FUMETTI - Il Forum degli Eternauti Unofficial Aurea Forum: comics, libri, musica & chiacchiere assortite

1981

  • Posts
  • OFFLINE
    Carlo Maria
    Post: 18,123
    Post: 17,505
    Registered in: 9/28/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Clone del Ratto
    00 5/30/2013 2:48 AM
    -Si vota entro mercoledì 5 giugno, ore 23:59.
    -Il voto è modificabile, ma in quel caso si dovrà inserire un ulteriore post in cui si preciserà d'aver variato il proprio elenco e si sottolineerà quale sia stata la modifica (in modo d'agevolarmi).
    -In caso di pareggio finale, non si effettueranno spareggi: i titoli giunti primi a pari merito si spartiranno l'alloro.
    -Le due categorie in cui votare sono: miglior album e miglior brano.
    -Si può votare in entrambe le categorie o in una soltanto.
    -Si possono elencare fino a cinque titoli, a meno che non si dichiari d'usare un jolly, nel qual caso si potranno votare fino a 10 titoli (in entrambe le categorie, quindi fino a 20 nomi).
    -Valgono gli album in studio, gli ep e i live; non valgono le raccolte.
    -Non si possono votare opere liriche, di musica classica, jazz, rinascimentale o barocca et similia: dal blues in poi (per i generi esclusi faremo un torneo a parte, in calce a questo).
    -I titoli dovranno essere inseriti in ordine decrescente d'importanza: al primo verrà assegnato il numero massimo di punti, e poi via via a calare.
    -Durante tutta la durata della competizione si avrà diritto a 10 bonus.
    -Si deve considerare la data di pubblicazione. Vi prego di verificarla per evitare che il vostro errore si ripercuota magari sulla votazione di qualcun altro che voti quel titolo a sua volta.
    -Poiché errori di questo tipo potrebbero comunque verificarsi, se avete votato un titolo pubblicato magari in realtà l'anno prima, sarà vostro diritto modificare il vostro post nella discussione pregressa, anche se chiusa, e inserire il brano o l'album che credevate appartenere ad un'annata errata. Insomma... se a scontro terminato vi ricorderete di colpo di un album che vi piaceva e non avete inserito saranno cavoli vostri, mentre se pensavate invece che facesse parte di un'annata anziché di un'altra, potrete modificare.




    CLASSIFICA AGGIORNATA (4 VOTANTI: Takfir, Carlo Maria, rimatt1 e koala3)

    BEST ALBUM
    The Gun Club - Fire of Love 18 punti
    Brian Eno & David Byrne - My Life in the Bush of Ghosts 10 punti
    Tuxedomoon – Desire 9 punti
    Bauhaus - Mask 8 punti
    Franco Battiato - La Voce del Padrone 8 punti
    Medium Medium - The Glitterhouse 7 punti
    The Cure - Faith 6 punti
    Soft Cell ‎– Non-Stop Erotic Cabaret 6 punti
    The Police - Ghost In the Machine 5 punti
    Claudio Baglioni - Strada Facendo 5 punti
    King Crimson - Discipline 4 punti
    Birthday Party - Prayers on Fire 4 punti
    Fabrizio De André - Indiano 4 punti
    Rip Rig + Panic – God 3 punti
    U2 - October 2 punti
    Francesco Guccini - Metropolis 1 punto


    BEST SONG
    R.E.M. - Radio Free Europe 19 punti
    The Cure - Charlotte Sometimes 10 punti
    Claudio Baglioni - Strada Facendo 10 punti
    The Specials - Ghost Town 10 punti
    Luca Barbarossa - Roma Spogliata 9 punti
    Fabrizio De André - Se Ti Tagliassero A Pezzetti 8 punti
    Fabrizio De André - Fiume Sand Creek 7 punti
    Scritti Politti - The Sweetest Girl 7 punti
    Eduardo De Crescenzo - Ancora 6 punti
    Tom Tom Club - Wordy Rappinghood 6 punti
    Phil Collins - In the Air Tonight 5 punti
    Fabrizio De André - Hotel Supramonte 5 punti
    Queen & David Bowie - Under Pressure 5 punti
    Claudio Baglioni - Via 5 punti
    Laurie Anderson - O Superman 5 punti
    U2 - Gloria 4 punti
    Loretta Goggi - Maledetta Primavera 4 punti
    Dead Kennedys - Nazi Punks Fuck Off! 4 punti
    Vangelis - Chariots of Fire 3 punti
    King Crimson - Elephant Talk 3 punti
    Clash - This Is Radio Clash 2 punti
    Deutsch Amerikanische Freundschaft - Der Mussolini 2 punti
    Claudio Baglioni - I Vecchi 1 punto




    Takfir ha usato il suo 8° jolly, koala3 il suo 7°.
    [Edited by Carlo Maria 6/7/2013 8:37 AM]
  • OFFLINE
    Takfir
    Post: 2,315
    Post: 2,314
    Registered in: 9/30/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Assistente
    di Kalissa
    00 5/30/2013 10:46 PM
    Classifica Ufficiale

    Brian Eno & David Byrne - My Life in the Bush of Ghosts
    Tuxedomoon – Desire
    The Gun Club - Fire of Love
    Medium Medium - The Glitterhouse
    Soft Cell ‎– Non-Stop Erotic Cabaret
    Rip Rig + Panic - God
    King Crimson - Discipline
    Simple Minds - Sons and Fascination
    Franco Battiato - La voce del padrone
    The Stranglers - La Folie

    Quel che più è rimasto senza stare tanto a pensare.
    Poi indagheremo... [SM=x75024] [SM=x75024] [SM=x75024]



  • OFFLINE
    Carlo Maria
    Post: 18,123
    Post: 17,505
    Registered in: 9/28/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Clone del Ratto
    00 5/31/2013 1:24 PM
    Re:
    Takfir, 30/05/2013 22:46:

    Classifica Ufficiale

    Brian Eno & David Byrne - My Life in the Bush of Ghosts
    Tuxedomoon – Desire
    The Gun Club - Fire of Love
    Medium Medium - The Glitterhouse
    Soft Cell ‎– Non-Stop Erotic Cabaret
    Rip Rig + Panic - God
    King Crimson - Discipline
    Simple Minds - Sons and Fascination
    Franco Battiato - La voce del padrone
    The Stranglers - La Folie

    Quel che più è rimasto senza stare tanto a pensare.
    Poi indagheremo... [SM=x75024] [SM=x75024] [SM=x75024]






    Curioso! Questo che è l'anno in cui cito più gruppi post punk, m'aspettavo più convergenza con te, e invece la trovo altrove!

    La mia classifica degli album:
    Album
    Gun Club - Fire of Love
    Bauhaus - Mask
    Franco Battiato - La Voce del Padrone
    King Crimson - Discipline
    The Cure - Faith


    M'avevi detto che i Re Cremisi li rispettavi, ma non pensavo che me li avresti votati in pieni anni ottanta. Discipline è però proprio un signor disco... forse il migliore (o quanto meno il mio preferito) dopo il loro straordinario esordio. [SM=x74874]
    I Gun Club per me vincono ampiamente: un disco fantastico. E condividiamo anche Battiato ed il suo gioiello. Strano invece non vedere nella tua classifica Bauhaus e The Cure!
  • OFFLINE
    Carlo Maria
    Post: 18,123
    Post: 17,505
    Registered in: 9/28/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Clone del Ratto
    00 5/31/2013 6:56 PM
    Tra i brani di quell'anno, questo tormentone mi sta particolarmente sulle palle: [SM=x75021]

    Da Da Da

    Casualità, Paolo ti segnalo invece una recensione interessante di pochi minuti fa (Ondarock) su uno dei dischi che hai segnalato:

    Rip Rig + Panic
  • OFFLINE
    Takfir
    Post: 2,315
    Post: 2,314
    Registered in: 9/30/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Assistente
    di Kalissa
    00 5/31/2013 8:32 PM
    Re: Re:
    Carlo Maria, 31/05/2013 13:24:



    Curioso! Questo che è l'anno in cui cito più gruppi post punk, m'aspettavo più convergenza con te, e invece la trovo altrove!

    La mia classifica degli album:
    Album
    Gun Club - Fire of Love
    Bauhaus - Mask
    Franco Battiato - La Voce del Padrone
    King Crimson - Discipline
    The Cure - Faith

    M'avevi detto che i Re Cremisi li rispettavi, ma non pensavo che me li avresti votati in pieni anni ottanta. Discipline è però proprio un signor disco... forse il migliore (o quanto meno il mio preferito) dopo il loro straordinario esordio. [SM=x74874]
    I Gun Club per me vincono ampiamente: un disco fantastico. E condividiamo anche Battiato ed il suo gioiello. Strano invece non vedere nella tua classifica Bauhaus e The Cure!



    Robert Fripp, come Peter Gabriel e Brian Eno è una persona intelligente e uno sperimentatore vero.
    A vario titolo queste tre persone hanno saputo sfruttare la ventata di rinnovamento portata dalla new wave per realizzare progetti non solo in linea con i tempi ma anzi addirittura avanti rispetto ai tempi.
    E quindi in questi anni sono nella mia classifica.
    Anche se il 90% della loro copiosa produzione precedente e successiva non mi piace o non l'ho proprio mai sentito.
    In the Court of the Crimson King pur non avendolo messo in classifica all'epoca avevo chiaramente lasciato intendere che mi piaceva [SM=x74985] [SM=x74985]

    I Bauhaus e soprattutto i Cure sono tra i miei preferiti di sempre però i loro album del 1981, pur se validi, sono interlocutori e abbastanza sospesi tra ispirazioni diverse.
    Preludono a opere di altro spessore.
    Diciamo che non sono nella top 10 ma sarebbero finiti nella top 20.





  • OFFLINE
    Takfir
    Post: 2,315
    Post: 2,314
    Registered in: 9/30/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Assistente
    di Kalissa
    00 5/31/2013 8:40 PM
    Re:
    Carlo Maria, 31/05/2013 18:56:



    Casualità, Paolo ti segnalo invece una recensione interessante di pochi minuti fa (Ondarock) su uno dei dischi che hai segnalato:

    Rip Rig + Panic



    Sono proprio contento che tra tutte le vaccate che ristampano a getto continuo qualcuno abbia pensato a rispolverare seriamente i lavori dei Rip Rig + Panic.
    Per chi potrà conoscerli ma anche per me che i vinili originali me li sono venduti in tempi tossici [SM=x74895] e che i primi EP non riuscivo più a trovarli di qualità decente neanche in rete.




  • OFFLINE
    Takfir
    Post: 2,315
    Post: 2,314
    Registered in: 9/30/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Assistente
    di Kalissa
    00 6/2/2013 4:33 PM
    1981 – L’anno dei singoli viventi

    La storia della new wave è anche la storia di uno strano formato di disco, il 12”
    Ha il diametro di un LP ma può suonare, a seconda della scelta tecnica in fase di incisione, sia a 45 giri che a 33.
    In gergo si chiama Maxi Single, Mix, EP, a seconda della sua destinazione.
    Il Maxi single è un 45 giri che contiene più di due brani.
    Pezzi che non hanno trovato posto negli LP, versioni live, canzoni di durata molto diversa fra loro.
    Il Mix invece si distingue perché presenta versioni delle canzoni originali rimixate, spesso extended version che durano di più, sono arricchite di effetti, hanno la linea dei bassi esaltata e sono fatte apposta per le discoteche.
    Oppure alternative version, magari acustiche unplugged, o registrate in occasioni differenti da quelle dell’album.
    Famosissime in quel periodo le Peel Session, passaggio obbligato soprattutto in Inghilterra per ogni Band volesse entrare nel fondamentale circuito promozionale delle radio.
    L’EP invece viene chiamato anche minialbum perché è un LP a tutti gli effetti ma ci sono dentro meno canzoni.
    Lo usano i gruppi esordienti che non hanno in repertorio un adeguato numero di pezzi , oppure le band che hanno a disposizione materiale valido ma che per scelte estetiche o di contenuto stacca troppo da quello degli album.
    E’ una grandissima mole di materiale, che all’epoca non era neanche sempre facile trovare nel mercato regolare.
    Le tirature erano normalmente più limitate di quelle dei 33 e dei 45.
    Le radio edit le case discografiche le mandavano in omaggio alle emittenti di loro scelta.
    Si riconoscevano per l’angolo superiore sinistro tagliato, che significava che non erano destinate alla normale vendita.
    Stesso discorso per i mix riservati ai DJ.
    Ormai tutti gli album più famosi o significativi del periodo sono stati ristampati e rimasterizzati e i pezzi che erano nei 12” vengono messi come [Cbonus tracks, ma per fare un esempio che citava Carlo, se nessuno avesse deciso di ripubblicare nel 2013 il materiale dei Rip Rig + Panic diverse loro canzoni , anche ottime, sarebbero rimaste introvabili.
    Solo a volte messe in rete in registrazioni dirette dai vecchi vinili, che sono pure affascinanti ma hanno una qualità schifosa.

    The Specials - Ghost Town
    La loro canzone più bella.
    Lo ska, che è divertimento puro, qui rallenta e si fa malinconico e scoraggiato.

    Questa città sta diventando una città fantasma
    Tutti i club sono stati chiusi
    Questo posto sta diventando una città fantasma
    Le Bands non suonano più
    Sfidandosi sulla pista da ballo.
    Vi ricordate i bei vecchi tempi prima della città fantasma?
    Abbiamo ballato e cantato e la musica risuonava in ogni angolo della boomtown

    Questa città sta diventando come una città fantasma
    Perché la gioventù deve combattere contro se stessa ?
    Il Governo ha dimenticato i giovani negli sgabuzzini
    Questo posto sta diventando una città fantasma
    Non c’è nessun lavoro da trovare in questo paese
    E non si può andare in nessun altro
    E la gente è incazzata !


    Benvenuti negli anni 80 …

    The Cure - Charlotte Sometimes
    Uscita come singolo nel 1981 è una delle canzoni più belle dei Cure e inizialmente più difficili da trovare.
    In Italia il 45 non fu pubblicato e bisognava prenderselo d’importazione, girava solo in una compilation su cassetta.
    Finirà in una raccolta ufficiale solo nel 1986.

    R.E.M. - Radio Free Europe
    B Side: Sitting Still
    Debutto col botto dei R.E.M.
    Anche questo bisognava cercarlo col lanternino perché originariamente pubblicato per la piccolissima label indipendente Hib-Tone.
    Ma grazie al tam tam degli appassionati era già all’epoca molto ricercato.
    Finirà su 33 nel primo album della band, nel 1983.
    Anche il lato B è uno dei classici del gruppo.

    Scritti Politti - The Sweetest Girl
    Non esistono canzoni perfette.
    Ma certe ci vanno vicino.

    Tom Tom Club - Wordy Rappinghood
    Mentre la testa pensante dei Talking Heads si dedicava ad alchimie d’alta scuola con il guru Brian Eno il cuore pulsante e ritmico della band tirava fuori il lato più solare e giocoso.
    In Italia irrimediabilmente sputtanata da Mago G

    Laurie Anderson - O Superman
    Non solo estrema cura della musica ma anche del linguaggio gestuale.
    Anche se non è un pezzo facile era uno di quelli che Carlo Massarini passava in heavy rotation a Mister Fantasy, quindi abbastanza conosciuto in Italia.

    Dead Kennedys - Nazi Punks Fuck Off!
    Jello Biafra che si incazza con le frange fasciste che cercano di appropriarsi del punk.
    Il movimento è comunque sempre stato anarcoide.
    Ha usato simboli nazisti solo per scandalizzare e scioccare, come per lo stesso scopo ha usato riferimenti al terrorismo rosso.
    Sid Vicious a Paris
    Joe Strummer - The Red Brigade
    Scene tratte da The great Rock ‘n Roll Swindle e Rude Boy, per me da avere senza alcun dubbio in videoteca. Esistono sottotitolati in Italiano.
    I veri Skinheads, insieme ai Rude Boys, nascono alla fine degli anni sessanta tra i figli del proletariato bianco e le seconde generazioni degli immigrati neri.
    La definizione testa rasata infatti deriva dalla consuetudine dei primi immigrati giamaicani che, lavorando nei porti come scaricatori in condizioni igieniche precarie, si rasavano i capelli per difendersi dai pidocchi.
    Sono incazzati ma non più violenti di tanti altri gruppi, per lo più apolitici e comunque mai di destra.
    I Naziskin vengono creati dall’interpretazione, al solito semplicistica, distorta e deviante, delle televisioni che fanno di tutta l’erba un fascio e confondono tutto il movimento con i pochi Boneheads (teste d'osso) del National Front.
    Ma questa bufala bella e buona fuori dell’Inghilterra creerà tanti danni e un equivoco che dura ancora oggi

    U2 – Gloria
    Dovessi votarli con la testa di oggi non lo farei.
    All’epoca questo brano fu la sigla del nostro programma radio per almeno due tre mesi.



    Deutsch Amerikanische Freundschaft - Der Mussolini
    Live Version
    I tedeschi sono squadrati ma se escono di testa lo fanno per benino.

    Phil Collins - In the Air Tonight
    Fondamentale nella storia della musica degli anni ’80 perché è la colonna sonora della prima e unica volta che ho rimorchiato in discoteca.
    Tanto per chiarire lo spirito dei tempi la canzone me la ricordo, il nome della tipa no.

    Un paio di note.
    Quasi tutti i brani citati hanno il videoclip originale.
    Siamo entrati nell’era della music television
    Volete capire al volo se siete negli anni ’80 ?
    Guardate le pettinature.
    I capelli cotonati di Michael Stipe e Bono non hanno prezzo.
    Per tutto il resto c’è Mastercard…


    Fuori classifica.

    Clock DVA - 4 Hours (remixed)
    Si stanno allenando...

    The Psychedelic Furs - Pretty in Pink
    Questo per l’epoca era POP, adesso starebbe tranquillamente sopra alle migliori hit indie o alternative.

    John Foxx Europe - After the Rain
    Decisamente meglio John Foxx da solo che gli Ultravox senza di lui.

    Eurythmics - Never Gonna Cry Again
    Lei era già affascinante da morire...

    Duran Duran - Planet Earth
    Niente, e dico niente fa più anni ’80 di questa canzone.
    Da cui la montatura mediatica dei New Romantic

    Fun Boy Three - The Lunatics Have Taken Over the Asylum
    Black & White sound

    The Birthday Party - Nick The Stripper
    No comment [SM=x74932] [SM=x74894] [SM=x74936]

    23 Skidoo - The Gospel Comes to New Guinea

    E mò basta che se non mi alzo dal computer mi menano...
    [Edited by Takfir 6/2/2013 6:38 PM]



  • OFFLINE
    Carlo Maria
    Post: 18,123
    Post: 17,505
    Registered in: 9/28/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Clone del Ratto
    00 6/2/2013 6:49 PM
    Re:
    Oltre alla disamina perfetta e come al solito stra-interessante, questa volta hai citato anche diversi brani che conosco e che non avevo notato facessero parte di quest'annata.
    Ottimi spunti! [SM=x74927]
    Gli R.E.M. già avevo in mente di votarli, perché Radio Free Europe è davvero un signor brano. [SM=x74967]
    In the air tonight è l'unico brano di Phil Collins che amo: portò i Genesis da mega complesso prog, super tecnico a formazione pop ultra commerciale. Nella carriera solista proseguì sulla via del pop, ma questa mi piace proprio. [SM=x74968]
    I Cure quell'anno fecero per me un signor album, più di quanto hai detto in altro post.
  • OFFLINE
    Takfir
    Post: 2,315
    Post: 2,314
    Registered in: 9/30/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Assistente
    di Kalissa
    00 6/3/2013 10:15 PM
    Alice - Tramonto Urbano
    Bella la canzone, bella lei

    E poi anche se è del 1992...
    Alice - La recessione

    Pasolini...

    Una Storia sbagliata - Fabrizio De Andrè

    Stasera penso che nel 1981 leggevo Pasolini...

    Coil - Ostia (The death of Pasolini)

    Ianva - Piazza dei Cinquecento



  • OFFLINE
    Carlo Maria
    Post: 18,123
    Post: 17,505
    Registered in: 9/28/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Clone del Ratto
    00 6/4/2013 1:02 AM
    Singoli
    Fabrizio De André - Hotel Supramonte
    R.E.M. - Radio Free Europe
    Vangelis - Chariots of Fire
    Phil Collins - In the Air Tonight
    The Cure - Charlotte Sometimes



    Tre brani li hai citati tu, rinfrescandomi la memoria.
    Del Faber, io scelgo Hotel Supramonte, perché è uno dei brani più personali e drammatici di quest'artista stupendo.
    Infine, ci metto una colonna sonora che amo, il brano omonimo è una delle musiche da film migliori che ricordi. [SM=x74967]
  • OFFLINE
    rimatt1
    Post: 3,236
    Post: 3,236
    Registered in: 11/2/2008
    Fumettomane
    Collezionista
    di calendari
    della Gatta
    00 6/4/2013 3:45 PM
    ALBUM

    Gun Club - Fire of Love
    Birthday Party - Prayers on Fire
    The Police - Ghost in the Machine
    U2 - October
    Franco Battiato - La voce del padrone

    CANZONI

    Queen & David Bowie - "Under Pressure"
    REM - "Radio Free Europe"
    King Crimson - "Elephant Talk"
    Clash - "This Is Radio Clash"
    U2 - "Gloria"
  • OFFLINE
    Takfir
    Post: 2,315
    Post: 2,314
    Registered in: 9/30/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Assistente
    di Kalissa
    00 6/4/2013 10:34 PM
    Re: Re:
    Carlo Maria, 02/06/2013 18:49:


    I Cure quell'anno fecero per me un signor album, più di quanto hai detto in altro post.



    Ma Charlotte Sometimes non c'era...
    E io che non la sentivo da trent'anni adesso ci sto facendo l'indigestione. [SM=x75042] [SM=x75043]




  • OFFLINE
    koala3
    Post: 9,007
    Post: 9,001
    Registered in: 10/3/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    "Padrune" di Giuda
    00 6/5/2013 4:50 PM

    ALBUM

    Claudio Baglioni - Strada facendo
    Fabrizio De Andrè - Indiano
    Franco Battiato - La voce del padrone
    The Police - Ghost in the Machine
    Francesco Guccini - Metropolis


    CANZONI

    Claudio Baglioni - Strada facendo
    Luca Barbarossa - Roma spogliata
    Fabrizio De Andrè - Se ti tagliassero a pezzetti
    Fabrizio De Andrè - Fiume Sand Creek
    Eduardo De Crescenzo - Ancora
    Claudio Baglioni - Via
    Loretta Goggi - Maledetta primavera [SM=x74935]
    REM - Radio Free Europe
    Phil Collins - In the air tonight
    Claudio Baglioni - I vecchi

    Tengo a segnalare che il 1981 è stato letteralmente dominato dalla hit Il ballo del qua qua, intonato da Romina Power [SM=x75027]
    [Edited by koala3 6/5/2013 4:54 PM]
  • OFFLINE
    Carlo Maria
    Post: 18,123
    Post: 17,505
    Registered in: 9/28/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Clone del Ratto
    00 6/5/2013 6:37 PM
    Re:
    koala3, 05/06/2013 16:50:


    ALBUM

    Claudio Baglioni - Strada facendo
    Fabrizio De Andrè - Indiano
    Franco Battiato - La voce del padrone
    The Police - Ghost in the Machine
    Francesco Guccini - Metropolis




    'Sta cosa mi sconvolge... ma davvero Baglioni ti piace più di De André??????????????????????????????????????? [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998]
    [Edited by Carlo Maria 6/5/2013 6:38 PM]
  • OFFLINE
    Takfir
    Post: 2,315
    Post: 2,314
    Registered in: 9/30/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Assistente
    di Kalissa
    00 6/5/2013 10:16 PM
    Re:
    Takfir, 30/05/2013 22:46:

    Classifica Ufficiale

    Brian Eno & David Byrne - My Life in the Bush of Ghosts
    Tuxedomoon – Desire
    The Gun Club - Fire of Love
    Medium Medium - The Glitterhouse
    Soft Cell ‎– Non-Stop Erotic Cabaret
    Rip Rig + Panic - God
    King Crimson - Discipline
    Simple Minds - Sons and Fascination
    Franco Battiato - La voce del padrone
    The Stranglers - La Folie

    Quel che più è rimasto senza stare tanto a pensare.
    Poi indagheremo... [SM=x75024] [SM=x75024] [SM=x75024]



    Dopo aver indagato le sensazioni iniziali restano ma grazie a Carlo Maria qualche sostanziale cambiamento c'è...
    A dimostrazione che le convinzioni vecchie di trent'anni vanno riconfermate.
    Rilettura dei libri, rivisione (neologismo)dei film e riascolto dei dischi preferiti servono.
    E sono pure divertenti [SM=x74932] [SM=x74933]

    Brian Eno & David Byrne - My Life in the Bush of Ghosts
    Mea Culpa
    Help Me Somebody
    The Jezebel Spirit
    Nel villaggio globale le voci guida di commentatori radiofonici incoerenti ,predicatori esaltati, esorcisti deliranti si mescolano a suggestioni vocali africane e mediorientali e ci guidano nel dedalo sinuoso ed ipnotico del bosco dei fantasmi della musica che sale, insieme a sibili elettronici e fruscii di altre dimensioni.
    Il primo lato del disco è in assoluto il non plus ultra di questa pur fertile e variegata stagione musicale

    Tuxedomoon – Desire
    Incubus (Blue Suit)
    Desire
    I desideri sono incubi ?
    Gli incubi sono desideri ?

    The Gun Club - Fire of Love
    Di notte, al crocicchio tra punk, blues, rock, country.
    In calce la firma del patto con il Diavolo di Jeffrey Lee Pierce

    Medium Medium - The Glitterhouse
    So Hungry So Angry
    Further Than Funkdream
    A giudicare dalle ricerche in rete questo primo e unico album me lo ricordo quasi solo io
    Ma erano così affamati così arrabbiati…

    Soft Cell ‎– Non-Stop Erotic Cabaret
    Tainted Love
    Say Hello, Wave Goodbye
    Il cabaret erotico di Mark Almond usa i lustrini degli anni ’80 per stracciare la doppia vita e la tripla morale del nuovo borghese medio.
    Unisce l’incedere sintetico del dandy da synth pop di classe con l’aria surriscaldata dello studio 54.
    Non è più il travestitismo teatrale di Bowie e del Glam Rock ma la colonna sonora del più osceno porno show di lusso, dove il sesso si svela e si mescola in tutte le sue complesse risonanze e dissonanze.

    The Cure – Faith
    A riascoltarlo praticamente me lo ero scordato del tutto…

    Bauhaus – Mask
    Idem come sopra.
    Passion Of Lovers, Hollow Hills, In Fear Of Fear…
    Pensavo fossero tutte nel primo album.

    Rip Rig + Panic – God
    Shadows Only There Because The Sun
    Constant Drudgery Is Harmful To Soul, Spirit
    Free funk, free punk !

    King Crimson - Discipline

    Franco Battiato - La voce del padrone



  • OFFLINE
    koala3
    Post: 9,007
    Post: 9,001
    Registered in: 10/3/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    "Padrune" di Giuda
    00 6/5/2013 10:50 PM
    Re: Re:
    Carlo Maria, 05/06/2013 18:37:




    'Sta cosa mi sconvolge... ma davvero Baglioni ti piace più di De André??????????????????????????????????????? [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998]


    lo scopri ora? [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998]


  • OFFLINE
    koala3
    Post: 9,007
    Post: 9,001
    Registered in: 10/3/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    "Padrune" di Giuda
    00 6/5/2013 10:50 PM
    Re: Re:
    Carlo Maria, 05/06/2013 18:37:




    'Sta cosa mi sconvolge... ma davvero Baglioni ti piace più di De André??????????????????????????????????????? [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998]


    lo scopri ora? [SM=x74998] [SM=x74998] [SM=x74998]


  • OFFLINE
    Carlo Maria
    Post: 18,123
    Post: 17,505
    Registered in: 9/28/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Clone del Ratto
    00 6/6/2013 9:19 AM
    Ehm... qui Paolo però conteggio 12 singoli citati e non so quali riportare!

    Singoli
    The Specials - Ghost Town
    The Cure - Charlotte Sometimes
    R.E.M. - Radio Free Europe
    R.E.M. - Sitting Still
    Scritti Politti - The Sweetest Girl
    Tom Tom Club - Wordy Rappinghood
    Laurie Anderson - O Superman
    Dead Kennedys - Nazi Punks Fuck Off!
    Joe Strummer - The Red Brigade
    U2 – Gloria
    Deutsch Amerikanische Freundschaft - Der Mussolini
    Phil Collins - In the Air Tonight



    Raffina: sapevo, è ovvio, della tua passione per Baglioni, ma qui stiamo facendo i NOMI, non siamo più sulla teoria, bensì sull'applicazione concreta e vedere il Claudione tuo e Barbarossa davanti al Faber richiede l'utilizzo immediato di doppia razione di maalox! [SM=x74933] [SM=x74935] [SM=x75039]
  • OFFLINE
    Carlo Maria
    Post: 18,123
    Post: 17,505
    Registered in: 9/28/2001
    Moderatore
    (si fa per dire...)
    Clone del Ratto
    00 6/6/2013 9:30 AM
    Re: Re:
    Ho aggiornato la classifica!


    Takfir, 05/06/2013 22:16:



    Dopo aver indagato le sensazioni iniziali restano ma grazie a Carlo Maria qualche sostanziale cambiamento c'è...

    The Cure – Faith
    A riascoltarlo praticamente me lo ero scordato del tutto…

    Bauhaus – Mask
    Idem come sopra.
    Passion Of Lovers, Hollow Hills, In Fear Of Fear…
    Pensavo fossero tutte nel primo album.




    Ne ero certo! [SM=x74927] [SM=x74927] [SM=x74927] [SM=x74927]
  • OFFLINE
    Fog
    Post: 7,616
    Post: 7,569
    Registered in: 10/12/2001
    Moderatore Ottimo
    Tautologo di sinistra

    Vittima della koalessa
    "Padrune" di Giuda
    00 6/6/2013 6:45 PM
    Retrò-gusto
    Takfir, 05/06/2013 22:16:



    Il cabaret erotico di Mark Almond usa i lustrini degli anni ’80 per stracciare la doppia vita e la tripla morale del nuovo borghese medio.
    Unisce l’incedere sintetico del dandy da synth pop di classe con l’aria surriscaldata dello studio 54.
    Non è più il travestitismo teatrale di Bowie e del Glam Rock ma la colonna sonora del più osceno porno show di lusso, dove il sesso si svela e si mescola in tutte le sue complesse risonanze e dissonanze.




    Confessalo: quanto ti stai divertendo ad inventarti tutte 'ste stronzate? [SM=x74933] [SM=x74985]
1