Tutela e Recupero razze Ci occupiamo della salvaguardia del patrimonio animale e vegetale Siciliano

Pagine tratte da "WRIGHT'S BOOK OF POULTRY"Originali e con traduzione .

  • Posts
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 11/11/2013 12:01 PM
    La traduzione è due pagine di questo ebook .
    www.archive.org/stream/wrightsbookofpou00lewe#page/n613/...

    La SICILIANA
    Questa razza , di origine mediterranea , raggiunge l’ Inghilterra e gli Stati Uniti. E ' stata importata qui(America) da alcuni allevatori appassionati che avevano sentito parlare dei suoi meriti , e un club nasce
    nel mese di luglio, 191 3 , la prima mostra , tenutosi presso il Crystal Palace nello stesso anno, sono stati esposti ottantuno uccelli in tre classi.
    Cambers, di Elstree House, Redhill , Surrey , che scrive
    " I Siciliani sono stati introdotti in America dal capitano Dawes , che andava per commercio dall'isola di Sicilia a Boston , U .S.A. , sulla nave Fruiterer . In uno dei i suoi viaggi a casa , è andato al mercato e ha comprato una gruppo di polli per lo scopo di avere carni fresche ( non c'erano i frigoriferi in quei giorni ) , nel suo viaggio,poco dopo che la nave salpò le galline hanno cominciato a deporre le uova di un sapore delicato . Hanno continuato ,per tutto il viaggio hanno continuato a deporre e la carne aveva un gusto delicato .
    "Qualche tempo dopo, i migliori esemplari per tipo , con buone indicazioni , sono stati importati in America , e con attenzione accoppiato i più eletti dello stock , eliminati via via le imperfezioni , e dal 1909 in poi la popolarità del ranuncolo Siciliano in America, fu in costante aumento , sono stati esposti presso alla mostra di New York e Boston . "
    Il signor Chambers ha importato gruppi sia dall'America che dalla Sicilia ,in Inghilterra e informa che chiunque vuole allevare i Siciliani deve ricordare che sono uccelli difficili da allevare uguali per tipo o colore , e per produrre una cresta perfetta ,e deve essere previsto una percentuale grande di scarto e pochi arriveranno allo standard di esposizione , i polli siciliani appartengono per eccellenza alla classe di utilità , e sarà una razza da esposizione per gli anni a venire , come, del resto , il continuo alterazioni dello standard indica .
    E aggiunge: " Le loro qualità sono al di là dello scopo utilitario , così come sono stati allevati per molti
    generazioni in Sicilia , e più di 50 anni , in America e fuori . Le loro uova sono generalmente
    bianco , di tanto in tanto alcuni possono mostrare una lieve tinta marrone . Sono piccoli e grandi mangiatori , se hanno uno spazio libero , le galline non sono covatrici . Essi maturano molto presto ( da3-5 mesi) , sono estremamente vigorosi , ossatura minuta , facilmente da ingrasso , insuperabile come polli da carne , e la loro carne è del più di alta qualità . I pesi standard sono:Gallina , da 4 a 5 libbre. , gallo , da 5 a 6 libbre. ; ma questi pesi sono stati superati da due o tre chili rispettivamente America ".
    Per l'antichità della Siciliana , con il sua cresta distintiva, la signora A. X. Dumaresq
    contribuisce una nota interessante per l'americano club Di Buttercup 1914 Anno ;Lei
    scrive:
    "Può interessare i lettori di apprendere che questa razza è allevata da secoli nel loro paese natale , così come in Francia . È troverete, tra le molte immagini di diversa razze di galli e galline , la Siciliana ( o Buttercup ) come la più cospicua . L' Ancona è anche allevata , e molte altre razze , dipinte da artisti di nota . Per esempio, nella Galleria Borghese ( la più importante accanto al Vaticano ) si troveranno Ancona e siciliani . Nella Galleria Vaticana stessa , risalente risale al XVI secolo , dipinto da un noto artista spagnolo di nome Spinello , se io ricordo bene . A Parigi si trova un pittura ad olio raffinato . Nella Nazionale d'Arte Gallery di Firenze troverete anche loro. "Una marcata caratteristica della Siciliana è la sua docilità , dovuta , senza dubbio , per la sua amicizia lunga e stretta con i contadini , nelle cui case si aggira dentro e fuori libera come mai ha fatto il " signore che ha pagato l'affitto " . Questa docilità è utile , e dovrebbe essere incoraggiata , per molti eccellenti razze hanno perso popolarità per la loro selvatichezza , e ho avuto un esempio , mentre scrivo queste note , un gallo e una pollastra portati per farli vedere dal Sig. Wm . Toozes , junr . , Il Segretario degli inglesi siciliano Buttercup Club . Questi polli , prelevati da un campo libero , quella mattina ,li ho portati 50 miglia su in automobile , e posati sul nostro tavolo in ufficio , erano come indifferenti al loro nuovo ambiente come qualsiasi veterano da mostra espositiva potrebbe ben essere stato .
    Appare necessario , tuttavia, che se si vuole fare un reale progresso deve essere fatto uno standard permanente e dovrebbe essere preciso , e in particolare per quanto riguarda le femmine ;
    e il punto è ben messo dalla signora H. J. Carr ,nel Club americano Year- Book, che scrive :
    " Le variazioni del livello di anno in anno sono difficili su un accurato allevatore e un danno al progresso. Per questo motivo, a me sembra , più rapidamente tutte le modifiche necessarie
    nello standard siano fatti , e più rapido è lo standard capace di rappresentare tutti i requisiti
    dell'ideale Siciliana - come sarà , diciamo, in dieci anni da oggi , il più veloce potremo imparare
    di allevare buoni Siciliani , e la più rapido sarà migliorare la razza .
    "Le nostre galline avendo seni color cuoio- marrone , spalle chiazzate,e penne macchiate
    sulla schiena . Questo è molto desiderabile , ma galline che mostrano il fioccato nelle piume, non mostrano seni chiari , mentre gli uccelli con seno chiaro sono carenti di barrature sulle ali
    e mostrano sia orlato che fioccato , o tutti orlati sulle penne della schiena .
    " Questo potrebbe , forse, con cura , essere superato ,e io per primo sono abbastanza disposto a provare
    a farlo , ma se i seni contrassegnati non lo permetteranno , come molti sembrano pensare probabile,perché non ora ? Preferisco di gran lunga dei petti puliti , se possono essere ottenuti in relazione con buone barrature .
    " Se vogliamo allevare femmine e avere le piume fioccate , la cura deve essere presa nella selezione di uccelli maschi . Ho allevato Siciliani esclusivamente per diversi anni , e la cura che io ho per loro ogni giorno dell' anno .Sono stato in grado di trovare che i maschi allevati da galline che mostrano piume fioccate non hanno alcuna barratura ,per distinguerli da quelli invece nati dalle femmine orlate . La sella unica su maschio può indicare la barratura sulle femminile . È ,quindi , del tutto necessario, se vogliamo migliorare la nostra qualità delle nostre galline, conoscere la paternità del gallo utilizzato nel nostro allevamento , per molti un bel esemplare , in standard , è nato da una brutta femmina \ - contrassegnata - ."Le nostre galline più belle accoppiate con un gallo nato da una femmina mal segnalata , ci darà una grande percentuale di scarti . "
    Un altro allevatore americano , il signor E. E. Reynolds ( di fronte alla difficoltà accennato da La signora Carr di garantire buone , barrature nitide sulle spalle delle galline con colore chiaro al seno ) , pratiche di doppio accoppiamento , sarà davvero necessaria ,per non compromettere seriamente la popolarità e duratura del razza. La parte bianca e rossa del orecchione ha trovato un'altra difficoltà , e scrive :" Quasi tutti i pulcini siciliani mostreranno una maggior parte di orecchione bianco mentre è giovane , diciamo nei quattro mesi. Dopo di che cominceranno a cambiare e diventare quasi rosso , o solo mostrando un poco bianco . Ho trovato in allevamento un maschio il cui lobo è mischiato e darà risultati molto migliori sia nei maschi che nelle femmine , e non ha mostrato come regola alcun bianco nella loro prole ." Allevamento per maschi e femmine , che ho trovato impossibile produrre il corretto colore e disegno da un accoppiamento. pertanto ,ho usato doppi accoppiamenti per quattro anni ." Per il maschio io uso un gallo , , di colore rosso scuro in tutto ; seno pulito con abbondanza di nero tra le spalle , con il nero nella coda e barrato sul piumino con sottocolore ardesia scura , ma non usare mai un maschio per l'allevamento con il nero in seno o nelle in ali , né uno che mostra le barre verdi su superficie esterna delle ali . Le femmine che uso per questo accoppiamento sono di due anni, di perniciati Siciliani .
    Nelle galline la schiena segnata con qualche allacciatura nella mantellina , e scura nei lati del seno ." Per accoppiamento io uso un gallo di un rosso chiaro , anche su tutta la superficie , mantellina posteriore e sella con petto salmone chiaro ,colore solido ( non nero ) , colore di fondo circa la metà ardesia e pelle di bufalo, con punte delle ali e coda nere ,e uno che mostra distinto barrato nero tra spalle e sul piumino . Più si useranno i migliori e si vedranno i risultati . Io uso femmine di uno o due anni che mostrano il più nero di barre e di fioccato su fondo chiaro ." I galletti prodotte da questo accoppiamento sono
    la maggioranza troppo chiaro a colori , alcuni dei loro mostrando mantellina di colore crema , quasi
    bianco , e sottocolore essendo molto leggero senza colore scuro , e sono praticamente di nessuna utilità come riproduttori ".Contro questa esperienza non abbiamo ancora avuto il tempo di verificare se la norma non può da raggiungere entro il metodo migliore di ,orlo singolo e per il bene della razza , se questo non è fattibile , si dovrebbe suggerire la sua alterazione piuttosto che l'adozione del fatale politica di doppio accoppiamento in una razza di utilità .Visto insieme , il gallo Siciliano e la sua compagna sono stranamente dissimili nel colore , e ,come il signor Toozes mette, a prima vista il maschio potrebbe essere preso per un Rhode Island , tranne, naturalmente , per il suo caratteristico copricapo .
    Colore della superficie del gallo Siciliano dovrebbe essere ricco profondo rosso o di baio ; principali penne della coda e falci sono neri con riflessi verdognoli ; coda copritrici nere, che diventano rossi quando si avvicinano la sella , Standard della American Club di che è stato adottato quello britannico , aggiunge :" sottocolore offuscato sul retro e lati con sfumature di grigio . Lucentezza sul collo e sella. ".
    In entrambi i sessi il becco deve essere giallo e nero , gli occhi baio rossastro ; cresta , faccia e
    bargigli , di colore rosso vivo ; orecchioni rosso e bianco ,nella gallina il rosso deve essere il colore predominante ,non più di due terzi bianca deve essere permessa;stinchi e piedi , verde chiaro .Il piumaggio della gallina siciliana è molto differente di quella del gallo , essendo generalmente un oro giallo cuoio screziato sul retro con ben definite macchie nere . Il seno è un pallido tonalità di pelle di bufalo oro privo di barrature , e la coda e ala sono marroni nere e rossastre .Squalifiche nello standard inglese sono " tarsi diversi dal verde , piume nei tarsi o nei piedi , orecchioni bianchi '.' a Questi lo standard americano aggiunge :" "La cresta , che è la caratteristica distintiva della Siciliana , viene così descritta :"singola, poiché lascia il becco , poi diffondendo in una basso cerchio sormontato con numerose punte ,la forma generale è di una tazza di dimensioni modeste ,e dentellature ben definite . " Lo standard americano dice che le due punte nella parte posteriore del pettine dovrebbero essere più ampie rispetto al resto. La cresta della gallina è molto simile al gallo , ma di dimensioni più modeste .
    I Siciliani sono arzilli e attivi e buoni razzolatori , il corpo è lungo e all’indietro digrada dalle spalle con la coda di medie dimensioni realizza un angolo di 45 gradi , largo , ben arrotondato il seno, e ben impostati le gambe di lunghezza moderata denota un pollo utile per scopi generali ,si adatta sia a spazi liberi che confinati .I maschi , finora , appaiono più vicino allo standard delle femmine , e per l'allevamento quest'ultimo signor W. J. Toozes ha pronunciato la seguente
    consiglio :"I primi consigli che cerco di dare ai futuri allevatori di Siciliana sono i seguenti : A partire dalla cresta , seleziono gli esemplari che possiedono quella rotonda liscia e priva di rametti , e più importante - vedere che il colore del seno sia abbastanza chiaro , senza macchie .Le principali penne della coda dovrebbe essere nero con lucentezza verdastra , le gambe e le dita flessuose verdi , il lobi rosso e bianco ( non di un solo colore) , e come punto di anticipare il futuro standard Inglese , la schiena della gallina dovrebbe essere chiara ,con lustrini neri razzolatori allungati . "

    [Edited by cirasa72 11/11/2013 1:06 PM]

  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 11/12/2013 5:15 PM
    Molto probabile che i polli che importarono erano questi .

  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/12/2013 6:27 PM
    Re:
    cirasa72, 12/11/2013 17:15:

    Molto probabile che i polli che importarono erano questi .


    Può anche darsi,che quelle che aveva acquistate il Capitano Daves al mercato del porto di Trapani,per rifornire di carne la mensa dei suoi marinai nel viaggio di ritorno a Boston erano cosi' ed e pure da presumere, che quelle allevate in quel porto vicino al mare dove arrivavano sempre commercianti di polli,di altri tanti animali ed altri materiali,forse magari erano state ibridate con altre razze importate e poi rivendute al mercato come esemplari da scarto.
    Ma il Capitano,non aveva visti,ne acquistati gli altri esemplari allevati dai contadini nelle fattorie rurali delle zone interne della Sicilia, più originali e più difficile ad ibridazioni e dai colori più scuri e più nostrani, di cui la Gallina Siciliana Bruno-Perniciata e la Dorata e che forse e sicuramente, per fattori climatici ed ambientali diversi da quelle allevate a Trapani,non solo erano completamente diverse e più originali,ma più difficile poterle ibridare con altre razze,in quanto in quei luoghi sperduti i contadini e pastori si sono tramandati da millenni sempre quelle.
    [SM=g7422] [SM=g7489]
    [SM=g7344] [SM=g7452]


  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 11/12/2013 7:13 PM
    No Salvo ,sono stati presi da diverse persone in Sicilia in tempi diversi e li conoscevano , anche sopra parla di galline perniciate ,petti neri ecc.Solamente gli piacevano quelle chiare e li hanno selezionato per fare il fioccato .

  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/12/2013 9:06 PM
    Re:
    cirasa72, 12/11/2013 19:13:

    No Salvo ,sono stati presi da diverse persone in Sicilia in tempi diversi e li conoscevano , anche sopra parla di galline perniciate ,petti neri ecc.Solamente gli piacevano quelle chiare e li hanno selezionato per fare il fioccato .


    Bene allora,certamente se a loro ci piacevano selezionare quelle più chiare per fare il fioccato,tutto e più chiaro e tutto può essere possibile. Però le nostre Galline Siciliane autoctone nostrane Bruno-Perniciate, nelle nostre zone interne della Sicilia sono da sempre esistite e se li sono da sempre tramandati i vecchi contadini.
    [SM=g7422]


  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 11/12/2013 9:47 PM
    sono esistite da sempre ,solo che nessuno li ha fatte notare e molti pensano siano incroci .
    [Edited by cirasa72 11/13/2013 6:07 PM]

  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 11/12/2013 10:45 PM
    Re:
    cirasa72, 12/11/2013 21:47:

    sono esistite da sempre ,solo che nessuno li fatte notare e molti pensano siano incroci .


    Questo perchè non sono annoverati.
    Se invece li emigravano all'estero e magari li ibridavano pure con altri Polli stranieri, gli stessi stranieri questo colore lo avrebbero già fatto riconoscere.
    Come si dice: facimu godiri sempre all'antri e nuautri in casa nostra murimu di fami (facciamo godere ed accogliamo tutti gli estranei, spendiamo tantissimi soldi e noi in casa nostra soffriamo la fame) [SM=g7369] .
    Oggi,fatti puramente casuali.
    [SM=g7422]
    [SM=g7405]

  • Enrico(12) facciabianca
    00 11/13/2013 5:45 PM
    Documento interessantissimo, era quello che dovevi tradurre nel altra discussione ?
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 11/13/2013 6:09 PM
    Si credo sia l'unica descrizione delle Siciliane importate in America e in Inghilterra .
    Molto utile per capire il colore che avevano 100 anni fa .

  • Enrico(12) facciabianca
    00 11/15/2013 11:17 PM
    Sarebbe interessante il documento sulle Siciliane e Cornute in autralia, comesi vede da Frank