Tutela e Recupero razze Ci occupiamo della salvaguardia del patrimonio animale e vegetale Siciliano

Spagnola faccia bianca: standard e riconoscimento

  • Posts
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/9/2013 8:23 AM
    Come riconoscere il pollo mediterraneo più antico! Guida pratica
    Standard di razza:

    http://www.fiav.info/html/5cts/cts060.html

    (Spagnola faccia bianca di Fabrizio Focardi)






    MOLTO IMPORTANTE E' SELEZIONARE UNA FACCIA LISCIA E SENZA PELURIA, COME DESCRITTO NELLO STANDARD FIAV UFFICIALE QUI SOPRA

    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/11/2013 10:42 PM]
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/9/2013 8:26 AM
    Descrizione



    Libro di Giovanni trevisani:
























    I pulcini appena nati di questa razza sono inconfondibili, si riconoscono per il loro colore nero e giallo-bianco con tarsi chiari e becco macchiato.



    Successivamente crescendo il nero prende il sopravvento:

    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/9/2013 9:17 AM]
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/9/2013 8:43 AM
    Stampe d'epoca:







    Esemplari adulti:















    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/11/2013 10:54 PM]
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/9/2013 8:44 AM
    Il carattere faccia bianca si comporta come parzialmente dominante come si nota in questo incrocio di Spagnola faccia bianca x Livorno bianca.





    http://www.forumdiagraria.org/razze-estere-f87/spagnola-faccia-bianca-info-e-cure-t30646.html?hilit=spagnola faccia bianca

    http://www.forumdiagraria.org/razze-estere-f87/selezionare-la-spagnola-faccia-bianca-t33958.html?hilit=spagnola faccia bianca
    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/9/2013 2:41 PM]
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/9/2013 9:02 AM
    Caratteristica peculiare fondamentale di questa razza, non presente in nessun altro pollo, è la faccia interamente coperta da pelle bianca, liscia, morbida, spessa, rugosa e priva di peletti o piume. Questo bianco è dovuto, sinteticamente, ad un deposito di guanina microcristallina nei tessuti della faccia (la stessa guanina si trova negli orecchioni bianchi di tutti i polli mediterranei e nelle tracce di bianco di essi) unito ad una scarsa vascolarizzazione e irrorazione sanguigna dei tessuti della faccia, che sono dello stesso tipo di quelli degli orecchioni. La faccia deve essere interamente bianca, senza parti rosse, neppure sopra l'occhio. I galli anziani e talvolta le galline, soffrono di problemi oculari a causa dell'eccessivo inspessimento della faccia che tende a coprire l'occhio. I soggetti cosi presenti non vanno scartati però, anzi. Vanno privilegiati in quanto l'estensione della faccia è un carattere difficilmente selezionabile e i problemi alla vista sono risolvibili con un piccolo intervento dal veterinario o con una naturale tendenza di adattamento dei polli stessi. Gli orecchioni devono essere tutt'uno con la faccia e devono ''sciogliersi'' lungo il collo ed essere collegati con un lembo di pelle ai bargigli, sotto il becco. Ecco un estratto che meglio descrive le caratteristiche di questo tratto:

    Summagallicana:

    Vol. 2° - XXIX.2.

    LA GUANINA

    La guanina è così chiamata per essere stata isolata la prima volta dal guano [1] , formato dagli escrementi degli uccelli marini del Sudamerica. Si tratta di una delle due basi puriniche che fanno parte della struttura chimica dei nucleotidi DNA e RNA; chimicamente è analoga all’acido urico e alla caffeina [2] .

    Essendo la guanina un componente degli acidi nucleici, è presente in ogni cellula. In certi tessuti esistono abbondanti accumuli sotto forma microcristallina oppure granulare, potendo contribuire a colorare in bianco certe distretti anatomici. I cristalli di guanina, riflettendo la luce incidente, provocano non solo il bianco, ma anche un colore argenteo come quello della superficie ventrale dei pesci, che debbono la lucentezza delle loro squame alla guanina cristallizzata. Da notare che gli uccelli produttori di guano si nutrono appunto di pesci.

    La differenza anatomica fondamentale tra orecchioni rossi e bianchi - - - consiste nella dotazione in capillari sanguigni. Quando un orecchione è rosso, la sua struttura microscopica si avvicina molto a quella della cresta e dei bargigli. Al contrario, un orecchione bianco presenta un letto vascolare estremamente scarso. Di per sé questa situazione anatomica può essere responsabile di un colorito pallido, ma Louvier (1937) riuscì a dimostrare che gli orecchioni, sfrondati di carotenoidi e melanine, sono ricchissimi in purine, depositate negli strati profondi del derma, e non a livello epidermico o subepidermico.

    Una caratteristica peculiare degli orecchioni è la loro particolare consistenza, in quanto ricchi di connettivo denso. Per questo si pensa a una loro funzione protettiva. Da notare che nel pulcino gli orecchioni hanno forma a mezzaluna disposta orizzontalmente. Nell’adulto, quando l’orecchione bianco presenta aree più o meno estesamente rosse, queste mostrano una ricchezza vascolare come l’orecchione totalmente rosso.

    Molte razze di polli hanno gli orecchioni rossi. Delle 65 razze elencate nell’American Standard of Perfection (1953), 55 avevano l’orecchione rosso brillante, per cui si tratta di un tratto abbastanza comune. Razze ti tipo mediterraneo, come Minorca, Livorno e Spagnola Faccia Bianca, hanno orecchioni bianco-smalto. Il Gallo Rosso della giungla presenta una miscela di bianco e rosso, per lo più con predominanza del rosso.

    Nella Spagnola il pigmento copre tutta la faccia, mentre il verificarsi di sconfinamenti del pigmento verso la faccia, come accade talora nella Livorno e nelle sue consorelle, caratteristica frequente in Uccelli più antichi, è una tratto non desiderato.

    Un'ottima e accurata disamina, accompagnata da una pregevole documentazione iconografica, dal titolo Ears and earlobes - Orecchie ed orecchioni - è stata curata da Elly Vogelaar ed è reperibile nel web grazie al sito olandese Aviculture Europe.

    Volete l’esempio di un uccello più antico del Pollo con la faccia incipriata? L’Ara ararauna . Anche le altre Ara più note, eccetto l’Ara giacinto (Anodorynchus hyacinthinus), hanno la zona periorbitale e le guance praticamente glabre tendenti al bianco. Si calcola che i progenitori degli attuali pappagalli siano comparsi sulla terra circa 50 milioni d’anni fa. Un giorno, nel dare due coccole a Pinga, la mia Ararauna, distesa in grembo come un bambino, ho finalmente osato farle uno sganascino, dico finalmente, perché la base del becco è off limits: si può solo baciare senza toccare! Mi sono accorto che il bianco delle guance non è dovuto a piume minutissime, bensì a cute bianca, dotata della stessa consistenza dell’orecchione del Pollo, anche se molto più sottile.

    Nel Pollo la presenza del pigmento bianco pare abbia un’ereditarietà poligenica. Probabilmente la completa assenza in certi casi e l’esagerata espressione in altri è scaturita da una selezione di geni modificatori che hanno alterato l’originaria parziale presenza nel progenitore selvatico.

    Allo scopo di non più tornare su quest’argomento, possiamo aggiungere che gli orecchioni esageratamente grandi della Spagnola Faccia Bianca non sono finora stati indagati sotto il profilo genetico. Parrebbe ovvia una base genetica, ma la sua natura è ancora ignota. Mentre molte razze hanno degli orecchioni compatti e ben definiti, nella Spagnola gli orecchioni si estendono molto al di sotto dei bargigli, invadendo la fronte e spingendosi posteriormente ai due lati del collo. Il carattere si esprime appieno solo nel soggetto di 2 anni d’età, e forse questa è una delle ragioni per cui non è mai stato studiato.

    Da incroci effettuati risulta che il carattere faccia bianca sarebbe dominante, perché si evidenzia quasi totalmente in F1 in cui rimane rosso solo il sopracciglio. La faccia diventa totalmente bianca e sufficientemente ampia in terza generazione (L. T., 1994, comunicazione personale).



    Fonte:

    http://www.summagallicana.it/Volume2/B.XXVIIII.2.htm
    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/9/2013 9:08 AM]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 7/9/2013 7:59 PM
    Enrico vedo che ti ci dedichi abbastanza per questa antica razza nostrana dei spagnoli.La Spagnola faccia bianca,certamente è una bellissima ed antica razza dalle grosse uova che deve essere pure salvaguardata,come tutte le altre razze nostrane sia italiane che estere, però io sono assolutamente contrario ad ibridare questi bellissimi Polli con le livornesi o altre razze,ma preferisco da parte mia, allevare solo ed esclusivamente il ceppo originale come i loro originali ed antichi colori e come ho la possibilità di ingrandire il mio pollaio,alleverò pure questa ed altre razze nostrane che mi appassionano,sia italiane che estere.
    [SM=g7422]
    [SM=g7452]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 7/9/2013 8:06 PM
    Un consiglio per tutti gli utenti,quando postate delle foto,ne dovete postare minimo due,poichè come benissimo si puo osservare,quando si posta una sola foto,si allarga disastrosamente la pagina e vi è tanta difficoltà nel potere leggere i messaggi.
    [SM=g7422]
    [Edited by Salvo.A 7/9/2013 8:07 PM]
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 7/9/2013 8:44 PM
    Grazie Enrico ,molte cose non li sapevo su questa razza ,appena finisco
    la selezione delle Siciliane ,vorrei crearmi una linea della Spagnola partendo dalla Minorca , migliorare il gusto della carne con qualche razza compatibile e il peso -

  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/9/2013 9:33 PM
    Grazie :)

    L'ibridazione Salvo non l'ho fatta io ne la farei mai, sono foto messe solo per dimostrare che il carattere faccia bianca è dominante (incompleto) anzi diciamo chiaramente anche agli altri lettori: non ibridate, sono solo danni oppure ibridate e mangiate gli ibridi (!)
    Solo cosi si salvaguardano le antiche razze.

    Sono contento che ti piaccia Giovanni (eh eh come vedi sfrutto la sezione dedicata :) ) e sarei felicissimo se te e Salvo vi dedicaste anche a questa splendida razza, che è il pollo mediterraneo più antico, due allevatori esperti come te e come Salvo farebbero grandi cose .. se poi partite da uova inglesi come hai detto te sarebbe il top!

    Le minorca le lascerei stare per questi motivi :

    agraria.org:

    Minorca: prima erano polli di taglia media (simili alla Castigliana), oggi, in seguito ad incroci con polli asiatici (Langshan Croad) e inglesi (Orpington, Australorp), sono diventati i più grandi polli mediterranei.



    Ci sono stato 3 volte a Minorca (l'unico posto in cui sono stato in vacanza sennò solo GB e Irlanda con la scuola) e le ho viste di persona, sono diverse dalla Spagnola faccia bianca.

    www.agraria.org/polli/minorca.htm
    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/9/2013 9:39 PM]
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/9/2013 9:54 PM
    Come comportamento da quello che ho potuto osservare con i miei esemplari ho notato che sono polli rustici, i galli sono maschi e aggressivi (come è giusto che siano i galli delle razze mediterranee), le galline si lasciano addomesticare molto facilmente e sono molto tenere poi, mangiando direttamente dalle mani, cosa che raramente gli ibridi da carne e da uova marroni fanno. Sono polli molto attivi, il maschio è focoso e si accoppia più volte al giorno e la femmina ottima ovaiola ma scarsa covatrice e chioccia. Si alimentano poco e non ingrassano (a differenza degli ibridi) anche se a causa della scarsità di soggetti esistenti la consanguineità è alta e alcuni esemplari possono presentarsi piuttosto deboli (il mio primo gallo) anche se perfettamente fecondi. Splendida caratteristica è quella di avere un perfetto contrasto tra il nero del piumaggio , il bianco della faccia e il rosso della cresta e bargigli.

    ALCUNE INFO:

    In origine questa era una razza che rientrava tra le ovaiole, ma a causa della selezione per ottenere gli orecchioni bianco smaltato la facoltà di deporre non è più molto importante. Nonostante tutto è pur sempre un'ottima ovaiola (150-180 l'anno, tre volte a settimana,di colore bianco). Produce grosse uova bianche ma poi diviene riluttante nel covarle. Il carattere è mansueto e fiducioso verso il proprietario. I grossi orecchioni bianchi lucidi sono precedenti in forma rudimentale fin dalla nascita, diventano più spessi e duri man mano che il pulcino cresce. In inverno è opportuno spalmare con paraffina cresta e orecchioni, pena il congelamento. La maturità sessuale completa avviene ad un anno di età. Una particolare attenzione va alla pulizia giornaliera degli orecchioni in quanto il sebo può farli ingiallire. I galli appena adulti devono essere divisi in quanto se qualche ferita andasse inflitta agli orecchioni le cicatrici sarebbero marroni. Nella vecchiaia gli orecchioni diventano sempre più rugosi fino a creare problemi oculari. È stata riconosciuta come razza dall'American Poultry Association nel 1874. In Sud America vi è arrivata durante il periodo coloniale del 1800 da quei pochi contadini che la tenevano che sono emigrati. Al giorno d'oggi esistono alcune aziende statunitensi, finanziate dal governo USA per la conservazione della razza, con una piccola selezione adatta a quello scopo.


    Razza molto vecchia originata dalla mutazione di polli spagnoli di campagna. L’attuale tipo è stato selezionato e presentato per la prima volta alle mostre in Inghilterra.

    La Spagnola a faccia bianca è uno dei polli più rari del mondo. La rarità di questo pollo è dovuto al fatto che molte persone in passato trovarono sgradevole la faccia bianca. La Spagnola a faccia bianca è una razza autoctona mediterranea di pollo. I britannici la registrarono la prima volta nel lontano 1572. I polli originari per la creazione di questa razza venivano dalla Spagna ed esemplari di questa razza vennero allevati nei Caraibi e nell'America meridionale. In Sud America fu popolare durante il periodo coloniale dove fu conosciuta come la " Aves de Sevilla". Qualcuno ritiene che una progenie di questa razza fu la Castigliana nera o la Minorca.

    In effetti l'esagerazione dei caratteri peculiari (gli abnormi orecchioni bianchi) hanno reso molto difficile la conservazione della razza, infatti l'ambiente in cui si è sviluppata e in cui viveva, le hanno fatto perdere una grande parte delle eccellenti qualità produttive, recuperate solamente con la selezione e l'orientamento verso quel senso. Certamente l'origine dei ceppi nativi da qui deriva questo pollo arrivarono in Inghilterra sotto il regno di Filippo II, in un periodo in cui il commercio di polli con la Spagna era particolarmente attivo. Una seconda invasione di polli, che influì sul fissaggio della razza, venne dai Paesi Bassi, allora sotto dominio spagnolo.

    La Spagnola a faccia bianca è una razza di pollo di origini europee creata in Gran Bretagna nel 1800 circa da esemplari di vario patrimonio genetico provenienti dalla Spagna. I primi esemplari vennero esposti al Première place però si dimostrarono deboli e non suscitarono grande interesse. Nel diciannovesimo secolo in alcuni paesi europei il mercato del pollo da carne e uova era in continua crescita. A tale scopo venivano utilizzati i polli presenti nelle campagne, ma con l'arrivo delle grandi razze asiatiche, gli allevatori cercarono di aumentare la mole, le uova e il peso del loro pollame utilizzando le nuove arrivate. Anche in Gran Bretagna il mercato era sempre più in espansione, per cui gli allevatori si prefissarono lo scopo di creare dei polli da carne che potessero soddisfare le esigenze dei mercati inglesi. Tutto iniziò intorno alla metà dell' 800, precisamente in Inghilterra, un allevatore voleva creare una razza senza una particolare traccia da seguire. E la selezione partì utilizzando ceppi vai di polli spgnoli, inglesi e olandesi. Il risultato (venuto a caso senza un ben preciso progetto), però, fu una razza di pollo dalle caratteristiche ritenute orribili. I pochissimi allevatori che la presero cercarono quindi di eliminare gli orecchioni e di ristabilire le caratteristiche produttive, soprattutto ovaiole, di mantenere il rapido accrescimento e il buon peso di questo pollo, senza riuscirci. Il materiale da cui si partì fu dunque molto eterogeneo sia morfologicamente che geograficamente; si usarono infatti razze di origine spagnola, inglese e olandese. Ovviamente un insieme di geni e caratteristiche così diversi diede luogo a un risultato altrettanto eterogeneo. Il merito di aver fissato la razza va al direttore dell'American Poultry Association, scuola di avicoltura, il quale approvò lo standard ed il riconoscimento ufficiale di razza (molto rara) e prefissò come obbiettivo quello di non cambiare minimamente le caratteristiche morfologiche, preservando la faccia bianca. Così nel 1816 videro la luce i primi esemplari riconosciuti ufficialmente della nuova razza, che prese il nome di White-Faced Black Spanish, dal nome inglese della razza. Questi primi polli erano precisamente uguali dall'attuale. A livello storico questa razza rimase da quando fu creata, nel 1816, sulla soglia dell'estinzione. Questo fatto fu determinato dalla scarsa produzione di uova (?????????) e carne. Per moltissime volte la razza si credette estinta, nel corso di fine ottocento, guerre mondiali ed in un periodo di tempo che va dagli anni cinquanta a quelli novanta.

    Nel 1816 in Inghilterra, le caratteristiche standard della specie erano ben definite ma, siccome non si conoscevano bene le origini, i primi esemplari, presentati al Première place vennero chiamati Spagnola a faccia bianca. Dopo qualche hanno è stato confermato che l'origine era spagnola ed il nome assunse la denominazione (non ufficiale) di Spagnola poiché l'unica con questa parola.

    Razza molto vecchia che ha avuto origine dalla mutazione di polli spagnoli di campagna. L’attuale tipo è stato selezionato e presentato per la prima volta alle mostre in Inghilterra. Nata come pollo da uova e carne a partire da molte razze di origine olandesi e spagnole incrociate tra loro, la razza è diventata nel ventesimo secolo principalmente un pollo da esposizione, grazie a varie caratteristiche fisiche, tra cui i caratteristici orecchioni. Si tratta di un pollo medio/leggero e dal ricco piumaggio, dotato di cresta semplice. I tratti più salienti sono la colorazione principale, la nera, e il fatto di avere due enormi orecchioni bianchi che ricoprono tutta la faccia a differenza della maggior parte dei polli che non ne ha. Gli allevatori tedeschi ed inglesi si sono concentrati alla fine degli anni '90 a salvare la razza, tenuta sulla soglia estrema dell'estinzione, fin dalla sua nascita, a causa della sua non popolarità ed alla perdita delle caratteristiche produttive.


    Difetti gravi
    Tracce di rosso nella faccia; colore dei tarsi diverso dal blu ardesia o nero; cresta del gallo piccola o piegata e con un numero maggiore o minore di punte. Cresta dritta nelle galline o piegata nei galli. Orecchioni troppo grossi e verrucosi tanto da ostacolare la vista. Denti della cresta troppo diseguali e poco definiti. Barbigli uniti, con pieghe sia verticali che orizzontali. Orecchioni colorati di giallo intenso o macchiati di chiazze di pelle rossa. Questi ultimi non devono coprire gli occhi. Mantello di colore bluastro, grigio-bianco o bianco-blu e senza riflessi verdognoli. Penne e piume ruvide. Zampe scagliose e dure. Le ossa non devono essere troppo grosse. Peso del gallo inferiore a kg2,1 e peso della gallina inferiore a kg1,7. Piumaggio scarso e scomposto, piumino chiaro.

    http://www.pollichepassione.it/razza.asp?id=1
    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/9/2013 10:08 PM]
  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 7/9/2013 11:01 PM
    Oltre alla Spagnola F.b. e la Minorca,vi sono altre antiche e rare razze di polli spagnoli come anche l'Andalusa,che è una bellissima razza ovaiola dalle uova bianche come tutte le altre razze spagnole e con un bellissimo colore del piumaggio blù ardesia,la Castigliana e la Catalana di Prat.
    Questi polli originari della madre patria Spagna,sicuramente oggi saranno molto rari.
    [SM=g7422]
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 7/9/2013 11:37 PM
    Hai dimenticato la più importante ...quella che somiglia alle Madonie e cioè la villafranquina .
    www.tri-tro.com/banco-de-semen-de-gallinas-espa%C3%B1olas/

    Ci sono anche i combattenti Spagnoli e altre razze minori in recupero.

  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 7/9/2013 11:50 PM
    Razze spagnole
    www.inia.es/gcontrec/pub/CATALOGO_INIA_Gallinas_129059638...

  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 7/10/2013 11:42 PM
    Re:
    cirasa72, 09/07/2013 23:37:

    Hai dimenticato la più importante ...quella che somiglia alle Madonie e cioè la villafranquina .
    www.tri-tro.com/banco-de-semen-de-gallinas-espa%C3%B1olas/

    Ci sono anche i combattenti Spagnoli e altre razze minori in recupero.


    Ma certamente oltre ha questi,c'è ne saranno pure tante altre antiche razze di Polli nelle zone interne della Spagna,come in tanti altri posti del mondo non ancora riconosciuti e come pure i nostri Polli locali delle nostre zone interne della Sicilia.
    [SM=g7422]


  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 7/11/2013 12:19 AM
    Solo che in Spagna a differenza dell'Italia i contributi dell'Unione Europea li usano ,hanno censito le razze e fatto il Dna .
    Nell'ultima scheda che ho messo vi è la descrizione genetica .
    In molti paesi questo è stato fatto in Italia pur avendo bellissime razze si cammina bendati e c'è poco interesse a valorizzare i polli autoctoni .

  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/11/2013 4:28 PM
    E' un PDF fantastico Giovanni, ne hai altri da postare? Arricchiremo il sito e inoltre ho un archivio digitale con tanti documenti sulla Spagnola, ci ho aggiunto pure questo che hai messo. CVurioso come in Spagna considerino autoctona la Livorno bianca...


    Tratto dal PDF:

    Descripción genética
    Lleva el gen E para plumaje totalmente negro y el gen
    melanótico (Ml). Es portadora de los genes id+ y W+
    para el color de las patas. El color blanco de la cara
    se debe a un pigmento derivado de la purina, y sólo
    aparece conforme las aves se van haciendo adultas
    (antes en los machos que en las hembras). Puede
    llegar a acumularse tanto pigmento que estorbe la
    vista. Es un carácter poligénico, y no se ha descrito
    ningún gen mayor. Tamaño efectivo de 105, a partir
    de 10 gallos y 50 gallinas en gallinero genealógico y
    15 gallos y 78 gallinas en gallinero no genealógico.
    Distancia genética: 0,31 (Leghorn Blanca).




    Descrizione genetica
    Prendete il gene E di piumaggio completamente nero e il gene
    melanico (Ml). Essa è portatrice dei geni id + e W +
    il colore delle gambe. Il colore bianco della faccia
    è dovuto ad un derivato del pigmento purina, e si mostra solo
    negli uccelli adulti.
    (Maggiormente nei maschi che nelle femmine). Può acumularsi molto pigmento che ostacola la
    vista. E 'un tratto poligenico e non è descritto
    nessun gene maggiore prevalente. Dimensione effettiva di 105, da
    10 galli e 50 galline nel pollaio e famiglia
    15 galli e 78 galline nel pollaio non familiari.
    Distanza genetica: 0,31 (Livorno bianca).


    Notare come la Minorca sia più vicina geneticamente alla Livorno che la Spagnola faccia bianca. Ottimo questo indice do distanza genetica, evidenzia il meticciamento e le impurità delle varie razze prendendo come riferimento la razza più comune, la Livorno. Dal PDF inoltre si evidenzia come il colore della faccia sia in realtà un tratto poligenico (non dovuto ad un solo gene e senza un gene prevalente) e dovuto ad un deposito di PURINA modificata e NON GUANINA, come descritto da studiosi italiani




    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/11/2013 4:40 PM]
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 7/11/2013 4:56 PM
    Se non ricordo male è del 2010 -E' stato fatto un grosso lavoro in Spagna il ministero dell'agricoltura ha censito i polli autoctoni e la Livorno bianca (il pollo più studiato al mondo ) è stato preso come riferimento del pollo mediterraneo ,per tutte le razze .
    Hanno ritrovato il gene della colorazione della Siciliana (ebc) per il quale sono stato criticato nella Prat bianca .
    Hai preso in pieno il discorso razze compatibili ,più è vicina una razza
    e più facile è incrociarla o presupporre un vecchio incrocio -
    Molti di questi studi sono pubblicati su riviste scientifiche .
    Un studio precedente 1996.
    [Edited by cirasa72 7/11/2013 5:15 PM]

  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 7/11/2013 5:16 PM

  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/11/2013 10:39 PM
    Altri PDF:


    http://forum.backyardpoultry.com/viewtopic.php?f=10&t=8021574

    http://www.rarebreedspoultry.com/rare_breed/Spanish_files/White-faced%20Black%20Spanish.pdf

    http://www.genetics.org/content/13/6/470.full.pdf






    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/11/2013 10:50 PM]
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/11/2013 10:45 PM
    Tu Giovanni sai qualcosa in merito all'origine di questa razza tramite la citata mutazione descritta nello standard?
    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/11/2013 10:51 PM]
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/11/2013 10:52 PM
    CAMPIONE EUROPEO DI COLORAZIONE. FOTO FIAV

    Notare l'assenza di colpo di pollice (solo una leggera piega) e regolarità della cresta. Il colore è nero intensissimo privo di bianco o grigio e con riflessi verdastri alla luce del sole. Becco leggermente ricurvo verso il basso e faccia completamente bianca e priva di peluria. Esemplare magnifico, lo pagherei a peso d'oro per averlo.
    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/11/2013 11:10 PM]
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/11/2013 10:58 PM
    CAMPIONE ITALIANO DI RAZZA. VOTO MB95. FOTO FIAV




    ... LA DIFFERENZA SI NOTA CON UN ESEMPLARE IMPERFETTO...

    Colpo di pollice e faccia non completamente bianca, anche se perfettamente liscia e morbida e un dentello troppo lungo della cresta.

    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/11/2013 11:09 PM]
  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/11/2013 10:59 PM
    Mamma mia quanto adoro questa razza! In un pdf è citato che ne esistono meno di 1000 allevamenti (e allevatori!) e sono prevalentemente inglesi...


    Tu Giovanni sai qualcosa in merito all'origine di questa razza tramite la citata mutazione descritta nello standard? (so che sei dubbioso sulle mutazioni)
    [Edited by Enrico(12) facciabianca 7/11/2013 11:07 PM]
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 7/12/2013 12:01 AM
    Quello so e che se allevi qualsiasi razza con orecchine bianco grande con tarsi grigi e molto facile avere un difetto nella faccia ,l'orecchione trapassa e la faccia è chiara ,spessa cosa con pelle scura
    tipo moroseta la faccia scura e zampe molto scure .
    Probabile che sia successo questo con questi polli e con selezione mirata hanno evidenziato un difetto che poi è diventato il pregio della razza .

  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/12/2013 12:11 AM
    Beh però la faccia è scura non bianca no?
  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 7/12/2013 12:20 AM
    Nelle moroseta è scura come la pelle e tarsi che sembrano inzuppati nell' inchiostro .
    Nella Spagnola guardando i pdf mi sono accorto che ha anche il gene del
    tarso rosa gene W+ che rende i tarsi bianchi e se in presenza di Id e grigio ardesia quindi presumo faccia chiara o rossa .

  • OFFLINE
    Salvo.A
    Post: 3,134
    Post: 2,172
    Registered in: 12/24/2012
    Location: CALTANISSETTA
    Vice Amministratore
    00 7/12/2013 11:28 AM
    Re:
    Enrico(12) facciabianca, 11/07/2013 22:52:

    CAMPIONE EUROPEO DI COLORAZIONE. FOTO FIAV

    Notare l'assenza di colpo di pollice (solo una leggera piega) e regolarità della cresta. Il colore è nero intensissimo privo di bianco o grigio e con riflessi verdastri alla luce del sole. Becco leggermente ricurvo verso il basso e faccia completamente bianca e priva di peluria. Esemplare magnifico, lo pagherei a peso d'oro per averlo.


    Enrico,sicuramente questo Gallo di Spagnola f.b. sarà più scelto ed originale e con tutte le caratteristiche della razza.
    Come sappiamo benissimo,in tutte le razze attraverso incroci hanno creato tantissimi inutili ibridi e li hanno fatti pure riconoscere, come tutti questi nuovi colori di inutili ibridi di Polli Siciliani creati addirittura dopo il 2000 e mai esistiti prima nella Madre Patria di Sicilia.
    Nella Madre Patria di Sicilia,esistono solo due colori di nostri Polli Siciliani Autoctoni.
    [SM=g7422]


  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/12/2013 7:19 PM
    Re: Re:
    Salvo.A, 12/07/2013 11:28:


    Enrico,sicuramente questo Gallo di Spagnola f.b. sarà più scelto ed originale e con tutte le caratteristiche della razza.
    Come sappiamo benissimo,in tutte le razze attraverso incroci hanno creato tantissimi inutili ibridi e li hanno fatti pure riconoscere, come tutti questi nuovi colori di inutili ibridi di Polli Siciliani creati addirittura dopo il 2000 e mai esistiti prima nella Madre Patria di Sicilia.
    Nella Madre Patria di Sicilia,esistono solo due colori di nostri Polli Siciliani Autoctoni.
    [SM=g7422]







    Ma infatti Salvo mi chiedo perché non si guarda nel territorio come erano originariamente i colori prima di sceglierli, ad esempio nelle stampe è menzionata pure una Spagnola faccia bianca di colore bianco e addirittura blu! Ma non se ne sa nulla, sarebbe bello avere più informazioni in merito..

    cirasa72, 12/07/2013 00:20:

    gene W+ che rende i tarsi bianchi e se in presenza di Id e grigio ardesia quindi presumo faccia chiara o rossa .



    Giovanni mi spiegheresti meglio l'ultimo tratto? È interessante non ho capito bene

  • OFFLINE
    cirasa72
    Post: 2,625
    Post: 1,346
    Registered in: 12/23/2012
    00 7/12/2013 8:19 PM
    Id è un inibitore della melanina dermica in pratica schiarisce di solito
    la pianta del piede ma influisce anche sulla carne ,probabile anche sulla faccia della spagnola .

  • Enrico(12) facciabianca
    00 7/12/2013 9:05 PM
    Il rosso quindi che relazione ha?
1