Freeforumzone mobile

Fantagiro by Edo1995

  • Posts
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 56
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 10/18/2016 6:22 PM
    Dettaglio del secondo e ultimo GPM (da salite.ch):
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 57
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 10/18/2016 6:27 PM
    Trasferimento tramite aereo da Catania (Aeroporto Fontanarossa) a Pisa (Aeroporto Galileo Galilei) e primo giorno di RIPOSO
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 58
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 10/18/2016 6:27 PM
    Trasferimento tramite aereo da Catania (Aeroporto Fontanarossa) a Pisa (Aeroporto Galileo Galilei) e primo giorno di RIPOSO
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 60
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 10/19/2016 11:37 PM
    10) TORRE DEL LAGO PUCCINI >>> FORTE DEI MARMI (158 KM) **
    Si riparte dalla Toscana con una tappa per velocisti ma non per questo dall'esito scontato. Si parte dall'ameno paesino natale di Giacomo Puccini sulla riva del lago di Massaciuccoli e ci si dirige verso Sud, attraversando le province di Pisa e Livorno. Da Buti comincia il Monte Serra, salita impegnativa che potrebbe vedere alcuni sprinter in difficoltà se percorsa a buona velocità. Tuttavia la vetta dista oltre 70 km dalla fine e sarà possibile rientrare, anche se altri attacchi potranno essere portati sul Monte Pitoro, la cui sommità dista meno di 30 km dall'arrivo posto sul lungo mare di Forte dei Marmi.
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 61
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 10/19/2016 11:37 PM
    www.cronoescalada.com/index.php/tracks/view/222252
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 62
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 11/1/2016 11:35 AM
    11) MARINA DI MASSA >>> MONTE BEIGUA (182 KM) ****
    Dalla Toscana si passa alla Liguria e ci sarà battaglia tra gli uomini di classifica sulla salita di Monte Beigua: 15 km all'8%. Si tratta della seconda tappa di alta montagna, la prima con arrivo in salita. Si tratta di una tappa "vueltesca" stile Lagos de Covadonga con arrivo in salita secco: una in tutto il Giro ci può stare. Gli scalatori dovranno sicuramente attaccare per mettere fieno in cascina prima della seconda (e ultima) cronometro individuale.
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 63
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 11/1/2016 11:37 AM
    www.cronoescalada.com/index.php/tracks/view/222348
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 64
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 11/1/2016 11:37 AM
    La salita finale (da salite.ch):
    [Edited by Edo1995 11/1/2016 11:38 AM]
  • OFFLINE
    Nebe1980
    Post: 2,582
    Registered in: 3/21/2013
    Veteran User
    00 11/1/2016 11:54 AM
    Credo sia difficile fare l'arrivo sul beigua dato che in vetta c'è solo uno slargo (che sarebbe il parcheggio del rifugio) in cui ci staranno cinque o sei automobili. Bisognerebbe secondo me far fermare i corridori al rifugio e quando sono in numero sufficiente farli salire su un autobus parcheggiato nel prosieguo della strada che li porta giù al primo paese dove si allestirebbe il palco per la premiazione e tutta la logistica perchè in cima non ci stanno.
    A differenza di salite come il monte vulture qui la strada prosegue quindi la cosa è in astratto possibile ma richiede un certo sforzo organizzativo.
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 65
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 11/1/2016 12:14 PM
    Ok, posso valutare un arrivo in salita differente sempre in zona, con una logistica tale da permettere l'arrivo del Giro d'Italia. Comunque sul Beigua c'è arrivato il GiroRosa, per cui presumo che fermare le auto ad inizio salita e far salire solo le moto al seguito dei corridori sia cosa fattibile. La sede stradale mi sembra poi di ampiezza tale da permettere ai corridori già giunti sulla vetta di ridiscendere dalla stessa strada. Fammi sapere cosa ne pensi di quanto scritto.
  • OFFLINE
    Nebe1980
    Post: 2,583
    Registered in: 3/21/2013
    Veteran User
    00 11/1/2016 2:54 PM
    Re:
    Edo1995, 01/11/2016 12.14:

    Ok, posso valutare un arrivo in salita differente sempre in zona, con una logistica tale da permettere l'arrivo del Giro d'Italia. Comunque sul Beigua c'è arrivato il GiroRosa, per cui presumo che fermare le auto ad inizio salita e far salire solo le moto al seguito dei corridori sia cosa fattibile. La sede stradale mi sembra poi di ampiezza tale da permettere ai corridori già giunti sulla vetta di ridiscendere dalla stessa strada. Fammi sapere cosa ne pensi di quanto scritto.



    Il girorosa ha la logistica di una corsa amatoriale e non riveste alcuna importanza tra il pubblico (basti pensare che lo lasciavano commentare a Sgarbozza che faceva un errore linguistico ogni 3 parole.
    E' un peccato perchè le corse femminili sono molto più emozionanti di quelle maschili.
    Comunque tornando a noi tu dici di scendere dalla stessa strada... ma a che pro? Mica li puoi far scendere a Varazze e non credo ci siano particolari spazi lungo la via.
    Comunque con uno sforzo organizzativo la cosa è fattibile. Io farei cambiare i corridori che arrivano nel rifugio e quando sono un numero sufficiente li farei salire su pullmann parcheggiati in fila indiana lungo la strada che scende dalla parte opposta, così man mano che arrivano porti giù tutti. Ovviamente si deve salire con le moto e la premiazione va fatta giù dove arrivano gli autobus.
    Come ti dicevo non è che non si possa fare però quando ci sono tutte queste difficoltà o la salita da fare è fondamentale per l'immagine per la pubblicità ecc. (vedi Zoncolan) oppure si preferisce una sede di arrivo che richiede meno sforzi organizzativi (e quindi anche meno spesa). Poi ovviamente si deve vedere quanto paga il comune per avere l'arrivo là, se sborsa un sacco di soldi ti fanno arrivare anche in cima all'everest


  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 66
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 11/2/2016 9:01 AM
    12) CELLE LIGURE >>> SANREMO (150 KM) ***
    Tappa corta ma insidiosa, che prevede un possibile finale alternativo per la Classicissima di Primavera. Viene aggiunta una salita importante come il Passo Balestrino (10 km al 6% circa) ai -90: chi vorrà far fuori i velocisti, tra Manie e Balsestrino, avrà tutto il terreno per provare a farlo. Segue la classica sequenza dei quattro capi (Santa Croce, Mele, Mimosa/Cervo e Berta) e la Cipressa. Dopo Marina degli Aregai il cambio più radicale: dalla fine della discesa della Cipressa, dopo solo 1 km o poco più di Aurelia, si svolterà a destra per affrontare la salita di Pompeiana: erta molto selettiva che alterna dure rampe a tratti di recupero, nella quale, chi avrà gamba, potrà provare ad avvantaggiarsi. Non si tratta della salita che era prevista per la Sanremo 2015, tratto che verrà percorso in discesa. Da Riva Ligure all'arrivo ci sono ancora 10 km poco vallonati, nei quali il gruppo potrà organizzare un inseguimento, anche se la corsa, a quel punto dovrebbe essere esplosa, con il rimescolarsi di vari gruppetti e continui attacchi, che dovrebbero rendere il finale avvincente e molto aperto. La sequenza Cipressa-Pompeiana, senza quasi soluzione di continuità, si presta molto di più agli attacchi da lontano rispetto alla classica Cipressa-Poggio. Se il finale dovesse rivelarsi avvincente, non è da escludersi possa essere spendibile anche per la Milano-Sanremo.
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 67
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 11/2/2016 9:04 AM
    www.cronoescalada.com/index.php/tracks/view/219106
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 69
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 2/22/2017 5:08 PM
    11) MARINA DI MASSA >>> SANTUARIO DI NOSTRA SIGNORA DELLA GUARDIA (169 KM) ****
    Ricomincio a postare il mio fantagiro dopo una lunga pausa ... comincio con una modifica: constatate le difficoltà logistiche dell'arrivo di Monte Beigua, ho individuato nella salita che conduce al Santuario di Nostra Signora della Guardia una degna sostituta. Si tratta di una rampa altrettanto severa ma meno lunga del Beigua, pertanto ho leggermente indurito l'avvicinamento alla salita finale, inserendo la lunga ma semplice ascesa al Passo della Scoffera. Presso il Santuario c'è tutto lo spazio per allestire il traguardo, dal momento che il Giro è già arrivato altre volte.
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 70
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 2/22/2017 5:10 PM
    www.cronoescalada.com/index.php/tracks/view/265132
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 71
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 2/22/2017 5:15 PM
    La salita finale (da salite.ch):
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 74
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 3/4/2017 11:52 PM
    13) SANREMO >>> MENTON (FRA) (ITT) (31 KM) ****
    Eccoci giunti alla seconda ed ultima crono della corsa: si tratta di una prova più corta ma più vallonata della prima. Sempre roba da specialisti, o quasi. Siccome non sono ancora state affrontate tappe proibitive, i passisti avranno quest'ultima occasione di mettere fieno in cascina prima delle grandi montagne. Dopo poco più di 1 km si abbandona l'Aurelia e si comincia a salire verso Coldirodi: 4 km al 5% circa, si sale a 30 km/h. Discesa tortuosa fino ad Ospedaletti e poi breve e facile rampa verso Madonna della Ruote. La breve e veloce discesa introduce la parte più facile della crono: sui lunghi rettilinei pianeggianti di Bordighera, Vallecrosia, Camporosso e Ventimiglia si vola a 50 - 55 km/h, vento permettendo. Dopo Ventimiglia mancano ancora due asperità prima del traguardo: quella facile e più breve di Ventimiglia Alta e quella più consistente della Mortola (2 km al 6%). Dalla Mortola veloce ed insidiosa discesa, si oltrepassa il confine e, dopo alcune centinaia di metri di lungomare, si taglia il traguardo di Menton. Da domani gli scalatori cominceranno a giocare le loro carte.
    [Edited by Edo1995 3/5/2017 12:10 AM]
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 75
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 3/4/2017 11:55 PM
    www.cronoescalada.com/index.php/tracks/view/222137
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 76
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 3/5/2017 12:09 AM
    14) MENTON (FRA) >>> SANT'ANNA DI VINADIO (141 KM) ****
    Tappa di montagna resa ancor più dura dalle fatiche dalla crono del giorno prima. Anche se i GPM sono quattro si tratta di una sorta di arrivo in salita secco: le prime tre asperità serviranno solo a permettere alla fuga di formarsi. La salita finale non necessita di presentazioni: 15 km al 7,5% di pendenza media con la parte iniziale e quella finale che presentano le rampe più severe. E' difficile immaginare quanta voglia avranno i big di battagliare, alla luce della durezza di ciò che aspetta i girini domani ... la tappa regina!
  • OFFLINE
    Edo1995
    Post: 77
    Registered in: 12/19/2015
    Junior User
    00 3/5/2017 12:16 AM
    www.cronoescalada.com/index.php/tracks/view/218134