Ankie & Friends - L'Eremo delle Libertà

Il grande Torneo della Grande TV

  • Posts
  • OFFLINE
    Horace ホレス
    Horace
    2019,2020 A&F Friend of the Year
    00 1/3/2019 11:46 AM
    Al via il primo di una Serie di Grandi Tornei in esclusiva solo per questo Forum.
    Senza parametri e senza tabellone, con l'unica regola cge se il verdetto non mi piace lo cambio.

    Simona Ventura vs Charlie Gnocchi

    Se parliamo di Grande TV non possiamo che iniziare con SuperSimo. Per lei un comodo squash contro il fratello di uno dei suoi partner artistici storici, che in tv al massimo ha fatto l'inviato per Striscia. E neanche uno di quelli più divertenti.
    Vincitrice: Simona Ventura

    Enrico Beruschi vs Federica Fontana

    Non c'è stpria, troppo legato a Beruschi dai tempi del Drive In e di "Mira l'onda del mar". Spiace che la tv l'abbia dimenticato relegandolo a piccoli ruoli nostalgici.
    Vincitore: Enrico Beruschi

    Uan vs Ubaldo Lanzo

    Due personaggi sopra le righe. Ultimamente ho rivisto diversi sketch di Bim Bum Bam e sono invecchiati benissimo, perché erano di una cattiveria oggi irripetibile in uno show per ragazzi (che manco esistono più). Le sbroccate del cromatologo di Chiambretti comunque mancano a tutta la tv italiana. Questa sconfitta lo renderà una furia rosso corallo smaltato.
    Vincitore: Uan

    Heather Parisi vs Lorella Cuccarini

    Subito una grande sfida, per me portatrice di grande sofferenza. Preferisco la Parisi come cantante, come persona e anche fisicamente (quanto era bona negli anni 80? Le copertine di Crilu', Cicale e Livido rispondono da sole), ma dopo Fantastico fatico a ricordare la statunitense in qualche show veramente importante, al massimo mi divertiva come concorrente del Quizzone di Gerry Scotti. La Cuccarini invece, ha formato una coppia indimenticabile con Marco Columbro, la loro "Buona Domenica" è la migliore di sempre, e ha presentato anche uno dei miei programmi cult (però beta cult), ovvero "La notte vola", una gara canora retro in cui si affrontavano, tra gli altri, Rettore, Gazebo e Scialpi.
    Vincitrice: Lorella Cuccarini a malincuore.

    Da notare che da bambino le ho viste dal vivo entrambe. Non mi ricordo nulla, ma i miei giurano che ero in lacrime.
  • Verne87
    00 1/3/2019 12:08 PM
    Tutti i conduttori televisivi sono degli ignoranti che se non avessero le risposte scritte non saprebbero rispondere neanche a mezza domanda dei loro quiz del cazzo. Sono arroganti, antipatici e lecchini. Mike Bongiorno era uno stronzo immane. Pippo Baudo ha la lingua marrone per quanti culi ha leccato. Bonolis andrebbe schiaffeggiato dalla mattina alla sera. Gerry scotti è il re delle banalità. L'unico che si salva è stato Corrado, e forse Vianello (che infatti era più un attore prestato alla TV). Poi il nulla più totale. Se si licenziassero Bonolis e Carlo Conti, con tutti i denari che prendono annualmente, forse l'Italia potrebbe uscire dalla crisi economica.
  • OFFLINE
    Horace ホレス
    Horace
    2019,2020 A&F Friend of the Year
    00 1/3/2019 2:57 PM
    Mi dissocio da queste affermazioni così assolutiste e diffamatorie.

    Che vuol dire che non sanno le risposte? Le scrivono gli autori, e in nessun quiz c'è il presupposto che i conduttori devono saperne più dei concorrenti.
    Anzi, Rischiatutto praticamente sdogano' i nerd in tv.

    Senza contare che attacchi i preferiti di Horace e di Ankie (Bonolis e Gerry Scotti), ma ovviamente nessuna parola su Fiorello (Baboden), Fazio (i mod) o su Greggio & Iacchetti.

    Cmq votate, vi prometto che nel prossimo turno ci sarà più starpower, vi posso già preannunciare Alessandro Cecchi Paone, Alessia Marcuzzi e Guido Angeli.
    Non costringetemi a giocarmi subito Flavio Insinna, il Gabibbo e Biscardi.
  • Verne87
    00 1/3/2019 3:15 PM
    Sei troppo moderato, per questo non andiamo d'accordo.

    Corrado era anche autore de Il pranzo è servito. E in generale fare sia l'autore sia il conduttore è un modo per guadagnare onestamente i soldi, invece di limitarsi a dire le solite catchphrase ogni sera.

    Non ho detto niente su quelli che hai nominato per non diventare troppo volgare
  • OFFLINE
    Ankie
    Wrestling-Web UOTD 2010-2019
    In Esclusiva sull'Eremo Plusss
    00 1/3/2019 3:19 PM
    Non voto a questo giro.
  • OFFLINE
    Horace ホレス
    Horace
    2019,2020 A&F Friend of the Year
    00 1/3/2019 3:23 PM
    Non so se sei mai salito su un palco, o se ti è mai capitato di stare al microfono per ore discutendo del nulla.

    Non è per nulla facile condurre un programma, e lo si capisce osservando chi lo sa fare bene, e chi invece è perennemente in balia di autori, ospiti, bofonchia o parla in maniera innaturale.

    Bonolis e Conti sono abbastanza sicuro che siano anche autori. Conti non piace neanche a me per la cronaca, ma capisco che abbia successo in una rete guardata da sessantenni e pensata per ottantenni.
  • Verne87
    00 1/3/2019 3:35 PM
    Re:
    XWF is TNA, 03/01/2019 15.23:

    Non so se sei mai salito su un palco, o se ti è mai capitato di stare al microfono per ore discutendo del nulla.

    Non è per nulla facile condurre un programma, e lo si capisce osservando chi lo sa fare bene, e chi invece è perennemente in balia di autori, ospiti, bofonchia o parla in maniera innaturale.




    Ok, ma io farei guadagnare di più un vigile del fuoco piuttosto che uno che parla del nulla per ore. Non so te.

    E piuttosto che guardarmi un programma di Bonolis, io mi guardo un film di Kaneto Shindō. Non so te.
  • OFFLINE
    Ankie
    Wrestling-Web UOTD 2010-2019
    In Esclusiva sull'Eremo Plusss
    00 1/3/2019 6:28 PM
    Un vigile del fuoco salva una manciata di persone, un Marco Columbro (che ora vende pellet) ai suoi tempi parlava a milioni di persone.
  • Verne87
    00 1/3/2019 6:44 PM
    Ankie dai, non trollare sul tuo stesso forum.

    C'è una sottile differenza tra salvare e parlare (e in questo caso potremmo anche dire rincretinire).
  • OFFLINE
    Ankie
    Wrestling-Web UOTD 2010-2019
    In Esclusiva sull'Eremo Plusss
    00 1/3/2019 6:50 PM
    Salvare e parlare sono due azioni neutre, quello che conta sono i numeri.

    Trovo buonista vedere il salvare come qualcosa di positivo, potrebbe salvare un terrorista che il giorno dopo compie una strage.

  • Verne87
    00 1/3/2019 7:08 PM
    Ricadi nell'idea di considerare la massa come arbitro.

    Diciamo allora che non esiste un criterio standard. Corrado e Vianello mi può andare bene che abbiamo guadagnato più di un vigile del fuoco; ma di certo non il tizio che crede agli alieni con l'aspetto di aitanti svedesi.
  • OFFLINE
    Horace ホレス
    Horace
    2019,2020 A&F Friend of the Year
    00 1/3/2019 10:09 PM
    Ma è un discorso che non ha contesto, parli come se tutta la civiltà occidentale non si reggesse sul fatto che siamo solo polli da batteria che devono vivere per consumare. È così, ed è normale che se la struttura è questa, vale di più chi vende di più.
  • Verne87
    00 1/3/2019 11:00 PM
    Re:
    XWF is TNA, 03/01/2019 22.09:

    Ma è un discorso che non ha contesto, parli come se tutta la civiltà occidentale non si reggesse sul fatto che siamo solo polli da batteria che devono vivere per consumare. È così, ed è normale che se la struttura è questa, vale di più chi vende di più.




    Mi spiace contraddirti, ma la società occidentale oggi si regge su Nietzsche, la scienza, la libertà di pensiero e di parola, e su molte cose ben più nobili del consumo.

    Ora, la classifica degli ascolti televisivi è un buon indice, sì; ma solo per tener conto della cretinaggine dei programmi televisivi: più il programma sta in alto, più è cretino [non è un'espressione mia, ma di Sergio Citti]. Purtroppo i cretini ci sono e non è possibile sterminarli fisicamente, quindi ce li dobbiamo tenere. Ma per fortuna non ci sono solo loro, e il merito non ha nulla a che fare con il risultato quantitativo. Questa frase: "vale di più chi vende di più" denuncia una visione platonica della vita, che non considera che in ultima istanza è il caso a reggere le sorti di tutto. Il film più venduto della storia diventa il più venduto per una serie di motivi tutti estrinseci che non hanno quasi nulla a che fare col valore del tale film, motivi che è impossibile analizzare tutti (naturalmente la pubblicità è quella che prende la maggior parte di percentuale, e il valore alla fine pure si prenderà una misera percentuale del totale). Fondare il merito sul caso, sulla schizofrenia delle masse abbagliate dalla sovraesposizione come le lucciole vengono attratte dalla luce, è davvero ingenuo. E ciò vale nell'arte come nel wrestling, nella televisione e nei prodotti di più basso livello.
  • OFFLINE
    Ankie
    Wrestling-Web UOTD 2010-2019
    In Esclusiva sull'Eremo Plusss
    00 8/21/2019 3:10 PM
    Re: Re:
    Verne87, 03/01/2019 23.00:




    Mi spiace contraddirti, ma la società occidentale oggi si regge su Nietzsche, la scienza, la libertà di pensiero e di parola, e su molte cose ben più nobili del consumo.

    Ora, la classifica degli ascolti televisivi è un buon indice, sì; ma solo per tener conto della cretinaggine dei programmi televisivi: più il programma sta in alto, più è cretino [non è un'espressione mia, ma di Sergio Citti]. Purtroppo i cretini ci sono e non è possibile sterminarli fisicamente, quindi ce li dobbiamo tenere. Ma per fortuna non ci sono solo loro, e il merito non ha nulla a che fare con il risultato quantitativo. Questa frase: "vale di più chi vende di più" denuncia una visione platonica della vita, che non considera che in ultima istanza è il caso a reggere le sorti di tutto. Il film più venduto della storia diventa il più venduto per una serie di motivi tutti estrinseci che non hanno quasi nulla a che fare col valore del tale film, motivi che è impossibile analizzare tutti (naturalmente la pubblicità è quella che prende la maggior parte di percentuale, e il valore alla fine pure si prenderà una misera percentuale del totale). Fondare il merito sul caso, sulla schizofrenia delle masse abbagliate dalla sovraesposizione come le lucciole vengono attratte dalla luce, è davvero ingenuo. E ciò vale nell'arte come nel wrestling, nella televisione e nei prodotti di più basso livello.




    [SM=x5891211]