall of Fame
    00 4/7/2020 6:33 PM
    Ehm...