Tutela e Recupero razze Ci occupiamo della salvaguardia del patrimonio animale e vegetale Siciliano

Meticci Cani di Mannara

  • Posts
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 10/19/2014 10:09 PM
    Il barone allevava corsi è provato da varie documentazioni .Una statua del suo cane è a Palermo ed è un corso .Il mannera era disprezzato non è difficile che diede dei cuccioli ai mezzadri e affittuari ma non è documentato ,però ci sono testimonianze degli avi che dicono che i cani furono allevati dai campieri .
    Il barone poteva dare Corsi al generale non cani di mannera ,probabile che siano arrivati incroci di corsi al generale .
    [Edited by cirasa72 10/19/2014 10:10 PM]

  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 10/19/2014 10:13 PM
    Comunque tempo fa nelle vicinanze delle tenute c'erano dei pastori che avevano dei bei cani di mannera non so dirti però la provenienza .

  • OFFLINE
    Alabay Sicilia
    Post: 30
    Post: 30
    Registered in: 9/11/2014
    Location: PACECO
    00 10/21/2014 10:40 AM
    Grazie Giovanni
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/4/2014 8:04 PM
    Tre meticci Cani di Mannara in un fabbricato rurale del Nisseno.
    Quello fulvo ha circa il 20% di sangue di Cane di Mannara.
    Quello pezzato è un meticcio tra Cane di Mannara ed una Cane da Caccia Breton, mentre quello nero è un meticcio di lupoide.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]

  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/4/2014 8:11 PM
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/18/2014 8:21 PM
    Meticcio Cane di Mannara pelo liscio.
    Meticcio Cane di Mannara nero con pelo liscio.
    Come ne abbiamo parlato in tanti altri argomenti,in questi ultimi 20 anni la maggioranza del nostro antico ceppo di Cani di Mannara Originali è scomparso, e l'attuale maggioranza dei Cani rimasti sono stati meticciati con Cani di diverse altre razze come: Maremmani, Pastori tedeschi, Pastori Belga,Pastori scozzesi, Pastori dei Pirenei, Doberman, Terranova, Mastini napoletani, Pastori del Caucaso, Cani di caccia ecc.ecc. e diverse persone possessori di Cani bianchi pezzati, oppure completamente neri o neri monaca e con pelo liscio o leggermente ondulato, credono di avere ancora esemplari originali, (quando in realtà sono solo ed esclusivamente dei meticci da non fare riprodurre), in quando hanno sangue con diverse altre razze, ("e solo il d.n.a. può verificare quali sono i pochi esemplari originali rimasti e con le antiche caratteristiche di una volta di veri e propri Cani di Mannara"), senza sangue con Cani di altre razze sopracitate.
    Va ricordato che l'antico ceppo di Cani di Mannara Originali di una volta, la maggioranza erano di colore monaca con poco bianco, oppure grigi o marroni scuri, erano abbastanza robusti, con il petto largo, il pelo lungo è sempre abbastanza arricciato, e sopratutto avevano il carattere aggressivo verso le persone estranee quando si avvicinavano nelle mannare di Pecore, nei marcati o nei fabbricati rurali.
    Sotto, il meticcio nero pelo liscio incontrato oggi in una fattoria delle campagne del Nisseno.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
    [Edited by Salvo.A 11/18/2014 8:26 PM]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/18/2014 8:57 PM
    Primi Funghi 2014
    Questa mattina in un luogo delle nostre zone, ho potuto raccogliere circa un Kg. dei primi Funghi di Ferula (ferla).
    Non ho trovati ancora quelli di Dabis, di Pane caldo (Calcatreppolo Eringium campestre), e quelli binchissimi di paglia più leggeri.
    Attenzione quando raccogliamo Funghi, (io mi fido solo di queste specie sopracitate che conosco benissimo).
    Va ricordato che per tutte le altre specie di Funghi che non conosciamo o che abbiamo dei dubbi, (se non abbiamo la possibilità di farli vedere ad un esperto o di farli analizzare), meglio buttarli che correre dispiacevoli rischi.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/19/2014 12:32 PM
    Meticcio pezzato.
    Questo meticcio bianco pezzato di nero,con il pelo semilungo ondulato e le orecchie alte, è figlio di un Cane di Mannara X Maremmana e di una Border Collie.
    Questo Cane meticcio, se non avrebbe le orecchie alzate e fosse di proprietà (di qualcuno incompetente o che fa il fesso), lo potrebbe presentare pure come Cane di Mannara.
    Va ricordato che in Sicilia diversi anni fa quando regnava la nostra antica razza di Cani di Mannara originali in purezza, (esemplari pezzati oppure bianchi non ne sono mai esistiti), e pertanto, tutti questi Cani pezzati che in questi ultimi anni alcuni hanno presentato come Cani di Mannara, in realtà sono solo frutto di ibridazioni con altre razze.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 11/20/2014 8:05 PM
    I funghi li potevi mettere nella nuova cartella (piante officinali)
    Non ricordo come si sposta ..poi vediamo .Il cane Nero è piccolo e pelo liscio ,il pezzato non ha nulla dei nostri cani .
    Salvo non hai una bella foto di un maschio da mettere come cane "Tipo"???Anche altre persone mi hanno chiesto un bella foto di un cane di mannera perchè con questi meticci non si capisce niente .

  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/20/2014 11:27 PM
    bene
    Per quando riguarda i funghi di Ferula,li ho voluto fare conoscere agli amici appassionati di Cani (per chi non li conosce) perchè sono gustosissimi e le prossime foto li posto nell'argomento (piante officinali).
    Il Cane nero con pelo liscio è un meticcio, ma come taglia anche se sembra piccolo nelle foto è alto e snello.
    Quello pezzato con le orecchie lupoidi, è un inutile meticcio come tutti gli altri inutili meticci pezzati con le orecchie basse che alcuni presentano come cani di mannara.
    I veri Cani di Mannara sono neri,grigi o marroni scuri, ed hanno sempre un po di bianco nel sottogola, petto, calzini e la punta della coda.
    Insomma i veri Cani di Mannara di una volta un po di bianco lo hanno sempre avuto, (mentre alcuni attuali Cani neri senza bianco compresa la coda tutta nera che ho visto su internet e presentati come cani di mannara, sembrano cani da pastori calabresi.
    Negli anni passati non avevo mai visto cani cosi' completamente neri.
    I veri Cani di Mannara originali di una volta un po di bianco lo hanno sempre avuto, ed i vecchi pastori oltre a tutte le altre caratteristiche della razza, gli hanno dato sempre importanza hai loro Cani di Mannara con la punta della coda bianca, per meglio distinguerli quando accompagnano nei pascoli le Pecore in mezzo hai cespugli e da lontano quando li chiamano ed alzano la coda è si nota il bel fiocco bianco della punta.
    Insomma i vecchi pastori di allora selezionavano ed allevavano sempre quelli con queste caratteristiche.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 11/21/2014 6:54 PM
    Nella prima foto ,soggetto basso con pelo poco ondulato .
    Seconda foto non è chiara .
    terza uguale ala prima
    quarta il cane non si vede bene la testa .
    quinta il cane in primo piano non si vede la testa e il colore è sbiadito .
    Sesta foto sbiadita .

    Ma una foto buona di un cane buono non c'è ? anche quelle presenti sul forum non mi piacciono .Ci vorrebbe una foto bella chiara di una cane buono .
    Tipo questo.

  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/23/2014 10:32 PM
    Ciao Giovanni.
    Sono foto di diversi anni fà e la maggioranza di questi soggetti si sono estinti. In 61 anni ho acquisito tanta esperienza sui Cani di Mannara e sulle loro antiche ed originali caratteristiche, sia perchè i miei genitori come i miei nonni questa antina razza se l'avevano tramandata è l'avevano sempre allevata, e sia perchè negli anni passati come adesso, durante le mie ricerche, tutte le volte che ho contattato i vecchi pastori li ho sempre intervistati, ed ho sempre chiesto: di potere fotografare i loro Cani, che soggetti erano e di dove era la loro provenienza, (anche se la maggioranza dei pastori degli anni passati mi rispondeva che li avevano ereditati da padre in figli sia i Cani di Mannara con le relative Pecore), gli ho sempre chiesto dei singoli soggetti di chi erano figli, sia di padre che la madre e se erano ancora presenti, se li avevano avuti ceduti e da chi, che cosa gli avevano detto gli altri pastori sulle caratteristiche dei genitori, se vi sono stati dei meticciamenti con altre razze ecc. ecc..., e pertanto ho continuato a farmi la mia esperienza, ed anche perchè, tanti di noi siamo degli appassionati di animali e della natura e tutto quello che facciamo lo facciamo solo per passione e non abbiamo mai calcolato niente.
    Ricordiamoci che abbiamo sempre bisogno tutti di utili consigli in qualsiasi cosa, specialmente dei pastori e dei contadini più anziani che sulle nostre ed antiche razze nostrane autoctone si sono tramandata ed hanno avuto sempre tanta esperienza.
    Per quando riguarda le due femmine della prima e della terza foto, sono due soggetti diversi e precisamente madre e figlia. La figlia della prima foto con il pelo ondulato in realtà non era pura, era una meticcia figlia dell'originale madre della terza foto e di un meticcio Mannaro X Maremmano, mentre la madre era originalissima (e se la osservi meglio) aveva il muso più largo, il pelo riccio ed inoltre aveva più nero nelle zampe posteriori.
    Insomma come ne avevo parlato in altri argomenti, questi intrusi ed introdotti Maremmani ed altre razze oriunde, (con questi continui meticciamenti) sono venuti ha rovinare il nostro antico ceppo di Cani di Mannara originali di una volta, e pertanto, degli attuali Cani di Mannara rimasti, anche se diversi soggetti hanno alcune caratteristiche della razza, (prima di dire originali ) si dovrebbe sempre fare il d.n.a di tutti i soggetti ritenuti più ottimi, ed escludere che hanno del sangue di Maremmani o di altre intruse razze, e poi possiamo dire quali sono gli eventuali originali rimasti con le dovute caratteristiche dell' originale ed antica razza, ed usare solo quelli come riproduttori per recuperare e salvaguardare il nostro antico ceppo dei veri ed Originali Cani di Mannara di una volta.
    Sotto, altre foto dell'allora originale madre e del meticcio padre Maremmano X Cane di Mannara.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/25/2014 9:04 PM
    Altre foto di diversi anni fà,della vecchia femmina Cane di Mannara originale quando aveva circa 14 anni di età, mentre la figlia meticcia della prima foto (sopra) postata il 20.11.2014, aveva circa 9 anni ed alcuni anni dopo si estinsero .
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
    [Edited by Salvo.A 11/25/2014 9:12 PM]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/25/2014 10:13 PM
    Meticci pezzati .
    Meticci Cani di Mannara x Maremmani bianchi pezzati di nero e con tracce di sangue di lupi, ed un Maschio Maremmano mosciancato ed insonnolito.
    Questi Maremmani saranno buoni compagni delle Pecore abbruzzesi, ma non hanno assolutamente il carattere aggressivo di buoni guardiani delle mannare, marcati e febbricati rurali quando si avvicina qualche persona estranea,(a differenza dei nostri Cani di Mannara originali di una volta), che si sono sempre dimostrati degli eccellenti guardiani dei loro compiti, sia quando accompagnano le Pecore, che quando guardano è sorvegliano le mannare, e quando si è avvicinato qualche persona estranea, non hanno mai fatto scendere a nessuno dalla macchina, altrimenti mordono.
    Questi inutili meticci pezzati invece hanno perso il carattere di buoni guardiani, abbaiano poco quando si avvicina qualcuno, e poi magari, accolgono, festeggiano è salutano con la coda come i babbi, mentre il Maremmano, non ha aperto nemmeno la bocca per non raffreddarsi i denti, anzi (come si può notare nella seconda foto), sembra che dormiva all'impiedi.
    Quando da in una coppia di Cani di Mannara colore monaca,nascono figli bianchi o pezzati, vuol dire che quella coppia non è pura ed hanno sangue di Maremmani, mentre in una coppia di veri Cani di Mannara Originali, i figli nascono sempre tutti neri come i genitori e con il pelo riccio, (anche se ogni tanto da una coppia colore monaca, può nascere pure qualche cucciolo grigio o marrone scuro e sempre con le caratteristiche dei genitori).
    Sotto,questi inutili meticci ed il Maremmano.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 12/5/2014 9:59 PM
    Meticci con percentuale di sangue di Cane di Mannara.
    Alcuni meticci di vari colori:di cui uno fulvo chiaro,uno nero con il pelo corto, uno pezzato, ed il più caratteristico con più percentuale di Cane di Mannara è quello ingrassato con il pelo lungo quattrocchi. Ma sono tutti ibridati con percentuale di sangue di Cani di Mannara X Maremmani e con altre inutili intruse razze che sono venuti ad occupare i nostri territori siciliani, ed ha meticciare il nostro antico ceppo di Cani di Mannara originali di una volta.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
    [Edited by Salvo.A 12/5/2014 10:04 PM]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 12/10/2014 11:04 PM
    Inutili meticci.
    Una volta in tutti i marcati ed in tutti i fabbricati rurali della nostra Isola,sia i nostri pastori come pure i contadini, nelle campagne allevavano solo l'antico ceppo originale dei nostri bellissimi Cani di Mannara, mentre in questi ultimi trent'anni, con l'introduzione di questi Maremmani e di tante altre razze e con tutti questi continui meticciamenti, dell'antico ceppo dei veri Cani di Mannara originali ne esistono pochissimi, e quasi tutti quelli che incontriamo sono solo frutto di ibridazioni con le diverse altre razze introdotte.
    Questa mattina in un marcato ho dialogato con un giovane pastore, dove mi riferiva che una volta i suoi come tanti altri pastori allevavano nelle loro mannare in purezza i Cani di Mannara autoctoni, ma in questi ultimi anni, con la scomparsa dei vecchi pastori è scomparso pure la maggioranza dell'antico ceppo dei Cani di una volta, in quando sono stati sostituiti con diverse altre razze come Maremmani, Border Collie, Cani Australiani, Cani lupi ecc.ecc., ed i pochi Cani di una volta rimasti si sono accoppiati con i Maremmani dei loro vicini, come pure con i Pastori Belga ed con le altre razze, e cosi' anche i suoi Cani si sono tutti meticciati, (ed anche perchè, tanti pastori di oggi con tutto il continuo lavoro che hanno giornalmente da fare nelle campagne), se ne sono fregati di prendersi cura delle loro Cagne quando erano in estro per farli accoppiare con maschi della stessa razza di altri luoghi, mentre una volta, sia i vecchi pastori come pure i contadini allevavano solo la nostra razza e non vi erano problemi di meticciamenti, ed inoltre si interessavano di più di fare accoppiare le loro Cagne con i maschi migliori.
    Come si può osservare dalle foto, solo quello pezzato che abbaia si dimostra un discreto guardiano,ha circa il 50% di Cane di Mannara ed il 50% di maremmano, ed il resto sono degli inutili meticci con maremmani e con altre razze dei vicini di campagna. La maggioranza di questi meticci, come guardiani lasciano a desiderare, in quanto il solo maschio pezzato abbaiava, mentre il resto sono degli inutili mangiafranchi che nemmeno abbaiano è sembrano delle statue di marmo compresi gli adulti maremmani, perche anche se avevano i loro figli tre cuccioli, non mostravano nessuna territorialità di abbaiare e vigilare il fabbricato rurale, e come ci siamo fermati con l'auto scappavano pure impauriti.
    Che inutili Cani meticci. Se invece fossero stati i Cani di Mannara originali di una volta,avrebbero tentato di morderci e non ci avrebbero permesso di scendere dall'auto.
    Sotto, alcuni meticci con Maremmani, Cani lupi, Pastori belgi, come i cuccioli neri, con altre razze e tre cuccioli di Maremmani con i loro genitori.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 12/10/2014 11:29 PM
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 12/24/2014 11:47 PM
    Neviera di Monte Lauro.
    Pozzo neviera di Monte Lauro nei pressi di Bucchieri.
    Dai venditori di neve negli Iblei, dal 1500 a metà del ´900
    la raccolta, la conservazione e la commercializzazione della neve divennero attività che consentirono a parecchi abitanti dei centri montani iblei, disoccupati nei periodi invernali, di integrare il magro reddito, ed invece, ai padroni o agli affittuari delle «neviere» di ricavare consistenti guadagni nei mesi estivi
    Le neviere ancora presenti nell’altopiano ibleo, di cui alcune semi distrutte, altre riadattate per scopi diversi, rappresentano una traccia indelebile del territorio siciliano. La forma e la struttura ne fanno uno dei capolavori dell’architettura minore siciliana. Un gran numero di esse, in origine, erano state delle semplici cavità naturali o delle grotte scavate nella roccia. L’impiego della neve nella Sicilia moderna crebbe in maniera esponenziale; ciò fece acquisire una sempre maggiore consapevolezza nelle popolazioni iblee e, conseguentemente, creò in loro le precondizioni per sempre maggiori investimenti in termini di capitale umano e finanziario per far crescere l’attività di raccolta della neve e di commercializzazione della stessa.
    Fino alla fine dell’Ottocento, commercianti trapanesi trasportavano, su navi a vela, la neve a Tunisi, dove la vendevano; nello stesso periodo, Palermo veniva rifornita da due sole «neviere», quella posizionata sui monti dietro Monreale e quella vicino Corleone, chiamata «della Busambra». Dall’altopiano ibleo, invece, la neve veniva inviata alle città della costa ionica e mediterranea, fino a raggiungere l’Isola di Malta.
    A Buccheri, vicino Monte Lauro, agli inizi del Novecento, le «neviere» in attività erano circa venticinque; nelle immediate vicinanze di altri paesi – Palazzolo Acreide, Buscemi, Sortino e Vizzini – era possibile trovare altre costruzione adibite alla conservazione della neve. Nella nostra provincia di Ragusa, famose sono le cosiddette «neviere a spiovente» di Chiaramonte Gulfi, come anche ciò che resta delle famose di «Santa Caterina» e di «San Bartolomeo», a Giarratana, Dagli atti del Decurionato di Monterosso Almo si evince che la neve si vendeva nella piazza principale del paese e si citano alcuni depositi di ghiaccio a Ragusa Ibla.
    La peculiarità tutta iblea, relativamente alla raccolta della neve, nei confronti delle altre zone montuose della Sicilia, consisteva nel fatto che soprattutto a Buccheri e Chiaramonte l’operazione neve aveva raggiunto un’organizzazione del processo lavorativo ben pianificata e duratura nel tempo. Sulla scorta di recenti ricerche d’archivio è possibile, oggi, datare il formarsi e il consolidarsi di tale antico mestiere a partire dai primi anni del secolo XVI, così come la costruzione delle prime «neviere» è da attribuire alla volontà e all’opera delle famiglie più influenti dell’epoca. Tutte fortemente interessate ad incrementare la raccolta della neve, al fine di utilizzare il ghiaccio in applicazioni sempre più numerose e variegate. Si può senz’altro affermare che non si può parlare di «neviere» trascurando di menzionare quelle della Sicilia, altrimenti si rischia di negare la dovuta dignità all’arte gelataia siciliana, cioè a quel ceto artigianale appartenente alle classi sociali meno abbienti, che produceva vere delizie al servizio dei ceti più ricchi e potenti dell’Isola. Ad oggi, manca ancora una ricognizione archivistica delle fonti per la ricostruzione storiografica dell’attività dei «nevaioli» siciliani, soprattutto di quella che caratterizzò le zone più alte dell’altopiano ibleo. Così come uno studio antropologico sistematico ed esaustivo.

    Occorrerà, dunque, partire dalla fase della raccolta, per passare, poi, a quella della produzione, per arrivare, infine, alla conseguente costituzione delle «Società per la vendita della neve». Subito dopo, sarà il caso di prendere in considerazione sia le diverse tipologie costruttive con cui sono state edificate le «neviere» siciliane, che i materiali da costruzione impiegati, oltre agli strumenti della lavorazione del ghiaccio. Infine, sarà necessario soffermarsi sui diversi tipi di consumo del prodotto ricavato dalla lavorazione della neve, senza trascurare di offrire ai lettori una panoramica sulle forme di trasporto e di commercializzazione che la riguardavano. Abili mulattieri e carrettieri, infatti, percorrevano le trazzere, caratteristiche del paesaggio ibleo, nella loro forma a ragnatela, che portavano alla marina, dove contemporaneamente andavano sorgendo le prime botteghe del ghiaccio.
    Sotto un pozzo neviera ormai abbandonato,e strada facendo, alcuni anni fà abbiamo potuto osservare nei pressi di Monte Lauro un meticcio di Cane di Mannara X maremmana dal colore bianco pezzato di fulvo.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 12/25/2014 12:41 AM
    Meticci
    Altri Cani Maremmani ed alcuni meticci con percentuale di sangue di Cani di Mannara, ed un Cane Corso.
    Come si può osservare dalle foto,questi invasori meticci babbi ne abbaiavano e ne davano l'avviso al loro padrone. Sono solo degli inutili mantenuti mangiafranchi (spennapadrone) che non valgono una lira, (a differenza dei nostri Cani di Mannara originali di una volta), che quando arrivavano persone estranee, non solo abbaiando continuamente, ma non facevano scendere a nessuno dalle auto, sapevano fare bene il loro lavoro, è mordevano sempre le persone intruse quando si avvicinavano a piedi nel loro territorio.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 1/18/2015 12:30 AM
    Meticci con piccola percentuale di sangue di Cane di Mannara.
    Alcuni meticci di cui una femmina meticcia pezzata Mannara x Maremmana ed altri meticci fulvi con una piccola percentuale di Cani di Mannara e con sangue di cani lupi ed altre razze.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]

  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 1/18/2015 12:42 AM
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 2/8/2015 3:18 PM
    Accoppiamenti tra meticci presso alcune aziende agricole
    Un'ottimo Cane di Mannara nero colore monaca,una discreta femmina nera meticciata, un meticcio con il manto lungo e con percentuale di sangue di Cane di Mannara, alcuni inutili Cani lupi meticciati, alcuni meticci Maremmani bianchi ed altri inutili meticci che si accoppiavano tutti tra di loro ed i meticci aumentano sempre.
    La colpa di tutti questi continui meticciamenti spesse volte è pure dei nuovi giovani pastori, perchè con tutto il da fare che hanno negli ovili e nelle campagne, si interessano poco nel fare accoppiare solo i loro Cani di Mannara migliori con altri ottimi Cani della stessa razza, oppure con Cani di Mannara di altri pastori, ("al posto di farli scopare tutti tra loro, e chi futti futti Dio perdona sempre a tutti e continuano a meticciarsi sempre").
    Tutti gli attuali meticci si dovrebbero sterilizzare al fine di non farli più riprodurre.
    Gli antichi pastori invece,si interessavano di più nel fare accoppiare solo i loro Cani di Mannara migliori.
    [SM=g7415] [SM=g7352] [SM=g7352]
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 2/13/2015 12:08 PM
    Un parere su questo maschio completamente nero.
    cosa ne pensate?
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 6/7/2015 5:33 PM
    Tracce di Cani di Mannara
    Alcuni meticci di Cani di Mannara tutti con speroni nelle zampe posteriori, presso un'azienda agricola del Nisseno di cui: un maschio colore monaca con pelo poco ondulato e con collare largo jelino, un maschio nero-fulvo con schiena nera e fulvo nella parte bassa, una femmina nera quattrocchi piedi gialli ed una femmina fulva con pelo riccio.
    Oggi in realtà di veri ed originali Cani di Mannara ne sono rimasti pochissimi, (e per mancanza di soggetti originali), alcuni meticci si vantano per Cani di Mannara.
    Pertanto tutti gli attuali soggetti migliori, più robusti e con tutte le antiche ed originali caratteristiche della razza, ("dopo un serio ed accurato d.n.a.") dove esclude sangue di maremmani, lupi o con altre intruse razze, si potrebbe stabilire quali sono i veri e propri pochi soggetti originali di Cani di Mannara rimasti, e solo quelli si dovrebbero usare come riproduttori, al fine di recuperare è salvaguardare la razza, è sopratutto il nostro vecchio ed originale ceppo dei veri e propri Cani di Mannara originali come lo erano una volta.

    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 6/9/2015 2:05 PM
    Meticci con tracce di Cani di Mannara.
    Questa mattina. dopo avermi attraversato una strada Provinciale un branco di Pecore Valbelice accompagnate da un Cane pezzato bianco marrone, successivamente li ho potuto osservare è fotografare.
    Il pastore proprietario,mi riferiva che il suo Cane è un meticcio maschio con sangue di Maremmana.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 6/11/2015 8:59 PM
    Meticcio Cane di Mannara peloliscio colore Monaca
    Negli anni passati,le nostre zone del Nisseno erano popolatissime di Cani di Mannara ed ogni pastore ne allevava da tre a sette, mentre oggi, qualche meticcio con ottime caratteristiche si trova ancora, ma di quelli originali al 100% nelle nostre zone come in altri luoghi ne sono rimasti pochissimi.
    Sotto,un bel maschio meticcio Cane di Mannara colore monaca peloliscio, con il poco bianco distribuito nei dovuti posti e la punta della coda bianca, ed altri tre esemplari con meno caratteristiche.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 6/11/2015 9:34 PM
    Altri meticci con alcuni Maialini presso un allevatore del Nisseno.
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 8/4/2015 1:35 PM
    Moderni Cani di Mannara
    Divesi decenni fà, i nostri veri Cani di Mannara originali allevati dai vecchi pastori e dai vecchi contadini, avevano i loro tre antichi principali colori: il monaca, il marrone scuro ed il grigio, il pelo lungo e riccio, gli speroni nelle zampe posteriori, erano abbastanza robusti con il petto largo, con i musi larghi e si dimostravano molto aggressivi verso le persone sconosciute.
    I moderni Cani di Mannara invece, (secondo alcuni), possono essere anche bianchi, pezzati, miele e di tanti altri chiari colori, con il pelo ondulato e liscio, e quest'ultimi si dimostrano abbastanza manzueti e pacifici con tutti,...anche se qualcuno può avere anche alcune caratteristiche di qualche suo antenato, ed il carattere più aggressivo.
    Fatto stà, che alcuni li presentano come cani di mannara.
    Sotto, un moderno Cane di Mannara X Maremmana pezzato presso un marcato del Nisseno.
    [SM=g7422]
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 8/4/2015 1:38 PM
    [SM=g7398]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 8/6/2015 1:16 PM
    Circa 20 anni fà, il proprietario di questo meticcio allevava nel suo marcato alcuni Cani di Mannara in purezza, di cui un grosso è robusto maschio dalla colorazione marrone a cui allora avevo girato in breve video su una cassetta v.h.s che ho conservata, e che qualche volta la devo duplicare e la posto.
    [SM=g7422]
4