Freeforumzone mobile

FantaTour 2018 dalla Vandea by Mauro Facoltosi

  • Posts
  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,368
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/16/2017 6:24 PM
    È di qualche giorno fa la notizia che il Tour del 2018 partirà dalla Vandea, anche se la località di partenza sarà annunciata solo tra qualche giorno. Da tempo avevo preparato un percorso con partenza dalla Côte d'Opale, nel nord della Francia, che effettivamente era tra le candidate per il Grand Départ nel 2018, e che prevedeva una prima settimana molto particolare, priva di montagne nei primi nove giorni ma comunque insidiosa per la presenza di due tappe con il pavè, un’altra con gli sterrati, un paio di arrivi su strappi e una crono al primo giorno di una ventina di chilometri. Di fatto, ho conservato tutta la parte montana del tracciato che avevo pensato e ho ribaltato la prima settimana, facendola disputare nella direzione opposta rispetto al disegno originario, dalla Vandea verso le terre della Parigi-Roubaix. Faceva già parte del percorso originario il finale a Nizza anziché a Parigi. In tutto sono previsti 3539 Km dei quali 70 a cronometro. Delle 21 tappe 7 sono destinate ai velocisti, 2 le cronometro, 5 le frazioni di alta montagna (con 4 arrivi in salita), 2 quelle di media montagna (entrambe con l'arrivo in salita) e 5 quelle trabocchetto (sterrato, pavè, arrivi su strappo e muro)
    [Edited by mauro facoltosi 2/16/2017 6:27 PM]

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,373
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/17/2017 7:07 PM
    1a tappa: Le Puy du Fou (cronometro individuale - 18 Km)

    Già due volte il Tour è partito da Le Puy du Fou, la prima nel 1993 e la seconda nel 1999. In entrambi i casi si disputò un cronoprologo di 6,8 Km che presentava nel mezzo una salita, la Côte du Fossè, che ho inserito anche nel tracciato di questa frazione, una crono vera e propria di 18 Km, distanza atipica per il primo giorno di gara e che dunque offrirà fin da subito una fisionomia ben definita alla classifica.

    [Edited by mauro facoltosi 2/17/2017 7:12 PM]

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,374
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/17/2017 7:11 PM
    2a tappa: Fontenay-le-Comte - Redon (230 Km)

    E' la prima delle sette tappe destinate ai velocisti nonchè la terza per lunghezza complessiva. I chilometri iniziali in Vandea sono i più vallonati e prevedono anche il ritorno sulla salita affrontata nella cronometro, stavolta prendendola più in basso.




    [Edited by mauro facoltosi 2/17/2017 7:12 PM]

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,375
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/17/2017 7:19 PM
    3a tappa: Vannes - Mûr-de-Bretagne (170 Km)

    Come avevo anticipato, la prima settimana sarà ricca di tappe insidiose e questa è la prima, la meno impegnativa al confronto delle altre. In programma l'arrivo in cima allo strappo di Mûr-de-Bretagne, 2 Km al 6,6% contenenti mezzo chilometro al 11,8% che dovranno essere ripetuti tre volte nel circuito finale di 15 Km. Non sarà l'unico circuito previsto in questa frazione perchè poco dopo la partenza dovrà essere affrontato un anello di 23 Km attorno alla località di Plumelec, con la salita della Côte de Cadoudal pure da ripetere 3 volte





    [Edited by mauro facoltosi 2/17/2017 7:21 PM]

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,380
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/19/2017 10:00 AM
    4a tappa: Saint-Brieuc - Douarnenez (167 Km)

    Seconda occasione per i velocisti, non semplicissima perchè l'attraversamento della Bretagna comporterà diversi saliscendi, con un breve ma ripido strappo ad una ventina di chilometri dall'arrivo, in corrispondenza dell'ultimo GPM (Côte de Kerginou), ed un dentello proprio in vista del traguardo

    [Edited by mauro facoltosi 2/19/2017 10:01 AM]

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,381
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/19/2017 10:06 AM
    5a tappa: Quimper - Le Folgoët (146 Km)

    Tappa breve ma insidiosa perchè, pur essendo priva di grandi salite, propone nel finale parecchi tratti sterrati, presi dal percorso del Tro-Bro Léon, corsa professionistica giunta nel 2017 alla 35a edizione. In realtà, non essendo riuscito a capire quale siano le strade effettivamewnte percorse in questa gara ho tracciato il grafico rimanendo sulle strade asfaltate approssimativamente più prossime ai tratti percorsi, basandomi sulla planimetria del Tro-Bro Léon.



    [Edited by mauro facoltosi 2/19/2017 10:07 AM]

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,383
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/19/2017 10:19 AM
    6a tappa: Saint-Pol-de-Léon - Dinan (186 Km)


    Un'altra tappa per velocisti con il "veleno nella coda". Niente grandi pendenze, ma i chilometri conclusivi presentano un paio di dentini con il traguardo posto immediatamente dopo la cima dell'ultimo, che sicuramente taglierà fuori dai giochi diversi sprinter.


    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,390
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/20/2017 8:04 PM
    7a tappa: Domfront-en-Poiraie - Mont Valérien (250 Km)

    E' la seconda tappa più lunga del FantaTour, pressochè priva di rilevanti difficoltà fino al chilometro finale in ripida salita verso il Mont Valérien, collina situata alle porte di Parigi, sulla cui cima si trova l'omonimo forte e il Mémorial de la France Combattante. Particolarmente impegnativi gli ultimi 500 metri all'11% di pendenza media, per la gioia dei finisseurs.



    [Edited by mauro facoltosi 2/20/2017 8:05 PM]

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,391
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/20/2017 8:12 PM
    8a tappa: Parigi - Caudry (204 Km)

    Prima di due tappe che porteranno la carovana del Tour sulle strade della Parigi - Roubaix. Lasciata la capitale francese, per una volta lasciata ai margini del tracciato della Grande Boucle, si passa da Compiègne, dal 1977 sede di partenza della classica delle pietre, per incontrare 4 tratti di pavè negli ultimi 28 Km, dall'ultimo dei quali si esce quando mancano 6 Km all'arrivo. Il tratto più impegnativo è il penultimo, il Chemin Nungesser, nel quale la strada presenta una lievissima pendenza.





    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,392
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/20/2017 8:18 PM
    9a tappa: Cambrai - Orchies (139 Km)

    E' una sorta di Parigi-Robaix in miniatura la tappa che chiude una prima settimana solo apparentemente soft. In 139 Km sono racchiusi, tutti concentrati nella seconda parte di gara 9 tratti di pavè, tra i quali c'è quello celebre di Arenberg. L'ultimo è il Chemin des Abattoirs, all'uscita dal quale mancheranno appena 2,2 Km al traguardo di Orchies.




    [Edited by mauro facoltosi 2/20/2017 8:18 PM]

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,393
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/20/2017 8:19 PM
    Commenti sui primi nove giorni?

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    Nebe1980
    Post: 2,675
    Registered in: 3/21/2013
    Veteran User
    00 2/20/2017 9:56 PM
    I francesi non approverebbero l'abbandono dei Campi Elisi ma io non sono così tradizionalista quindi non mi scandalizzo.
    E' una prima settimana zeppa di insidie nei finali alcuni dei quali potrebbero anche ispirare qualche big, molti finali potenzialmente spettacolari ma le tappe, finali esclusi, non sono difficili da controllare perchè spesso quasi sempre pianeggianti quindi i big non accumuleranno particolare stress e le squadre non si sfiniranno nel cercare di tenere chiusa la corsa. Lo stres accumulato nei giorni è ciò che potrebbe portare a crisi inaspettate nelle tappe di montagna e se la squadra è anche stanca allora le possibilità di salvarsi sono minori.
    Comunque i finali insidiosi mi piacciono comunque perchè ravvivano la corsa e offrono spettacolo però potrebbero anche stoppare azioni di fuggitivi e ad avere una corsa bloccata in attesa delle scintille nel finale.
    Ovviamente il discorso non vale per la tappa dei pavè che invece è molto difficile da controllare
    [Edited by Nebe1980 2/20/2017 9:57 PM]
  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,416
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/28/2017 11:58 AM
    10a tappa: Tolosa - Andorra / Arcalis (217 Km)
    Dopo il lungo trasferimento dal Nord della Francia, il Tour riparte con il primo dei due tapponi pirenaici, che prevede nel finale quasi 60 Km di salita, distribuiti tra il Port d'Envalira - Souvenir Desgrange in quanto cima più alta dell'intero tracciato del FantaTour - il Coll de Beixalis e infine l'ascesa verso il traguardo di Arcalis



    [Edited by mauro facoltosi 2/28/2017 11:59 AM]

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,417
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/28/2017 12:08 PM
    11a tappa: Andorra la Vella - Camurac (Station de ski) (164 Km)
    Seconda ed ultima tappa pirenaica, più breve ma più intensa della precedente. Si inizia a salire fin dalla partenza per ritornare sull'Envalira (ma stavolta valicando all'ingresso del traforo sottostante) poi la tappa entra nel vivo con il Port de Pailhères, l'ascesa principale della giornata, collocata a 36 Km dall'inedito arrivo in salita nella stazione di sport invernali di Camurac, a sua volta preceduta dal Col de Chioula.




    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,418
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 2/28/2017 12:12 PM
    12a tappa: Tarascon-sur-Ariège - Narbonne (165 Km)
    Tornato protagonisti i velocisti, al termine di una tappa disegnata in gran parte tra le prime propaggini della catena pirenaica ma totalmente priva di ostacoli negli ultimi 60 Km.





    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,437
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 3/4/2017 10:16 AM
    13a tappa: Capestang - Saint-Affrique (174 Km)
    E' la prima di tre tappe disegnate sul Massiccio Centrale, la meno impegnativa del lotto ed infatti è anche l'unica che potrebbe terminare allo sprint. La fase più difficile, infatti, è limitata ai primi 47 Km che prevedono la scalata ai quasi 1000 metri del Col du Thérondel. Isolata nella fase finale è, invece, l'ascesa alla Côte de La Vernède, molto pedabalabile e collocata a 42 Km dall'arrivo: c'è, dunque, tutto il tempo e la strada affinchè le squadre dei velocisti possano rientrare sui fuggitivi





    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,438
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 3/4/2017 10:24 AM
    14a tappa: Millau - Mont Gerbier de Jonc (219 Km)

    Tappone di media montagna con 7 colli e l'arrivo in salita ad una delle montagne più famose del Massiccio Centrale, a causa della particolare forma del Mont Gerbier de Jonc. Le difficoltà principali sono entrambe collocate a cavallo della metà di questa frazione, che si conclude con un arrivo in salita non particolarmente impegnativo e che propone le pendenze più rilevanti negli ultimi 2,5 Km.





    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,439
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 3/4/2017 10:31 AM
    15a tappa: Le Puy-en-Velay - La Bourboule / Charlannes (166 Km)

    La tre giorni del Massiccio Centrale si conclude con l'arrivo in salita al Plateau de Charlannes, sede di tappa al Tour del 1992 quando s'impose Sthepen Roche. Le salite non sono particolarmente impegnative ma i tipici problemi che spesso s'incontrano nelle zone interne della Francia - la mancanza di tratti per rifiatare negli ultimi 50 Km, asfalti spesso poco scorrevoli e il gran caldo - potrebbe rendere la tappa molto più ostica del previsto.




    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,440
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 3/4/2017 10:33 AM
    Dopo questa frazione è previsto l'ultimo giorno di riposo e il trasferimento verso le Alpi per il gran finale.

    Commenti fin qui?

    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009

  • OFFLINE
    mauro facoltosi
    Post: 16,484
    Registered in: 12/20/2004
    Gold User
    00 3/10/2017 7:00 PM
    16a tappa: Annecy - Le Grand-Bornand (cronometro individuale - 52 Km)
    Come nel FantaGiro dalla Polonia, anche nel mio FantaTour 2018 ho posizionato la cronometro individuale subito dopo il giorno di riposo. Il tracciato, inoltre, ricorda molto quello della Morbegno - Teglio, anche se i chilometri da percorrere in salita sono di meno.




    Mauro

    www.ilciclismo.it/2009