Senza Padroni Quindi Romanisti

Il miglior "undici" della storia della Roma

  • Posts
  • OFFLINE
    lucaDM82
    Post: 17,818
    Location: ROMA
    Age: 39
    Gender: Male
    10 10/15/2018 7:13 PM
    max leggeri sta facendo un sondaggio questi giorni sul miglior undici della storia della Roma.

    I migliori undici per gli ex calciatori:

    Giannini.
    (4-3-3) Alisson - Rocca Aldair Vierchowod Candela - Cerezo Falcao Giannini - Conti Voeller Totti

    Petruzzi
    (4-3-3) Tancredi - Cafu Aldair Di Bartolomei Candela - Cerezo Falcao Giannini - Conti Pruzzo Totti
  • ONLINE
    giove(R)
    Post: 21,928
    Location: ROMA
    Age: 53
    Gender: Male
    00 10/16/2018 12:14 PM
    Credo che siano posti abbastanza bloccati.
    Inutile fare i fenomeni con cose strane, a seconda dei gusti (o delle mozioni d'affetto) credo che si possa modificare al massimo 2 o 3 nomi. Ma per dire... a centrocampo... non esiste roba migliore di questi 3 nella nostra storia. Per piacere Emerson... per piacere De Rossi... per piacere pure Di Bartolomei, Nainggolan, e quant'altro.

    Tancredi - Cafù Vierchowod Samuel Rocca - Falcao Cerezo Ancelotti - Totti Batistuta Voeller

    Al limite potrei levare Bati (e a quel punto anche Vierchowod) per aver fatto due sole stagioni e pure travagliate (vierchwod addirittura una sola...).
    ma poi perché dovrei? Si parla del "miglior 11" in assoluto, non del "migliore 11 di quelli che sono rimasti almeno X anni".



  • OFFLINE
    Giacomo(fu Giacomo)
    Post: 12,063
    Location: ROMA
    Age: 47
    Gender: Male
    00 10/16/2018 5:00 PM
    Ovviamente parliamo solo degli ultimi trenta-quarant'anni
    perché se no allora Bernardini, Amadei, Volk, Ferraris IV ci devono essere per forza, è gente che ha fatto la storia (almeno tre su quattro) del calcio in Italia.

    Non posso però lasciare fuori Bruno Conti e Pruzzo

    Che metterei al posto del Tedesco e di Bati pure se col magone.

    Per il resto come Giove ma per assortimento metterei Di Bartolomei invece di Samuel, oppure Samuel al posto di Vierchowod.

    Sul centrocampo non ci sono cazzi
  • OFFLINE
    lucaDM82
    Post: 17,818
    Location: ROMA
    Age: 39
    Gender: Male
    00 10/16/2018 9:45 PM
    Quello che pensai io,relativo all'epoca recente (tenendo conto del modulo e di fattori "affettivi") e';
    4 2 3 1. tancredi - cafu vierchowod samuel nela - falcao giannini - hassler totti conti - batistuta.

    Peruzzi e Alisson per me i migliori ma il primo qua ha giocato poco e doveva consacrarsi, il secondo ha fatto qua la sua prima grande stagione ed e' partito subito.
    Candela mi squilibrava l'undici gia' offensivo. [SM=x2478856] .
    Di Balbo avevo il poster, punta di razza,avrei potuto mettere anche montella e Voller ma con una punta ho scelto bati.
    Pruzzo ovviamente,ma come rocca e altri del passato non l'ho vissuto. Dello zar ricordo lui alla samp,se era forte da vecchio immagino da giovane.
    Dei vecchi ho messo falcao e conti.

    nell'epoca passata dai vari racconti dei vecchi tra i migliori c'erano schiaffino a centrocampo, da costa in attacco, losi ovviamente dietro e altri anche dell'epoca piu' lontana (amadei, wolk, bernardini, ecc).

  • OFFLINE
    jandileida23
    Post: 12,457
    Age: 38
    Gender: Male
    00 10/17/2018 11:33 AM
    Boh, non lo so se su quasi 100 anni di storia sia possibile fare una roba del genere: troppo diverso tutto, troppa roba che non ho visto. Io poi per ragioni anagrafiche ho pure saltato i primi anni '80, dove c'è stata la roba migliore. Da regazzino per me il top era Cappioli [SM=g11491]

    Più o meno i nomi sono quelli, non è che semo il Barcellona [SM=x2478856] . Abbiamo avuto molti ottimi giocatori ma campioni assoluti meno.

    Io per esempio Giannini e Conti non li posso togliere, con tutto che Brunetto me lo ricordo a fine carriera. Ma che fai Cerezo 'ndo lo metti? E Pluto?

    Tancredi gran portiere tanti anni qui ma Alisson è roba tipo Buffon, Neuer sti profili così a livello tecnico.

    Farei Alisson - Cafù Samuel Vierchowod Candela - Giannini Falcao - Totti Conti - Bati Rudi

    Con il quadrato magico


    [Edited by jandileida23 10/17/2018 11:36 AM]
    --------------------------------------------------------
    "A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

    "Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

  • ONLINE
    giove(R)
    Post: 21,928
    Location: ROMA
    Age: 53
    Gender: Male
    00 10/17/2018 2:35 PM
    Re:
    jandileida23, 17/10/2018 11.33:

    Boh, non lo so se su quasi 100 anni di storia sia possibile fare una roba del genere: troppo diverso tutto, troppa roba che non ho visto. Io poi per ragioni anagrafiche ho pure saltato i primi anni '80, dove c'è stata la roba migliore. Da regazzino per me il top era Cappioli [SM=g11491]

    Più o meno i nomi sono quelli, non è che semo il Barcellona [SM=x2478856] . Abbiamo avuto molti ottimi giocatori ma campioni assoluti meno.

    Io per esempio Giannini e Conti non li posso togliere, con tutto che Brunetto me lo ricordo a fine carriera. Ma che fai Cerezo 'ndo lo metti? E Pluto?

    Tancredi gran portiere tanti anni qui ma Alisson è roba tipo Buffon, Neuer sti profili così a livello tecnico.

    Farei Alisson - Cafù Samuel Vierchowod Candela - Giannini Falcao - Totti Conti - Bati Rudi

    Con il quadrato magico





    scusa la ridondanza ma ....giuro che avrei giurato che avresti messo Aldair anziché Samuel. [SM=g27991]
    Anzi te dico proprio che ieri quando ho messo Samuel (meglio: mi sono ritrovato davanti all'annosa scelta: Samuel o Aldair?) pensavo di farti un gran torto.
    Io stesso resto sempre indeciso. Il motivo della mia scelta è che Aldair lo ritenevo fortissimo, ma tendente alla disattenzione.
    Poi se un po' lo sai, io su ste cose faccio sempre la scelta della concretezza, che mi dice che quella è sintomo di "vincente", "certezza", "marcia in più".
    E infatti, per farti un esempio, tra Montella e Inzaghi, ho sempre detto Inzaghi per gli stesi esatti motivi.

    PS. Giannini l'ho amato e difeso alla morte, ma "quei tre" non si possono proprio battere.
    Ancelotti poi, è stato il più forte centrocampista italiano degli ultimi 30 anni. Inarrivabile.

    Alisson .... ti abbuono lo slancio "come Buffon".... io aspetterei che passino belle carrettate de panini prima di buttarmi in certe affermazioni [SM=x2478856] [SM=g27988]


  • ONLINE
    giove(R)
    Post: 21,928
    Location: ROMA
    Age: 53
    Gender: Male
    00 10/17/2018 2:40 PM
    preciso solo che: chiaro, e ho letto, che siete affezionati a quello o questo. Figuratevi, avrei dovuto mettere praticamente tutti quelli dell'82-83.
    Come minimo Di Bartolomei, Conti, Nela, Pruzzo.
    Poi Giannini.
    Questi sono affetti veri e se dovessi scegliere con il cuore....

    Però, come detto, ho interpretato la cosa asciuttamente, freddamente, "juventinamente".
    Oh e poi tra l'altro.... messa su la squadra più forte di quell finora dette.
    E lo sapete. [SM=g27988]


  • OFFLINE
    jandileida23
    Post: 12,457
    Age: 38
    Gender: Male
    00 10/18/2018 9:46 AM
    Su Alisson ci metto la mano sul fuoco: l'unico rischio è che diventi un po' troppo piacione. Ma uno così qui non lo vedremo per un po'.

    Alda: lì la distinzione va fatta appunto tra motivi affettivi e scelte puramente di campo. Samuel è stato il difensore più forte che ho visto, davvero un muro. Vierchowod era il mio difensore preferito quando ero piccolo con quello strapotere fisico, caratteriale e morale: sembrava davvero una roccia. Aldair fortissimo, amato oltremisura ma appunto a livelli assoluti secondo me un gradinetto sotto questi due. Ma se faccio la classifica dell'amore quasi viene prima di Totti.

    Ancelotti me lo ricordo poco e male ma Giannini era un gran giocatore davvero, magari un po' lezioso, ma forte forte. Cerezo mi ricordo quello della Samp: roba da innamorarsi al primo colpo.

    Da una top 11 però Conti non lo puoi togliere secondo me: pure avendolo visto poco, rivedendo i filmati e le partite faceva della roba che davvero Marazico. calcolando che io ancora mi ricordo Giuly, Brunetto ci deve stare

    Per quello che dicevo che 'ste classifiche sono impossibili da fare.
    [Edited by jandileida23 10/18/2018 9:53 AM]
    --------------------------------------------------------
    "A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

    "Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

  • OFFLINE
    Giacomo(fu Giacomo)
    Post: 12,063
    Location: ROMA
    Age: 47
    Gender: Male
    00 10/18/2018 9:51 AM
    Penso che in assoluto i giocatori della Roma più forti che ho visto siano stati Totti, Falcao, Conti, Cerezo
    un gradino sotto Cafu, il Tedesco e Batistuta.

    In una squadra (cioè non in valori assoluti) però mi prendo sempre il Bomber. E Ancelotti, naturalmente.
    [Edited by Giacomo(fu Giacomo) 10/18/2018 10:01 AM]
  • OFFLINE
    jandileida23
    Post: 12,457
    Age: 38
    Gender: Male
    00 10/18/2018 9:55 AM
    Io il Bomber me lo ricordo a Radio Radio co' l'acidità de stomaco: come vedete me manca troppa roba per essere utile.
    --------------------------------------------------------
    "A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

    "Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

  • OFFLINE
    Giacomo(fu Giacomo)
    Post: 12,063
    Location: ROMA
    Age: 47
    Gender: Male
    00 10/18/2018 10:03 AM
    Re:
    jandileida23, 18/10/2018 09.55:

    Io il Bomber me lo ricordo a Radio Radio co' l'acidità de stomaco: come vedete me manca troppa roba per essere utile.



    va be' qualche gol l'avrai visto!
    pure io dal vivo praticamente mai
    Stiamo parlando di un centravanti non altissimo che aveva il miglior stacco di testa della storia.
    E tecnicamente era pure forte, ma più che altro era la sua padronanza dell'area, sembrava che ci fosse solo lui. La riempiva da solo.

  • OFFLINE
    jandileida23
    Post: 12,457
    Age: 38
    Gender: Male
    00 10/18/2018 10:07 AM
    Sì ma diciamo che la valutazione è troppo inficiata da Radio Radio.

    Questa presenza enorme in area è una cosa vera. E pure i colpi di testa, minchia sembrava che calciasse di collo. Però diciamo che davanti i due posti sono occupati lo stesso. A me faceva morire pure Montella a dire la verità. Balbo invece boh, era pure una Roma un po' scrausa, diciamo che non mi è mai entrato nel cuore.

    --------------------------------------------------------
    "A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

    "Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

  • OFFLINE
    lucaDM82
    Post: 17,818
    Location: ROMA
    Age: 39
    Gender: Male
    00 10/18/2018 1:57 PM
    Re:
    jandileida23, 17/10/2018 11.33:

    Da regazzino per me il top era Cappioli [SM=g11491]




    grande cappioli. Convocato anche da Sacchi una volta,una vera impresa.

    Mi ricordo allo stadio un gol di cappioli in un roma padova 2 a 0 (padova di lalas, kreek, ecc), tiro forte da lontano.
    C'era un mio amico juventino con me all'olimpico, che fomentato dall'atmosfera a lui nuova, mi disse "se la roma vince e la juve perde divento della Roma".
    Nel frattempo la juve perdeva 2 a 0 con la fiorentina e io ero tranquillo. Purtroppo la juve ribaltò con un 3 a 2 allo scadere di del piero e lui mi disse "mi dispiace,resto della juve". Gran delusione.
  • OFFLINE
    Giacomo(fu Giacomo)
    Post: 12,063
    Location: ROMA
    Age: 47
    Gender: Male
    00 10/18/2018 2:34 PM
    io ho un amico juventino che si è convertito per merito di Zeman.
  • OFFLINE
    jandileida23
    Post: 12,457
    Age: 38
    Gender: Male
    00 10/18/2018 3:07 PM
    Ma Cappioli era un gran bel centrocampista, anche moderno con quella capacitá di corsa e inserimento. L'ha fregato la sorca.
    --------------------------------------------------------
    "A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

    "Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

  • ONLINE
    giove(R)
    Post: 21,928
    Location: ROMA
    Age: 53
    Gender: Male
    00 10/19/2018 10:55 AM
    Re: Re:
    lucaDM82, 18/10/2018 13.57:



    grande cappioli. Convocato anche da Sacchi una volta,una vera impresa.

    Mi ricordo allo stadio un gol di cappioli in un roma padova 2 a 0 (padova di lalas, kreek, ecc), tiro forte da lontano.
    C'era un mio amico juventino con me all'olimpico, che fomentato dall'atmosfera a lui nuova, mi disse "se la roma vince e la juve perde divento della Roma".
    Nel frattempo la juve perdeva 2 a 0 con la fiorentina e io ero tranquillo. Purtroppo la juve ribaltò con un 3 a 2 allo scadere di del piero e lui mi disse "mi dispiace,resto della juve".
    Gran delusione.




    vabbè.. hai appena descritto l'acqua paola di molti "tifosi" della Juve :D

    Detto ciò, Voeller a mio avviso sta prima di quelli che gli avete messo davanti (Giacomo forse, mò senza che rileggo).
    Voeller dico solo che non appena j'hanno messo in mano una squadra "Un po' buona" ha vinto. Marsiglia a fine carriera, Germania... ha portato persino la Roma in finale UEFA... e quando entrò lui in finale '86 cambiò nettamente la partita in meno di mezzora.
    No no, lasciatelo perde er tedesco che proprio un altro pianeta.
    Ovviamente stiamo scremando tra il (nostro) top del top, quindi le sfumature personali ci stanno tutte.

    Ribadisco che mi pongo depurandomi al cento per cento dagli affetti personali, anzi adolescenziali. Sennò dovrei mettere tutta la Roma 82-83 perché io quelli li ho amato (poi come Amore Vero successivo ci metto solo Giannini, Voeller e Totti e, se devo allargare i cordoni, Delvecchio di cui fui un estimatore dal primissimo minuto, lo difesi per un anno in diretta da Marione, mi ci battevo come mi battevo per Giannini, che da metà tifoseria non era visto bene.

    Ancelotti/Giannini... ovviamente due giocatori diversi...
    Giannini: l'eleganza, l'intelligenza, la duttilità (un anno fece 11 gol giocando da seconda punta, è stato splendido Giannini per un certo periodo),
    Ancelotti: T-U-T-T-O.
    E vi dico che ho sempre ritenuto Giannini superiore nettamente a Guardiola, parlando di giocatori quasi identici. Giannini era molto più tecnico, geniale, segnava di più.
    Di Giannini non puoi proprio negare però (per me il principale difetto, che lo relegava a "giocatore di altri tempi") che non sapesse, ma proprio ZERO, contrastare, non era proprio abituato, allenato a farlo, oltre che poco portato di suo.
    Quando vi ricapiterà notatelo se già non lo avete fatto, in fase di interdizione era nullo, saltabile come un birillo.
    La cosa, che si notava poco fino al primo avvento di Sacchi, cominciò ad essere evidente nell'ultimo tratto di carriera.
    Certe cose "moderne" Giannini non 'poteva-sapeva-nessuno gliele aveva insegnate' farle.

    Ancelotti è stato semplicemente uno dei 3 centrocampisti più completi degli anni 80-90 (un altro per me è sicuramente Matthaeus), capace di essere mediano e regista al tempo stesso, ma ai livelli più stratosferici, e con due volte i legamenti in un periodo molto più "pericoloso" (e menomante) di quanto possa essere oggi. Chiaro che il meglio-meglio-meglio lo ha dato al Milan. Dove per me non c'è stato match neppure con Falcao e Cerezo.

    Bruno Conti, si Marazico, un orgoglio, una specie di Totti come classe, affetto. Quei mondiali stratosferici, mille numeri con la Roma, pezzi di alta classe, applausi, avoglia.... però io, quanto a "stretta decisività" (e togliendo appunto quei mondiali, che però sono sempre "una cosa di un mese" non dimentichiamolo mai) onestamente non lo meto tra i primissimi.
    Io l'ho sempre sostenuto (almeno dal 1983....) che ad esempio non fu uno dei primissimi protagonisti dello scudetto, così come della Coppa Campioni 1984. Era "uno fortissimo tra altri forti, alcuni anche meno forti di lui", ma non fu il Trascinatore.
    E poi segnava poco. E in un tridente in cui posso scegliere, pur ripensandoci dieci volte, resto con Voeller Bati e Totti.

    Batistuta.... 8 volte più forte di Pruzzo, non scherziamo proprio. Per tre anni è stato agli stessissimi livelli di Ronaldo il Fenomeno.
    Chiaro che anche qui, non posso riferirmi al "Batistuta della Roma", dove era sempre decisivo e fortissimo, ma il meglio lo aveva già dato.

    Però come ho già detto, io questa classifica la faccio sulla base di questi parametri: 1) via il cuore; 2) equiparazione totale tra chi è stato un anno e chi 20; 3) valutazione del giocatore "in assoluto", e non riferita alla sola esperienza in giallorosso.

    E' per questo che Bati e non Pruzzo, o Vierchowod e non Aldair, o Cerezo e non Giannini... ho scelto semplicemente "in base a quanto sono stati forti in assoluto".

    Pruzzo, come dirti jandi.... come farti entrare nello Zeitgeist di allora....diciamo che.. si ascoltava la radiolina, o si stava allo stadio e ..."gol della Roma, ha segnato Pruzzo". Sempre.
    "oh ha segnato la Roma!" "chi ha segnato?" "Pruzzo".
    Come potevi non amarlo, segnava sempre.
    Fu il recordman, fu quello che "smise di fumare e fece 17 gol in un girone" (stagione 85-86 rimonta abortita contro il Lecce) in dei tempi in cui si vinceva la classifica marcatori con 15-16, massimo 18 gol, 3 volte capocannoniere.... insomma, roba grossa e "silenziata" solo dalla scarsa visibilità internazionale, complice anche l'ostracismo in nazionale.
    Detto ciò... non scherziamo proprio Batistuta è stato un'altra cosa. ma proprio nantra, anzi NANTERA, pure con la E in mezzo...

    Cappioli ogni tanto a Ostia ancora si vede, tre quattro anni fa m'ha pure visto cantare [SM=x2478856]
    Io di Cappioli (mi piaceva molto) la cosa più bella che ricordo fu quella traversa con tiro a giro al volo, su lancio di Mihailovic da metà campo.
    [Edited by giove(R) 10/19/2018 11:00 AM]


  • OFFLINE
    jandileida23
    Post: 12,457
    Age: 38
    Gender: Male
    00 10/19/2018 2:47 PM
    Ma è per quello che dicevo che certi giocatori, diciamo quelli limite perché Falcao bastano i filmati per capire che era di un altro pianeta proprio, non li posso proprio giudicare da un futuro troppo distante. Mancano troppi elementi non ultimo appunto quello di vedere (o sentire) un giocatore in campo ogni domenica per 6-7 anni.

    vabbé che ormai gente che resta così tanto non esiste più (sicuro non da noi) ma mio figlio Totti non glielo dovrò spiegare io perché lo capirà da solo ma che ne so un Pizarro sarà difficile raccontargli che era un gran bel giocatore o che Tommasi ce regalò uno scudetto o altri cento esempi.
    --------------------------------------------------------
    "A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

    "Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

  • OFFLINE
    ShearerWHC
    Post: 4,380
    Gender: Male
    00 10/19/2018 8:19 PM
    Più o meno i nomi sono quelli detti da voi.
    L'unico dubbio mi viene sul terzino sinistro
    Specifico che ricordo bene da Candela in poi (e se dobbiamo giudicare dalla carriera direi che non ci siano stati altri meglio di lui... Forse se la gioca con Kolarov, Riise un gradino dietro)
    Ma gli altri? Rocca o Nela?
    ......
    "In my 23 years working in England there is not a person I would put an inch above Bobby Robson."
    Sir Alex Ferguson.
  • OFFLINE
    jandileida23
    Post: 12,457
    Age: 38
    Gender: Male
    00 10/20/2018 8:18 AM
    Rocca non saprei, tutti ne parlano come il migliore mai visto da queste parti: solo che è degli anni '70 non so che dire.

    Nela era un trattore, detto in senso buono. Candela era una mezzapunta. A tigna non c'è paragone, come capoccia manco, ma posso pure levà Aldair ma Candela no, con tutto che qualche santo me l'ha fatto tirare giù, anzi più di qualcuno.
    [Edited by jandileida23 10/20/2018 8:18 AM]
    --------------------------------------------------------
    "A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

    "Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

  • OFFLINE
    Giacomo(fu Giacomo)
    Post: 12,063
    Location: ROMA
    Age: 47
    Gender: Male
    00 10/20/2018 8:21 AM
    Credo che persino Conti abbia detto che la stagione dopo il mondiale non sia stata la sua miglior stagione.
    Ma prima e dopo ne ha giocate altre in cui era (e con continuità) sempre lì, a prendere palla, a puntare, a crossare.
    Sarà che da bambino avevo il suo libro Io, Bruno Conti😀 (di cui mi ricordo solo una sua foto in bianco e nero mentre giocava a baseball a Nettuno) e poi quel giorno del 1991 non lo scorderò mai.
    Una volta l'ho incontrato a Trastevere e mi sembrava di aver visto la Madonna.

    Capitolo terzini sinistri: non ricordo bene Maldera, che aveva una signora carriera alle spalle. Rocca non l'ho mai visto ma tutti garantiscono che fosse un'ira di dio mai vista prima. Nela e Candela due giocatori troppo diversi. Uno era dinamismo, forza, tiro in porta. L'altro era invenzione, tocco di palla nel breve, tecnica.
    Nella mia squadra prendo Nela, come valori assoluti (e modernità) Candela.
    Per andare a 'mbriacasse chi scegliere lo capite da voi.
1