Lazio Few

La stagione della roma 2017-2018

  • Posts
  • OFFLINE
    est1900
    Post: 557
    00 3/14/2018 4:50 PM
    Vabbè però possono beccare anche Juve, City, Bayern, Real, Barca (maybe).
    Cioè, 5 su 7. Il 71% (così, tanto per dire....).
  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,725
    00 3/14/2018 5:01 PM
    Con malcelata soddisfazione rilevo che il tradizionalmente razionale Cuchillo sembra, da ieri sera, un Mark Lenders autunnale. Quello che ogni anno vede lo scudetto sulla via di Trigoria perché la Juve ormai è finita.
    Ma a parte gli scherzi è un bene che ci sia qualcuno preoccupato, è uno sporco lavoro che qualcuno deve svolgere e io in questo caso (per ora) mi tiro indietro.
    Sono molto cerchiobottista sulla questione e sulla partita di ieri. Per me qualificazione meritata (quando leggo di Mallenco e di influenze Unicredit mi viene da sorridere) ma anche preventivata, al momento del sorteggio. Non mi aspettavo molto nonostante il 2-1 dell'andata. E comunque l'hanno decisa un paio di episodi, il salvataggio di Bruno Peres all'andata e il gol di Dzeko venuto dopo un'ora di nulla al ritorno: parlate del portiere, ma vogliamo parlare di Ordets che sta a 15 metri dal centravanti che si dovrebbe marcare?
    Sono meno cerchiobottista sulle prospettive delle merde nella competizione. Da sempre non li temo in Champions e non inizio a temerli oggi perché hanno eliminato lo Shakhtar Donetsk. Lo stesso Siviglia, se anche fosse e speriamo di no, potrebbe serenamente sbatterli fuori.
    Dopo ieri resta male chi si era fatto illusioni, prima sul fatto che la Lazio potesse vincere lo scudetto, poi che potesse finire davanti alla Roma, infine che la Roma fosse così scarsa da finire fuori delle quattro e fuori agli ottavi con gli ucraini. Io queste illusioni non le ho mai frequentate e quindi almeno fino a venerdì mantengo la calma. Al momento la mia concentrazione è tutta su Dinamo Kiev-Lazio. Non partendo da aspettative fuori misura contengo più facilmente la frustrazione di un periodo, lungo ormai quasi due mesi, in cui i valori assoluti stanno fisiologicamente riemergendo.
    Ma quegli stessi valori assoluti che riportano la Roma sopra la Lazio e la Lazio alla distanza tradizionale dalle battistrada del campionato, emergeranno anche in Champions: per vincerla dovrebbero evitare Bayern, Barcellona, City e Real; e dovrebbero comunque fare miracoli contro Juve e Liverpool. Scusate, ma io ancora non mi caco sotto. L'unica cosa che mi piace poco è la data della finale (non ve la dico, andate a vederla), ma mi consolo pensando che una buona Champions potrebbe tenere un anno in più Di Francesco sulla loro panchina. Chiusura cerchiobottista anche su Eusebio: non è Luis Enrique, che non avrebbe mai concepito una partita come quella di ieri, ma non è neanche Guardiola. Possono avere di meglio, quindi me lo terrei comunque stretto.
    [Edited by Mark Lenders (ML) 3/14/2018 5:03 PM]
  • OFFLINE
    cuchillo76
    Post: 1,663
    00 3/16/2018 3:55 PM
    Alla Roma capita l'avversario peggiore del lotto o, almeno, quella che io ritenevo la peggiore per diversi motivi: è uscita male nelle ultime 2 edizioni, può riposarsi in campionato, ha un Messi in grandissima forma. E, soprattutto, ha tradizione nella competizione, non è il PSG o il City.

    Ho smesso di frignare, suvvia.

    Anche se poi c'è stato il miracolo di Berna, Italia-Brasile '82, etc. etc.
  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,725
    00 3/17/2018 12:42 AM
    Va be', io spero che col sorteggio di oggi abbiamo risolto il problema titoli, e che a maggio festeggeremo il decennale della loro assenza dalla bacheca di Trigoria.
    Altresì ribadisco che mi faccio pochissime illusioni sul campionato. Finiranno terzi e con un buon margine, come detto in precedenza la nostra sfida è con l'Inter.
  • OFFLINE
    cuchillo76
    Post: 1,663
    00 4/3/2018 9:43 AM

    ll pareggio di Bologna certifica, se mai ce ne fosse bisogno, che la Roma non solo non è una macchina da guerra ma che poteva essere una squadra contro la quale combattere, se solo non fossimo da mesi dentro una crisi e se non avessimo subito reiterati torti arbitrali. Ovviamente, come in ogni commedia che si rispetti, puntuale arriva lo sberleffo di un rigorino assegnato sul 5 a 2. 

    Io continuo a pensare che se Roma-Juventus servisse alla Juve, la Roma avrebbe un calendario più complicato del nostro, per le ragionevoli motivazioni che avranno i rispettivi avversari. Ma questi sono discorsi oziosi perché il +3 attuale della Roma li mette in una condizione di relativa tranquillità, almeno nei nostri riguardi. 
    Però, ecco, chi non aveva timore alcuno per una loro corsa-Scudetto, quest'anno ha avuto più che mai ragione. 
    Per me era complicatissimo, per loro, con l'allenatore nuovo e la cessione di Salah (quella di Rudiger è stata più indolore del previsto, anche per la brutta stagione del tedesco), arrivare agli 80 punti, punteggio già stracciatissimo per vincere lo Scudetto. 

    A ogni modo, ora concentriamoci su domani e basta.

    Tanto, con la Fiorentina sarà il solito banchetto festante che arriva puntuale da 5 anni a questa parte. C'è voluto Luis Enrique per farli vincere all'Olimpico. 
    Ci lamentiamo spesso degli azzerbinati Parma e Chievo all'Olimpico, che hanno numeri che nun se battono. Ma guardiamo pure i Roma-Fiorentina... 


    [Edited by cuchillo76 4/3/2018 9:44 AM]
  • OFFLINE
    cuchillo76
    Post: 1,663
    00 4/9/2018 10:21 AM

    Cosa dobbiamo augurarci per martedì?
    Una vittoria onorevole? un pareggio che non crei ulteriore malumore che, invece, potrebbe derivare da una sconfitta? 

    Sono molto combattuto.
    Da ogni risultato potrebbe derivare qualcosa di buono e qualcosa di meno buono. 

    Tendenzialmente io sono per un pareggio spettacolare, magari un bel 2 a 2, con la Roma che rimonta due volte uno svantaggio. 
    Però, non so, anche una vittoria per 2 a 1 o 3 a 2 potrebbe non essere un male. 

    Sarei più preoccupato in caso di sconfitta, perché poi la Roma torna all'Olimpico e mi pare complicato che ne perda tre o che faccia un pareggio dopo due sconfitte. 
    Chiaro che la sconfitta roboante potrebbe produrre, nel brevissimo periodo, una negatività difficile da cancellare in pochi giorni. 

    Cosa diversa una sconfitta per 0 a 1 con tante occasioni prodotte. 

    Voi cosa auspicate, aldilà degli infortuni dei giocatori migliori? 
    Che poi, chi sono i giocatori migliori? Alisson, Dzeko e...?


  • OFFLINE
    Drenai71
    Post: 1,597
    00 4/9/2018 11:30 AM
    a me basta che sia una partita vera, che la giochino i titolari e si stanchino. almeno per equilibrareun pò le cose visto che già hanno 2 giorni di vantaggio.

    il risultato finale non è importante (ammesso che noi però passiamo) purchè sia equilibrato, il pareggio combattuto che ipotizzi mi va piu che bene.
  • OFFLINE
    ℬaruch
    Post: 2,844
    00 4/9/2018 12:01 PM
    Vittoria di misura in rimonta e settimana libera di ego&Instagram per i giocatori
  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,725
    00 4/9/2018 8:29 PM
    Quando sei lì che te la vedi è impossibile non sperare in un 1-7.
    Però razionalmente mi basta e avanza che vengano eliminati. Anzi, arrivo a dire che se vincessero sarebbe meglio in ottica derby. So che domani sera potrei maledire queste mie parole, ma l'impresa sfiorata sarebbe quasi l'ideale.
    Se perdono l'unica cosa buona sarebbe potersi attaccare alla radio fino a sabato, perché poi domenica arriverebbe inevitabile la resurrezione d'orgoglio.
    Da questo punto di vista i 60mila e passa biglietti già venduti sono un bel ricatto morale sulle loro teste: non possono permettersi né turnover né partita dimessa. Se solo non giocassimo due giorni dopo...
  • OFFLINE
    Er Matador
    Post: 652
    00 4/10/2018 8:37 AM
    Io sono per gli estremi.
    O un epilogo alla Vavra, che li stanchi fisicamente e li mandi fuori giri mentalmente a livello di autosopravvalutazione.
    O il (per loro) classico 1-7, che li annienti sul piano psicologico.
    Il pari combattuto mi sembra né carne né pesce, anche se la partita comunque vera auspicata da Drenai ha i suoi lati positivi per il consumo di risorse.
    E credo sia anche l'ipotesi più probabile, dato che il Barcellona non sembra avere né lo strapotere né la voglia per infierire.
    Poi il mio sogno è un altro: un caso Frisk bis e aggravato che, dato il peso politico dell'avversario, li porti all'esclusione dalle Coppe.
  • OFFLINE
    Magnopèl
    Post: 637
    00 4/11/2018 7:56 AM
    Dura la nostra vita da Laziali, quando non abbiamo pensieri per il campionato delle merde, subentra questo risultato storico e comunque un rischio vadano avanti ancora.
    Vorrei bestemmiare.
  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,725
    00 4/13/2018 3:05 PM
    Dico due cose adesso, poi basta perché questo è il momento del silenzio.
    E' successo quello che nessuno credeva potesse succedere, io per primo, perché quasi tutti, io per primo, abbiamo affrontato la vigilia di Roma-Barcellona con sufficienza.
    Sono le chiappe strette che da 10 anni ci proteggono l'ano. Allargarle è stato un errore da dilettanti, indegno di professionisti dell'antiromanismo quali molti di noi sono.
    Le reazioni a catena di questa leggerezza sono state Real Madrid-Juventus e Salisburgo-Lazio, entrambe in qualche modo figlie di quell'evento imprevedibile. E non so se includere anche i sorteggi di oggi, e non so se dovremo includere anche il derby di domenica del quale peraltro, a questo punto, ben poco mi frega.
    In pratica si è aperta una falla spazio-temporale e non so se faremo a tempo a chiuderla. Se vincono la Champions è finito tutto. Nulla avrebbe mai più alcun senso, la contrapposizione Lazio-Roma cesserebbe di esistere per sempre.
    Nel 1984 eravamo piccoli o comunque giovani, la maggior parte di noi non comprese la portata storica di quella Coppa dei Campioni. Oggi purtroppo siamo grandi e stiamo capendo per la prima volta cosa significherebbe la Roma campione d'Europa.
    Io lo sto capendo al punto che se dovesse arrivare un loro scudetto a questo punto avrei gli strumenti per eleborarlo, perché uno scudetto ti lascia ferito ma vivo. Una Champions ti ammazza per sempre.
    Non c'è altro che conti da qui al 2 o al 26 maggio (data che avrebbe il sapore della Nemesi, e tutto sommato non mi dispiace che in ogni caso la finale col Liverpool sia scongiurata). Non me ne frega assolutamente nulla del finale di stagione della Lazio, per me può anche perderle tutte da qui alla fine, l'unica importante era quella di ieri. Ma così almeno non ho distrazioni, posso pensare all'unica cosa che conta. Vi invito a deporre l'ottimismo, ve lo dico essendo stato per anni il capofila dei loro snobbatori in Champions. Deponiamolo perché nel 1984, nel 1986 e nel 2010 i miracoli sono avvenuti quando avevamo perso le speranze. In questo momento ogni cosa che ci azzardiamo a sperare viene inghiottita dalla falla spazio-temporale di cui sopra. L'unica soluzione è fare il vuoto dentro di noi.
    Io penso di non scrivere più qui sopra fino all'epilogo. E se sarà un epilogo di morte tornerò solo per congedarmi definitivamente.
    [Edited by Mark Lenders (ML) 4/13/2018 3:06 PM]
  • OFFLINE
    est1900
    Post: 557
    00 4/13/2018 4:40 PM
    Io quando ho letto alcuni post sulla champions non volevo crederci...mi chiedevo "Ma sono loro? E se sono loro, con quale arma li stanno costringendo a scrivere?"
    Capisco lo scenario nefasto che chiunque abbia un po' di lazialità e antiromanismo nelle vene si prefigura adesso. Però calma. C'è ancora tanto da giocare prima dell'Armageddon.
    Aspettiamo (e magari tra un mesetto sto topic ci strapperà pure qualche sorriso... [SM=g27987] )
    FORZA LAZIO SEMPRE
    [Edited by est1900 4/13/2018 4:41 PM]
  • OFFLINE
    ReflexBlue74
    Post: 1,588
    00 4/13/2018 5:32 PM
    Comunque vada non credo che questo topic riuscirà mai a strapparmi un sorriso. Con la sconfitta rovinosa di ieri sera si esaurisce il mio rapporto con la Lazio stagione 2017-18.
    Il passaggio del turno mi avrebbe iniettato linfa vitale per consentirmi di fronteggiare la più dura prova di antiromanismo mai affrontata. A caldo ho cercato pure di esaminare e valutare il dato tecnico. Errori, cause, conseguenze. Più passano le ore più mi sembrano questioni inutili, sterili. Stabilire chi ha cannato la rotta con l'iceberg che si avvicina sempre più minaccioso.
    Da oggi me ne fotto del derby, me ne strafotto del campionato e degli obiettivi prefigurati da Tare e company. Ho solo un pensiero nella testa: non farmi amputare una parte della mia vita. Perché se la roma vince quella fottuta coppa io chiudo con il calcio. Per sempre, per tanto tempo, non lo so. Credo proverei disgusto anche nel vedere ragazzini che prendono a calci una palla in un prato. Coltiverò i miei interessi, ma perderò la mia unica e grande passione.
    [Edited by ReflexBlue74 4/13/2018 5:38 PM]
  • OFFLINE
    cuchillo76
    Post: 1,663
    00 4/13/2018 5:57 PM
    Temo non sia più importante ricordare cosa dicevamo sul tema Roma/CL e perché. Potremo, eventualmente, parlarne se non succederà l'irreparabile. Ma un fatto è certo. La teoria per la quale "non possono vincerla" si è rivelata sbagliata. Perché il fatto che siano arrivati in semifinale e per il modo in cui ci sono arrivati non ammette repliche, quand'anche l'esito non fosse quello che oggi appare il più probabile. E quand'anche dovessero essere eliminati in semifinale, a chi mi dirà "te lo avevo detto che non avrebbero potuto vincerla" gli sputerò diritto negli occhi. Mi prendo la mia parte di responsabilità, perché quest'anno mi ero fatto contagiare da questa teoria del "meglio che vadano avanti", cosa che non ho MAI fatto negli anni precedenti, nei quali ho SEMPRE sperato nell'eliminazione nel girone o ai preliminari, nell'unico precedente contro il Porto, una delle più belle serate della mia vita, altro che cazzi. Mi sono sempre detto che sarebbe stato meglio strippare in EL che non doverli vedere nei panni di una Steaua Bucarest, di una Stella Rossa o di un Porto arrivare in fondo come credibile outsider. Quest'anno sono stato un coglione, credendo che avessero una squadra troppo inadeguata per il colpo grosso, non capendo che il colpo grosso lo puoi fare anche se sei la terza squadra italiana. Si tratta d'imbroccare un pugno di partite, una volta passato il girone. E' esattamente come un Mondiale o un Europeo, che infatti ha visto spesso delle sorprese, si pensi alla Danimarca, alla Grecia, allo stesso Portogallo ma si pensi anche all'Italia del 1982, largamente sfavorita contro Argentina, Brasile e Germania Ovest, ai nastri di partenza.

    Maledetto me.
    [Edited by cuchillo76 4/13/2018 6:00 PM]
  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,725
    00 4/13/2018 6:26 PM
    ReflexBlue74, 13/04/2018 17.32:

    se la roma vince quella fottuta coppa io chiudo con il calcio. Per sempre, per tanto tempo, non lo so. Credo proverei disgusto anche nel vedere ragazzini che prendono a calci una palla in un prato. Coltiverò i miei interessi, ma perderò la mia unica e grande passione.



    Non capisco come non si possa avere questo unico approccio.
    E aggiungo: condivido pure il fatto che non riuscirò a ridere di questo topic anche in caso di loro eliminazione.
    Quando penso alla Roma che prende gol al 90° della finale non riesco a immaginare me stesso in delirio. Al massimo un pianto liberatorio, di quelli che ti vengono fuori appena passa un grande spavento.
  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,725
    00 4/13/2018 6:33 PM
    cuchillo76, 13/04/2018 17.57:

    Temo non sia più importante ricordare cosa dicevamo sul tema Roma/CL e perché. Potremo, eventualmente, parlarne se non succederà l'irreparabile. Ma un fatto è certo. La teoria per la quale "non possono vincerla" si è rivelata sbagliata.



    Te ne ho dato atto (e cos'altro avrei potuto fare?) in chat e lo faccio di nuovo sul luogo del delitto, dove questa mia teoria sicumerica ha visto la luce.
    Nel cospargermi maxleggerianamente il capo di cenere consentimi - consentitemi - però di dire che evidentemente questa squadra tanto scarsa non è. Abbiamo gli stessi punti in campionato, ma voi davvero pensate che la Lazio sarebbe stata in grado di eliminare il Barcellona dalla Champions? Spero che non ci sia nessuno tanto illuso. Io credo che tra cessioni e Di Francesco si siano indeboliti rispetto all'anno scorso, ma purtroppo Di Francesco è riuscito a trovare la quadra proprio all'ultimo momento: non ne parla nessuno, ma a me quello che fa più paura, adesso, è il 3-4-1-2. Che rimette tutti magicamente nel loro ruolo. Magari col 3-4-1-2 da inizio anno sarebbero stati cazzi pure in campionato, perché i giocatori ce li hanno. E certe mie previsioni funeste, un po' scaramantiche e un po' serie, sarebbero state trattate con meno ilarità.
  • OFFLINE
    cuchillo76
    Post: 1,663
    00 4/13/2018 6:57 PM
    Ovviamente, non mi riferivo solo a te, anche se qui sei stato tra gli assertori più convinti e anche se la teoria ha qui trovato la sua sintesi nel "Forza Roma, oggi", la sera di Roma-Manchester City, 2014/15. Sulla qualità della loro rosa, non cambio idea, manco se la vinceranno con risultati roboanti. Del resto, non è che Dellas, Karagounis, Zagorakis, Seitadiris che vinsero meritatamente quell'Europeo, battendo per due volte i padroni di casa, sono stati rivalutati. Per me la Roma è la terza forza italiana e non è tra le prime dodici in Europa. Se parliamo di qualità di rosa. Non arriverebbe seconda in nessuno dei 5 campionati europei, manco in quello francese. Forse in quello tedesco ma non sono manco troppo sicuro. Ma, appunto, in 7 miserabili partite (in realtà 4, di cui 3 giocate su 180 minuti) può succedere l'imponderabile. E' per questo che la teoria - a parte quest'anno, maledetto me - l'ho sempre trovata profondamente fallace.
    [Edited by cuchillo76 4/13/2018 6:58 PM]
  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,725
    00 4/13/2018 7:03 PM
    No, pensavo e a questo punto penso che facevo bene a pensare, che per qualità dei giocatori la loro rosa sia la tuttora la seconda. Superiore a quella del Napoli.
    E ringraziamo iddio che Monchi ha cannato due sessioni su due di mercato.
  • OFFLINE
    est1900
    Post: 557
    00 4/14/2018 10:25 AM
    Fosse facile, almeno per me, switchare da ON a OFF la mia Lazialitá probabilmente lo avrei fatto l'8 settembre del 2000 o forse qualche giorno dopo quando da campione di tutto in Italia, la Lazio passava il turno con la Samp e a Trigoria si tiravano serci a Cafu. Razionalmente cosa mi sarei potuto aspettare di più?
    Ma grazie a Dio non sono così, non riesco a dominare certe passioni, soprattutto quella più grande grande, continuativa e intensa della mia vita.
    Sarò domani al mio posto come sempre. Come a Lazio-Fiorentina del 2001 o Lazio-Napoli del 2008.
    Sono stato e sarò laziale sempre, anche se vincessero tutto e a prescindere dalla Roma.
    Forza Lazio per domani.
    [Edited by est1900 4/14/2018 10:26 AM]
6