Freeforumzone mobile

Val Vobbia e Valbrevenna

  • Posts
  • OFFLINE
    pierole1
    Post: 489
    Registered in: 9/21/2006
    Senior User
    00 9/29/2014 1:10 AM
    Solitamente in questa stagione riduco di molto le uscite in bici per dedicarmi ai beneamati funghi [SM=g27990] ma quest'anno, dopo alcune buttate estemporanee, sembra che tutto sia fermo. [SM=g27996]
    Martedì scorso comunque,tanto per mantenere l'allenamento, ho fatto con Rosanna una infruttuosa puntatina in Valbrevenna risoltasi in una esplorazione di questa valle che termina alle pendici del monte Antola nel parco omonimo. Colpito dai numerosi paesini sparsi sui suoi versanti boscosi e dalla solitudine che vi regna, ho pensato di vederla meglio in bicicletta.
    Da Arquata Scrivia risalendo l'altrettanto bella Val Vobbia raggiungo Crocedieschi e scendo in Valbrevenna che percorro a traffico zero per una quindicina di Km sino a Piancassina(fine asfalto), trascurando le deviazioni per altre piccoli agglomerati sui due lati della valle. L'ambiente è davvero pittoresco e la strada, buona fino al bel borgo di Senarega ancora frequantato in estate, diviene stretta, molto sconnessa e quasi sempre con pendenze a due cifre per i 3 km finali. Giunto a Piancassina non mi resta che fare dietro-front, ridiscendo la valle fino al bivio Pareto, dove inizia la salita al passo dell'Incisa che mi riporterà in Val Vobbia.
    La salita è impegnativa, specie fino a Pareto e presenta un tratto sterrato in prossimità del passo fortunatamente pianeggiante. Dal passo la vista nelle giornate limpide è tanto eccezionale quanto grande il senso di solitudine che questo luogo sa infondere.
    In pochi minuti raggiungo l'Alpe di Vobbia e poi dopo una bella e lunga discesa Vobbia. Sono soddisfatto del percorso ma visto che l'orario è ancora buono mi concedo il San Fermo, tra le mie salite preferite per la bellezza dell'ambiente. Dal San Fermo potrei scendere in Val Borbera ma la strada fino a Cabella è piuttosto disastrata per cui preferisco ripercorrere la Val Vobbia fino a Isola e poi raggiungere Arquata.
    Un bel giro, chilometraggio non eccessivo ,salite non lunghe ma di tutto rispetto.
    In totale 115 Km per 2400 mt di dislivello [SM=g27985]

    Val Vobbia Il Castello della Pietra controluce




    Valbrevenna Ns. Signora dell'acqua



    Senarega ponte in pietra e Chiesa






    Piancassina fine asfalto



    Discesa da Piancassina, incontro ravvicinato




    Pareto salendo all'Incisa




    Passo dell'Incisa


    Dal San Fermo Berga (Val Borbera) e sullo sfondo il monte Antola




    Il percorso



    ==================================================
    Dopo un bel giro un prosecco fresco non ha prezzo
  • OFFLINE
    CaSe63
    Post: 1,990
    Registered in: 4/5/2009
    Veteran User
    00 9/29/2014 7:56 AM
    Bel giro in belle zone, ma come ti ho già detto, non ti perdono il fatto di non avermi chiamato...
  • OFFLINE
    pedra85
    Post: 3,127
    Registered in: 5/20/2004
    Master User
    00 9/29/2014 9:20 AM
    Posti solitari e stupendi questi al confine della Liguria!
    Però sono sceso da San Fermo a Cabella di recente e la strada, pur bruttina, non è certo impraticabile né oltre a quello a cui siamo abituati in Oltrepò
    ____________________________________________________

    Giri e salite: itinerari organizzati alla scoperta dell' Italia (Ora anche su Facebook)
  • OFFLINE
    CaSe63
    Post: 1,991
    Registered in: 4/5/2009
    Veteran User
    00 9/29/2014 10:50 AM
    Scherzi a parte, Pareto era la salita che avevamo fatto insieme due anni fa, vero? Ricordo il tratto sterrato... era tosta!
  • OFFLINE
    pierole1
    Post: 489
    Registered in: 9/21/2006
    Senior User
    00 9/29/2014 11:32 AM
    Re:

    pedra85, 29/09/2014 09:20:

    Posti solitari e stupendi questi al confine della Liguria!
    Però sono sceso da San Fermo a Cabella di recente e la strada, pur bruttina, non è certo impraticabile né oltre a quello a cui siamo abituati in Oltrepò



    Vero Pedra "Oltrepò docet" [SM=g27996]


    CaSe63, 29/09/2014 10:50:

    Scherzi a parte, Pareto era la salita che avevamo fatto insieme due anni fa, vero? Ricordo il tratto sterrato... era tosta!



    La salita è quella ma allora, dopo Pareto, avevamo deviato per Porcile per ricongiuncerci alla strada che sale all'Incisa da Clavarezza. Il tratto sterrato era tra Pareto e Porcile. Molto meglio la soluzione attuale. [SM=g27985]



    ==================================================
    Dopo un bel giro un prosecco fresco non ha prezzo
  • OFFLINE
    CaSe63
    Post: 1,992
    Registered in: 4/5/2009
    Veteran User
    00 9/29/2014 8:34 PM
    Re: Re:
    pierole1, 29/09/2014 11:32:




    La salita è quella ma allora, dopo Pareto, avevamo deviato per Porcile per ricongiuncerci alla strada che sale all'Incisa da Clavarezza. Il tratto sterrato era tra Pareto e Porcile. Molto meglio la soluzione attuale. [SM=g27985]





    Si, ricordo il Porcile... [SM=g27988]


  • OFFLINE
    Rickybici
    Post: 287
    Registered in: 9/5/2007
    Junior User
    00 9/30/2014 10:51 AM
    Che bello pedalare in ambienti così solitari [SM=g28002] .

    Compliementi
  • OFFLINE
    grigua
    Post: 2,134
    Registered in: 1/2/2008
    Veteran User
    00 9/30/2014 8:50 PM
    Come sempre sai disegnare percorsi che, oltre che "gratificanti" per impegno fisico [SM=g28002] , sono una vera ricchezza sotto l'aspetto paesaggistico. Non sono mai scontati, hanno un ché di poetico.

    Questa volta mentre guardo le foto "sento" il silenzio della Natura che ti circondava, interrotto tutt'al più dal delicato gorgoglio del torrente alla Madonna dell'Acqua e da qualche cinguettio tra gli alberi.

    Grazie per aver ancora una volta condiviso con noi questo tuo bel giro.


    [Edited by grigua 9/30/2014 8:52 PM]
    ====================================================

    Un'emozione in più è terra conquistata,
    non possiamo chiedere certezze a questa vita (R.Z.)

    E' il tempo, sai, che ci misura,
    che ci fa uomini o soltanto frenesia (R.Z.)
  • OFFLINE
    grigua
    Post: 2,137
    Registered in: 1/2/2008
    Veteran User
    00 10/13/2014 7:39 PM
    Caro Piero,
    quando ho visto le immagini alla tv ho pensato al tuo giro: adesso ci vorra un bel po' di tempo per risistemare tutto. [SM=g27992]

    Strada Valbrevenna

    ====================================================

    Un'emozione in più è terra conquistata,
    non possiamo chiedere certezze a questa vita (R.Z.)

    E' il tempo, sai, che ci misura,
    che ci fa uomini o soltanto frenesia (R.Z.)
  • OFFLINE
    CaSe63
    Post: 2,005
    Registered in: 4/5/2009
    Veteran User
    00 10/13/2014 7:53 PM
    Re:
    grigua, 13/10/2014 19:39:

    Caro Piero,
    quando ho visto le immagini alla tv ho pensato al tuo giro: adesso ci vorra un bel po' di tempo per risistemare tutto. [SM=g27992]

    Strada Valbrevenna




    Mamma mia,che disastro!!! Una nazione che va in pezzi!