Freeforumzone mobile

Fantagiro

  • Posts
  • OFFLINE
    SaloNico
    Post: 20
    Registered in: 9/15/2017
    Junior User
    00 9/17/2017 1:55 PM
    Tappa 18: Treviso-Trento (178km) (Medium mountain ***)
    Tosta sarà la tappa vallonata che giungerà a Trento, che sulla carta si presta molto bene a una fuga da lontano.
    Si parte da Treviso e dopo essere transitati da Conegliano si affronta la prima asperità di giornata data dai tornanti del Passo San Boldo.
    Discesa nel bellunese e dopo il TV di Feltre saliscendi tra gli abitati della Valsugana con i GPM di 3^ cat. di Castello Tesino e Torcegno.
    Dopo il TV di Levico Terme si giunge a Perigine Valsugana dove si devia per affrontare il GPM di Passo del Cimirlo, un'erta di un paio di chilometri in ciottolato in cui anche i big dovranno prestare attenzione.
    Discesa tecnica su Trento per arrivare sul traguardo in pavè posto sul Dòs.
  • OFFLINE
    SaloNico
    Post: 21
    Registered in: 9/15/2017
    Junior User
    00 9/17/2017 2:05 PM
    Tappa 19: San Lorenzo Dorsino-Plan di Montecampione (149km) (High mountain *****)
    Il venerdì della terza settimana sarà l'ultima occasione per gli scalatori per attaccare, su un percorso che ricorda molto quello della tappa del '98 su cui il pirata compì una delle sue imprese più belle nel duello con Tonkov.
    Partenza in discesa da San Lorenzo Dorsino per arrivare a Ponte Arche dove inizia il primo GPM di giornata del Passo Duron.
    Discesa e tratto interlocutorio fino al rifornimento fisso di Bagolino dove inizia la lunga e irregolare salita al GPM di 2^ cat. del Passo Crocedomini.
    Lunga discesa fino al TV di Breno e tratto in falsopiano tendente a scendere fino a Pian Camuno dove inizia l'ascesa finale a Plan di Montecampione, Montagna Pantani e ultima salita del Fantagiro.
  • OFFLINE
    SaloNico
    Post: 22
    Registered in: 9/15/2017
    Junior User
    00 9/17/2017 2:14 PM
    Tappa 20: Iseo-Brescia (ITT) (****)
    La penultima tappa sarà la cronometro, dei vini, diventata ormai un classico (Franciacorta Stage).
    E' una lunga crono per specialisti, dove chi è forte sul passo dovrà fare la differenza, con gli scalatori chiamati a difendersi.
    Si parte dal lago d'Iseo con una prima metà di percorso maggiormente tecnico, dove sarà necessario anche rilanciare.
    E una seconda metà fatta di lunghi rettilinei, dove si potranno spingere lunghi rapporti, fino all'arrivo nel centro di Brescia.
    [Edited by SaloNico 9/17/2017 2:14 PM]
  • OFFLINE
    SaloNico
    Post: 23
    Registered in: 9/15/2017
    Junior User
    00 9/17/2017 2:19 PM
    Tappa 21: Brescia-Milano (126km) (Sprinters *)
    Ultima tappa del Fantagiro con la classica passerella finale dedicata agli sprinters.
    Partenza da Brescia, passaggio da Bergamo dove posto il primo dei due ultimi TV, e da Monza dove è posto il secondo.
    Un giro sul circuito cittadino di Milano, prima della volata all'interno dell'Arena Civica, dove terminò il 1° Giro d'Italia nel 1909.
  • OFFLINE
    SaloNico
    Post: 24
    Registered in: 9/15/2017
    Junior User
    00 9/17/2017 2:24 PM
    Qualche dato riepilogativo:

    Numero tappe: 21
    Lunghezza totale: 3250 km
    Lunghezza media tappa: 154,76 km
    Tappa più lunga: 11^ Bologna-Tortona (226km)
    Tappa Bartali: 10^ Città della Pieve-Firenze
    Cima Coppi: Passo dello Stelvio (2758 m)
    Montagna Pantani: Plan di Montecampione
  • OFFLINE
    SaloNico
    Post: 25
    Registered in: 9/15/2017
    Junior User
    00 9/17/2017 2:26 PM
    Qualche commento finale?

    Li prenderò in considerazione per migliorare eventualmente il percorso del Fantagiro 2018 che posterò nei prossimi giorni..
  • OFFLINE
    Nebe1980
    Post: 2,956
    Registered in: 3/21/2013
    Veteran User
    00 9/19/2017 3:12 PM
    Non male come percorso ma la tappa di montecampione non mi piace.
    Sarà che la salita di montecampione non mi esalta ma la mia peplessità viene dalla distanza tra il crocedomini e la salita di Montacampione che specialmente con i moderni chiari di luna che vedono gli attacchi da lontano sempre più radi.
    Secondo me sarebbe stato meglio fare l'arrivo sul Maniva, duro vicino al crocedomini e con un piazzale gigantesco in cima ove metere senza problemi tutta la logistica.
    Nel giro che posterò tra qualche giorno (fantagiro 2019) ho fatto proprio una tappa con il finale crocedomini maniva, anche se preceduti da altre dure montagne.

    La tappa dello Stelvio non è male ma propone la salita alla cima coppi dal versante lombardo invece che dallo spettacolare e più duro versante altoatesino. A questo punto allora si poteva arrivare a Solda, vicino allo Stelvio, saita abbastanza dur con lunghi tratti in doppia cifra
  • OFFLINE
    SaloNico
    Post: 29
    Registered in: 9/15/2017
    Junior User
    00 9/19/2017 5:25 PM
    Diciamo che per il Fantagiro 100 seguendo tra le linee guida, anche quella di omaggiare i campioni che hanno fatto la storia, l'arrivo a Plan di Montecampione mi sembrava il miglior modo per il tributo al Pirata. E per quanto riguarda il percorso ho seguito in modo abbastanza pedissequo quello di quel giorno, che prevedeva proprio l'ascesa del Crocedomini.

    Poi tecnicamente condivido il tuo scetticismo, perchè in linea generale anche a me non piacciono le tappe con tratti interlocutori troppo lunghi tra una salita e l'altra.
    Una lettura potrebbe essere che essendo comunque l'ultima tappa di alta montagna prima della crono, alcuni scalatori potrebbero esser costretti a delle forzature, ovviamente con compagni o alleati considerando quel tratto di difficile lettura tattica.

    Per quanto riguarda la tappa dello Stelvio, sono sincero avevo pensato anch'io all'arrivo a Solda (salita che conosco perchè sono stato lì a sciare).
    Però poi considerando l'insieme delle tappe (arrivo in salita nelle altre 3 tappe di alta montagna + arrivo al Blockhaus + crono sul Terminillo) volevo dare un finale diverso, perchè no affrontando il più spettacolare versante altoatesino dello Stelvio, stavolta in discesa.

2 / 2