Freeforumzone mobile

Val Tidone

  • Posts
  • OFFLINE
    CaSe63
    Post: 2,072
    Registered in: 4/5/2009
    Veteran User
    00 3/14/2016 8:01 PM
    Dopo tanto tempo rieccomi per un piccolo ciclo racconto.
    Ieri con due amici ci siamo cimentati nel "Giro della Diga", un classico dei ciclisti oltrepadani: è un giro solitamente estivo, almeno per me, ma mi è venuto lo sghiribizzo di vedere com'è il paesaggio in questa stagione.
    Partenza alle 8 e 15 da Godiasco, tempo leggermente coperto ma soprattutto vento di tramontana un po' fastidioso: la prima parte del giro, fino a Castel San Giovanni è abbastanza noiosa, tutta pianura su statale abbastanza trafficata, ma passa in fretta con cambi regolari.
    Sosta caffè a Castel S.G. e inizia la risalita della Val Tidone: strada in buone condizioni, poco traffico, pendenza costante ma contenuta tranne qualche breve tratto. Mi piace notare la differenza di colori, con le piante ancora spoglie ma il verde dei prati che preannuncia la primavera.
    Dopo Caminata pendenze un poco più sensibili per arrivare alla diga:

    Proseguiamo fino a Casa Marchesi, dove risaliamo a Ruino: qui un km in uno stato vergognoso (hanno riasfaltato il tratto precedente per lasciare l'ultimo km in condizioni indecenti, vorrei capire la logica, ammesso ce ne sia una...) verso Torre degli Alberi per poi scendere in Val di Nizza e chiudere l'anello.
    Km:116 per 1150 m di dislivello.
    https://www.strava.com/activities/515801530
    Un bel giro, non eccessivamente duro, in una cornice inconsueta.
    Ciao.
    Sergio
  • OFFLINE
    grigua
    Post: 2,754
    Registered in: 1/2/2008
    Veteran User
    00 3/14/2016 9:45 PM

    Vedere un luogo in una stagione diversa ci fa scoprire in realtà un posto del tutto nuovo. Ed è l'ennesima dimostrazione che non occorre allontanarsi molto da casa per riuscire ad emozionarsi e stupirsi con cose nuove. Basta avere la sensibilità di cogliere tutto questo.

    Grazie per il racconto e la foto che rende al meglio l'atmosfera di fine inverno.

    Ciao!

    [SM=g28002]

    ====================================================

    Un'emozione in più è terra conquistata,
    non possiamo chiedere certezze a questa vita (R.Z.)

    E' il tempo, sai, che ci misura,
    che ci fa uomini o soltanto frenesia (R.Z.)