CREDENTI

RISPOSTE ALLE OBIEZIONI DEI TDG O ALTRI

  • Posts
  • OFFLINE
    Credente
    00 12/12/2018 7:06 PM
    La vera fede si alimenta alla fonte della RIvelazione ma anche a quella della ragione. Sono doni entrambi per far luce al nostro intelletto.
    Una fede  che reprime la ragione e impone di spegnerla, non può essere qualcosa che edifica ma che distrugge un grande dono che abbiamo da Dio.

  • OFFLINE
    Credente
    00 12/12/2018 7:15 PM
    Se si parte col presupposto che la wt abbia la "verità" e la mente dei tdg è predisposta ad accettare come verità indiscutibili tutte le tesi proposte dallo "schiavo fedele e discreto", sarebbe quantomeno ritenuto provocatorio e arrogante ogni opinione che debordi dal punto di vista esposto nelle pubblicazioni. Perciò non resta che prendere o lasciare rinunciando alle proprie osservazioni o obiezioni e perfino a eventuali approfondimenti degli argomenti.
  • OFFLINE
    Credente
    00 1/11/2019 2:48 PM
    Per coloro che come me ritengono sacri ed ispirati i Libri della Bibbia desidero fare le seguenti considerazioni (ovviamente rispetto le idee di coloro che non la considerano ispirata ma con i quali non concordo)--- E ovviamente non concordo con la visione millenaristica che ha elaborato la wt nelle sue fantasiose e fuorvianti ricostruzioni date per certezze.
    ---L'Apocalisse resta un Libro ancora tutto in svolgimento e la sua interpretazione è resa alquanto difficoltosa proprio perchè abbraccia i millenni che si devono ancora definire con la sua conclusione a cui accenna il brano di Apoc.20,7ss (chiesto da Giusy). --- SUlla questione del cosiddetto "millenarismo" si sono svolti molti dibattiti per poter comprenderne il significato e restano comunque delle opinioni differenti al riguardo. Stando alle interpretazioni di alcuni scrittori cristiani i "mille anni" si devono intendere come "moltitudine di anni" di durata imprecisata, e che vanno dalla risurrezione di Cristo fino al suo Ritorno. E la "prima resurrezione" sarebbe quella dei suoi salvati, che in cielo regneranno con Lui durante questa moltitudine di anni. Alla fine dei quali quelli che saranno viventi sulla terra subiranno un attacco da parte delle forze dell'Anticristo, con la potenza satanica "sciolto" dalla sua prigione e cioè non più limitato da cio "che lo trattiene" (vedi 2 Tess 2,6). Quindi il tentatore, che ora è comunque attivo nel mondo per tentare i cristiani, sia pure in modo limitato, alla fine del mondo lo farà in maniera da dispiegare tutto il suo potere che comunicherà all'Anticristo e che agirà con ferocia inaudita, producendo quella "tribolazione" che non si verificò mai così forte nel corso della storia. (Mt 24,21)


    Secondo la contorta dottrina wt, tutta la loro predicazione fin qui svolta da milioni di poveri proclamatori e coloro che li hanno ascoltati senza seguirli, e anche se saranno stati dei criminali, risorgeranno dopo armagheddon, per fare la vita felice tra esotici fiori, leoni ammansiti ed acque chiare. In pratica, sempre secondo la wt, solo chi non sarà tdg DURANTE l'armagheddon, si è distrutti per sempre. C'è uno strano e contraddittorio spartiacque tra il prima e il durante armagheddon. Infatti prima di esso, tutti salvi e felici e per 1000 anni, serviti, accuditi e riveriti dai tdg educatori. Mentre Durante armagheddon si salvano solo i tdg e tutti i viventi non tdg, eternamente distrutti in un ritorno al nulla eterno. Insomma vaneggiamenti dottrinali ce ne sono stati, ma questa ne supera molte. Per cui quando muore un parente o amico non tdg, il tdg ritiene che quell'amico o parente risorgerà dopo armagheddon e lui potrà insegnargli la sua verità.
    [Edited by Credente 12/28/2019 12:07 PM]
  • OFFLINE
    Credente
    00 1/30/2019 10:57 AM
    la wt si affida ad una enciclopedia per accreditare le sue tesi sull'anima.
    Ma in questo caso non cita una enciclopedia normale ma quella giudaica, che ovviamente ritiene Scrittura solo il vecchio Testamento, che comunque fa dedurre la sopravvivenza dell'anima in alcuni dei ricordati punti. Ma non prende in nessuna considerazione il Nuovo Testamento dove troviamo molte volte attestato direttamente o indirettamente, la sopravvivenza della parte spirituale dell'uomo.
    Tali passi del Nuovo Testamento sono stati in alcuni casi manipolati, in altri casi reinterpretati ad uso wt. E così il gioco è fatto. Ma i poveri tdg non cadano in questo ennesimo fatale errore dottrinale e sappiano che 2Corinzi 5,9-12 dice chiaramente:
    9 Per questo ci sforziamo di essergli graditi, sia che abitiamo nel corpo, sia che ne partiamo. 10 Noi tutti infatti dobbiamo comparire davanti al tribunale di Cristo, affinché ciascuno riceva la retribuzione di ciò che ha fatto quando era nel corpo, sia in bene sia in male.
  • OFFLINE
    Credente
    00 1/30/2019 4:28 PM
    Se si parla di peccaminosità allora dobbiamo umilmente riconoscere che tutti lo sono singolarmente e individualmente. Quando poi si uniscono per formare una qualsiasi associazione allora i peccati individuali si assommano e ne viene fuori una sommatoria che equivale a quel marcio di cui parlavi.
    Quando uno aderisce ad un credo non lo dovrebbe fare pensando che in quel credo non troverà marciume perchè si illuderebbe. Ma lo dovrebbe fare perchè è convinto che in quel credo egli trova la verità. Gesù ha comandato di insegnare tale sua verità e ha promesso l'assistenza dello SPirito Santo ai suoi apostoli (non alla wt) per guidarli nella verità. Ma non ha promesso la impeccabilità. Perciò bandiamo i nostri peccati, non giudichiamo quelli altrui, e atteniamoci alla retta dottrina correttamente conservata e trasmessa nei secoli in quel deposito che san Paolo affermo che si sarebbe mantenuto fino al giorno di Cristo Gesù.

    Chi agisce male, il parassita, il predatore, l'approfittatore, si trovano in qualsiasi contesto umano. Non è giustificabile e il Signore a suo tempo darà la mercede a ciascuno. Ciò però non va confuso con il deposito di fede che rimane inalterato a prescindere da chi lo applica male. Il punto è che l'apparato dottrinale della wt è ingannevole ed erronea alla fonte, anche se vi sono dei tdg che presi individualmente sono delle persone oneste e rispettabili.
    [Edited by Credente 6/13/2019 3:00 PM]
  • OFFLINE
    Credente
    00 2/3/2019 10:25 PM
    In diversi casi nella Bibbia si attribuisce a Dio degli interventi. Ma occorre precisare che la Bibbia non distingue tra causa prima di tutte le cose, e cause seconde, che spesso dipendono dal regolare svolgimento delle leggi di natura, oppure dall'azione degli uomini. Quando si dice ad esempio che " Dio uccise Giuda"(vedi Gen.38,6-10), è per dire che Dio permise che Giuda morisse, senza distinguere che la sua morte è solo una causa seconda che potrebbe essere stato un malanno. Idem dicasi di altri casi analoghi. A Dio viene attribuito tutto ciò che accade come se fosse sempre Lui, il movente diretto, mentre il più delle volte Egli permette che la natura abbia il suo corso regolare, in attesa di tirare le somme alla fine, o quando ritiene necessario intervenire direttamente con un miracolo, che modifica il corso naturale degli eventi.
  • OFFLINE
    Credente
    00 2/6/2019 11:59 AM
    L'esperienza di vedere o sentire dei presunti defunti è comune a molte persone di qualsiasi credenza e di ogni età.
    Questi fenomeni possono accreditare (non dimostrare, in quanto non misurabili con strumentazioni disponibili) l'esistenza di esseri spirituali che possono anche apparire a volte, o anche solo mostrarsi in sogno o con sola voce.
    Il punto fondamentale è che non si può sapere se questi spiriti sono da Dio, e quindi angeli, se sono davvero dei defunti, che per eccezionale permesso divino, possono comunicare qualche volta con i viventi, (vedi ad esempio il caso di Samuele che fu fatto evocare da Saul nonostante la perentoria proibizione divina 1 Sam 28,7 ss), oppure se sono demoni che si spacciano per dei cari defunti, inizialmente conquistandosi la simpatia della vittima, anche con espressioni che ricalcano quelle del defunto che vuole emulare, oppure facendo delle premonizioni che generalmente il diavolo può arrivare a conoscere non per via di certezza ma di alta probabilità basata sulla sua conoscenza della natura e degli eventi, e poi sferrando i suoi nefasti attacchi ossessivi-possessivi o di direzione della vittima che non riuscirà a sottrarsi facilmente da questa soggezione. Quindi vale fortemente l'indicazione della Scrittura a riguardo: e cioè che non dobbiamo interrogare i morti dal momento che si può chiedere innanzitutto a Dio che è il vivente, avendo già la Rivelazione e la Parola di Gesù che è più che sufficiente per ogni cosa.
    Occorre chiedeer in preghiera di essere liberata da queste visite non richieste di cui puoi fare a meno e che potrebbero presto trasformarsi in un nuovo incubo per la tua vita già tanto provata.
  • OFFLINE
    Credente
    00 2/12/2019 12:10 PM
    Non possiamo accusare Dio di aver lasciato morire tanta gente perchè tutti abbiamo questo comune retaggio, chi prima chi dopo, chi con maggiore e chi con minore pena.
    Gesù disse che la caduta della torre di Siloe non si era abbattuta per la maggiore cattiveria di quel gruppo su cui gli cadde addosso, ma che tutti ne avrebbero fatto l'esperienza ( in altro modo o in altro tempo) se non ci si fosse pentiti. I Vangeli e tutte le altre Scritture ci parlano di numerosi miracoli e di interventi divini quali segni della sovranità di Dio sulle leggi della natura.
    Lungo il corso della storia sono innumerevoli questi eventi che risultano inspiegabili per la scienza. Si può essere scettici o increduli, di fronte alle tante manifestazioni del divino, dicendo ad esempio che per ora la scienza non è in grado di spiegare ma che lo potrà in seguito, e invocando al contempo una assenza di Dio di fronte ai drammi umani. Io rispetto queste idee ma preferisco seguire il mio istinto che mi suggerisce che Dio non è ingiusto mentre vedo una sua pazienza a tutta prova di fronte a una grave deriva di violenza, di protervia, di superbia e di ogni comportamento contrario alla sua volontà.
    E quando poi lascia che le leggi di natura facciano il loro corso per pareggiare un po di conti, e cioè senza intervenire, allora lo si accusa di impotenza o peggio di cattiveria verso gli uomini....
    Lasciamo che Dio faccia il suo mestiere, perchè vi sarà un giorno in cui tutto avrà un senso.
  • OFFLINE
    Credente
    00 2/13/2019 5:41 PM
    Quante cose il Signore gradirebbe e noi lo deludiamo!!! Ad esempio ogni volta che noi ci facciamo del male andando contro le leggi che Egli ha dato per il nostro bene, la Sua volontà viene disattesa .

    Per fare un altro esempio, Egli avrebbe volentieri voluto evitarci il dolore e la morte durante il nostro percorso terreno, ma ha dovuto e voluto permettere una cosa che non gradiva, a maggior ragione che questo comportava poi il sacrificio del Suo Unigenito Figlio, che avrebbe sicuramente evitato se noi non fossimo deliberatamente caduti nel baratro.
    Tuttavia, se una parte di queste volontà vengono da noi tradite dalle infedeltà, Egli fa tutto il necessario perchè si realizzi il fine della nostra vita che è anche il fine per cui ci ha creati rispettando al contempo la nostra libertà.
    E' questa la sua volontà, che le creature scelgano liberamente se riamarlo oppure rifiutarlo. Ciò emerge dalla Scrittura. Dio non imporrà la sua volontà di essere riamato a chi decide definitivamente di non volerlo amare.
  • OFFLINE
    Credente
    00 2/13/2019 9:14 PM
    Una dei peggiori danni che produce la wt in coloro che scoprono i suoi inganni, è quello di pensare che sia ingannevole anche quanto di buono essa si è illegittimamente servita per perseguire i suoi loschi fini. Purtroppo è un passaggio "logico" che la mente è portata a fare.
    Se la wt ha ingannato, tutto ciò che dice è un inganno... Ma questa conclusione potrebbe essere più penalizzante di tutti gli altri inganni e danni subiti. DIo c'è nonostante la wt abbia cercato di spacciarsi per suo canale senza esserlo. La Bibbia, quella vera, ha un immenso valore, nonostante la wt lo abbia fatto passare per un codice penale senza vie d'uscita..
  • OFFLINE
    Credente
    00 2/24/2019 2:07 PM
    Armagheddon:
    viene considerato dalla wt come il luogo della distruzione fisica e spirituale di tutti coloro che non sono tdg. Ancora una volta danno una interpretazione erronea.
    In primo luogo non è scritto da nessuna parte che i tdg si salveranno. Questa è una comoda ed interessata spiegazione wt per far credere ai loro associati che essi soli saranno i privilegiati a poter scampare dal giudizio della grande Babilonia.
    In secondo luogo non è assolutamente vero che la distruzione riguarderà anche l'anima di coloro che soccomberanno in questa guerra totale contro il popolo di Dio, per il fatto che la parte spirituale dell'uomo non viene riportato nel nulla come viene insegnato dalla wt.
    Allora di cosa temere effettivamente? Ascoltiamo cosa dice il Maestro (l'unico vero Maestro):
    Matteo 10,28
    "...non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l'anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l'anima e il corpo nella Geenna."
    Occorre perciò temere il nemico del genere umano che trascina dietro di sè e con sè, tante persone che ne seguono le orme e che formano appunto quella "Babilonia" menzionata in Ap.16,19.
    [Edited by Credente 2/24/2019 2:17 PM]
  • OFFLINE
    Credente
    00 2/24/2019 6:40 PM
    Ogni peccato può essere lavato dal sangue di Cristo se uno si pente, sia pure all'ultimo momento della propria vita.
    E' il rifiuto di Dio, del suo Amore e del suo perdono in Cristo, che viene respinto con la propria impenitenza finale, in maniera pienamente consapevole, che genera la "bestemmia contro lo Spirito Santo" e che non sarà perdonabile neppure nel mondo futuro.
    Questo denota non la crudeltà di Dio, come ritiene erroneamente qualcuno, ma la pervicacia umana che si ostina a ignorare Dio con ogni mezzo, nonostante tutti i Suoi tentativi di graziarlo.
    Per cui la scelta di una esistenza priva di Dio, è un atto libero dell'uomo e che Dio, per Amore, vuole rispettare.
    Poi però quella persona non dovrà e non potrà attribuire a Dio che è luce, se egli sarà nelle tenebre,
    non potrà attribuire a Dio che è pace, se egli sarà nell'angustia, non potrà attribuire a Dio che è gioia, se egli sarà nella infelicità.
  • OFFLINE
    Credente
    00 3/22/2019 9:26 PM
    Quando Gesù disse che occorreva mangiare il suo corpo e il suo sangue per avere la vita, intendeva riferirsi alla partecipazione attiva di tutti perchè per tutti offriva il suo Corpo e desiderava entrare in perfetta comunione con i suoi fedeli anche materialmente.
    Siccome molti si allontanarono da lui per tali affermazioni, Egli volle confermare la letteralità delle sue parole dicendo che chi voleva se ne poteva anche andare. Dunque il pane e il vino del memoriale della santa Cena non sono solo un simbolo ma una realtà dove i segni esteriori vengono assunti dalla presenza reale di Cristo per farne il suo stesso Corpo come vero cibo.
    Tenuto conto che nel Pane vi è la presenza del Corpo intero di Cristo in tutte le sue componenti è facoltà di chi da le direttive di disporre l'uso anche del vino oppure di limitarlo al solo celebrante, per non rischiare che cada durante la dispensazione a tanti partecipanti. Ma l'uso non è vietato, anzi obbligato durante la Messa. In varie celebrazioni particolari o di pochi partecipanti viene fatto passare anche il calice, da cui i partecipanti bevono. Ma da uno stesso calice, anche l'assunzione di pochi può generare timore di contrarre germi e virus lasciati sul bordo. L'alternativa sarebbe di dare ad ognuno un bicchierino di vino ma anche questo comporterebbe non pochi problemi logistici di fronte a molte persone. Ecco dunque il motivo dell'uso di una ostia che contiene gli elementi previsti e che riduce al minimo i rischi suaccennati.
  • OFFLINE
    Credente
    00 3/27/2019 11:50 PM
    Papa Francesco nella premessa alla “Bibbia dei giovani” lanciata dal gruppo editoriale San Paolo: «Oggi ci sono più cristiani perseguitati che all’epoca delle origini della Chiesa. Perché portano una croce e rendono testimonianza a Gesù. La Bibbia quindi è un libro estremamente pericoloso».
    In questo caso l'espressione usata per definire la Bibbia un libro estremamente PERICOLOSO, è inserita in un contesto dove fa comprendere quanto possa essere eroico avere una Bibbia in terre dove i cristiani sono perseguitati a causa della loro fede. Quindi l'espressione usata è adatta per dare più colore al concetto che vuole esprimere. Ma se si stacca tale espressione dal suo contesto, sembra che il Papa voglia dire non dobbiamo usare la Bibbia perchè pericolosa e cioè gli faremmo dire il contrario di ciò che vuole realmente dire.

    Nel caso delle espressioni usate dal Papa dicendo che "c'è chi ritiene di poter avere un rapporto diretto con Cristo al di fuori della comunione con la Chiesa.sono tentazioni pericolose, sono tentazioni dannose...
    Il senso chiaro ed evidente non è che "Gesù è pericoloso" ma che è pericolosa la tentazione di appropriarsi di Cristo, al di fuori della Chiesa che ce lo fa conoscere nella sua reale dimensione e quindi manipolandolo a proprio capriccio. Questo è ciò che giustamente vuol dire il Papa. Un concetto semplice e che trova purtroppo conferma nelle tante sette che si sono sentite in diritto di fare di Cristo il proprio personaggio preferito, ma adattandolo, alle proprie settarie vedute e quindi lacerando di fatto il suo Corpo.
  • OFFLINE
    Credente
    00 4/7/2019 4:13 PM
    Gli abusi sul prossimo sono sempre riprovevoli, e quelli di natura sessuale sono ancor più abominevoli, soprattutto se rivolti a fanciulli che non hanno nessun modo per difendersi. Le direttive dei due testimoni non permettono di fare nulla a favore delle povere vittime innocenti e le responsabilità morali e legali sono unicamente imputabili ai dirigenti che non hanno saputo e tuttora non sanno applicare la regola Biblica tesa a proteggere chi non si può difendere. (Deut 22,23 ss).
    Ma a quanto pare ora tali dirigenti, non ispirati e non infallibili vorrebbero ora far ricadere le colpe sugli anziani che si sono attenuti alle indicazioni dei vertici.

    Per cui il risultato finale di tutta la loro errata interpretazione della Bibbia è che i predatori trovano terreno fertile nell'organizzazione, i fanciulli divengono facilmente loro preda, la fanno facilmente franca, se si arriva ai tribunali chi paga davvero sono i fedeli tdg con le loro "volontarie" allegre contribuzioni, comunque vadano le cause in corso, ed ora, ironia della sorte, si profila che paghino anche gli anziani di tasca propria. --- E come al solito, chi rimane sempre a galla? I dirigenti.
  • OFFLINE
    Credente
    00 4/22/2019 11:02 PM
    Alcuni ritengono che Gesù non sia un personaggio storico.
    Ma occorre tenere ben presente che:
    Ci sono ben 10 fonti storiche non cristiane scritte entro 150 anni dalla vita di Gesù: Giuseppe Flavio, Tacito, Plinio il Giovane, Flegonte di Tralles, Tallo, Svetonio, Luciano, Celso, Mara Bar Serapion e Il Talmud. Come esempio di confronto, negli stessi 150 anni, ci sono soltanto nove fonti non cristiane che citano Tiberio Cesare, l’imperatore romano all’epoca di Gesù.----- Se dicessimo che Gesù non è un personaggio storico, dovremmo escludere la quasi totalità degli altri personaggi ritenuti storici, per mancanza di sufficienti testi probanti.--- Inoltre i 4 evangelisti che hanno testimoniato con la vita delle cose che hanno scritto di Lui, perchè non li dovremmo considerare dei testi storicamente attendibili? Cosa avrebbero di meno di altri storici dell'epoca, nessuno dei quali generalmente seguiva un racconto cronologico- scientifico- anagrafico come lo intendiamo oggi?
  • OFFLINE
    Credente
    00 4/26/2019 6:45 PM
    Non vi dubbio che la pedofilia sia una piaga sociale di proporzioni immani traversale ad ogni gruppo sociale, a partire dalle singole famiglie e che non risparmia nessuna consociazione umana. I predatori-abusatori-ingannatori si possono annidare ovunque e possono usare ogni mezzo per abusare. E le pene dovrebbero essere esemplari e soprattutto tendenti a neutralizzare in maniera efficace chi lo attua, lasciando alla giustizia che faccia gli accertamenti dovuti.
    Ma quello che si può notare nel caso specifico che qui analizziamo, è che i dirigenti della wt non stanno facendo praticamente ancora nulla per cambiare efficacemente le cose, nonostante ormai sia accertato che la loro "pura organizzazione" offre al mondo uno spettacolo tutt'altro che ammirevole.
  • OFFLINE
    Credente
    00 5/16/2019 2:02 PM
    APOSTATI: CHI SONO

    Il criterio cristiano per considerare chi si dissocia e da chi si si dissocia è menzionato in 1Giovanni 2,19
    Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma doveva rendersi manifesto che non tutti sono dei nostri.------- i tdg non c'erano prima del 1870, quindi sono usciti da qualcos'altro che a sua volta è uscito da qualcos'altro che a sua volta è uscito da chi proseguiva per continuità il mandato del nucleo originario apostolico.
    Perciò la wt è di per sè, una organizzazione apostata.
  • OFFLINE
    Credente
    00 5/16/2019 2:31 PM
    Dio ha il nome che Egli stesso si è dato e che tradotto in italiano è : "IO SONO COLUI CHE E'" . In ebraico si scriveva YHWH ma la cui pronuncia è andata perduta per mancanza d'uso. Un frate che non conosceva la vocalizzazione ebraica di questo Tetragramma, nel 1270 pensò erroneamente che le vocali fossero E-O-A e alcuni artisti del passato hanno seguito la sua errata ricostruzione. Ora anche la wt conosce questo errore ma continua a seguire degli esempi di alcune chiese cristiane ed una "TRADIZIONE" di uomini del medioevo. Non c'è che dire: sono di una incoerenza macroscopica oppure preferiscono mantenere il "marchio" di fabbrica.
  • OFFLINE
    Credente
    00 5/30/2019 2:55 PM
    Il termine "figli di Dio" può avere vari sensi nella Scrittura stessa, e quindi di riflesso nel linguaggio utilizzato a partire da essa. La domanda da porsi è : il diavolo può creare o generare degli esseri umani? Ritengo che non possa farlo in quanto una simile conclusione non è affermata nella Rivelazione. E allora chi può CREARE degli esseri umani? Io credo che solo Dio, possa creare gli esseri umani, e lo fa in due modi distinti. Per la parte corporea si serve dei genitori umani, e per la parte spirituale è Lui stesso a crearli. Dice infatti che "lo spirito torna a Dio che lo ha dato" Inoltre la Scrittura riferendosi a dei malvagi, afferma quanto segue nel salmo 81: 5 Non capiscono, non vogliono intendere,
    avanzano nelle tenebre;
    vacillano tutte le fondamenta della terra.
    6 Io ho detto: «Voi siete dèi,
    SIETE TUTTI FIGLI DELL'ALTISSIMO».
    7 Eppure morirete come ogni uomo------ Ma vediamo che anche lo stesso Paolo utilizza un concetto che include gli uomini come "progenie" ovvero figli di Dio, quando dice in: Atti 17,28-29
    28 Difatti, in lui viviamo, ci moviamo, e siamo, come anche alcuni de' vostri poeti han detto: 'Poiché siamo anche sua progenie'. 29 Essendo dunque PROGENIE DI DIO, ....----------- Pertanto quando utilizziamo la frase generica che "tutti siamo figli di Dio, nel senso di esseri creati da Lui, (e non da diavolo) non diciamo nulla di diverso da quanto la Scrittura afferma a riguardo, E' in questo senso che anche il papa o anche gli stessi padri della chiesa dicevano che siamo figli di Dio. Tuttavia noi, da "figli di Dio" per creazione, possiamo però perdere la sua grazia per nostra scelta, allontanandoci da Lui, ed in questo caso ci associamo, ci affiliamo al diavolo diventandone in senso metaforico dei figli, ma non per natura, bensì per assimilazione. IN questo senso Gesù apostrofava i farisei come figli del diavolo, ma non perchè il diavolo li avesse creati quei farisei. Altrimenti se pensassimo che alcuni siano figli del diavolo, dovremmo arrivare a dire erroneamente che Gesù non è morto per tutti, perchè i figli del diavolo non sarebbero salvabili per una natura depravata alla fonte . Ora però noi da esseri creati da Dio, dobbiamo però essere anche ADOTTATI da lui per mezzo della fede DIVENTANDO FIGLI DI ADOZIONE. La Scrittura dunque, oltre al primo senso di "figli di Dio", usa anche questo secondo senso, che ci inquadra come NUOVE CREATURE, e cioè figli RIGENERATI, dalla Grazia, NATI DI NUOVO, secondo il cuore di Dio.
  • OFFLINE
    Credente
    00 6/8/2019 12:17 PM
    Gv 1,1 dice che "In principio la Parola ERA." Se con il termine IN PRINCIPIO l'evangelista indicava l'INIZIO DELLA CREAZIONE e quindi DEL TEMPO, bisognerebbe dedurre che la Parola ERA GIA' preesistente al tempo. Nel vers. 3 ogni creazione è attribuita a Lui, il che implica che egli esisteva avanti ogni cosa creata. La wt sostiene che vi fu un tempo, nel quale il Figlio di Dio non esisteva, ma Gv1,1+3 dice chiaramente che il Figlio, ossia la Parola, già esisteva, prima che cominciasse il tempo, cioè da ogni eternità, quindi egli è necessariamente Iddio uguale al Padre. La persona qui chiamata la Parola (il Logos), per la quale furono create tutte le cose è espressamente dichiarata, essere Gesù Cristo in Giovanni 1:17
  • OFFLINE
    Credente
    00 6/8/2019 10:41 PM
    La wt sostiene che se arriva l'armagheddon e non si fa parte attiva dei tdg, si viene DISTRUTTI TOTALMENTE e così il tdg viene di fatto minacciato di morte eterna, sotto la scure dell' armagheddon.
    Ma ci si dovrebbe porre la domanda: perchè Dio dovrebbe trattare bene chi risorge pur essendo stato malvagio, e punisce chi si è comportato bene ma incappa nell'armagheddon?.
    Questa dottrina, pone Dio che è giusto e amorevole nella condizione di punire miliardi di persone innocenti e di premiare miliardi di persone empie che pur mancando di fede e di carità, con la loro morte, secondo la loro errata interpretazione, si sarebbero guadagnata la resurrezione.
    I tdg riflettano e comprendano la contraddizione di questa dottrina su armagheddon.

    Per noi cristiani invece, il problema del morire prima o durante armagheddon, non si pone, in quanto non abbiamo la dottrina della distruzione assoluta dell'essere, nè quella dell'assoluzione in virtù della propria morte.
    Il Nuovo Testamento infatti insegna che il perdono si ottiene per i meriti di Cristo, e tutti risorgeranno ma ciascuno sarà giudicato in base alla fede in Cristo operante per mezzo della carità. E non ci sarà la distruzione totale perchè l'anima non sarà distrutta ma andrà col Signore o lontano dal Signore a seconda della propria consapevole e libera adesione a Lui, sia che sono morti prima che durante il tempo della fine.



    [Edited by Credente 6/8/2019 10:46 PM]
  • OFFLINE
    Credente
    00 6/8/2019 11:14 PM
    Non ci sarebbe nessunissima ragione per ricercare e leggere le pubblicazioni wt basate sulle loro interpretazioni erronee di una traduzione alterata ad hoc. Nè le ricostruzioni storiche con i conseguenti calcoli sbagliati che hanno portato alle false profezie. Nè vi sarebbe alcun motivo per andarsi a studiare i vari passaggi contraddittori di intendimenti mutevoli di ogni nuovo CD.
    Ma VI SONO OLTRE 8 MILIONI DI TDG INGANNATI, SFRUTTATI E OSTRACIZZATI, e vorremmo aiutare almeno qualcuno disposto a capire dove sono finiti.
  • OFFLINE
    Credente
    00 6/11/2019 10:58 AM
    Scrive la wts nella Torre di Guardia febbraio 2017

    12 Il Corpo Direttivo non è ispirato e nemmeno infallibile. Quindi, a volte può commettere degli errori in merito a questioni organizzative o dottrinali.

    Infatti, la voce “Dottrine spiegate o chiarite” dell’Indice delle pubblicazioni Watch Tower contiene una lista di chiarimenti sulla nostra comprensione delle Scritture a partire dal 1870. Gesù non aveva detto che lo schiavo fedele avrebbe dispensato cibo spirituale perfetto.
    13 Lo spirito santo ha aiutato il Corpo Direttivo a capire verità bibliche che in precedenza non erano state comprese. Riflettiamo ad esempio sulla lista di dottrine spiegate o chiarite menzionata nel paragrafo precedente. Non è di certo merito di un uomo se queste “cose profonde di Dio” sono state scoperte e spiegate!
    ---------------------------------------

    La wts dunque riconosce ed ammette di "non essere né ispirato né infallibile" e che quindi "può commettere degli errori in merito a questioni organizzative o dottrinali".

    Ne derivano le seguenti importanti considerazioni:

    -- Se non è ispirato nè infallibile come può rivendicare di essere il "canale di Dio" anzi addirittura l'unico canale di Dio, e che se non lo si seguisse si andrebbe incontro alla distruzione ?

    -- Gesù non aveva detto che "schiavo fedele avrebbe dispensato cibo spirituale perfetto" ma non aveva neppure detto che avrebbe dispensato cibo avariato e cioè dottrine errate, come ammette tranquillamente di poter fare la wts. Il cibo avariato e cioè le dottrine errate che la wt ammette di insegnare dimostrano che non possono essere rappresentanti di Dio .

    -- Se ammette di aver potuto commettere errori dottrinali, ammette implicitamente, che qualsiasi dottrina abbia insegnato nel passato, al presente o che insegnerà in futuro, potrebbe essere erroneo. Se infatti non sono nè ispirati nè infallibili, chi mai potrebbe garantire l'affidabilità delle dottrine da essi insegnate sia prima che dopo? La dimostrazione della inaffidabilità di ciascuna dottrina è la mutevolezza degli intendimenti che spesso sono diametralmente opposti a quelli precedenti.

    -- Pertanto anche la lista di dottrine che la wts dice di aver "scoperte e spiegate" , possono essere in realtà delle dottrine erronee spacciate per “cose profonde di Dio” . Come potrebbe dimostrare che quelle "cose profonde di Dio" non siano in realtà "profondità di satana"? (cf Ap.2,24)

    ---A questo punto non rimane che una cosa da fare senza alcun indugio, per non mettere in pericolo la propria ed altrui salvezza: USCIRE DA UNA TALE TORRE DI BABELE
    [Edited by Credente 6/11/2019 11:11 AM]
  • OFFLINE
    Credente
    00 6/13/2019 11:59 AM
    I risultati del bagno di associazione alla wt, fatto in età non matura per assumere impegni societari che richiedono un coinvolgimento totale e gratuito a favore dell'azienda, porta dei poveri ragazzi a trovarsi dentro un ingranaggio che li stritola e li schiaccia psicologicamente sotto un peso enorme che può avere esiti drammatici.

    I genitori di questi ragazzi sono invitati a ponderare molto bene le conseguenze a cui può portare la decisione di far "battezzare" i loro figli, tenuto conto di questi risvolti che potrebbero condurre alla depressione o perfino al suicidio i loro stessi figli, e Dio non ha ordinato tutto questo.
    Il BATTESIMO è ben altra cosa, e non costringe nessuno sotto ricatto di ostracismo a rimanere vincolati ad una organizzazione umana.
  • OFFLINE
    Credente
    00 6/15/2019 10:57 PM
    Dio non è ingannevole ma anzi ha dato un parametro certo per riconoscere i falsi profeti che in suo nome dicono cose che non sono state loro comandate. Se la cosa predetta non si sarebbe avverata, allora quel profeta non è da Dio (Deut 18,22).
    Appunto questo è quanto emerge dai FATTI delle tante predizioni erronee fatte nel corso di oltre un secolo, a più riprese da questa ingannevole società e dalle tante dottrine mutate all'opposto di quelle precedenti, a ulteriore dimostrazione che non era stato Dio a ispirarle, nè prima nè dopo.
    [Edited by Credente 6/15/2019 10:59 PM]
  • OFFLINE
    Credente
    00 8/21/2019 5:41 PM
    I metodi per evangelizzare possono essere tanti e anche quello del porta a porta, di per se', qualora fosse fatto per far conoscere il vero Vangelo, non sarebbe sbagliato. Il problema è che ai poveri tdg viene chiesto, o imposto di fare tante ore di servizio, ma per diffondere "un altro Vangelo" che è stato articolato e man mano cambiato ad hoc da coloro che si sono avvicendati alla guida di un gruppo illegittimo edificato non sul fondamento che già si trovava ma ripartendo da fondamenta reinventate di sana pianta da uomini non scelti nè autorizzati da Dio.
  • OFFLINE
    Credente
    00 8/29/2019 5:28 PM
    LA TRINITA' E' TANTO DIFFICILE DA CAPIRE?

    Molti tdg trovano incomprensibile ed inaccettabile il concetto di TRINITA', ricavabile dalla Bibbia in tanti passi soprattutto del Nuovo Testamento. Ma a parte tali passi (che la wt ha alterati perchè non coincidevano con la loro dottrina) essi fanno fatica ad accettare che una UNITA' possa essere composta da più soggetti.

    Eppure:

    Gen 5,1-2 (dall'originale) attesta che "Nel giorno che Dio creò l'UOMO, lo fece a somiglianza di Dio; li creò maschio e femmina, li benedisse e diede LORO il nome di «UOMO», nel giorno che ESSI FURONO creati."

    Perciò quando si dice "UOMO" non si deve intendere solo il "maschio" ma anche la femmina e il figlio che da essi viene generato. Queste tre persone, distinte ma della STESSA IDENTICA NATURA umana, sono definiti UNA SOLA CARNE, come ricordò lo stesso Gesù (Mc 10,7). ----

    Questa UNITA' SOSTANZIALE dei membri DISTINTI di una stessa famiglia, pur rimanendo sul piano umano, è stata FATTA AD IMMAGINE DI DIO, (che si trova su un piano spirituale MA A CUI SOMIGLIAMO pur non essendo uguali).

    Perciò, quando si dice "DIO", non si deve intendere solo il "Padre" ma anche il Figlio e lo Spirito Santo, che con il Padre sono UNA SOLA COSA. (Gv.1,1-- Gv.1,18-- Gv.14,26)

    Queste Tre Persone sono UN SOLO DIO, ma distinte e della stessa natura DIVINA.

    ---Perciò quando DIO creò L'UOMO, disse: FACCIAMO L'UOMO A NOSTRA IMMAGINE E SOMIGLIANZA.(Gen.1,26).

    E cioè lo fece FAMIGLIA.
  • OFFLINE
    Credente
    00 8/29/2019 5:36 PM
    L'ebraismo non concepisce l'insieme di più persone sostanzialmente della stessa natura. Per tale motivo hanno condannato Gesù che si dichiarò Figlio di Dio. Eppure il VT riporta FACCIAMO L'UOMO A NOSTRA IMMAGINE. E lo Spirito di Dio si librava sulle acque.

    Ci sono tanti altri riferimenti che avrebbero dovuto far riflettere anche gli ebrei che non seppero rispondere a Gesù quando domandò loro come mai Davide chiamasse Signore un suo discendente (Mt 22,45-46).
    Nel Nuovo Testamento vi sono tanti riferimenti alla divinità di Cristo e alla personalità divina dello Spirito Santo (intesa con chiara evidenza non come semplice forza impersonale). Se vogliamo possiamo passare in rassegna i vari brani (alterati dalla wt) per capire che la divinità di Cristo e dello Spirito Santo sono attestati nella Bibbia e che quindi il termine Trinità serve solo ad indicarne il concetto..
    Degli altri popoli non ci interessa qui fare analisi, ma se proprio vogliamo chiediamoci anche come mai quei sapienti d'oriente (magi) si mossero per adorare il nato Gesù. Era tutta da gettare la loro religione pagana? O vi erano anche nel loro credo dei semi di verità?
    Essi arrivarono a riconoscere il Signore, mentre i giudei con tutte le profezie di cui disponevano non capirono nulla del fatto che era avvenuto.

    [Edited by Credente 8/29/2019 5:46 PM]
  • OFFLINE
    Credente
    00 8/30/2019 11:49 AM
    Quando si trattava del battesimo dal punto di vista essenzialmente cristiano, a distinzione per esempio del battesimo di Giovanni, se ne parlava come del battesimo nel nome di Gesù, senza riportare l'intera formula comandata da Gesù stesso.
    In ogni caso dalla Didaché (ricordata anche da Eusebio) si rileva che nella Chiesa primitiva, ufficialmente, si battezzava nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
    Tale formula viene citata interamente e senza alcuna omissione letterale per ben due volte nello stesso paragrafo (7,1) di questo primissimo manuale ad uso delle primitive chiese cristiane, a dimostrazione che quella era la formula che essi adottavano, e che sinteticamente veniva denominata in Atti, come il Battesimo nel nome di Gesù.--- Il quale Nome, è al di sopra di ogni altro nome e che ricapitola il Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
    Infatti significa YAH-SALVA.----
    Sarebbe impensabile battezzare nel Nome di una persona che si ritiene non essere Dio, e non in quello che si ritiene essere il Nome solo del Padre. Ma quel Nome, Gesù lo ha ereditato appunto dal Padre, in quanto Suo vero Figlio.
    Inoltre fa riflettere che la wt, a cui tanto da fastidio questo versetto di Mt 28,19, non è riuscita a trovare una motivazione valida per escluderlo. Evidentemente perchè tale testo si trova in tutti i codici e non è possibile bypassarlo.
1