Real UFO

Come morì il bandito Salvatore Giuliano

  • Posts
  • OFFLINE
    ZarzacoDranae
    Post: 714
    Location: MILANO
    Age: 18
    Gender: Male
    00 7/3/2017 11:32 AM


    Alle ore 6 del cinque luglio 1950, arriva al Ministero dell'Interno a Roma (il ministro è Mario Scelba) un dispaccio spedito dal Colonnello Ugo Luca che segnala come la squadriglia del Centro Forze Depressione Banditismo avesse ucciso il bandito Salvatore Giuliano. A Giuliano si imputavano 430 vittime e aveva sulla capa una taglia di 50 milioni di lire. Sembra una storia finita, con le immagini di S. Giuliano morto sulle pietre del cortile dell'avvocato De Maria. Ma..... Il capitano Antonio Parenze racconta: "Gli sparai contro ed egli si piegò in avanti, abbattendosi bocconi. Mi avvicinai a lui, subito raggiunto dal carabiniere Giuffrida; rantolava." Mmmmmh! [SM=x5240706] Qui nascono i primi stupori, ci si domanda: "se è stato colpito di fronte, come mai la canottiera è macchiata solo sulla schiena?" I carabinieri parlano difughe, inseguimenti, agguati, rincorse e lunghe sparatorie tipo western, ma la gente del posto ha udito solo pochi spari.Il giornalista Tommaso Besozzi, inviato dell'"Europeo", riassume la situazione: "Di sicuro c'è solo che è morto".

    La storia di Giuliano come bandito iniziò dopo aver ucciso un carabiniere che lo aveva colto mentre esercitava il mercato nero. Per la cronaca, lo stesso anno in cui nacque Giuliano, Mussolini legge il suo primo discorso al parlamento: "potevo fare di quest'aula sorda e grigia un bivacco di manipoli". nel nord-ovest dell'Europa nasce lo Stato libero dell'Irlanda. Nel nord-est la Russia di Lenin sceglie di chiamarsi Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. La rivoluzione di Costantinopoli pone fine (che peccato... [SM=x5240712] ) all'harem del sultano turco Mustafà Kemal (che dulur... [SM=g28000] ).

    Chi uccise Giuliano non furono i carabinieri, ma il suo "fido" luogotenente e cugino Gaspare Pisciotta, che lui considerava il suo braccio destro che, messosi al servizio dei carabinieri lo uccise a tradimento nel sonno. Lo stesso Pisciotta sarà in seguito eliminato in carcere con un caffè avvelenato. Giuliano nella sua ingenuità, voleva staccare la Sicilia dall'Italia per annetterla agli USA, infatti, per questa utopia consegnò una lettera ad un giornalista americano, destinatario il presidente Usa Truman. Come detto, le indagini del giornalista Besozzi portarono al vero assassino di Giuliano, ovvero il cugino Pisciotta, pure lui autore della strage della Ginestra, che al processo di Viterbo Testimoniò: "Io Gaspare Pisciotta, ho assassinato Giuliano durante il sonno". [SM=x5240689]
  • OFFLINE
    zeus(74)
    Post: 458
    Location: MILANO
    Age: 47
    Gender: Male
    00 7/3/2017 1:59 PM

    Mah...francamente non ritengo di interesse pubblico le modalitá con cui un criminale é stato ammazzato. L'importante é che sia morto.
  • OFFLINE
    ZarzacoDranae
    Post: 714
    Location: MILANO
    Age: 18
    Gender: Male
    00 7/3/2017 8:17 PM
    Re:
    zeus(74), 03/07/2017 13:59:


    Mah...francamente non ritengo di interesse pubblico le modalitá con cui un criminale é stato ammazzato. L'importante é che sia morto.





    ................




    Considerazione un po' riduttiva se si considera che l'ordine dell'eccidio di Portella delle Ginestre venne ordito e impartito a Giuliano direttamente dalla CASTA del Governo di allora. Direttive dirette dagli stessi capoccioni che in seguito lo fecero assassinare dal cugino Pisciotta, al quale promisero in cambio dinero e futura libertà, quando le acque si fossero in seguito calmate. Gli stessi che lo fecero uccidere in carcere con il caffè corretto al...veleno. Furono praticamente costretti perchè Pisciotta, stanco di aspettare dietro le sbarre quanto gli avevano promesso, sbraitava minacciando di nominare i mandanti della strage della Portella delle Ginestre. In parole povere tutto l'ambaradan partì da Roma, dai caporioni che avevano, e volevano conservare la CADREGA sotto alle chiappe. [SM=x5240742]
  • OFFLINE
    zeus(74)
    Post: 458
    Location: MILANO
    Age: 47
    Gender: Male
    00 7/3/2017 11:53 PM
    Re: Re:
    ZarzacoDranae, 03/07/2017 20.17:

    Considerazione un po' riduttiva se si considera che l'ordine dell'eccidio di Portella delle Ginestre venne ordito e impartito a Giuliano direttamente dalla CASTA del Governo di allora.


    quindi secondo te quando c'é un reato (per di piú grave come l'omicidio plurimo e la strage), l'unico su cui deve essere fatta giustizia é il mandante e non anche l'esecutore materiale?
  • OFFLINE
    ZarzacoDranae
    Post: 714
    Location: MILANO
    Age: 18
    Gender: Male
    00 7/4/2017 11:02 AM
    Re: Re: Re:
    zeus(74), 03/07/2017 23:53:

    ZarzacoDranae, 03/07/2017 20.17:

    Considerazione un po' riduttiva se si considera che l'ordine dell'eccidio di Portella delle Ginestre venne ordito e impartito a Giuliano direttamente dalla CASTA del Governo di allora.


    quindi secondo te quando c'é un reato (per di piú grave come l'omicidio plurimo e la strage), l'unico su cui deve essere fatta giustizia é il mandante e non anche l'esecutore materiale?




    ??????????


    Ovvio che NO! Ma è necessario allargare la visione. Volevo rimarcare come un burattinaio (i burattinai erano diversi, compresi i grandi latifondisti terrieri siculi) possa a piacimento usare un PUPO siciliano e staccare i fili che lo sostengono quando non serve più.