Freeforumzone mobile

Il secondo miglior terraiolo dell'ultimo decennio

  • Posts
  • OFFLINE
    Bobby realdeal
    Post: 51,694
    Post: 15,468
    Registered in: 9/22/2009
    Age: 28
    00 5/16/2015 10:03 PM
    Tante volte leggo dichiarazioni di tennisti/ex tennisti/allenatori/addetti di vario tipo a proposito del miglior terraiolo tra gli umani di quest'ultimo decennio (perché Nadal è palesemente fuori concorso).

    C'è la prima linea di pensiero: Federer. Chi ha ottenuto - Nadal a parte - i risultati migliori sulla terra nell'ultima decina d'anni?
    Federer. E questo lo rende automaticamente il miglior terraiolo dopo Rafa.

    Seconda linea di pensiero: Nole. Ma la motivazione è la stessa di Roger (ha vinto meno - manca il Rolando - ma la sua carriera deve finire, prima o poi il Rolando lo vince), quindi non mi dilungo. In più ha battuto più volte Nadal.

    Terza linea di pensiero: Ferrer. Chi ha ottenuto i migliori risultati sulla terra dopo Rafa? Federer e Nole. Possono questi due essere definiti terraioli? Assolutamente no, perché non lo sono.
    Questo presunto titolo va dato a chi sulla terra ci vive, e chi è più terraiolo di Ferrer nel circuito ATP? Nessuno.


    Voi da che parte state?
    Lo so che è un topic mezzo scemo, ma ci sta prima del Rolando.
  • OFFLINE
    Thorondir6
    Post: 880
    Post: 880
    Registered in: 6/5/2014
    Age: 28
    00 5/17/2015 12:09 AM
    Forse Nole, perchè più di Federer è riuscito spesso a far partita pari con Nadal. Anche vero che però deve vincere il RG.

    Come attitudine alla superficie invece vince Ferrer.

    Se Nole riuscirà mai a vincere Parigi metterei lui dopo Rafa.
  • ONLINE
    Iceman.88
    Post: 45,856
    Post: 16,042
    Registered in: 9/23/2009
    Age: 32
    00 5/17/2015 12:48 AM
    Ha davvero senso parlare ancora di terraioli ed erbivori?

    Se vogliamo farlo, bene: tolto Nadal, il terraiolo più forte è Ferrer.
    Ma terraiolo nel senso "lessicale" del termine, cioè quello con il gioco da terra rossa migliore.

    Poi contro Djokovic e Federer ci perde perchè sono più forti, non perchè giocano "da terra" contro di lui.
    E cmq tra i due, nettamente Djokovic.

    Federer non vinceva così tanto sulla terra nemmeno nei tempi d'oro, anche se affrontava il miglior Nadal sul rosso: non che quello toccato a Nole giocasse male, però il top era già passato, o cmq lo ha fatto vedere solo a Parigi negli ultimi anni.
  • OFFLINE
    nicolaferrari
    Post: 6,314
    Post: 3,977
    Registered in: 11/16/2010
    00 5/17/2015 9:13 AM
    Qua concordo con Ice. Ormai le superfici sono tutte omogenee, tra terra e cemento c'è ormai poca differenza. L'erba è più terra che erba.
    Quindi ormai non ci sono più i terraioli, i cementisti e gli erbivori. Sono tutti tennisti che, grazie all'omologazione delle sup., riescono a fare bene su tutte i campi.
    Se poi devo scegliere il miglior terraiolo allora scelgo Ferru. Povero Cristo se lo merita. Sempre lì a lottare.
  • OFFLINE
    Bobby realdeal
    Post: 51,694
    Post: 15,468
    Registered in: 9/22/2009
    Age: 28
    00 5/17/2015 12:39 PM
    E' anacronistico parlare di terraioli/erbivori nel 2015? Sì, ma per gli alti livelli.
    Vi sono dei giocatori che hanno superato le superfici, e parlo dei soliti noti, ma più in basso ci sono ancora gli specialisti, e non necessariamente nel circuito challenger.
    Ci sarà un motivo se Mahut in carriera ha fatto quattro finali (vincendone due) e le ha fatte tutte su erba, mentre Berlocq ne ha fatte tre e tutte sulla terra, e non parlo di venti anni fa.


    Comunque la mia domanda era proprio questa, "l'interpretazione moderna" che si può dare alla parola terraiolo.
    E' ovvio che come attitudine alla superficie dopo Nadal ci sia Ferrer, ma la mia domanda non è "chi è più adatto alla terra?", è "chi è il migliore sulla terra?", che non è la stessa cosa.
    O, se volete, "chi è il più forte giocatore sulla terra dell'ultimo decennio"?
    La risposta più ovvia sembrerebbe Ferrer, perché, come ha scritto Ice, ha il miglior gioco da terra. Ma basta questo? Ferrer contro Roger e Nole perde sempre, anche sulla terra, quindi si può dire che sia un terraiolo migliore?

    PS L'ho detto in apertura che si trattava di un topic scemo, però l'argomento mi incuriosisce. [SM=g2856903]
    [Edited by Bobby realdeal 5/17/2015 12:39 PM]
  • OFFLINE
    god ikki
    Post: 2,831
    Post: 2,831
    Registered in: 6/8/2013
    Age: 36
    00 5/18/2015 3:05 PM
    Per me è Nole. E' vero che non è un terraiolo nel vero senso della parola, è vero che non ha un "gioco da terra", è vero che Ferrer "gioca da terra", ma Nole sulla terra vince, è l'unico che ha battuto così tante volte Nadal, quindi per me non ci sono dubbi.
    E' come se prendi un chitarrista che suona metal e lo metti a confronto con uno che fa blues. Se il metallaro suona meglio il blues, per me non si può dire "eh ma quell'altro è un bluesman, quindi è lui il migliore". E' un esempio un po' forzato ma può rendere l'idea.
    [Edited by god ikki 5/18/2015 3:07 PM]
  • OFFLINE
    leindei
    Post: 3
    Post: 1
    Registered in: 6/15/2020
    Age: 30
    00 6/15/2020 5:08 AM
    D'altra parte, anche Nadal quest'anno sta portando avanti un vero cambio di paradigma al servizio. A New York in finale ha vinto 20 punti su 22 con la prima da destra, ha servito 13 volte al centro, tre al corpo e sei a uscire. Da sinistra, con la prima, ha perso solo 5 punti su 23 e ha cercato il rovescio Anderson 16 volte. Un modo per aprirsi il campo e magari avere un secondo colpo più comodo: in finale, Anderson ha vinto appena 6 punti sui 43 che sul servizio di Nadal si siano chiusi entro i 3 colpi: pesano eccome i suoi 21 errori forzati.